PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Asia e Medio Oriente > Cosa vedere in Iran in una sola settimana

Cosa vedere in Iran in una sola settimana

– Posted in: Asia e Medio Oriente

Una settimana è troppo poco per tutte le cose che ci sono da vedere in Iran. Non fraintendetemi, non voglio dire che non ci dovete andare, ma semplicemente che potreste valutare di spendere un pochino di tempo in più oppure pianificare per bene in maniera da ottimizzare il poco tempo a disposizione.

iran-cosa-vedere

Moschea dello Shah in Piazza dell’Imam – Esfahan

Anche se campeggiare in uno dei meravigliosi deserti oppure visitare Palangan nel Kurdistan iraniano sono due esperienze che vi consiglierei assolutamente di non perdere,  in una sola settimana è comunque possibile farsi un’idea di tutto quello che questo incredibile paese ha da offrire al viaggiatore.

I bus VIP notturni sono il modo migliore per viaggiare in Iran perchè permettono di ottimizzare gli spostamenti e di risparmiare tempo prezioso da dedicare alla visita delle città. Gli autobus sono comodi, sicuri e si riposa abbastanza bene, anche se chiaramente non è come dormire in un letto.

Da Teheran a Shiraz ci sono svariati autobus che partono alla sera e arrivano alla mattina presto, l’ultimo intorno alle 23, ma gli orari possono cambiare ed è quindi meglio informarsi prima chiamando la stazione o recandocisi durante la giornata per acquistare i biglietti in anticipo.

Da Yazd a Esfahan il viaggio dura circa 5/6 ore ed è meglio quindi prendere il bus alla mattina presto o nel tardo pomeriggio, mentre ci sono bus che da Esfahan arrivano direttamente all’areoporto internazionale di Teheran, ma bisogna pianificare bene il tragitto: un contrattempo potrebbe far perdere il volo di ritorno.

Teheran

iran-cosa-vedere-teheran

Una delle facciate del Golestan Palace di Teheran

Teheran è a mio avviso una città brutta, caotica e affollata, sempre congestionata dal traffico e dallo smog e attraversare la strada è sicuro come cercare di attraversare un campo minato facendo moonwalker. Vero è che qualcosa di interessante da vedere si trova, ma un giorno per visitarla potrebbe essere sufficiente.

Situato nel cuore della città vecchia e nella zona più povera di Teheran, il Golestan Palace è uno dei migliori esempi dell’architettura della dinastia Qajar in tutta la città. Appena varcati i suoi cancelli il traffico e il caos che ovunque regna a Teheran diventano uno sbiadito ricordo.

teheran-cosa-vedere-golestan

Dettagli di una facciata al Golestan Palace

Se si vuole visitare anche il Bazar di Teheran conviene farlo prima o dopo la visita al Golestan, dal momento che si trova giusto dall’altra parte della strada.

Poco tempo ma cinture nere di shopping? Se sì non potete assolutamente perdervi questo post di Angela sui migliori Bazar dell’Iran!

Visto che sono appassionata di storia invece del Museo dei Gioielli, che si trova all’interno del caveau della Banca Centrale dell’Iran e che c’era stato caldamente consigliato, abbiamo scelto di visitare il Museo della Santa Difesa, un museo moderno ed interattivo che accompagna il visitatore indietro nel tempo alla guerra durata 8 anni tra Iran e Iraq. Tutt’ora sono contenta della scelta perchè l’ho trovato interessantissimo.

Shiraz e Persepolis

iran-cosa-vedere-persepolis

Panorama sull’antica città di Persepoli

Due giorni sono il minimo da dedicare a quella che secondo me è la città più bella dell’Iran soprattutto grazie alla sua atmosfera da le Mille e una Notte. Se si arriva con il bus alla mattina si ha tempo sufficiente per andare in hotel a farsi una doccia e partire alla scoperta della città, oppure per prenotare un tour e visitare Persepolis che è un must-see di questo viaggio. Io valuterei la seconda opzione, in maniera tale da non perdersi lo spettacolo della Moschea Nasir-ol-Molk al mattino del giorno seguente.

In questo articolo trovate le 5 cose (più una) da non perdere a Shiraz.

Yazd

Se avete una sola settimana di tempo purtroppo dovrete rinunciare a qualcosa e questo qualcosa è uno dei due o tre giorni che Yazd meriterebbe.

iran-cosa-vedere-yazd

Le Torri del Vento nel panorama di Yazd

La città vecchia, un magnifico esempio della cultura Zoroastriana, con le case e i muri completamente fatti di paglia e fango, è affascinante e ho speso intere giornate a perdermici e scoprire ad ogni angolo qualcosa che mi strappasse un wow dalle labbra: un cortile fiorito, una moschea, un ottimo ristorante.

Durante il giro della città ci si può fermare a visitare la famosa Jame mosque, bella soprattutto alla sera quando svetta contro il cielo stellato completamente illuminata, il Tempio del FuocoAmir Chakhmagh che si trova poco distante dal Museo dell’Acqua ma che ho trovato molto diverso dalle oasi di pace mostrate dalle fotografie sul web a causa della strada supertrafficata che passa proprio lí accanto. La fontana in fronte al complesso era in ristrutturazione e in quel momento tutta l’area era un cantiere a cielo aperto con auto strombazzanti che sfrecciavano da ogni parte.

torri-del-silenzio-yazd

Una delle due Torri del Silenzio appena fuori la città di Yazd

Molto interessante è stata invece la nostra visita al Museo dell’acqua, un museo dedicato alla costruzione dei qanāt, ovvero i canali che portavano l’acqua dalle montagne fino in città. Così come sono da non perdere anche le Torri del Silenzio, dove nella cultura zoroastriana i corpi dei defunti venivano posti per essere purificati prima del riposo definitivo.

Chiamate badghir  in persiano, le Torri del Vento erano un ingegnosissimo sistema di raffreddamento delle case della città. Erano una specie di camino che catturava il vento e lo incanalava all’interno delle case per rinfrescarle.

Gli esempi migliori di Torri del Vento si trovano proprio qui, a Yazd. Noi per vederle siamo saliti sulle due torri del complesso di Amir Chakhmaq al tramonto.

Esfahan

imam-square-esfahan

La pace sublime di Piazza dell’Imam

I Persiani chiamano Esfahan (o Isfahan)  Nesfe Jahan che significa “Metà del Mondo” e due giorni sono il minimo per andare alla scoperta di questa città che sebbene oggi sia moderna e caotica, ad ogni angolo  rivela tracce del suo glorioso passato.

La Piazza Naqsh-e Jahan di Esfahan (chiamata anche Piazza dell’Imam, o Piazza dello Shah) è semplicemente imperdibile per l’atmosfera di pace quasi sublime che si respira. Noi l’abbiamo amata soprattutto al tramonto quando le cupole delle moschee si colorano dei raggi dorati del sole e le persone si affollano sui prati ed intorno alle fontane per incontrare gli amici, fare due chiacchiere o semplicemente rilassarsi.

Moschea-Sheikh-Lotfollah

Interno della Moschea Sheikh Lotfollah nella Piazza dell’Imam

Piazza dell’Imam

Il suo bazar è ottimo per le cinture nere di shopping, soprattutto se si ha intenzione di acquistare un tappeto persiano antico. I negozi di tappeti di Esfahan sono gli unici che ho visto in tutto il paese nei quali si potesse pagare con carta di credito e la qualità dei tappeti in vendita, seppure molto costosi, è davvero la migliore in assoluto. Oltre ai preziosi tappeti, nel bazar si trova veramente di tutto, dai souvenir turistici alle spezie, agli accessori per la casa, insomma qualsiasi cosa si possa immaginare. Ho passato un’intera giornata passeggiando e fermandomi a guardare i banchi straboccanti di oggetti per comprare alla fine solo uno schiaccianoci!

Uno dei miei posti preferiti in città è sicuramente Kakh-e Chehel Sotun, un pavillion fronteggiato da una lunga piscina e costituito da 20 colonne: curiosamente Chehel Sotun significa “40 colonne” ma il nome si riferisce alle sue 20 colonne più il loro riflesso nella piscina.

iran-cosa-vedere

La Moschea Sheikh Lotfollah in Piazza dell’Imam

Definito il Ponte più bello del mondo, Sio-o-se Pol  (Ponte dei 33 Archi) purtroppo sta perdendo la caratteristica che lo rendeva così particolare: alla sera con gli archi illuminati si rifletteva nell’acqua del fiume sottostante creando una copia perfetta di sè stesso. Ahimè, il fiume ha sempre meno acqua e si pensa che presto sarà completamente asciutto.

esfahan-bazaar

Un’artigiana lavora l’argento nel bazaar di Esfahan

Questo post non intende essere completamente esauriente sulle cose che ci sono da vedere in Iran e nelle sue splendide città, ma ho raccolto qui quello che secondo me merita di più e che si deve visitare assolutamente.

Chiaramente sono apertissima alle vostre idee per cui se avete qualcos’altro che secondo voi vale assolutamente la pena vedere in Iran, lasciatelo nei commenti!

Ti Potrebbero anche piacere:

libri sull'Iran
cosa mettere in valigia
viaggi avventura iran
13 comments… add one
dueingiro

Martina, Martina, volevo darti una buona notizia. Che è grazie ai tuoi articoli che avremmo, o meglio, IO 😀 ho deciso che l’Iran dovrebbe essere la nostra prossima meta di ottobre!!
Un bellissimo articolo, che se devo essere sincera, non ho letto troppo in maniera dettagliata, perchè lo farò quando avremo comprato il biglietto e quindi mi metterò seriamente a studiare.
Comunque Persepolis era nella nostra lista ed anche io sarei per i bus notturni piuttosto che per gli aerei interni…
Ora, con un anno un pò complicato per noi come questo, spero solo riusciamo a prenderlo sto biglietto aereo!
Intanto grazie (mi son già letta varie volte tutti gli altri articoli 😀 ) ciauuu Chiara

martina santamaria

Ciao!! Beh non posso dirvi altro se non “Ottimascelta”.. l’Iran è uno dei miei posti del cuore eh eh eh…spero che voi abbiate più di una settimana per tutte le cose che ci sono da vedere nell’antica Persia! Fatemi sapere quando comprate il volo 😀
un abbraccio
PS. eh vi capisco, anche io anno complicato….

Paola

Paese crudo e difficile, ma con un fascino incredibile. Una settimana forse è poco ma hai riassunto tutto ciò che vorrei vedere. E forse anche di più.

martina santamaria

Ciao Paola, difficile per chi ci vive, ma facile da viaggiare… L’Iran è un paese come pochi per l’accoglienza che le persone sanno riservare ai viaggiatori 🙂
E riguardo al fascino…pochi paesi ne hanno uguale 😉

Marco Lovisolo

Ma lo fai apposta? ;o))
Beh sai che ho qualche “impegno” per cui non potrò dedicare all’Iran un mese, come vorrei. Un tragitto di una settimana o poco più sarebbe l’ideale. Mi fa piacere notare che, più o meno, era il giro che avevo intenzione di fare io, con l’esclusione di Teheran.

martina santamaria

Ah ahhh ciao Marco!! Come stai? Si ammetto l’ho fatto apposta 😉 Scherzi a parte ho pensato di scrivere questo post proprio perchè tante persone che mi contattano via mail mi dicono che possono dedicare all’Iran una sola settimana e mi chiedono cosa vedere in quei pochi giorni. L’itinerario che ho scritto è quello più classico in assoluto, resto dell’idea che l?ran meriterebbe come dici tu un mese, ma se non si può stare di più questo secondo me è l’assaggio migliore che si possa avere 😉 Ma allora hai deciso? Parti? Daiii…Go Go Go!

Sara

Ciao Martina,approfitto della tua disponibilità per una info.Stiamo organizzando un viaggio fai da te di 12 giorni a fine aprile con le mete classiche Teheran Kashan Esfahan Yazd Persepolis e Shiraz.Noi siamo abituati a girare da soli,ma non siamo mai stati in medio oriente…secondo te conviene prendere delle guida per girare le cittá?Io preferirei di no, ma non siamo mai stati in medio oriente e in molti diari di viaggio ne leggo.Grazie per il consiglio!

Emarti

Ciao Sara, scusa il ritardo a sono in Patagonia e ho pochissimo wifi…allora secondo me a meno che tu non voglia conoscere tutto della storia puoi fare a meno della guida! L’Iran e’ un paese dove le persone sono super gentili e quindi trovi sempre qualcuno disposto a spiegarti le cose che vedi 🙂

Sara

Grazie mille. Aspettiamo con ansia il tuo nuovo racconto di viaggio dalla Patagonia!!

stef

Ciao Martina!Io andrò in Iran 10 giorni, sono pochissimi lo so. Preferisco vedere poco ma con calma, senza stressarmi. I tuoi articoli mi sono serviti molto, complimenti per il blog!

Emarti

Fai benissimo Stef, vedrai ti piacerà tantissimo! Grazie, sono felicissima che ti siano stati utili, buon viaggio!

Alain

ciao bellissimo post. Volevo chiederti una cortesia: come è possibile organizzarsi con i bus? Io ho una settimana e vorrei far combaciare tutto ma non ho alcun riferimento agli orari di partenza dei bus dalle varie città. Come potrei fare?

Emarti

Ciao Alain scusa il ritardo ma sono fuori Italia. Non c è modo di prenotare prima i bus ti conviene andare alla mattina in stazione e comprare i biglietti direttamente. Una settimana è poca per L Iran la cosa migliore è prendere un volo da Teheran a Shiraz e poi spostarti da lì con il bus
Ciao!!!

Leave a Comment