PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Africa > Safari in Tanzania: come scegliere l’agenzia giusta

Safari in Tanzania: come scegliere l’agenzia giusta

– Posted in: Africa

Un safari in Tanzania è un’occasione che potrebbe capitare anche una sola volta nella vita: per questo è importante che si svolga senza intoppi e che regali un ricordo che resti indelebile nella memoria.

La scelta dell’agenzia è fondamentale per la buona riuscita del safari ed è per questo che merita particolare attenzione.

In Tanzania si deve stare attenti a scegliere un’agenzia riconosciuta dalla Tanzania Tourist Board che ne garantisca la serietà vista la continua nascita di agenzie non regolari, create solo per business e dalle quali è consigliabile tenersi alla larga.

safari-tanzania

Il mio safari in Tanzania

Come si sceglie l’agenzia giusta? Sono principalmente 3 i parametri fondamentali su cui basarsi: qualità, costo e modo in cui tratta i suoi dipendenti.
Come per ogni cosa, in Tanzania le agenzie per i safari si dividono in agenzie che forniscono servizi più di lusso ed altre che forniscono servizi rivolti piu a chi vuole un safari on budget.

Come prima cosa quando si vuole scegliere l’agenzia il primo passo è leggere le recensioni su internet e cercare di capire che budget si vuole spendere in maniera da fare una prima cernita e  scartare la agenzie che hanno budget non alla nostra portata.

tarangire-gnu

Il Tarangire National Park in Tanzania

Una volta individuate le agenzie che possono fare al caso nostro, è la volta di contattarle via mail e chiedere qualche informazione sui safari che propongono: dalle loro risposte si può fare un ulteriore confronto e scegliere quelle che secondo la nostra opinione e secondo le informazioni recuperate su internet vengono più incontro alle nostre esigenze.

Altre cose da chiedere che aiutino a capire se l’agenzia offre un servizio di qualità sono:

  1. Se la guida parla inglese e se è una guida ufficiale e riconosciuta.
  2. Se nel prezzo è compresa acqua a sufficienza per tutti e se vi forniranno anche i pasti (nel prezzo del safari dovrebbe essere tutto compreso tranne le mance al cuoco e alla guida).
gazzelle-serengeti

La guida è fondamentale nello trovare gli animali

Con quale mezzo vi faranno fare il safari è una cosa importante, se possibile è cosa intelligente farsi mandare delle fotografie del fuoristrada per assicurarsi che sia davvero come  lo hanno descritto e cercare di privilegiare le agenzie che propongono fuoristrada nuovi e con il tetto apribile.

Scegliere un’agenzia che lavori in maniera responsabile è fondamentale: quando si entra un una sfera delicata come quella a contatto con gli animali selvatici la priorità deve essere il loro benessere non il nostro divertimento.

Agenzie che  garantiscano di arrivare il più vicino possibile agli animali spesso anche uscendo dalle piste segnate sono da scartare a priori.

Una cosa importantissima da ricordare: molte agenzie scorrette per cercare di assecondare le richieste di abbassamento dei costi da parte di potenziali clienti, pur di accontentarli si rifanno sulle paghe delle persone che lavorano per loro, oppure sull’acqua e sul carburante.

Ho dato io di mia mano due bottiglie d’acqua alla guida e al cuoco di un safari economico che da giorni non bevevano perchè l’agenzia non gli aveva fornito l’acqua e le persone della loro jeep se ne guardavano bene dall’ offrirgliene della loro visto che loro per primi ne avevano pochissima.

Quindi se vi offrono un safari economicissimo fatevi delle domande sul come mai quell’agenzia riesce a farvi un forte sconto quando le altre non ci riescono: certo loro non ci rimettono, quindi:

  1. La guida non è una guida, a volte è il primo scappato di casa sottopagato e sfruttato che è stato raccattato da qualche parte, non parla inglese, non conosce gli animali e non sa assolutamente nè come fare a trovarli nè dove cercarli.
  2. Risparmiano, come già detto, sull’acqua. Anche se all’inizio andrete in brodo di giuggiole a vedere questi animali meravigliosi e penserete di poter rimanere li a guardarli per sempre senza bisogno nè di bere nè di mangiare, sappiate che durante un safari fa caldissimo, che si respira un sacco di polvere e che si suda da matti, ergo vi verrà una sete pazzesca e rimanere idratati è assolutamente importantissimo. Assicuratevi che l’agenzia vi dia acqua a sufficienza sia per voi che per guida e cuoco.
  3. Hanno mezzi vecchi, scarcassati a cui non fanno manutenzione, ergo alta probabilità di passare ore se non giorni fermi aspettando che qualcuno (generalmente sempre lo stesso poveraccio che vi fa anche da guida) riesca a mettere a posto il danno.
  4. Risparmiano sul carburante quindi km limitati: alla fine della benzina, gli altri fuoristrada continueranno a girare cercando altri animali, mentre a voi non resterà altro che andarvene sconsolati nel campeggio e aspettare il giorno seguente.
serengeti-camping

Camping nel Serengeti

Ma allora è possibile risparmiare?

Sì, è possibile ma non aspettatevi che vi venga comunque regalato nulla.

Visto che se si riempie il mezzo il safari si paga di meno, potete cercare altri compagni di viaggio sui forum (noi abbiamo fatto così) in particolare il Thorn Tree, il forum di Lonely Planet  che ha una sezione completamente dedicata alla ricerca di compagni di viaggio.

Se avete tempo da buttare potete andare direttamente ad Arusha o Moshi e cercare lì la vostra agenzia, magari trovando altri viaggiatori con cui dividere il costo del safari.

Potete anche provare a contrattare sul cibo o chiedere che non venga fornita l’acqua preoccupandovi poi di comprarvela da soli ma in questo caso il risparmio non sarà altissimo.

Ti Potrebbero anche piacere:

24 comments… add one

Leave a Comment