PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Cosa Vedere in 1 Giorno a Marsiglia: Itinerario con MAPPA!

Cosa Vedere in 1 Giorno a Marsiglia: Itinerario con MAPPA!

Marsiglia è una città che potrei definire “strana”: strana perché qualcuno se ne innamora, qualcun altro invece rimane profondamente deluso. Sarà che un po’ mi ha ricordato la mia Genova o Napoli, sarà che me ne ero già innamorata tanti anni fa attraverso i libri “noir” di Jean Claude Izzo, ma a me è piaciuta.

Sarà stata forse la sua “luce” così particolare (e a tratti accecante), ma personalmente l’ho trovata una città che merita di essere visitata. Se hai tempo limitato da trascorrere ecco il mio itinerario dettagliato su cosa vedere in un giorno a Marsiglia.

cosa vedere marsiglia in un giorno

Marsiglia è stata fondata dai Greci 2.600 anni fa, il che la rende la città più antica di Francia. Capitale Europea della Cultura nel 2013 è una città abbastanza grande, composta da 16 arrondissement (simili ai distretti) e 111 quartieri.

Nonostante questo è una città facile da visitare un po’ perché i luoghi di maggior interesse sono più o meno tutti vicini, un po’ perché comunque, tra bus e metro, ha una rete di trasporti pubblici efficace che ti permette di andare un po’ ovunque.

Se hai un giorno solo a Marsiglia comunque non avrai bisogno di spostarti più di tanto: questo itinerario racchiude luoghi che puoi facilmente raggiungere e che si trovano a poca distanza gli uni dagli altri.

Brevi informazioni per visitare Marsiglia in un giorno

Se arrivi dall’aeroporto per arrivare in centro hai 3 modi

1 – Dall’aeroporto, basta prendere l’autobus diretto Navette Aeroport – Gare Saint Charles (€ 8,50 a persona o € 13,40 per un biglietto di andata e ritorno), che parte ogni 20 minuti e impiega solo 30 minuti per raggiungere la stazione ferroviaria e degli autobus di Marsiglia.

2 – in taxi (puoi provare Taxileader per prenotare online)

3 – con un transfer (consigliatissimo – veloce, comodo, meno costoso del taxi e ti porta diretto in hotel)

MARSIGLIA CARD: sarò sincera. Per visitare Marsiglia in un giorno probabilmente non ti conviene soprattutto se deciderai di seguire questo mio itinerario. In ogni caso trovi qui cosa è incluso nella CARD

Invece è consigliatissimo il bus turistico di Marsiglia: dura tutto il giorno, tocca tra i maggiori punti di interesse e puoi salire e scendere quante volte vuoi –> Trovi qui ulteriori INFORMAZIONI sul bus turistico

FREE WALKING TOUR

Civitatis offre due Free walking Tour di Marsiglia che sono un ottimo modo per prendere confidenza e imparare ad orientarsi:

Giorno 1: Mattino

1 – Porto Vecchio di Marsiglia (Vieux Port)

vieux port marsiglia

Il nostro itinerario su cosa vedere a Marsiglia in un giorno comincia dal Porto Vecchio o Vieux Port, un po’ perché è il cuore della città, un po’ perché se hai deciso di dormire a Marsiglia, molto probabilmente avrai scelto un’hotel nelle vicinanze (come me del resto).

Il cuore pulsante di Marsiglia nel corso dei secoli, il suo porto antico, nel 2013 potrebbe aver avuto un lifting delicato e leggermente generico, ma continua a essere centrale nella vita qui.

Dopo il lavoro di riqualificazione dell’architetto britannico Norman Foster per rendere pedonale una vasta area e installare l’Ombrière (un enorme tettoia a specchio), il Vieux Port è una tappa fondamentale di ogni visita a Marsiglia.

Alzati presto e cammina lungo la parte vecchia del Quai des Belges e vedrai il vivace mercato del pesce, un famoso punto di riferimento di Marsiglia e dove vedrai  gli chef scegliere il pesce per i loro ristoranti!

Dal View Port comincia anche un itinerario suggerito dall’Ente del Turismo (vedi immagine sotto) e che noi abbiamo seguito per raggiungere e visitare le Panier e la Cattedrale de la Major, passando prima dal Mucem.

mappa marsiglia

2 – Mucem (Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo)

Fino a pochi anni fa, i musei di Marsiglia non venivano tenuti molto in considerazione perché non erano molti e non molto famosi: tra i pochi da menzionare sicuramente c’erano il Musée d’histoire de Marseille e il Musée des Beaux-Arts, ma nessuno di essi si distingue particolarmente.

E poi hanno costruito il Mucem.

mucem marsiglia

Il Museo delle civiltà europea e mediterranea, è un grande blocco nero di cemento alveolare costruito praticamente sull’acqua ha suscitato la mia curiosità, ma non mi sono resa conto subito (finché non ci ho messo piede) di cosa veramente fosse.

Disteso sul lato settentrionale del vecchio porto di Marsiglia, Mucem comprende  due straordinari edifici modernisti che ospitano gallerie e mostre.

Avevamo programmato di prendere solo un paio di mostre, ma alla fine abbiamo trascorso sei ore nel nostro primo giorno girovagando per il Mucem, scattando foto, pranzando e oziando al sole sul tetto e sul mare; penso che se ci andrai, piacerà molto anche a te.

Indirizzo: 7 Robert Laffont, anche se ci sono vari punti di accesso a Mucem.

Prezzi: € 9,50 per adulto per l’ingresso a tutte le mostre. L’ingresso è gratuito per i minori di 18 anni su presentazione di un documento di identità valido ed è gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese –> puoi acquistare QUI il Biglietto Salta la Fila

Orari: Aperto tutti i giorni, ma controlla il sito Web per gli orari di apertura e chiusura specifici della stagione.

3 – Cattedrale de la Major

cattedrale de la major

La Cattedrale di Marsiglia, ufficialmente la Cattedrale di Santa Maria Maggiore, è facilmente identificabile dalle sue torri gemelle e dall’esterno in pietra a strisce bianche e verdi.

Una delle più grandi cattedrali in Francia, questa chiesa in stile neo bizantino a più cupole è una tappa interessante durante il tuo tour nel centro storico.

La Cattedrale (conosciuta anche come La Nouvelle Major) non deve essere confusa con Notre Dame de la Garde, sulla collina di fronte al porto. La cattedrale, costruita nel XIX secolo durante il regno di Napoleone III e sorge sul sito di una precedente chiesa del V secolo.

Vale la pena farci un salto per visitarne l’interno.

4 – Le Panier

le panier marsiglia

Le Panier è il quartiere storico di Marsiglia, in pratica quello in cui si insediarono i Greci appena arrivati.

L’origine del nome non si capisce bene, ma si sostiene che provenga dall’insegna di una locanda “Le Logis du Panier” che si trovava qui nel XVII secolo.

Questo è il luogo in cui Jean Claude Izzo immaginò i suoi libri ed era una volta un quartiere dalla reputazione abbastanza brutta per non dire terribile: oggi, dopo un’attenta e bella ristrutturazione, Le Panier è il quartiere più famoso, hippie e frequentato di Marsiglia. Qui, nel dedalo di vicoli stretti, troverai artigiani, negozi di souvenir, locali e ristoranti.

Ci sono molte cose da vedere nei vicoli di Le Panier, anche se a mio avviso il modo migliore di esplorarlo è quello di girare perdendosi tra i vicoli, fermandosi a chiacchierare con gli artisti e osservando i suoi murales. Vai e perditi!

Tra le cose da menzionare e assolutamente da visitare ci sono:

1 – Le Vielle Charitè

Come già detto, Le Panier non era un gran posto in cui vivere. Per questo motivo, nel 1640 e su ordine reale, venne decisa la costruzione di un Ospedale Generale che potesse ospitare i poveri nati a Marsiglia. Per la costruzione venne incaricato dei lavori l’architetto Pierre Puget (i lavori finirono poi nel 1749) che creò una delle più belle opere architettoniche del quartiere se non dell’intera città.

L’edificio, salvato da Le Corbusier negli anni ’50, oggi ospita alcuni piccoli musei, completamente gratuiti, tra cui un piccolo museo egizio, un museo di arte africana oltre che una libreria e un caffè.

2 – Place des Moulins

Questa è la piazza culminante del quartiere.Si tratta di una piccola piazza ombreggiata da alti alberi e dal carattere tranquillo: una vera oasi di pace al’interno di Le Panier!

Un tempo qui c’erano ben 40 mulini a vento (già dal nome si capisce) anche se oggi non li vedrai probabilmente: ne sono rimasti infatti solo due trasformati in abitazioni. Se riesci ad individuarli dimmelo, io non ci sono riuscita!

Per Pranzo

Per pranzo fermati a Le Panier: qui c’è una moltitudine di locali, ristoranti e bar dove fare uno spuntino oppure un pranzo intero!

Se posso darti un consiglio fermati a mangiare al Cote Rue (14 Rue Saint-Pons): qui potrai assaggiare una delle migliori boullabaisse di Marsiglia in un ambiente famigliare e frequentato da molte persone del posto (senza lasciarci un rene al momento di pagare)

Giorno 1: Pomeriggio

Se hai seguito questo itinerario di 1 giorno a Marsiglia, probabilmente avrai fatto abbastanza tardi: c’è una cosa ancora che assolutamente non puoi perderti: la Cattedrale Notre Dame de La Garde!

1 – Notre Dame de La Garde

notre dame de la garde

Praticamente da qualsiasi parte ti troverai in città, alzando gli occhi all’orizzonte non potrai non vedere la spettacolare Notre Dame de La Garde che ti “osserva” dall’alto dal suo punto panoramico. “La Bonne Mère” domina la città come  se davvero stesse a vegliare i suoi cittadini.

Questo affascinante edificio a strisce, da cui tra l’altro avrai uno spettacolare panorama a 360° su Marsiglia, è una delle cose assolutamente da vedere a Marsiglia, ma pianifica bene perché è sempre molto affollata di turisti.

I due orari migliori sono sicuramente la sera per il tramonto, o la mattina presto.

Indirizzo: Rue Fort du Sanctuaire

Prezzi: Gratuito (ma qui si fanno le celebrazioni, quindi per favore sii consapevole e rispettoso).

Orari: Aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 19:00 (Da ottobre a marzo) e fino alle 20:00 nei mesi estivi. L’ultimo ingresso è 45 minuti prima dell’orario di chiusura.

Come arrivare: hai essenzialmente 3 modi per arrivare a Notre Dame de La Garde

1 – con il trenino turistico: costa poco (8 euro) e ti fa fare un bel giro anche su una parte di corniche. Il tempo però alla Cattedrale è un po’ limitato.

2 – a piedi: per i più atletici la Cattedrale è raggiungibile a piedi dal posto, ma è una bella salita!

3 – con il bus 60 che ferma proprio a Vieux Port

2 – Acquista qualche souvenir

sapone marsiglia

Una delle produzioni più famose della città è il sapone di Marsiglia (che tutti conosciamo) – un delicato sapone verde o bianco fatto con olio d’oliva o olio di palma.

Il sapone è stato prodotto a Marsiglia sin dal IX secolo, e le sue proprietà uniche sono il risultato diretto del sole feroce di Marsiglia, del vento di Maestrale e del mare salato, o così dice la leggenda.

Come tutti i souvenir molto famosi, purtroppo anche del sapone di Marsiglia ci sono produzioni “finte” ed economiche che vengono vendute ai turisti.

Fai dunque attenzione dove acquisti il sapone: soprattutto cerca di evitare le bancarelle che spesso (non tutte) ti vendono qualcosa di non originale.

Due posti dove acquistarlo sono:

Savonnerie La Licorne (dove ho acquistato io): ha 4 negozi di cui uno si trova al Porto Vecchio – c’è anche l’occasione di imparare a fare il tuo sapone!

La Grande Savonnaire: dietro al Municipio, vicino all’Hotel Dieu.

3 – Prendi un Pastis di aperitivo

Nei miei itinerari mi piace sempre includere qualcosa di “local” che, indipendentemente dal budget, dallo stile di viaggio o dalla durata del soggiorno, penso che tu debba assolutamente fare: a Marsiglia sorseggia il pastis!

Non potrai infatti non notare, durante la tua permanenza qui, i bicchieri di pastis giallo pallido sui tavolini dei bar di Marsiglia. Con l’anice stellato, l’ingrediente principale, le note di liquirizia del pastis sono un po’ strane per chi non lo ha mai provato, ma è sicuramente la bevanda ideale da provare qui in un giorno di sole.

Quindi, ti consiglio vivamente di trovare un tavolo vuoto all’ombra vicino all’acqua (pastis ha un sapore infinitamente migliore nei giorni di sole), chiedi “un pastis s’il vous plait“, e trascorri un po’ di tempo ad osservare la vita cittadina intorno a te.

Se desideri saperne di più su Pastis e acquistare alcuni marchi oltre Ricard, il luogo da visitare è La Maison du Pastis nel vecchio porto.

Giorno 1: Sera

1 – Crociera con cena al tramonto alle Calanques

Te ne parlo dopo, ma se hai un solo giorno a disposizione e il tempo è risicato non puoi comunque perderti il Parco Nazionale delle Calanques!

E allora per unire l’utile al dilettevole perché non prendere parte a una crociera in catamarano con cena al tramonto?

–> QUI trovi le informazioni sulla CROCIERA

Se non hai altro modo per visitare le calanques, questa è sicuramente un’occasione imperdibile (e molto romantica)

Altre cose da vedere a Marsiglia in 1 Giorno

Ci sono tante altre cose da vedere a Marsiglia, magari se hai tempo vuoi aggiungere qualcosa oppure preferisci altro all’itinerario che ti ho suggerito: ecco allora altre cose da vedere in città!

1 – La Corniche

Prende il nome dal famoso presidente degli Stati Uniti “Kennedy”, la “corniche” come la chiamano i locali è il viale al mare che costeggia la costa di Marsiglia, a sud.

Da un lato ci sono molte spiagge sia di sabbia che rocciose, dove puoi nasconderti dalla vista e rilassarti di fronte al mare. Dall’altro ci sono parchi, grand hotel, ristoranti e negozi.

È un ottimo posto in cui andare in bicicletta, a fare jogging o semplicemente per raggiungere le spiagge della città.

2 – La Cité Radieuse

Io purtroppo non l’ho vista, ma i miei amici di Marsiglia mi hanno detto che vale assolutamente la pena farci un salto.

Per le persone che hanno un interesse per l’architettura moderna, la città ospita una delle gemme assolute del design del 20 ° secolo: “La Cité Radieuse” di Corbusier.

Patrimonio mondiale dell’UNESCO, il complesso ospita l’Hotel Corbusier, ristoranti, negozi, una galleria, una piscina, un asilo nido e una serie di attività commerciali, cioè cose che a quel tempo, erano un un modo radicalmente nuovo di “vedere la vita in comune” in cui i residenti potevano “fare acquisti, giocare e vivere insieme in una città giardino verticale ”

Chiamata anche “la maison du fada” (la casa dei pazzi) da alcuni locali, visitarla deve essere un must e la prima cosa che farò quando potrò tornare a Marsiglia.

Cosa vedere a Marsiglia in 2 o 3 Giorni

1 – Visita il Parco Nazionale delle Calanques

calanques marsiglia

Il Parco Nazionale delle Calanques sono un luogo davvero eccezionale, insomma basta guardare la mia foto qui sopra per capire di cosa stiamo parlando.

Ci sono tantissime Calanques da visitare nei dintorni di Marsiglia anche se le più consigliate sono senza dubbio le Calanques di Luminy (Sugiton, Morgou e Sormiou) e la Calanque di En Vau (la più bella in assoluto, ma per visitarla devi partire da Cassis, non da Marsiglia)

Puoi visitare le Calanques in vari modi.

Certamente camminare è un’ottima opzione, ma fa caldissimo in estate e spesso non c’è ombra. Però è fantastico quando arrivi a livello del mare e ti tuffi nell’acqua cristallina. Il ritorno in genere è in salita quindi una bella sfacchinata, porta tanta acqua!

Il secondo modo è dal mare con un giro in barca, che è l’opzione che avrei scelto io se avessi trovato posto. Per questo ti consiglio di acquistare in anticipo i biglietti qui così da non rimanere fregato come me.

Visitare il Parco dal mare deve essere stupendo, le calanques sembrano fiordi!

Come terza opzione potresti scegliere la mountain bike (ma non tutte sono accessibili, informati prima su quali puoi visitare) o in kayak, ma il kayak lo prendi da Cassis non da Marsiglia.

2 – Visita il Castello d’If e le isole Frioul

castello d'If e isole Frioul

Una gita mattutina o pomeridiana all’isola d’If, a soli venti minuti in barca dalla costa di Marsiglia, è un must per qualsiasi pausa in città.

L’imperioso castello d’If, quello di Dumas nel Conte di Monte Cristo, è l’attrazione principale di questo avamposto roccioso. Una delle vecchie prigioni fu l’ultima dimora di molti nemici reali dal 1580 al 1871 (ma non l’eroe del romanzo di Dumas in quanto è, sai, un’opera di finzione).

Dall’isola, si può anche godere di una vista eccellente sulla città.

Puoi scegliere di visitare solo l’isola d’If o includere anche una gita alle altre isole di Frioul (in totale sono 3: Ile D’If, Ile Ratonneau e Ile Pomeguès) , un’area naturale protetta popolare tra gli escursionisti e le persone che vogliono godersi le sue piccole spiagge.

Cosa sapere: L’ingresso al Castello d’If è di € 6 a persona. Il viaggio in barca dura 20 minuti con partenze orarie da Quai de la Fraternité al vecchio porto e il tragitto è operato da Frioul If Express. I biglietti costano € 10,80 per il viaggio di andata e ritorno (solo per If) e € 16,20 per includere le isole di Frioul.

Anche se spesso l’isola del castello è chiusa per il mare o il troppo vento, devi acquistare assolutamente i biglietti in anticipo: le code sono infinite e sotto il sole di Marsiglia meglio evitare.

Con il Marsiglia City Pass, disponibile per periodi di 24, 48 o 72 ore, è inclusa anche la barca per Château d’If, oltre a tutti i trasporti pubblici, l’ingresso al museo e il treno turistico.

Marsiglia in un giorno: Cosa devi sapere

Marsiglia è sicura?

Marsiglia, per una serie di ragioni, soffre nella sua reputazione di un luogo leggermente pericoloso. Considerando che alcuni che ho sentito si sono lamentati, devo ammettere che io personalmente durante i miei giorni lì non ho avuto nessun problema.

Nonostante questo, amici che ci vivono mi hanno sconsigliato di gironzolare troppo in certe zone soprattutto dopo il tramonto e quindi penso che sia utile seguire questo loro consiglio.

in particolare mi hanno sconsigliato di girare per la zona Nord della città: ma difficilmente ci capiteresti anche se trascorressi qualche giorno in più a Marsiglia.

Quindi, come in tutte le città, usa il buon senso durante il giorno e sii un po ‘più cauto e consapevole di ciò che ti circonda la sera; non c’è bisogno di essere paranoici, ma basta essere consapevoli. Prendere un taxi o Uber dopo il tramonto, invece di camminare, è sensato.

Come spostarsi a Marsiglia

In questo itinerario non avrai bisogno del trasporto pubblico (a parte per Notre Dame de la Garde se decidi di andarci con il 60), e la città in genere è visitabile camminando.

Ci sono però luoghi di interesse magari un po’ più lontani e la sera sarebbe meglio girare con Uber o in taxi.

Il trenino turistico è di solito il modo più conveniente per coloro che hanno poco tempo per raggiungere le principali attrazioni, piuttosto che i mezzi pubblici.

Detto questo, il sistema di trasporti pubblici di Marsiglia è molto efficiente.

Ci sono due linee della metropolitana, quella blu (M1) e quella rossa (M2), che corrono verso nord e sud. L’ampia rete di autobus di Marsiglia collega altri punti della città. Personalmente non ho usufruito dei tram.

Sul bus un biglietto consente trasferimenti illimitati su autobus o tram entro 1 ora dal primo utilizzo, ma include solo un ingresso alla metropolitana. I biglietti sono disponibili presso le macchine nelle stazioni della metropolitana e alle fermate del tram, ma lo stesso biglietto singolo costa € 2,00 se acquistato su un autobus.

Nota che il City Pass Marsiglia include corse illimitate su metropolitana, autobus, tram, treno turistico, il viaggio in barca per il Castello d’If, oltre all’accesso gratuito ai musei (incluso Mucem) e vari sconti su altri punti di interesse. Può essere valido per 24, 48 o 72 ore: puoi saperne di più e acquistarlo qui.

Un modo facile e divertente per girare la città potrebbe essere l’affitto di una bici o di un monopattino: a Marsiglia ne vedrai tantissimi e al Porto trovi chi li affitta.

2 comments… add one
  • Lara Giu 25, 2020 @ 22:29

    Grazie Martina, mi hai fatto quasi venire voglia di andarci! Nel post ci sono tante info pratiche e i collegamenti esterni che rendono la ricerca di info molto semplice… vedremo!

  • Diana Giu 28, 2020 @ 12:17

    Io l’ho amata… non aggiungo altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Get a weekly email with best free content
Subscribe