PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Medina di Marrakech: le 10 Migliori Cose da Vedere

Medina di Marrakech: le 10 Migliori Cose da Vedere

Con le sue antiche mura, oltre 20 enormi porte e un cortile centrale, nella medina di Marrakech le persone continuano a vivere uno stile di vita tradizionale.

Nessuna visita di Marrakech può dirsi completa senza almeno una giornata trascorsa qui a camminare tra i vicoli tortuosi, cercando di scoprire i suoi gioielli nascosti, visitando i caotici souk, i suoi negozi di souvenir e immergendosi nella cultura locale.

medina-marrakech-cosa-vedere

Marrakech è divisa in città vecchia, la Medina, circondata dalle mura, e la città nuova che è totalmente differente. La maggior parte delle cose da vedere a Marrakech si trova appunto nella Medina.

Informazioni utili

mappa-medina-marrakech

Prima di parlare di cosa vedere nella Medina di Marrakech, ci sono alcune cose che dovresti sapere.

La Medina di Marrakech ha un sacco di fascino, ma qualcuno potrebbe trovarla “impegnativa” sia per la difficoltà ad orientarsi, sia per i venditori che possono essere davvero insistenti con i turisti, fino a diventare terribilmente fastidiosi.

Personalmente non reputo la Medina di Marrakech un luogo pericoloso, ma fai comunque attenzione soprattutto ai borseggiatori e stai attento a fotografare le persone, potrebbe essere una cosa sgradita ai locali.

Fai inoltre attenzione alle fregature che qualche losco individuo potrebbe cercare di rifilarti, come la visita gratuita alle concerie. In realtà verrai poi portato in un negozio di pelli e sarà difficile riuscire ad uscirne senza comprare nulla (diventeranno così insistenti da essere psicologicamente violenti), oppure ti verrà chiesto comunque un pagamento.

marrakech-medina-informazioni

Di Balate Dorin / Shutterstock

Il mio consiglio è quello di partecipare a qualche visita guidata. Avere una guida ti farà sentire più tranquillo, non correrai il rischio di perderti, potrai fare domande per conoscere meglio la cultura marocchina e i venditori se c’è una guida sono molto meno insistenti (e nessuno si prenderà il rischio di proporti qualche fregatura se sei accompagnato da qualcuno del posto).

In pratica te la godrai davvero fino in fondo, senza preoccupazioni.

L’offerta di tour guidati è enorme. Personalmente ti consiglio QUESTA VISITA guidata (in ITALIANO) che ti accompagna per ben 3 ore alla scoperta non solo delle cose migliori da vedere, ma anche attraverso la storia della città raccontandone segreti e misteri.

Se vuoi fare un altro tour davvero figo invece QUESTO tour della Medina DI NOTTE è una scelta interessante, ma la guida non è in italiano.

La scelta migliore comunque è optare per QUESTO TOUR PRIVATO in ITALIANO: non solo è personalizzabile, ma se sei con amici o con la famiglia risparmi anche tantissimo (il tour costa 60 euro, quindi 15 euro a persona se siete almeno in 4).

La Medina è anche una delle zone migliori dove dormire a Marrakech. Anche se lungo le stradine c’è caos dalla mattina alla sera, nella Medina si trovano i Riad più belli ed è incredibile come, appena si varca la soglia del proprio Riad, il caos scompaia totalmente, e ti ritroverai in un ambiente di calma e tranquillità, rimanendo comunque nel cuore della città.

Questa mia guida su com’è dormire in un Riad e come sceglierlo, potrebbe tornarti utile.

Io ho dormito nel Riad Matins De Marrakech che, oltre a un ottimo rapporto qualità/prezzo e una posizione invidiabile e centrale, ha anche una terrazza meravigliosa sul tetto (con piscina).

Cerca di metterti scarpe comode: camminerai tantissimo tra pozzanghere, cacche di asino e buche per cui opta per qualcosa che abbia un buon grip. Ricordati anche di vestirti in maniera adeguata alla cultura islamica, soprattutto se sei una donna eviterai situazioni che potrebbero essere spiacevoli.

Dopo queste poche ma essenziali informazioni è ora di parlare di cosa vedere nella medina di Marrakech!

1 – Piazza Djema El Fna

medina-marrakech-djema-el-fna

Di Matej Kastelic / Shutterstock

Non si potrebbe cominciare a raccontare cosa vedere nella medina di Marrakech senza partire dalla sua celeberrima piazza principale: Djemaa El Fna, una pletora di attività dall’alba fino a tarda sera, è il cuore pulsante della città.

Preparati a una vera e propria immersione nel fascino indiscusso di questa piazza, dalle donne che dipingono l’henné, agli incantatori di serpenti, dalle scimmie acrobate ai ballerini. E bancarelle. Tante bancarelle.

Vedrai gente del posto che vende di tutto, dai tappeti e vestiti alle spezie e alle erbe. Vedrai i turisti che si fanno strada a fatica attraverso le numerose bancarelle che vendono alcuni piatti tradizionali marocchini, come la milza di cammello, la testa di pecora o tramezzini al fegato.

djema-el-fna-marrakech

Di Andocs / Shutterstock

Cerca di immergerti fino in fondo in questa atmosfera frenetica ma contemporaneamente stai attento alle fregature!

Un consiglio: troverai sicuramente qualcuno che ti metterà in braccio una scimmietta o qualche animaletto esotico per fare la foto (e ti chiederà poi un pagamento).

Cerca di evitare: questi piccoli amici, per quanto teneri, sono sfruttati a livello turistico. Vedere le piccole scimmiette con lunghe e pesanti catene al collo, è una delle cose che mi ha più messa a disagio durante la mia visita a Marrakech.

Consiglio da vero PRO

Quasi tutti i bar e locali intorno alla piazza hanno una terrazza panoramica da cui sorseggiare un tè alla menta mentre osservi la piazza. Ma se stai cercando IL balcone, quello da cui fare la foto iconica della piazza devi andare al “Le Gran Balcon du Café Glacier“. Cerca di non prendere da mangiare, il cibo non è il migliore. Opta per un’altra consumazione.

2 – Palazzo Bahia

palazzo-bahia-medina-marrakech

Di saiko3p / Shutterstock

Non lasciarti ingannare dall’ingresso senza pretese, dietro il cancello troverai una piacevole sorpresa. Il Palazzo Bahia merita una visita per la sua incredibile architettura e le incantevoli camere con soffitti a mosaico e intagli in pietra decorata.

Quando entrerai potresti avere un deja vù: sembra di essere catapultati direttamente all’interno dell’Alcazar di Siviglia in Andalusia!

Il palazzo, un paradiso quando il clima di Marrakech è molto caldo, è riccamente decorato; le piastrelle multicolori, i tetti di ceramica verde, gli archi gialli e blu brillanti e i giardini del cortile pieni di gelsomini e cipressi sono un sogno per i fotografi.

Se vuoi imparare un po’ di storia del Palazzo Bahia, sarebbe una buona idea prendere parte a un TOUR GUIDATO IN ITALIANO, la guida sarà fin troppo felice di comunicarti le sue conoscenze.

3 – Medersa Ben Youssef

medina-marrakech-medersa-ben-youssef

Di Anibal Trejo / Shutterstock

Uno degli edifici più belli della città: la  Medersa Ben Youssef, ex scuola coranica più grande e più bella di tutto il Marocco. I suoi design barocchi, le piastrelle zellij dai colori vivaci e le sculture in legno ti stupiranno.

Puoi prenderti il ​​tuo tempo e assaporare l’atmosfera tranquilla mentre vaghi per i numerosi corridoi stretti oppure godendoti le piacevoli viste sul cortile centrale dai livelli superiori.

Ogni centimetro di questo splendido sito storico è stato riccamente decorato ed è uno dei migliori esempi di arredamento e architettura marocchina in circolazione.

4 – Hammam!

hammam-marocchino

Di aleks333 / Shutterstock

Per chi non sa come funziona realmente un hammam, dovrebbe immaginare questo: molta acqua, un massaggio insaponato, vapore caldo, un’esfoliazione leggermente aggressiva e un massaggio energico.

A Marrakech, vivere l’ hammam è parte integrante dell’esperienza turistica.

Ora, scegliere il giusto hammam dipende molto dal tuo budget. Se ti senti pronto a viverlo con la gente del posto, puoi trovare piccoli hammam sparsi in tutta la medina (di solito lontano dalle aree turistiche) che costano circa 10 dh per entrare, con costi aggiuntivi per uno scrub (15-30 dh) e un massaggio (50 – 100 dh).

Se non ti senti pronto e preferisci un’esperienza molto più lussuosa adatta ai turisti, prendi in considerazione uno dei migliori hammam di Marrakech.

Assicurati di prenotare in anticipo perché sono incredibilmente popolari e potresti non trovare posto.

È anche possibile prenotare questa esperienza Hammam molto apprezzata online.

5 – Le Porte delle Mura

mura-medina-marrakech

Di freeshot / Shutterstock

Le mura che circondano la Medina furono costruite nel 12° secolo per proteggere le persone che abitavano la città dagli attacchi delle popolazioni berbere.

Le mura rimangono come l’icona della città e coprono oltre 10 km con oltre 20 imponenti cancelli che circondano la città vecchia. Non perderti Bab Agnaou, la porta principale e la più bella.

Altre porte che vale la pena vedere sono Bab er Rob (porta del succo d’uva), Bab Doukkala, Bab Berrima, Bab Debbagh (porta dei conciatori) e Bab El Khemis (porta del giovedì)

Le mura sono fiancheggiate da siepi, giardini e panchine e sono un bel posto per fare una passeggiata o un giro in calesse al tramonto, quando le mura prendono quel colore che ha dato a Marrakech il titolo di “Ville Rouge”.

6 – Moschea della Koutoubia

moschea-koutubia-marrakech-medina

Di Jose Ignacio Soto / Shutterstock

Punto di riferimento della città, la Moschea della Koutoubia è la più grande di Marrakech e il suo minareto, decorato con piastrelle di ceramica e archi curvi, è visibile da miglia di distanza.

In un mondo in cui le città fanno a gara per avere i grattacieli più alti e dove le costruzioni si espandono a vista d’occhio sia in altezza che in larghezza, le città antiche possono perdere un po’ di ciò che le rende così speciali.

Questo tuttavia non succede a Marrakech, una città protetta da antiche leggi locali che stabiliscono che nessun edificio può essere più alto di una palma.

È questo decreto che rende la moschea della Koutoubia, situata nel cuore della medina, un’attrazione turistica e un punto di riferimento straordinario della città.

La moschea è circondata da splendidi giardini con rose, aranci e palme che forniscono ombra dal sole di mezzogiorno e sono quindi un ottimo posto in cui concedersi una sosta durante dalla visita e dal caos della Medina nelle ore più calde della giornata.

Off-limits per tutti tranne i musulmani, il suo minareto, visibile a circa 30 chilometri di distanza, cattura lo sguardo e domina l’orizzonte.

7 – Museo di Marrakech

Fermati al Museo di Marrakech del XIX secolo e abbraccia la pace e la tranquillità mentre passeggi tra archi e colonne, splendidamente decorati con mosaici colorati e apprezzandone l’arte marocchina, sia antica che nuova.

Non dimenticare di prendere un tè alla menta al bar fuori!

8 – Tombe Saadiane

tombe-saadiane-marrakech-medina

Di Jon Chica / Shutterstock

Le tombe saadiane sono il luogo in cui sono sepolti oltre 100 principi e Ahmed el Mansour, sultano della dinastia Saadi.

Se il sultano saadiano Ahmed al-Mansour Eddahbi non ha risparmiato sul suo ultimo luogo di riposo, un magnifico mausoleo decorato con piastrelle vivide, calligrafie arabe e intricati intagli, ha anche costruito bellissimi memoriali per onorare la vita di coloro che gli erano vicini.

Costruì sontuosi mausolei con marmo e oro, piastrelle e intricati lavori in legno. Ha creato un luogo di riposo di una bellezza disarmante. Coloro che avevano il più grande favore del sultano furono sepolti più vicino al centro del complesso.

Altri furono sepolti nei vasti giardini di aranci profumati.

Non sorprende che questo luogo sereno di incredibile bellezza sia una delle cose più popolari da vedere non solo nella Medina di Marrakech, ma anche in tutto il Marocco.

Ad essere sinceri le tombe Saadiane si trovano appena fuori la Medina di Marrakech, in Rue de la Kasbah, vicino alla Moschea della Koutoubia.

È meglio cercare di arrivare presto per evitare le folle dei turisti.

9 – Souk

souk-medina-marrakech

Di doleesi / Shutterstock

Perdersi nei souk di Marrakech fa parte del divertimento, ma se ti sembra troppo, allora assumi una guida la prima volta che entri, perché potrebbe aiutarti non solo a orientarti, ma anche ad avere una visita più tranquilla.

I souk sono generalmente molto affollati e sono uno dei territori di caccia preferiti dai borseggiatori. Fai attenzione alle cose di valore che porti con te.

Se vuoi provare ad affrontare da solo il labirinto di vicoli pieni di tessuti e vestiti colorati, ceramiche, souvenir, lanterne (potrei andare avanti per ore ad elencare tutto quello che puoi trovare qui) una buona guida cartacea con mappa della Medina di Marrakech ti aiuterà a non perderti.

Questi elencati qui sotto sono solo una parte dei souk di Marrakech che meritano una visita.

Uno dei souk più grandi e popolari della città Souk Semmarine è uno di quei mercati in cui puoi trovare veramente di tutto, dagli indumenti alle pasticcerie alle ceramiche e ai tappeti berberi.

Conosciuto anche come il Souk delle spezie, il Souk Ableuh si trova appena fuori dalla Jemaa El-Fnaa.

Se come a me, ti piace riempirti le tasche di spezie (oppure portarne un po’ come regali agli amici a casa) qui troverai tonnellate e tonnellate di spezie ed erbe aromatiche a prezzi molto convenienti.

Se cerchi frutta secca, mandorle e noci, Souk Kchacha è il mercato che devi visitare. E mentre c’è un’abbondanza di meravigliosi prodotti alimentari in mostra, le date, i fichi, le olive, le noci e le mandorle sono particolarmente buone.

I panorami, i suoni e gli odori dei souk invaderanno ogni fibra del tuo essere, è un’esperienza da non perdere.

Ti piacciono le lampade marocchine? Al Souk Haddadine potrai scegliere tra migliaia di lanterne in diverse forme, colori e design e potrai anche avere qualcosa su misura per te.

Ben noto per la sua straordinaria gamma di gioielli, in particolare i disegni berberi tradizionali e replica, il Souk Siyyaghin merita di sicuro una visita anche se non ti consiglierei di acquistare gioielli costosi qui.

10 – Maison De La Photographie

maison-de-la-photographie-medina-marrakech

Di stesilvers / Shutterstock

All’interno di questo piccolo edificio c’è una collezione davvero eccezionale di fotografia di strada e ritrattistica che toglie il respiro, tra cui alcuni splendidi scatti di oltre 150 anni fa.

Se hai un interesse come me per la fotografia, o semplicemente vuoi un’istantanea delle tradizioni e delle persone del Marocco, la Maison de la Photographie è un posto da non perdere assolutamente (per me si è rivelato una delle cose preferite da fare nella Medina di Marrakech).

Ho trascorso ore qui, concedendomi anche un po’ di tempo per un tè alla menta nel bar sul tetto, un posto con probabilmente una delle migliori viste in città!

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.