PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Cosa Vedere a Budapest in 3 Giorni: Itinerario Migliore

Cosa Vedere a Budapest in 3 Giorni: Itinerario Migliore

Dai romani e turchi agli austro-ungarici e ai sovietici; il mosaico di influenze di Budapest la rende un luogo affascinante da visitare. Situata lungo le rive del Danubio, la capitale dell’Ungheria è in realtà costituita da due città medievali, Buda e Pest che nel 1873 si sono fuse in una città: Obuda.

Continua a leggere per scoprire cosa vedere a Budapest in 3 giorni, un itinerario pieno di meraviglie che copre copre siti storici, vita di città e una bellissima cena romantica navigando sul Danubio.

Ho un bellissimo ricordo della vacanza a Budapest con la mia mamma e Massi: era inverno, faceva un po’ freddo alla sera, ma le belle giornate di sole e i mercatini di Natale l’hanno resa una vacanza per me un po’ speciale!

cosa-vedere-budapest-3-giorni

Purtroppo 3 giorni non sono sicuramente sufficienti per visitare Budapest come si deve, ma siamo riusciti a mettere insieme una bella lista di cose da vedere che include i monumenti più interessanti.

Se hai poco tempo e hai solo tre giorni a Budapest per vedere tutto, ecco alcuni modi fantastici per trascorrere il tuo tempo in questa accogliente città.

3 Giorni a Budapest: itinerario e informazioni utili

budapest-infromazioni-utili

Budapest è una combinazione di due città, Buda e Pest, che furono unite con una terza città molto più piccola, Obuda, nel 1873.

Buda si trova sul lato ovest del Danubio. A Buda, i luoghi più famosi da visitare sono il Bastione dei Pescatori, la Chiesa di Mattia e la collina del Castello. È da qui che potrai scattare foto leggendarie del Parlamento e del Danubio.

Pest si trova sul lato est del Danubio. Qui è dove passerai la maggior parte del tuo tempo. Dal lato di Pest, fai un giro del Parlamento, visita la Basilica di Santo Stefano, fai un tuffo alle Terme di Szechenyi e fai shopping nel Mercato Centrale.

Se arrivi dall’aeroporto di Budapest hai 3 modi per arrivare in città:

  • con il bus: l’autobus 200E che porta alla fermata Kőbánya-Kispest, capolinea della linea della metro M3 con cui puoi raggiungere il centro.
  • in treno: l’autobus 200E porta anche alla stazione di Ferihegy e da qui puoi prendere il treno fino a Nyugati, proprio nel centro città.
  • con il taxi
  • con un transfer privato (più comodo e meno costoso del taxi)

ATTENZIONE: qualche anno fa era famosa la truffa di Gianfranco (nome di fantasia) all’aeroporto di Budapest. Dopo una strenua lotta, e anche grazie a questo blog (pat pat pat) da qualche tempo questo brutto inconveniente non si è più ripresentato.

Fai comunque attenzione a chi ti chiede dei soldi in prestito, probabilmente non li rivedrai più.

Se hai deciso di visitare Budapest  potresti valutare l’acquisto della Budapest CARD che ti dà trasporti pubblici illimitati, entrate gratis ad alcune delle attrazioni principali e vari sconti.

⇒ Vedi qui cosa è incluso nella Budapest CARD

Giorno 1

budapest-3-giorni

Alzati presto per visitare Budapest, ci sono un sacco di cose da vedere. Il primo giorno è il più zeppo di tutte, ma se non dovessi riuscire a visitare tutto non ti preoccupare, potrai recuperarlo nei giorni successivi!

Puoi visitare facilmente Budapest da solo ma se tu volessi conoscere di più della città e della sua storia ti consiglio questo tour in italiano con guida che include anche la visita al Parlamento!

Tour GRATIS in ITALIANO

Se invece vuoi un assaggio della città un’altra ottima opzione è il TOUR GRATIS di Budapest: anche questo tour viene tenuto in italiano (ma non entri al Parlamento).

Io ormai di tour gratis in italiano non me ne perdo più neanche uno, sono un ottimo modo per prendere confidenza con la città, imparare ad orientarmi e capirne di più sulla sua storia.

1 – Bastione dei Pescatori (Halasbastya)

bastione-dei-pescatori

Quale posto migliore per cominciare una visita di Budapest se non il Bastione dei Pescatori con il suo panorama incredibile sulla città?

Fu costruito tra il 1895 e il 1902 e le sue sette torri appuntite rappresentano i sette capi dei magiari che guidarono le loro tribù in questa zona e crearono il paese di Ungheria.

Arrampicati tra le torri e i bastioni per cercare i panorami migliori e i punti migliori dove fare le tue foto. Anche se dovrai condividerli con un altro mezzo milione di turisti (è sempre pieno di gente), sarà comunque divertente.

Cerca dunque di svegliarti presto e di essere su per le 9:00 del mattino in maniera da trovare meno folla.

Nelle vicinanze si trova la Statua di Santo Stefano, il primo re ungherese.

Per arrivare al Bastione dei Pescatori dalla base del Ponte delle Catene, puoi prendere un autobus locale, la funicolare Budavári Sikló o salire su con una lunga e ripida passeggiata!

2 – Chiesa di Mattia

Direttamente dietro il Bastione dei Pescatori si trova la colorata e suggestiva Chiesa di Mattia: con il suo tetto di tegole dai colori vivaci, gli interni dipinti e lo splendore architettonico, non è una sorpresa apprendere che questo edificio abbia anche della storia.

Risalente al 13 ° secolo (con importanti cambiamenti e ricostruzioni in diversi punti risalenti al 19 °), la Chiesa di Mattia ha, tra gli altri punti salienti, ospitato matrimoni reali, le incoronazioni di due re Asburgici e ha trascorso 150 anni come moschea.

Orari: dal lunedì al venerdì 9: 00-17: 00; Sabato 9: 00-13: 00; Domenica 13:00 – 17:00

3 – Passeggiata al Castello di Buda

Il castello di Buda è un punto di riferimento iconico in città.

Dalla Chiesa di Mattia, è una breve passeggiata attraverso il Palazzo Reale fino a raggiungere la cima della funicolare (Budavari Siklo). Goditi la vista dalla terrazza. Da qui, avrai un’altra vista iconica di Budapest, il trio formato dal Ponte delle catene, il Gresham Palace e la Basilica di Santo Stefano in una linea perfetta.

Abbiamo visitato la Galleria Nazionale durante il mio primo viaggio a Budapest e ci siamo divertiti moltissimo, forse durante il nostro secondo viaggio riuscirò a visitare anche il Museo di storia di Budapest!

4 – Ponte delle Catene (Széchenyi Lánchíd)

ponte-delle-catene

Hai presente quella foto con il castello illuminato con davanti un ponte con grandi torri? Ecco questo è il famoso Ponte delle Catene.

Costruito nel 1800, fu il primo ponte a unire Buda e Pest. Fu completamente distrutto dai nazisti nella seconda guerra mondiale, ma fu rapidamente ricostruito.

I leoni di pietra che sorvegliano l’ingresso del ponte sono le statue originali risalenti al 1800.

Fai una passeggiata su questo storico ponte e arrivi a Pest.

5 – Gresham Palace

Tutto questo camminare sicuramente ti avrà fatto venire fame, ma prima di pranzo il mio consiglio è di fare un salto a vedere il Gresham Palace che è un simbolo della ricchezza e dell’opulenza della vecchia Budapest.

Questo imponente edificio in stile Liberty è stato ristrutturato nel 1999 ed è stupendo all’interno. Ora c’è il Four Season Hotel, anche se non alloggi qui, vai almeno a dargli un’occhiata.

Da Gresham Palace, cammina su Zrinyi Utca verso la Basilica di Santo Stefano.

Sarà sicuramente ora di pranzo quindi approfittane per fermarti in uno dei ristoranti che trovi lungo la strada.

Qui ci sono 2 posti dove mangiare che potrebbero fare al caso tuo.

KOLLAZS – Brasserie & Bar. Questo raffinato ristorante si trova proprio dietro l’angolo di Gresham Palace. Servono cucina ungherese e dell’Europa centrale.

0,75 bistrot. Questo ristorante serve piatti europei e ungheresi con vista sulla Basilica di Santo Stefano.

6 – Basilica di Santo Stefano (Szent Istvan Bazilica)

La Basilica di Santo Stefano è la più grande chiesa cattolica romana in Ungheria. Fu completato nel 1905, dopo 54 anni di costruzione. Il lungo ritardo fu dovuto al crollo della cupola nel 1868, che richiese una completa demolizione e ricostruzione della cupola.

Se vuoi vedere qualcosa di insolito e un po’ morboso, cerca la mano mummificata di Santo Stefano che è conservata in una custodia di vetro ingioiellata.

Sì, questa è una mano di 1000 anni fa. Ogni 20 agosto, che è il giorno di Santo Stefano, questa famosa mano destra viene portata fuori dalla basilica per la sfilata di Budapest.

L’entrata alla Basilica di Santo Stefano è gratuita.

Per il miglior panorama di Budapest dal lato di Pest, sali i 364 gradini fino alla cima della Torre panoramica (a pagamento).

Orari della Basilica: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17; Sabato 9: 00-13: 00; Domenica 13:00 – 17:00

Orari della Torre panoramica: 10: 00-18: 30 in estate, orario ridotto per il resto dell’anno

7 – Sinagoga di Budapest

Dalla Basilica di Santo Stefano dirigiti verso la Grande Sinagoga di Budapest, la seconda più grande del mondo, superata soltanto da quella di Gerusalemme.

Pensa che è alta 53 metri, larga 26 e ha posti per 2.964 persone!

Fu costruita fra il 1854 e il 1859, secondo il progetto dell’architetto viennese Ludwig Forster secondo uno stile moresco, con tocchi bizantini, romanici e gotici.

Durante la Seconda Guerra mondiale intorno alla Sinagoga fu costruito il ghetto ebraico, trasformato successivamente in un campo di concentramento: da qui gli ebrei venivano inviati ai campi di sterminio.

Delle persone che sopravvissero alle deportazioni, più di 2.000 morirono di fame e di freddo. I loro corpi furono sepolti nel cimitero della Grande Sinagoga.

All’interno della sinagoga oltre al cimitero ebraico troverai anche un museo e una scultura memoriale delle vittime dell’Olocausto sotto forma di un salice piangente con su ogni foglia inciso il nome delle vittime.

Se vuoi saperne di più sulla storia degli ebrei a Budapest e del ghetto ebraico puoi prendere parte a un tour guidato di 2 ore della Sinagoga (in inglese), ma personalmente ti consiglio di fare un tour in italiano di tutto il ghetto ebraico e visitare la Sinagoga da solo.

Se decidi di visitarla da solo puoi acquistare qui il tuo biglietto con entrata Salta la Fila.

Mentre qui puoi acquistare l’entrata al Memoriale dell’Olocausto (da € 4) che comprende una serie di mostre interattive al fine di ricerca ed educazione sul genocidio.

Orari: Da giugno a ottobre: dalle ore 10:00 alle 19:30, (venerdì fino alle 16:30).
Da novembre a febbraio: dalle ore 10:00 alle 15:30, (venerdì fino alle 13:30).
Da marzo a maggio, dalle ore 10:00 alle 17:30 (venerdì fino alle 15:30).
Chiuso di sabato.

8 – Vorosmarty Ter

vorosmarty-ter

Dalla Sinagoga Grande, cammina fino a Vorosmarty Ter. Questa piazza è il centro della città di Pest.

Consiglio: fermati per un caffè e un pasticcino da Gerbeaud! Questo elegante caffè/pasticceria vende dei dessert davvero spaziali: per me una fermata obbligatoria durante l’inverno per una cioccolata calda e una fetta di torta.

Dalla piazza non ci metterai tantissimo a tornare sulla sponda del Danubio per fare fotografie ed avere dei panorami bellissimi sui ponti che lo attraversano.

Davanti a te sono distesi Castle Hill, la Chiesa di Mattia e il Bastione dei Pescatori, dove è iniziata la nostra giornata.

Durante la tua passeggiata sul lungofiume fai attenzione perché potresti notare una graziosa statua:  “La piccola principessa”. Questa statua non ha alcun significato storico reale. È solo una statua divertente e spensierata che attira molti fotografi e instagrammer.

CONSIGLIO PRO: se continui a camminare verso il Mercato Centrale noterai un Mac Donalds molto famoso, in quanto è stato il primo dietro la cortina di ferro. Negli anni ’80, la gente si metteva in fila intorno all’isolato per hamburger, patatine fritte e un assaggio di cibo “occidentale”.

Lungo la passeggiata potresti passare anche attraverso la celeberrima Vaci Utca ovvero la strada più turistica di tutta Budapest: oltre che per i souvenir di scarsa qualità e per i locali questa strada è tristemente famosa per la truffa delle “signorine” (che ormai credo non esista neanche più) che andavano a caccia di ragazzi per farsi offrire da bere.

Tutto piacevole eh per carità di Dio, salvo il conto: per un paio di drink il malcapitato poteva vedersi rifilato uno scontrino da centinaia di euro!

9 – Mercato Centrale (Nagyvasarcsarnok)

mercato-centrale-budapest

Il Mercato Centrale di Budapest ricorda una stazione ferroviaria per la sua grandezza.

Ti troverai a gironzolare tra bancarelle, altri turisti e persone del posto: qui trovi di tutto ed è una buona occasione per portare a casa qualche souvenir o prodotto tipico locale: tra questi dovresti dare un’occhiata alla famosa paprica, alle tipiche uova dipinte, alla Palinka (acquavite di frutta ungherese).

Il mercato Centrale è anche un buon posto dove fermarti a mangiare: puoi provare il tipico goulash, la gustosa zuppa a base di carne, cipolla e verdure, e i ngos, frittelle farcite ricoperte di condimenti dolci o salati. Yum!

10 – Gellert Hill

Dal Mercato Centrale, prendi il tram che attraversa il Liberty Bridge fino alla base di Gellert Hill. Alla base della collina si trovano le terme di Gellert, una delle piscine termali più famose di Budapest (trovi qui il biglietto con ingresso prioritario).

Qui hai due scelte: la prima, (se hai ancora tempo) è fermarti alle terme Gellert (tra le più famose di Budapest) oppure continuare a passeggiare fino alla Cittadella, situata in cima alla collina.

La vista da quassù rivaleggia con quella del Bastione dei Pescatori. Quasi tutta Budapest si estende di fronte a te in un panorama meraviglioso, soprattutto al tramonto.

Se fai in tempo cerca di visitare la fortezza degli Asburgo, oppure se ami l’arte potresti fare un salto al Ludwig Múzeum  e ammirare opere di grandi maestri come Warhol oppure di giovani artisti contemporanei.

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 20:00, chiuso il lunedì

11 – Alla sera: Cena medievale con i cavalieri

cena-medievale-sir-lancilot

Non puoi visitare Budapest e non cenare con i cavalieri in una vera taverna medievale!

Noi abbiamo scelto uno dei locali più famosi: il Sir Lancelot (puoi leggere QUI la mia recensione completa)

Il ristorante è veramente molto turistico, ma il cibo è buono (prova la zuppa di cipolle che ti verrà portata dentro una grossa pagnotta scavata all’interno) o il vassoio con la carne alla brace.

Durante la cena (il locale è molto bello, arredato come se ti trovassi in una vecchia taverna medievale) potrai assistere allo spettacolo che comprende cavalieri, danzatrici del ventre e mangia fuoco.

Indirizzo: Podmaniczky utca 14, Budapest 1065

Giorno 2

1 – Parlamento di Budapest

parlamento-di-budapest

Il Parlamento è il più grande edificio di Budapest e la più grande opera architettonica della sua epoca. Costruito fra il 1884 e il 1902, l’edificio ha ben 691 stanze!

Puoi visitare il parlamento di Budapest per fortuna. Durante la visita non perderti la scalinata principale e il suo atrio.

Di fronte alla scalinata principale si trova la scultura di Santo Stefano, il primo re d’Ungheria.

Altre cose da vedere nel Parlamento sono:

  • Sala della cupola con le statue dei re d’Ungheria
  • Antica Camera Alta: la sala del Parlamento, oggi utilizzata a scopo turistico. Nella zona sud si trova la sua gemella: la Sala del Camera dei Deputati.

L’unico modo per vederlo è un tour e i tour si esauriscono con largo anticipo. Assicurati di prenotare i biglietti per la visita guidata del Parlamento molto prima di visitare Budapest se no rischi di rimanere a secco (come è successo a me tra l’altro).

I tour durano 45 minuti e coprono la storia dell’edificio con una visita in genere anche ai gioielli della corona e alla House of Lords.

In alternativa potresti prendere anche un tour in italiano di Budapest che include la visita del Parlamento.

Orari: le visite in italiano al Parlamento di Budapest si tengono tutti i giorni alle 10:30, 13:45, 14:45, e alle 15:45.

2 – Lungofiume del Danubio

Dal Parlamento è una breve passeggiata per arrivare sul lungofiume del Danubio, ma assicurati di fare una visita al memoriale delle Scarpe sul Danubio.

3 – Memoriale Scarpe sul Danubio

memoriale-scarpe-sul-danubio

Shoes on the Danube è un memoriale in ricordo dei numerosi ebrei che furono assassinati a Budapest durante l’occupazione nazista. Tra il 1944 e il 1945, molti omicidi hanno avuto luogo lungo il Danubio.

Alle vittime fu chiesto di togliersi le scarpe prima di essere colpite a morte e i loro corpi cadevano nel fiume. Prenditi un momento per riflettere su questa tragica storia.

4 – Andrassy-Ut e Teatro dell’Opera di Budapest

Andrassy-Ut è la risposta di Budapest agli Champs-Elysees di Parigi. Potrebbe non essere grandioso come gli Champs-Elysees, ma è comunque un bel posto dove fare una passeggiata.

Il luogo più famoso da visitare ad Andrassy-Ut è il Teatro dell’Opera di Budapest (Magyar Allami Operahaz). Questo teatro dell’opera è stato costruito per competere con il Teatro dell’Opera di Vienna.

Anche se più piccolo all’esterno, è più riccamente decorato della sua controparte viennese.

Spettacoli di alta qualità sono offerti a prezzi scontati! Se dunque ami l’opera non farti scappare questa occasione.

ATTENZIONE: il Teatro dell’Opera è chiuso per ristrutturazione fino al 2021. Gli spettacoli si svolgono al Teatro Erkel.

5 – Casa Museo del Terrore

Per la migliore lezione di storia su Budapest dalla Seconda Guerra Mondiale fino all’occupazione sovietica, visita il Museo della Casa del Terrore.

Questo è uno sguardo molto istruttivo e che fa riflettere sulle atrocità verificatesi durante questi periodi. Il museo si trova nello stesso edificio che il regime comunista usava per torturare e imprigionare i dissidenti ungheresi.

Noleggiare l’audio guida è un must. Saresti perso nel museo senza il commento e la storia che una guida ti fornisce. Le visite durano circa 2-3 ore. Le code per entrare nel museo possono essere lunghe a mezzogiorno.

Orari: 10: 00-18: 00; ultimo biglietto venduto alle 5:30; lunedì chiuso

6 – Piazza degli Eroi e Parco Cittadino

Piazza deli Eroi (Hosok tere) è una delle più importanti piazze della città ed è un posto pieno di elementi politici e storici.

Ai lati della piazza si trovano da una parte il Museo delle Belle Arti e dall’altra la Galleria d’arte Műcsarnok.

Dietro Heroes Square c’è il Parco cittadino (Varosliget). Questo è un bel posto dove fare una passeggiata, a seconda di quanta energia ti è rimasta.

Consiglio vivamente di camminare per vedere il castello Vajdahunyad, un castello costruito nel 1896 per assomigliare ai castelli della Transilvania, in Romania e all’interno del quale oggi è ospitato il Museo agricolo.

7 – Bagni Szechenyi

Budapest è costruita su sorgenti calde e in tutta la città queste sorgenti sono state trasformate in piscine termali.

Le terme di Szechenyi sono le più popolari e iconiche (e anche le più turistiche e affollate) di tutta Budapest.

Unisciti alla folla, rilassati nelle acque curative e calde e magari gioca una partita a scacchi sulle scacchiere galleggianti. Una delle cose migliori da fare? Nuotare nella vasca idromassaggio circolare!

Trovare un assistente che parla inglese può essere una sfida e dovrai noleggiare un asciugamano come parte del tuo biglietto d’entrata.

Orari: 6: 00-22: 00

Biglietti Salta la Fila : se stai visitando da maggio a ottobre, prendi in considerazione l’acquisto di biglietti con entrata prioritaria Salta la Fila. Questi biglietti sono un po ‘più costosi ma ti permetteranno di entrare immediatamente ed evitare eventuali code.

8 – Alla sera: Cena con crociera sul Danubio

cena-crociera-danubio

Ok anche questa cosa è turistica, ma mia mamma ci teneva a farla (voleva regalare a me e Massi una serata romantica per ringraziarci di averla portata a Budapest)

Ne è valsa la pena? Direi di si.

Vero, troverai esclusivamente turisti a bordo, ma l’ambiente è calmo, rilassato e intimo.

Navigare sul Danubio vedendo sfilare intorno a te la città (e il Parlamento!) tutti illuminati è una cosa che ricorderai. Ti verrà offerta una cena a base di piatti locale e spumante (guarda la nostra foto ricordo qui sopra!)

è stata davvero una bella esperienza, uno dei ricordi più vividi che mi siano rimasti di Budapest. Lo rifarei? Certamente.

Qui trovi più informazioni sulla crociera con cena sul Danubio che ho fatto io.

Se invece non vuoi cenare qui trovi una crociera molto popolare di un’ora al tramonto con drink incluso.

cosa-vedere-budapest-giorno-3

Giorno 3

1 – Grotte di Budapest

Trascorri la mattinata avventurandoti nel sistema di grotte di Budapest.

Potrebbe non essere l’attività turistica più tradizionale, ma arrampicarsi e strisciare attraverso le rocce sotto Budapest deve essere, senza dubbio, una delle avventure più divertenti che tu possa fare.

Io purtroppo non sono riuscita a farlo, ma è la prima cosa sulla lista per quando tornerò a Budapest.

Se sei interessato puoi prendere parte a questo fantastico tour (prenota prima)

2 – Isola Margherita

isola-margherita-budapest

Time to relax!

Sono stati 3 giorni intensi, ma c’è ancora una cosa che ti manca affinché la tua visita di Budapest in 3 giorni sia completa: una visita all’isola Margherita!

Così come Londra ha Hyde Park, New York ha Central Park e Parigi ha i Jardin du Luxembourg, così Budapest come suo polmone verde ha l’Isola Margherita o Margitsziget.

L’isola Margherita era chiamata Isola dei Conigli nel Medioevo, ed era una riserva di caccia reale.

In seguito all’invasione mongola, il re ungherese Béla fondò un convento sull’isola e giurò di mandarvi sua figlia Margherita se fosse stato in grado di riconquistare il paese dagli invasori mongoli.

Poco dopo, i Mongoli lasciarono l’Ungheria e fedeli alla sua promessa, il re Béla mandò Margaret, 11 anni, al convento. Da allora, l’isola ha preso il suo nome.

Oggi l’isola è un parco pubblico, collegato alla città dal Margaret Bridge. È un posto popolare per la gente del posto dove trascorrere un pomeriggio, rilassarsi, fare sport o semplicemente passeggiare.

Ci sono anche le sue terme Palatinus (Massi c’è stato, mentre io aspettavo fuori a godermi i raggi del sole invernale.

3 – Alla sera: Tour dei Ruin Pub di Budapest

ruin-pub-budapest

I Ruin Pub sono una delle caratteristiche uniche di Budapest e sono assolutamente da non perdere in qualsiasi itinerario in città.

I Ruin Pub pub sono allestiti negli edifici del vecchio quartiere ebraico di Budapest (tecnicamente chiamato distretto VII) proprio dietro alla Sinagoga, edifici distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale e lasciati andare in rovina.

Gli edifici fatiscenti, l’arte funky e, naturalmente, i bar stessi rendono l’atmosfera meravigliosa e un luogo che non puoi permetterti di perdere a Budapest.

Il più antico e il più grande di questi pub in rovina è il Szimpla Kert, che in genere è quello più visitato e turistico.

Varrebbe la pena vederli tutti ma non è possibile. Personalmente preferisco godermi una serata tranquilla e sceglierne uno solo, ma se vuoi vederne un po’ e hai solo 3 giorni a Budapest potresti optare per un tour nei Ruins Pub come questo.

Altre cose da vedere a Budapest

Spero che questo itinerario faccia al caso tuo, ma a volte ognuno ha diverse necessità e purtroppo se hai solo 3 giorni a Budapest, non è possibile includere tutto.

Detto questo ci sono altre cose da vedere che potrebbero piacerti (e che magari potresti “scambiare” con quelle elencate sopra)

1 – Metropolitan Ervin Szabó Library

In un palazzo neo barocco entrare in questa libreria è un po’ un tuffo magico.

Orari: Aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 20:00, il sabato dalle 10:00 alle 16:00, la domenica chiuso

2 – Palazzo di Sissi

Se come me sei stato già a Vienna, probabilmente la principessa Sissi non ha più segreti per te: avrai visitato tutti i posti della sua vita, i suoi palazzi e i suoi giardini.

Ma se vieni a Budapest devi sapere (se già non sai) che c’è un suo palazzo anche qui!

Si tratta di Palazzo Gödöllö, uno dei palazzi barocchi più grandi del mondo e la residenza estiva della principessa, la quale ricevette il palazzo in regalo  nel 1867, quando fu incoronata Regina d’Ungheria.

Il palazzo si trova a soli 30 minuti dal centro di Budapest e puoi visitarlo con un tour in italiano che ti svelerà un sacco di segreti sulla vita e sul rapporto dei monarchi durante l’Impero Austro-Ungarico.

3 – Museo Palinka

Quando prima ti ho parlato del Mercato Centrale ti ho anche consigliato di provare la Palinka, un’acquavite (alcoolica quindi, molto alcoolica) che è una bevanda molto tipica di Budapest.

Ed è così tanto amata dai locali che le hanno dedicato addirittura un museo!

Puoi visitare il Museo Palinka tranquillamente da solo (e se mai pagare in loco direttamente la visita con le degustazione inclusa)

Qui imparerai come viene prodotta, quali frutti sono usati di più (spoiler: susina, la pera o la pesca)  e attraverso la realtà virtuale potrai produrre la tua!

La fabbrica è nel centro di Budapest ed è un intermezzo per chi ama come me i distillati tipici e portare a casa agli amici un souvenir di Budapest originale e tradizionale!

Prosit…

4 – Escursione a Esztergom, Visegrád e Szentendre

Budapest è la classica meta da weekend o per spendere 3 giorni e le cose da vedere sono talmente tante che raramente qualcuno decide di fare un tour nei dintorni.

Io non faccio eccezione, ma dal momento che spero di tornarci presto mi sono informata perché vorrei non solo visitare la città ma anche conoscere un po’ della campagna e dei paesi intorno.

Ho quindi trovato questo tour in italiano a Esztergom, Visegrad e Szentendre (difficilissimo, spero di averli scritti giusti) che sembra davvero appetibile.

Premetto ma lo avrai già capito: non ci sono stata. Però ho cercato su internet, le foto mi sembrano così fighe che secondo me vale la pena darci un occhio!

Si tratta di un tour tra 3 paesi nei dintorni, un po’ nella campagna: ognuno di essi ha un punto di interesse particolare come per esempio il Castello di Visegrád.

Sono davvero molto curiosa, se decidi di andarci poi lasciami le tue impressioni e raccontami se ne vale la pena!

Trasporti pubblici

come-muoversi-budapest

Budapest ha un’ottima rete di trasporti pubblici: vanno praticamente ovunque per cui, anche se non ami camminare, riuscirai a spostarti abbastanza agevolmente.

La rete di trasporto pubblico include autobus, metro, filobus, tram, linee ferroviarie suburbane (chiamate linee HÉV) e servizi di battelli. Utilizzando qualsiasi tipo di trasporto, puoi raggiungere la tua destinazione in modo rapido e conveniente in città.

Il Centro per i trasporti di Budapest (Budapesti Közlekedési Központ, BKK) è responsabile dei principali servizi di trasporto a Budapest e offre un sistema integrato.

Puoi comprare i biglietti ogni volta che sali a bordo.

La Budapest CARD, oltre a entrate gratis e sconti in molto dei luoghi di interesse, dà anche accesso illimitato ai trasporti. Tieni dunque in considerazione l’idea di acquistarla perché potrebbe essere conveniente!

Dove mangiare a Budapest

Budapest offre tantissimi ottimi ristoranti: da quelli di lusso che offrono cucina occidentale alle trattorie tipiche dove assaggiare la cucina tradizionale, ai ristoranti in stile medievale. non hai che l’imbarazzo della scelta.

Oltre al già citato Sir Lancilot, qui trovi altri ristoranti che fanno cucina tradizionale che potrebbero fare al caso tuo:

  • Kispiac Biztro (Hold u. 13, 1054 ): Con solo 20 posti a sedere, Kispiac Biztro sembra più l’interno di una casa che un vivace bistrot. La gente del posto e i turisti cenano qui grazie ai prezzi equi del ristorante e alle porzioni di dimensioni generose. Ancora più importante, il minuscolo bistrot serve piatti ungheresi davvero buoni e particolari che soddisfano i puristi culinari e i commensali più avventurosi.
  • Menza 1 (061 Bp. Liszt Ferenc ter 2) Piatti ungheresi tradizionali. Meglio prenotare in anticipo perché il ristorante è molto affollato la sera. Il menu comprende sia piatti locali che internazionali.
  • Zeller Bistro (1077 Bp. lzabella u. 38) Questo è un bistrot molto popolare nel centro di Budapest, il più amato dai turisti. Serve una moderna cucina ungherese con vini prodotti localmente.
  • Ristorante Halaszbastya (1014 Budai Var, Bp. Halaszbastya Eszaki Hfradastorony) Serve cibo ungherese di classe con la migliore vista sul fiume Danubio.

Dove dormire a Budapest se stai 3 giorni

Decidere il quartiere perfetto per il tuo viaggio potrebbe essere abbastanza noioso e difficile: la città è grande e se non ci sei mai stato potresti avere qualche dubbio sulla zona migliore dove cercare l’hotel.

Cercherò allora di elencarti le zone migliori dove alloggiare a Budapest se ci vai per la prima volta.

La città di Budapest copre oltre 525 chilometri quadrati. Suddivisa al centro del fiume Danubio, Budapest è divisa in 23 distretti distinti ognuno con un suo fascino e una caratteristica differente.

A ovest del fiume Danubio si trova Várkerület. Il quartiere dei castelli di Budapest, questo quartiere è famoso per i paesaggi mozzafiato, chiese e palazzi decorati.

Attraversa il fiume e ti troverai nel distretto V. Belváros o Pest è il centro e il cuore moderno della città. Questo quartiere ospita ottimi ristoranti, architetture impressionanti e una serie di importanti monumenti culturali e storici.

Continuando verso est si attraversano i distretti VI, VII e VIII. Terézváros, Erzsébetváros, Józsefváros si trovano nel centro principale di Budapest e ospitano una varietà di ristoranti di classe mondiale, bar alla moda e attrazioni turistiche uniche.

Sono stata breve, ma spero di averti dato qualche spunto interessante sulle zone migliori dove dormire a Budapest!

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Get a weekly email with best free content
Subscribe