PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Visita al Camp Nou: Consigli Utili ed Errori da Evitare

Visita al Camp Nou: Consigli Utili ed Errori da Evitare

Il Camp Nou (Campo Nuovo) è lo stadio più capiente di Spagna e di tutta Europa: vanta una capacità di ben 99354 spettatori.

Venne inaugurato nel 1957 per il Futbol Club Barcelona, club storico che mise le sue radici il 22 ottobre 1899 grazie ad un annuncio pubblicitario di Hans Gamper sul giornale Los Deportes.

camp-nou-visita

Hans Gamper ebbe un riscontro positivo e il primo incontro tenutosi al Gimnasio Sole il 29 novembre registrava 11 giocatori presenti. Alla nascita del Futbol Club Barcelona venne eletto come primo presidente Walter Wild e alla fine del 1899 il club contava già 32 soci.

In seguito alla fondazione del Futbol Club Bacelona nacquero altri club calcistici, tra cui il suo eterno rivale: il Real Madrid. Hans Gamper prese ispirazione dalle società calcistiche svizzere di cui fece parte per
decidere il colore della divisa detto “blaugrana” e per lo stemma del suo nuovo Club, nonostante nel 1910 indisse una gara durante la quale venne realizzato lo stemma attuale.

Fino al 2001 lo stadio era noto ufficialmente come Estadi del Futbol Club Barcelona. In seguito, un referendum tra i soci del club decretò il cambio del nome in Camp Nou, denominazione con la quale l’impianto era indicato informalmente dal 1957, anno della sua costruzione in sostituzione del vecchio stadio di Les Corts.

Visita al Camp Nou: come si svolge?

Visita dello stadio

camp-nou-spogliatoi

Di Photojungle / Shutterstock

Il tour dello stadio è un’esperienza veramente emozionante che può coinvolgere sia chi è amante e tifoso sfegatato del calcio, sia chi è meno interessato, siccome una struttura di tali dimensioni non può che
destare un enorme stupore.

Dagli spalti al bordo campo, la prospettiva cambia da dare i brividi!

I turisti che scelgono d’inoltrarsi in questa visita possono percorrere passo per passo il percorso dei calciatori e sentirsi per un giorno dei campioni!

Attenzione SPOILER!

Se vuoi sapere prima cosa ti aspetta, guarda questo video della visita al Camp Nou ma occhio che ti rovini la sorpresa 🙂

Se vuoi saperne di più, ma senza sapere già tutto prima, continua a leggere!

Il percorso di visita conduce fin dentro gli ampi spogliatoi, nei quali si trova una vasca idromassaggio utile ai giocatori per il benessere dei loro muscoli.

Dopodiché si passa dalla cappella fino all’emozionante tunnel
d’ingresso al campo.

Non sentite l’adrenalina scorrervi nelle vene? Non vi percorre un fremito d’eccitazione nel vedere, dal buio del tunnel, la luce dell’ingresso al campo?

Si giunge, quindi, all’entrata che affaccia su quel campo a dir poco grandioso. La sua vastità colpisce inevitabilmente.

Su quel prato, a bordo campo, è possibile sedersi sulle panchine della squadra e dello staff.

Nessuno vieta di fare un giro a bordo campo, quando invece non ci si può entrare effettivamente. Credo sia comprensibile.

Il percorso continua, stavolta a salire, verso gli stand dai quali si può godere una spettacolare vista panoramica. Qui si visitano le tribune degli spettatori (sia mai che non ci tornerete a fare il tifo!), la tribuna presidenziale, con grande onore, ed infine la tribuna Stampa per i giornalisti.

Quest’ultima ha una grande capienza, può contenere infatti 192 giornalisti della Stampa, 2 canali televisivi e circa 28 cabine radiofoniche. Ora nei panni dei curiosi giornalisti, si può percorrere il corridoio riservato alle interviste (chissà quante volte avrete visto in sfondo quelle mura!).

Infine, dopo aver ascoltato, grazie all’audio guida, la storia della struttura, è possibile verificare tutto coi propri occhi nel già citato Museo dell’ F.C. Barcellona.

Visita del Museo

museo-camp-nou

Watcharit Kong / Shutterstock

Allo stadio ed in particolare al Barcellona Calcio è dedicato un vero e proprio museo, che si trova al suo interno : il Museo Fútbol Club Barcelona.

Il museo venne inaugurato nel 1984 sotto la presidenza di Josep Lluís Núñez (al quale è ufficialmente intitolato). Il percorso espositivo porta i visitatori a ripercorrere la storia del club attraverso numerose opere d’arte e un archivio ricco di documenti, video e immagini riguardanti la storia integrale della squadra.

Il Museo del Barcellona ripercorre la storia del club catalano dalla sua nascita, nel 1899. Il Barça è uno dei club di maggior successo nella storia del calcio nonché uno dei portatori di bandiera della Catalogna.

Il suo valore è contenuto nel suo motto “Mes que un club” – “Più di un club”.

Il museo è portatore e conservatore fedele della loro infinita lista di successi, dovuti ai suoi giocatori, il suo gioco, i suoi allenatori, così come il posto che occupa nella società catalana.

Nel museo si trova “la sala dei trofei” dove è possibile ammirare anche vari trofei od oggetti personali dei grandi nomi che hanno fatto parte della squadra nel corso della sua storia (questo è ancora più emozionante dopo aver avuto la possibilità di calpestare l’erba su cui prima sono passati proprio questi idoli).

Dietro le vetrine, con solo un vetro a separarvi da loro, si trovano trofei come le coppe dei venticinque campionati, le 30 Coppe di Spagna, le 5 Leghe dei Campioni, le 4 Coppe dei Vincitori… successi intramontabili.

Uno spazio in questo museo è dedicato a Lionel Messi (la sala Messi) e ai suoi palloni d’oro.

Inoltre è, ancora, possibile inoltrarsi in un tour interattivo grazie alle numerose installazioni multimediali, quali touch screen giganti, installazioni sonore (comprese le colonne sonore dei giorni di gioco) e statistiche storiche.

La visita in toto dura un’ora e mezza.

Di seguito potrete trovare alcune informazioni utili per quanto riguarda prezzi, pacchetti, orari e metodi pratici e comodi per raggiungere il Camp Nou.

Consigli Utili ed Errori da evitare

visita-camp-nou-consigli

Di Ioan Panaite / Shutterstock

Che tu decida di fare un tour o che tu decida di andare a vedere una partita (se ci riesci, vai!) ho da darti qualche consiglio in maniera che tu non commetta qualche errore che possa in qualche modo compromettere la tua visita (non ti preoccupare, sarà comunque un’esperienza memorabile!)

1 – Porta la tua macchina fotografica

Se riesci porta la tua macchina fotografica. Attenzione che le foto “senza impegno” che ti verranno fatte sono a pagamento e costano anche care. Se riesci cerca di fartele da solo.

2 – Non comprare i souvenir nel negozio dello stadio

Va bene, con l’entusiasmo della visita sarai tentato di acquistare qualche “ricordo” da portare a casa e se hai dei bambini molto probabilmente non potrai sottrarti alle loro richieste. Il negozio è probabilmente una delle parti più nuove e più curate dell’intero stadio e questo aiuta a spendere i propri soldi.

Lascia che io sia sincera con te: non c’è assolutamente nulla di male (l’ho fatto anche io, acquistando la felpa del Boca Junior allo stadio di Buenos Aires!) a comprare qualcosa, ma sii consapevole che le cose che acquisterai sono probabilmente più costose che comprarle su Amazon a questo link.

3 – Porta acqua e qualche snack

Esattamente come il negozio dei souvenir del Barcelona FC, così i punti di ristoro all’interno del Camp Nou sono più cari di quelli all’esterno (anche i bar intorno allo stadio, ben consapevoli, aumentano un po’ i prezzi).

Porta dell’acqua e qualche snack per sopperire a crisi di sete e fame durante la visita.

4 – Non visitare il museo nei giorni delle partite

Non venire nei giorni delle partite. L’accesso agli spogliatoi e al tunnel è chiuso per ovvi motivi, in quanto i giocatori stanno per entrare in campo!

Tuttavia, questo è il momento migliore per visitare il Camp Nou, quindi sarebbe un peccato non andarci. Soprattutto perché il prezzo del biglietto rimane lo stesso, ma l’atmosfera è tutta un’altra cosa!

5 – Visitalo al mattino

L’ora migliore per la visita è al mattino presto, appena apre. Soprattutto evita di andarci verso le 11 che è l’ora di punta: è proprio in questo momento che arriva la maggior parte dei gruppi. Quindi vieni non appena l’orario di apertura o all’ora di pranzo.

Potrai comunque trovare coda all’ingresso ma troverai meno persone all’interno.

6 – Risparmia acquistando i biglietti online

Hai due modi per acquistare il biglietto per il Camp Nou: alla biglietteria e online.

Acquistare alla biglietteria non è una buona opzione. Così come altre attrazioni a Barcellona (vedi i biglietti per la Sagrada Familia o Casa Batllo) le code potrebbero essere molto lunghe.

Inoltre se compri i biglietti online hai uno sconto di oltre 2 euro!

Quale biglietto scegliere?

camp-nou-experience

Di Stanislau Palaukou / Shutterstock

Sono diversi i tipi di tour del Camp Nou che potete scegliere. Fate attenzione a quello che acquistate perché non tutti includono le stesse cose.

Camp Nou Experience salta-coda

Se acquisti online il biglietto per la Camp Nou Experience, esso ti viene inviato via e-mail e comprende : la visita dello stadio Barcellona (spogliatoi, tunnel, campo, sala stampa, stadio), la visita del Museo del Barcellona, la Sala dei Trofei, l’area multimediale, la sala Messi.

In tale opzione è possibile o meno specificare la data, in base alla data i prezzi possono cambiare, come è possibile aggiungere un audio guida al costo di 5€.

Camp Nou Experience più Bus turistico per un giorno

Con questo biglietto potrete beneficiare non solo della visita al Camp Nou (completa, sopra descritta), ma di un’intera giornata tra i tre percorsi offerti dall’autobus, con 45 fermate nei principali luoghi d’interesse della città.

Inoltre con tale linea è possibile scendere direttamente di fronte al Camp Nou, comodità che altri mezzi pubblici come la metro non possono offrire.

Il prezzo parte da 58€ per gli adulti e per i bambini dai 4 ai 12 anni 38€. Come opzione è possibile aggiungere anche Casa Vicens e il biglietto dell’aerobus dall’aeroporto di Barcellona al Centro città.

Visita guidata del Camp Nou con uno specialista del Barça

Tale visita è insieme a una guida ufficiale del Barça! Grazie alla sua esperienza potrà rispondere ad ogni curiosità più particolare e dettagliata!

Questa particolare visita dura due ore, anziché un’ora e mezza ed è arricchita da video e foto scelti in esclusiva per te!

Il costo varia in base al numero e l’età delle persone partecipanti :
Se vi sono 10 persone:
58€ per adulto (14-70 anni)
53€ bambino 6-13 anni e senior più 70 anni
Mentre a partire da 11 persone:

43€ per adulto (14-70 anni)
35€ bambino 6-13 anni e principali più 70 anni

Come fare per vedere le partite del Barcellona?

partite-fc-barcellona

Di Natursports / Shutterstock

Scusate, ma questa è la mia opzione preferita. Amo le esperienze e questa senza dubbio è una di quelle!

Sicuramente vedere una partita del FC Barcellona è una di quelle esperienze che non dimenticherai mai più. Va organizzata un pochino prima, ma attenzione, evita di acquistare i biglietti con più margine di 2 settimane, cioè fino alla conferma ufficiale della data e dell’ora.

Orari per visitare il Camp Nou

Da lunedì a sabato : 10.00 – 18.30
Domenica e festivi : 10.00 – 14.30
Dal 2 aprile al 7 ottobre :
Da lunedì a sabato : 10.00 – 20.00
Domenica e festivi : 10.00 – 14.30

Come arrivare

camp-nou-come-arrivare

Di 4kclips / Shutterstock

il Cam Nou si trova in avenida d’Arìstides Maillol (per arrivarci è comodo usare la metro, le fermate più vicine sono Palau Reial, linea verde
L3 oppure Badal, linea blu L5).

Metro : Palau Reial, Maria Cristina y Les Corts (linea 3), Bandal e Collblanc (linea 5)
Autobus: linee 7, 15, 33, 43, 54, 56, 57, 59, 63, 67, 70, 72, 24, 25, 28, 113, 157.

Dall’aeroporto di Barcellona al Camp Nou

Questa è una di quelle informazioni delle quali io avrei bisogno. Mettete che state seguendo in finale di Champions League la vostra squadra del cuore (io credo che il Genoa lì non lo vedrò mai, ma magari voi sarete più fortunati) e che dobbiate andare direttamente dall’aeroporto di Barcellona al Camp Nou.

A Barcellona l’aeroporto è El Prat, ma molti voli low cost arrivano su Girona che è lontana dal centro di Barcellona.

Da El Prat

camp-nou-mappa

Se siete più di una persona valutate l’opzione di prendere un taxi che non dovrebbe costarvi più di 30 euro. Sicuramente questo è il modo più comodo e veloce.

Opzione 1 – puoi prendere l’Aerobus fino a Plaza Catalunya o Plaza d’Espagna e poi da li la linea della metro verde fino a Badal, Collblanc, Les Corts, o Maria Christina (queste fermate vanno tutte bene)

Opzione 2 – il modo più economico (anche veloce a seconda del Terminal dove arrivi) è quello di prendere il treno R2 fino alla stazione di Sants e da lì prendere la metro verde fino alle stazioni di Les Corts o Maria Christina.

Da Girona

L’aeroporto di Girona si trova a 100 km da Barcellona e quindi è assolutamente sconsigliato atterrare li se si vuole andare direttamente al Camp Nou. Da tenere in considerazione anche che l’aeroporto non si trova nella città di Girona e quindi bisogna arrivare anche in centro.

Detto questo da girona, volenti o nolenti è necessario arrivare nel centro di Barcellona e poi andare al Camp Nou. Per arrivare al centro di Barcellona qui potete acquistare il trasporto in bus. Questo bus vi lascia alla stazione di Barcellona Nord, da lì è necessario prendere la metro.

Hotel vicini al Camp Nou

Ci sono molti hotel più o meno vicini al Camp Nou. Qui sotto ne trovate 3 di fascia di prezzo diversa, ma tutti così vicini da poter raggiungere lo stadio a piedi (fondamentale se guardate la partita e poi volete andare direttamente a dormire…c’è pieno di gente che rientra con la metro).

Se invece volete stare in una zona più centrale allora potete leggere il mio post sulle zone migliori dove dormire a Barcellona.

Hotel Alguer Camp Nou: a soli 500 metri dallo stadio del Barcellona questo hotel a gestione familiare è un’ottima opzione economica. Le camere sono senza troppe pretese, ma pulitissime e dotate di bagno privato. Valutata ottima la sua posizione, vicino alla fermata della metro, dalla quale si prende anche la metro (L9 sud) diretta per l’aeroporto El Prat.

Per i giovani che cercano un ostello con camerate condivise e che costi poco, senza però rinunciare alla pulizia, il Feetup Yellow Nest Hostel Barcelona è una scelta TOP. La colazione è inclusa, il wi-fi è gratuito e la reception aperta 24/24.

Chi cerca invece qualcosa di fascia più alta dovrebbe dare un’occhiata al Hotel Sofia Barcelona – in The Unbound Collection by Hyatt che offre tutti i confort di un hotel di lusso e un servizio di prima classe. Per chi ama avere un’esperienza esclusiva!

camp-nou-barcellona-pin
0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.