PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Europa > Stoccolma, cosa vedere e 4 cose davvero insolite da fare

Stoccolma, cosa vedere e 4 cose davvero insolite da fare

– Posted in: Europa

Si Stoccolma è cara. Ma il cibo è delizioso ed è talmente bella che pochi giorni non bastano.

In ogni caso ho cercato di raggruppare in questo articolo cosa vedere a Stoccolma e 4 cose da fare insolite per vivere in questa città un’esperienza indimenticabile ipotizzando un itinerario di 3 giorni.

stoccolma-cosa-vedere

Stoccolma, la mia capitale del nord preferita!

La prima cosa che ho fatto appena arrivata a Stoccolma è stato andare subito al Visitor Center in Sergel Torg per reperire materiale su cosa vedere in città, dove mangiare, itinerari e luoghi di interesse, tour ed eventi.

Basta pensare che in città ci sono più di 70 musei, molti dei quali imperdibili e e ci si rende conto che per vedere tutto non basterebbe un mese intero.

Prima di visitare Stoccolma credevo che fosse una città un po’ fredda e grigia, ma già dopo le prime ore trascorse in città mi sono accorta che mi sbagliavo di grosso. Stoccolma è una città allegra e piena di vita, sfornatrice di tendenze artistiche e culla del design e della moda.

Ogni sera in città si svolgono ogni genere di eventi, musicali, teatrali, i locali aperti in cui trascorrere qualche ora con gli amici si susseguono uno dietro l’altro e i ristoranti sono spesso gremiti di gente e l’atmosfera è calda e accogliente.

Giorno 1

Gamla Stan

Assolutamente la prima cosa da vedere, anzi da visitare visto che si tratta della città vecchia, Gamla Stan. Costruita su una delle isole centrali nel 13 secolo, è un quartiere di strade intricate e case gialle, rosse e verdi. Qui si trovano il Palazzo Reale, il Duomo Storkyrkan, Riddarkyrkan e le vie dei negozi: in via Västerlånggatan e Öster Långgatan i negozi di souvenir si susseguono senza sosta uno dopo l’altro anche se sono un pochino cari e io non vi consiglierei di fare shopping qui.

Palazzo Reale

palazzo-reale-stoccolma

Palazzo Reale

Costruito tra il 1697 e il 1754 il palazzo si trova nella parte Est della città vecchia ed è aperto al pubblico solo quando non ospita dignitari.
Il fulcro della visita sono senza dubbio gli appartamenti sontuosi, ma si possono visitare gli appartamenti reali, il museo della corona il tesoro e il museo dell’antichità di Gustavo 3.

Altre cose da vedere: il Museo della Stoccolma medievale, il Nobel Museum e la Cattedrale.

Un modo insolito e divertente per conoscere la storia di Gamla Stan è partecipare ad un ghost tour: un percorso a piedi per l’affascinante quartiere attraverso le sue strade e piazze ricche di memorie e suggestioni, leggende e tradizione popolare.

gamla-stan-ghost-tour

Il ghost tour, un modo simpatico e alternativo per visitare Gamla Stan

Le storie che vengono raccontate dagli “storytellers” sono frutto di un mix di lunghe ricerche storiche e leggende del folclore popolare, nulla di quello che viene raccontato è inventato.
Un itinerario nuovo ed elettrizzante per conoscere la città vecchia, esplorandone la parte più oscura attraverso storie di omicidi medievali, alberghi infestati da fantasmi e antichi segreti.

Riddarholmen

Da Gamla Stan sono pochi passi per arrivare all’isola di Riddarholmen dove una volta vi erano le case della vecchia nobiltà, oggi adibite quasi tutte ad uffici.

E qui la seconda cosa insolita che si può fare è vedere Stoccolma da una visuale differente:
partecipate ad uno dei tour sui tetti di Stoccolma e godetevi la vista della città insieme ad una bella dose di sana adrenalina!

tour tetti stoccolma

Vedere Stoccolma da una prospettiva insolita e con il pieno di adrenalina…

City Hall

La City Hall di Stoccolma è un palazzo storico in mattoni e una delle cose più amate dai turisti. Dalla torre (40 SEK) si gode la veduta più bella di Gamla stan e della città. Le tre corone d’oro in cima simboleggiano l’unione di Svezia, Norvegia e Danimarca.

National Museum

Il National Museum ospita opere di Rembrandt, Rubens, Goya, Renoir, Degas, e Gauguin così come lavori d’arte di artisti svedesi come per esempio Carl Larsson.

stoccolma-cosa-vedere-city-hall

La City Hall vista dal suo elemento essenziale: l’acqua!

Modern Museum

Un grande museo di arte moderna che ospita artisti del 20 e 21 esimo secolo. Io non sono una fan dell’arte moderna, ma se voi lo siete troverete questo museo uno tra i migliori di tutta la Scandinavia. Arroccato in cima ad una collinetta sull’isola di Skeppsholmen, il Modern Museum ospita opere di grande valore di artisti come Picasso e Chagall, Salvador Dalì, Matisse e Andy Warhol.
Nel Museo c’è anche un caffè con vista sul Mar Baltico.

Per cena da non perdere Gyldene Freden, uno dei ristoranti più antichi di Stoccolma e costruito in una suggestiva cantina medievale della città vecchia (Stortorget 3).

Giorno 2

Tour dell’Arcipelago

stoccolma-cosa-vedere-arcipelago

Studiando cosa vedere a Stoccolma durante il tour sull’arcipelago

Si può cominciare la giornata prendendo parte ad un tour dell’arcipelago di Stoccolma. In assoluto da fare se si vuole conoscere un aspetto così importante di questa città nata e cresciuta sulle sue isole.

L’arcipelago di Stoccolma è costituito da migliaia di isole e isolotti e a mio parere è il lato più bello della città. La maggior parte delle isole sono visitabili nel periodo estivo e molti abitanti di Stoccolma hanno qui la loro casa per le vacanze.

Ci sono tour organizzati che partono a ogni ora e da svariati punti della città, ognuno con itinerario diverso, ma se volete risparmiare il trucco è prendere i traghetti pubblici che fanno spola tra le varie isole!

In alternativa… tunnelbana!

metropolitana-stoccolma

Stazione della tunnelbana Stadion

La metropolitana di Stoccolma (T-bana, o Tunnelbana) è praticamente un museo d’arte sotterraneo. La Tunnelbana funziona su tre linee (rossa, verde e blu) per quasi 108 km di binari e della quale più di 90 delle 110 coloratissime stazioni ospitano opere d’arte di 150 artisti.

Basta comprare un biglietto della metro per poterle visitare.

Le stazioni che a me sono piaciute di più quando ho partecipato ad una visita guidata sono state:

Linea Blu: Kungsträdgården ( in cui è stato allestito addirittura uno scavo archeologico con colonne romane) – T-centralen (le cui pareti sono ricoperte di masaici di piccole piastrelle e rilievi degli anni ‘50) – Rådhuset (una grotta rossa) – Solna Centrum – Tensta.

Linea verde: Hötorget –Thorildsplan (in cui l’artista Lars Arrhenius si è lasciato ispirare da pacman e super Mario)

tunnelbana-stoccolma

La stazione della metro Tekniska Högskolan

Linea rossa: Stadion (una grotta con soffitto azzurro e un grandissimo arcobaleno) – Tekniska Högskolan (figure tecniche e sculture che rappresentano l’universo e i quattro elementi).

Ogni martedì, giovedì e sabato, da giugno fino ad agosto è possibile partecipare ad un tour gratuito (Art Walk) che racconta questo lato insolito della città. L’unica cosa di cui si ha bisogno è un biglietto della metro.

Non è necessario prenotare, basta farsi trovare prima delle 3 del pomeriggio alla fermata T-Centralen.

Historiska Museum (Museo svedese delle antichità nazionali)

A differenza dell’arte moderna di cui non sono una fan, i musei come l’Historiska mi piacciono davvero tantissimo.
Sono appassionata di storia e questo museo copre tutta la storia dai tempi dei vichinghi fino alla Stone Age.
Dettagliato, interessante e molto informativo, a mio parere uno dei must-see della città.

Museo Vasa

vasa-museet

Il Vasa

Soprattutto se si è in possesso della Stoccolma Card, che dà accesso gratis praticamente a tutti i musei della città, sceglierne uno da visitare può rivelarsi un’impresa impossibile. Ma se si dovesse sceglierne uno solo, io non avrei dubbi: il Museo Vasa!!!

Immaginate di essere nel 1600, vi trovate tra le 10,000 persone che dal porto di Stoccolma, agli spari del cannone, vedono varare il vascello più grande e maestoso mai costruito in tutta la storia della flotta navale svedese. Ecco siete al Vasa.

Una stanza gigante costruita intorno ad un vascello del 17 secolo praticamente intatto e recuperato dalle profondità del mare, dove ha trascorso più di 300 anni, per essere qui oggi e regalarci questo spettacolo.
A me è piaciuto talmente tanto che ci sono andata due volte.

Per gli appassionati di favole: non potete mancare il Junibacken, proprio di fianco al Vasa: il Treno della Storia vi porterà in un fantastico tour attraverso il mondo magico delle fiabe di Astrid Lindgren.

Museo degli ABBA

Una delle novità di Stoccolma. Il museo dedicato al più famoso gruppo pop svedese di tutti i tempi è il posto ideale se volete trascorrere un paio d’ore in leggerezza, ascoltando musica e ballando. Un pochino caro a mio avviso, ma se amate o avete amato in passato il gruppo di Mamma Mia non ve lo potete perdere!

Nordic Museum

Un museo da visitare se si vuole conoscere meglio gli svedesi! Al museo sono allestite mostre che riguardano la vita, il lavoro, le mode e le tradizioni in Svezia dal 16 secolo fino ai giorni d’oggi.

museo-vasa-nordic-museum

Da destra a sinistra: il Museo Vasa, Junibacken e il Nordic Museum

Spirit Museum

Un museo mai visto da nessun’altra parte in vita mia. Eppure a Stoccolma c’è! Allestito all’interno di due palazzi navali del 18 secolo, lo Sprit Museet è dedicato alla relazione dolce-amara degli svedesi con l’alcool. Un tour indimenticabile tra aperitivi, cocktail e degustazioni.

Skanse

Su tutti i cataloghi e sul web Skanse è sempre annoverato come cosa da vedere a Stoccolma.
Si trova sull’isola di Djurgården che fa parte del Parco Nazionale urbano Ekoparken. Io non ci sono stata ma una menzione la merita sicuramente. Il primo Museo all’aria aperta del mondo, così come il suo giardino zoologico specializzato in fuana nordica dove si possono vedere alci, lupi, renne orsi e altri animali caratteristici del grande Nord.

Si trova sull ‘isola di Djurgården e presenta più di 150 palazzi storici oltre a botteghe artigiane, officine dei mestieri, shop, ristoranti e dalle sue colline si possono fotografare bellissimi scorci della città.

La visita di skansen tiene impegnati per tutta la mattinata. Di fianco al parco, si trova il caffè del giardino di Rosendal, dove ci si può fermare per pranzare dentro alla serra,  nel cortile o sotto il meleto.

Se come me invece preferite vedere gli animali liberi e selvaggi nel loro habitat naturale, prendete parte ad un wildlife safari!

cosa-fare-wildlife-safari

Cosa fare di insolito a Stoccolma? Partecipate a un wildlife Safari e provate ad avvistare alci, cervi e cinghiali!

Sembra incredibile ma a Stoccolma basta prendere l’auto e guidare per circa mezz’ora per ritrovarsi fuori dalla città nella foresta selvaggia.
Qui si ha l’opportunità di incontrarsi con gli altri “abitanti della Svezia”, gli animali selvatici!

Il momento migliore per l’osservazione di alci, cervi e cinghiali è il crepuscolo, quando nella tranquillità della sera gli animali si spingono fuori dalla volta fitta e impenetrabile degli alberi per andare in cerca di acqua e cibo nei campi coltivati a grano.

Dopo qualche ora di safari, soddisfatti dei nostri “incontri” abbiamo terminato la serata con un lauto pic-nic sul lago di fronte allo spettacolo delle “notti senza notte” svedesi.

wildlife-safari

Le notti senza notte nei dintorni di Stoccolma durante la cena del Wildlife Safari

Giorno 3

Affittare una bici

Uno dei modi migliori per vedere Stoccolma è sicuramente sulle due ruote di una bici  dal momento che oltre al fatto che l’affitto costa poco, le piste ciclabili si snodano per praticamente tutta la città.

Stoccolma è la città ideale per girare in bicicletta e lo si capisce dalle corsie riservate che si sviluppano in tutta la città.

Mercato coperto Östermalmshallen

A pochi passi dalla fermata della Tunnelbana Östermalmstorg vi è questo mercato coperto che è davvero una delle istituzioni di Stoccolma.Le vetrine scintillanti e colorate continuano ad attirare gente dal 1888, anno della sua apertura.
Non si può resistere alla scelta di formaggi, salmone, ostriche e caviale, brioche e dolci alla cannella che si trovano in questo posto.
Per non parlare delle famose polpette di cervo o renna, uno dei sapori più autentici della cucina svedese.

Södermalm

Sodermalm è il quartiere più hipster di Stoccolma. qui si trovano numerose boutique alla moda ma non solo, è perfetto anche per acquistare oggettistica ed artigianato.

I miei negozi preferiti? Designtorget in Götgatan 31 e Konsthantverkarna in Södermalmstorg 4!!

Fotografiska

stoccolma-cosa-vedere-fotografiska

Mostra di Newton al fotografiska

Questo bellissimo museo si trova sulla sponda nord ovest di Sodermalm e non si deve essere per forza appassionati di fotografia per rimanere a bocca aperta di fronte alla mostra di immagini contemporanee più vasta al mondo.
Il Fotografiska è stato inaugurato nel 2010 e ospita ogni anno almeno 20 mostre fotografiche: la parte che a me è piaciuta di più è stata la parte dedicata alla fotografia di reportage, ma qui ci sono tutti i generi che si possano desiderare. Bellissime le mostre dedicate a Greta Garbo e le foto dell’eterno Bryan Adams.

Il museo ospita anche un ristorante e un caffè, entrambi con grandi vetrate e vista mozzafiato sulla baia.
Un consiglio: evitare il ristorante che è un pochino caro e le porzioni non sono abbonadanti, meglio scegliere il caffè, la vista è la stessa.

Se si vogliono acquistare libri o souvenir, al Fotografiska c’è anche un negozio.
Il museo accetta solo carte di credito e non si può pagare in contanti. Aperto fino alle 23 è una scelta fantastica per il dopocena dal momento che quasi tutti gli altri musei di Stoccolma chiudono intorno alle 17.

Per cena le scelte a Sodermalm non mancano, ma secondo me i locali migliori sono Kvarnen, la birreria più antica della città (che mi è stata consigliata da Visitsweden) oppure il ristorante vegetariano Hermans con buffet a prezzo fisso.

Hermans – Fjällgatan 23B
Kvarnen – in Tjärhovsgatan 4.

In alternativa l’ultimo giorno si potrebbe fare una gita di un giorno fino a Drottningholm Palace, la residenza della famiglia reale svedese.

Ho visitato Stoccolma due volte durante quest’anno e la città è diventata in assoluto una delle mie preferite in Europa.

Ci tengo a dire grazie a Visit Sweden e Visit Stockholm che mi hanno supportata e dato un sacco di spunti interessanti su cosa vedere a Stoccolma.

Ti Potrebbero anche piacere:

reykjavik cosa vedere
buenos aires cosa vedere
el calafate argentina
0 comments… add one

Leave a Comment