PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Europa > Visita alla Sagrada Familia: 6 Errori da Evitare e Consigli Utili

Visita alla Sagrada Familia: 6 Errori da Evitare e Consigli Utili

– Posted in: Europa

La visita alla Sagrada Familia (Temple Expiatori de la Sagrada Família) è sicuramente un must per chi trascorre qualche giorno a Barcellona, una delle città più visitate d’Europa.

La Sagrada Familia è senza ombra di dubbio il capolavoro di Antoni Gaudí, il massimo esponente del modernismo catalano e non c’è da stupirsi se migliaia di persone vogliono visitarla ogni giorno.

visita-sagrada-familia

Tuttavia io per prima ho fatto 6 semplici errori che hanno reso la prima delle mie visite alla Sagrada Familia meno piacevole di quelle successive e visto che scrivo questo blog ho deciso di elencarveli in maniera che voi possiate ottenere il massimo.

Li ho annotati qui insomma, in maniera che voi possiate non ripeterli e possiate avere il meglio da una delle visite più indimenticabili di Barcellona.

6 errori da evitare nella visita alla Sagrada Familia

sagrada-familia-interno

1.NON acquistare prima i biglietti

Come ho detto, la Sagrada Familia è di gran lunga l’attrazione più visitata in città e, senza esagerare, una delle più visitate in tutta l’Europa!

Migliaia di persone fanno la coda ogni giorno per vedere il capolavoro dell’interno di questa opera eccezionale.

Suona terrificante vero?

Non ti preoccupare! Basta prenotare i biglietti in anticipo online!

Una delle domande che ci si pone più spesso è: quanto tempo prima bisogna prenotare i biglietti?

Beh, in alta stagione e nei weekend sarebbe meglio prenotare almeno una settimana prima, se non volete rischiare di non trovare più disponibilità o di non trovare gli orari e i giorni che per voi sono i migliori.

Nei giorni invece infrasettimanali invece è sufficiente prenotarli dai 5 ai 3 giorni prima.

NOTA: alcune card di Barcellona NON ti consentono di saltare le file, è un
equivoco in cui spesso si cade. Ti danno libero accesso ad alcune attrazioni, ma sempre da fare in coda con tutti gli altri e non le trovi consigliate in questo post.

2. NON Prenotare un tour guidato

La Sagrada Familia è piena di significati e segreti e piccoli dettagli: vale davvero la pena prenotare un tour con una guida che vi racconti ogni cosa.

Io per prima sono una che spesso vado senza un tour guidato e poi mi pento e soprattutto qui la prima volta che ci sono andata ho capito che errore avevo fatto e facendo finta di niente passavo vicino alle guide per carpire più informazioni possibili. La visita senza una guida è davvero un peccato!

Se il budget non vi consente di prendere parte a un tour con una vera guida, c’è l’opzione della visita con audio guida che costa meno ed è comunque interessante anche se non avrete la possibilità di fare domande.

Suggerimento da Genovese pura: portate con voi un paio delle vostre cuffiette e potrete condividere l’audioguida tra due persone però shhhhh io non vi ho detto niente 😉

Qui di seguito trovate 4 opzioni di biglietti e tour disponibili:

Attenzione: se partecipate ad un tour guidato cercate di arrivare all’appuntamento almeno con 15 minuti di anticipo. La folla è grande e avrete il tempo necessario per trovare la vostra guida senza problemi. Ricordatevi che se arrivate tardi i biglietti non sono rimborsabili!

3. NON visitare la Sagrada Familia al tramonto

Detto che la cattedrale è affascinante in ogni momento della giornata, se non la visitate al tramonto vi perdete tantissimo per il semplice fatto che la luce dorata che entra dalle vetrate viene riflessa in mille bagliori. In quei momenti la luce è davvero magica!

4. NON dedicare sufficiente tempo alla visita

Anche se il tempo è poco e dovete correre per tutte le cose da vedere a Barcellona, cercate di tenervi almeno un’ora e mezza per la visita alla Sagrada Familia e aggiungeteci un’altra mezz’ora se prendete il tour che vi permette di salire sulle sue torri.

A parte il tour completo che le include nella visita, le torri non sono visibili con il biglietto standard, ma dovrete aggiungerci un altro biglietto.

5. NON portare la macchina fotografica

Forse non lo avete notato ma le foto della Sagrada Familia in questo post non sono mie. Questo perché sta furbona della sottoscritta ha deciso di “viaggiare leggera” e di non portare la macchina fotografica. Le foto con il cellulare sono venute una schifezza (anche perché il mio smartphone non è certo il massimo)

Voglio dire, chi diavolo può essere così scemo (io) da non portare la macchina fotografica quando va a visitare l’attrazione principale di Barcellona?

Quindi, assicuratevi di prendere la macchina fotografica e di caricare il telefono e non fate il mio stupido errore che ancora oggi mi sto mangiando le mani per le foto che avrei potuto fare!

6. NON indossare abbigliamento appropriato

Secondo il sito ufficiale della basilica si dovrebbe rispettare il codice di abbigliamento per le chiese cattoliche, che è lo stesso per uomini e donne:

Cappelli e berretti dovrebbero essere rimossi prima di entrare nella basilica
(se non richiesto per motivi religiosi o medici). Dovresti indossare una camicia, una camicetta, una maglietta o una giacca appropriata che copra le tue spalle e la schiena e l’ombelico. I pantaloni e le gonne dovrebbero coprire al di sotto della metà della coscia. Non sono ammessi indumenti trasparenti o scollature profonde e non si può andare scalzi.

In realtà il codice di abbigliamento non è rigorosamente applicato ed è comune vedere persone che indossano canottiere e pantaloncini. L’unica eccezione è la cripta.

Personalmente penso che sia meglio seguire le regole (sempre!) e rispettare il codice di abbigliamento piuttosto che rischiare di essere allontanati o mancare di rispetto ad un luogo religioso.

Consigli utili per la Visita alla Sagrada Familia

sagrada-familia-torri

Ok, io odio le code. Così qui vi ho suggerito 4 modi per evitare stress basati sulla mia esperienza personale così non perderete tempo ad essere frustrati in fila con altre migliaia di persone invece che godervi la visita.

Biglietti online e tour

Comprate i biglietti per la Sagrada Familia prima della vostra visita, come vi ho scritto prima e ricordatevi di arrivare puntuali (meglio con 15 o 20 minuti di anticipo) perché se arrivate tardi i biglietti non sono rimborsabili!

Tenete conto che anche se comprate i biglietti prima comunque dovrete fare una breve fila con tutti quelli che hanno comprato i biglietti prima come voi. Ma no panic, in genere queste code sono molto veloci (al massimo 15 minuti invece che le ore che vi aspettano se comprate i biglietti direttamente li).

Biglietti online: se acquistate i biglietti online, potete entrare nella Sagrada Familia attraverso un’entrata sulla Nativity Facade (facciata della Natività), il lato della chiesa che si trova di fronte al parco con lo stagno. Questo ingresso è infatti riservato alle persone con i biglietti online.

☞ Clicca per acquistare il biglietto Sagrada familia Salta la fila

Ripeto non fate tardi perché rischiate di non entrare e di non essere rimborsati!

Tour guidati: Anche qui avrete entrata preferenziale e salta la fila.

Comunque oltre a questo la cosa migliore di un tour è che avrete una guida a vostra disposizione che oltre a raccontarvi tutti i segreti della cattedrale potrà rispondere alle vostre domande.

☞ Clicca per acquistare Sagrada familia con guida in italiano!

Attenzione! Se acquistate il Barcelona City Pass avrete oltre al biglietto gratuito anche entrata salta la fila, ma non avrete l’entrata alle torri che dovrete acquistare separatamente!

Tour privato: oltre a tutti i benefit dei tour guidati vi permette di visitare la Sagrada Familia senza alcuna fretta oltre ad avere la guida a vostra totale e completa disposizione invece che condividerlo con altri turisti.

Inoltre questo tour vi permette di stare nella cattedrale il tempo che volete e sarete quindi liberi di visitarla alla velocità che preferite e trascorrere all’interno il tempo che volete.

Acquistare il Barcelona City Pass

Il Barcellona City Pass unisce in un solo biglietto (che non dovrete neanche stampare ma potete avere sul vostro cellulare) le maggiori attrazioni di Barcellona. Dovrete anche qui inserire il periodo in cui volete effettuare le visite, ma troverete poi tutto prenotato per voi e dovrete solo mostrare il biglietto sul vostro smartphone.

Per sapere se vi conviene oppure no, ho fatto io il calcolo.

Il Barcelona City Pass include:

  1. Entrata alla Sagrada Familia con opzione salta la fila e audioguida (il cui costo è altrimenti 29 euro)
  2. Entrata al Parc Guell (circa 7 euro)
  3. Transfer da e per l’areoporto di El Prat (15 euro)
  4. Bus Hop On Hop off (25 euro)
  5. una serie di sconti del 20% su numerose altri luoghi di interesse di Barcellona (tra cui casa Battló, Casa Milá, Camp Nou e molte altre) e sulla tessera Hola BCN per i trasporti pubblici.

Clicca per vedere ☞ cosa è incluso nel Barcelona City Pass

Insomma per una persona, se visita tutto quanto lo sconto è abbastanza considerevole (circa 15 euro a testa, e insomma per una famiglia non è certo poco!)

Vale la pena salire sulle torri?

Senza alcun dubbio la parte più memorabile della visita alla Sagrada Familia è la visita all’interno delle navate, guardando il soffitto a volta alto 45 metri e circondato da sottili colonne ad albero immerse nella luce colorata delle vetrate della basilica.
Detto questo, un sacco di persone si chiedono se vale la pena visitare le torri della Sagrada Familia. E dovreste chiedervelo anche voi e per due motivi ben precisi:

  1. Se avete paura come me delle altezze e soffrite di vertigini, potreste non vivere proprio un momento entusiasmante una volta che si raggiunge la passerella che collega le torri.
  2. La discesa dalle torri può essere un’esperienza claustrofobica. Non c’è un ascensore che scende dalle torri, quindi dovrete scendere una lunga serie molto stretta di scale a cavatappi. Insomma se soffrite a stare negli spazi stretti, questa soluzione potrebbe non fare per voi.

I panorami dalle torri comunque sono incredibili e diversi tra loro: le Torri della facciata della Passione offrono una visione migliore dell’oceano, quelle della facciata della Natività della catena montuosa alle spalle di Barcellona.

Tenete anche conto che i biglietti per visitare le torri costano quasi il doppio del biglietto di ingresso di base (€ 29 anziché € 15) quindi, se non avete molto budget, pensateci due volte.
Comunque, una volta chiarite le cose precedenti, la visita alla Sagrada Familia è un’opportunità irripetibile, quindi io ne approfitterei al massimo visitando anche le torri e facendo una visita guidata.

☞ Clicca per acquistare Sagrada familia con audioguida e accesso alle torri

sagrada-familia-torri

La Sagrada Familia è accessibile alle sedie a rotelle?

Sì, la Sagrada Familia è accessibile su sedia a rotelle. L’entrata accessibile è di fronte alla torre della Passione dove c’è una rampa che porta all’ingresso della navata.

C’è anche una rampa verso il piccolo museo nel seminterrato della chiesa.
Le torri non sono accessibili in sedia a rotelle a causa della rampa di scale fino all’ascensore.

Gli utenti di sedia a rotelle e un accompagnatore hanno diritto all’ingresso gratuito che deve essere prenotato in anticipo sul sito ufficiale della Sagrada Familia. All’arrivo, potrebbe essere richiesto un documento che accrediti la disabilità.

Anche la stazione della metropolitana Sagrada Familia è accessibile ai disabili. Quando scendete in metropolitana ci sono delle indicazioni per il sollevamento dalla piattaforma. Ci sono due ingressi al livello della strada, uno dei quali ha un ascensore.

Tutti gli autobus pubblici di Barcellona sono dotati di rampe per l’accesso ai disabili.

Come arrivare e orari

Metro: Linea II (linea viola) e Linea V (linea blu) stazione Sagrada Familia

Orari: Da Ottobre a Marzo dalle 9:00 alle 18:30
Da Aprile a Settembre dalle 9:00 alle 20:00
Chiuso il pomeriggio del 25 Dicembre, 1 e 6 Gennaio

Se avete altri consigli sulla visita alla Sagrada Familia, lasciateli nei commenti, saranno utili per altri viaggiatori!

Ti Potrebbero anche piacere:

barcellona-cosa-vedere
spagna del nord in moto
0 comments… add one

Leave a Comment