PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > guide di viaggio > Guatemala Superstar, qualche informazione per viaggiare felici

Guatemala Superstar, qualche informazione per viaggiare felici

– Posted in: guide di viaggio

Non mi capita di innamorarmi spesso, ma il Guatemala, lo dico sinceramente, mi ha davvero conquistata.
Ma delle cose da vedere e delle fantastiche emozioni che potrete vivere in questo paese vi parlerò un’altra volta, perchè questo è un post di consigli pratici, di quelli da leggere quando si vuole organizzare il viaggio.

Se state per partire e vi siete informati, avrete sicuramente sentito racconti terrorizzanti su questo piccolo stato del Centro-America e se temete per la vostra incolumità state tranquilli non siete i primi:

Schermata Guatemala

La mia richiesta di conforto prima di partire per il Guatemala

Nonostante quello che potrete leggere in giro, viaggiare in Guatemala zaino in spalla non è impossibile ma dovrete comunque mettere un pochino di attenzione in più rispetto a molti altri paesi in cui il turismo è molto più sviluppato.

Intanto per spostarvi potete decidere se viaggiare sui mezzi pubblici (chicken bus) oppure se scegliere gli shuttle per turisti.
Se la scelta ricadrà sui chicken bus (come ho fatto io) preparatevi ad un’esperienza che difficilmente dimenticherete. Dovete infatti sapere che oltre ad essere divertentissimi, sono anche molto pericolosi: questi Guatemaltechi infatti guidano come se non ci fosse un domani e probabilmente è proprio a causa del loro amore per la velocità che non lo avranno.

Fate come me che ho fatto una scenata all’autista e in cambio otterrete solo che questo si metterà a guidare ancora più forte.

chicken-bus

chicken bus

Spostarsi con i chicken bus inoltre è molto lento (fermano ovunque, partono solo quando sono pieni etc etc) per cui se avete fretta, non è il mezzo di trasporto adatto a voi.

Se non ve la sentite di rischiare (saggia decisione se ci tenete alle vostre ghirbe) potete scegliere di fare i trasferimenti con gli shuttle.
Gli shuttle si muovono giornalmente tra le varie destinazioni turistiche, sono veloci, affidabili e non costano molto (calcolate tra gli 8 e i 15 euro a persona, dipende dalla distanza chiaramente).
Per gli shuttle potete contrattare sul prezzo, mentre il costo dei chicken bus è fisso (ma bassissimo, per i trasferimenti più lunghi io ho speso l’equivalente di 5 euro)

In Guatemala per questioni legate alla sicurezza è meglio NON viaggiare di notte!

Antigua-guatemala

Antigua

Sebbene il maggior pericolo per le persone riguardi per lo più i mezzi di trasporto (ed è soprattutto di quelli che vi dovreste preoccupare) e sebbene io non abbia mai avvertito nessuna situazione di pericolo , è comunque buona norma in alcune zone prestare un po’ di attenzione.

Intanto se potete, evitate Guatemala City e soprattutto alcune zone della città.
Non sarò io a dirvi quali zone sono più o meno raccomandabili di altre perchè la cosa migliore è sempre chiedere a chi vive sul posto dove si può andare e da dove tenersi alla larga.
Tra l’altro non c’è granchè da vedere a parte tanti poveri disgraziati, se quindi non vi interessa vedere quali livelli di sfiga possono affliggere l’essere umano, evitate di andarci, è meglio.

Ricordate: “an hungry man is an angry man”

Voglio dire, già la sfiga capita da sola, perchè anche andarsela a cercare?

Semuc-champey-guatemala

Semuc Champey

Molte volte mentre ero in Guatemala ho sentito macabre storie su come i banditos impazzino avanti e indietro per il paese saccheggiando i turisti.
Questo per lo più accade o sui sentieri escursionistici o sugli shuttle.
Per quanto riguarda le escursioni pare che andando con una guida il rischio di incontrare banditos sia azzerato: come questi facciano a sapere quando qualcuno è da solo o con una guida rimane uno dei grandi misteri della fede.

Pare che gli assalti agli shuttle di turisti invece siano sempre più rari (meno male).

mercato-santiago-atitlan-guatemala

Mercato di Santiago di Atitlan

Ora la (bella) notizia che tutti stavate aspettando: ma quanto costa viaggiare in Guatemala? Sia che siate di bocca buona come me, sia che siate invece un pochino più fighetti (ci vuole poco) in ogni caso riuscirete a spendere pochissimo. Sia i ristoranti che gli hotel sono davvero economici rispetto ai nostri stardand o rispetto ad altri paesi del Centro America come per esempio il Costa Rica.
Ad Antigua i prezzi sono leggermente più alti, ma sempre a portata di tutte le tasche: soprattutto nelle zone turistiche avrete l’imbarazzo della scelta, per cui se un posto non garba ne troverete sicuramente un altro nel raggio di poche decine di metri.
Se invece vi piace stare nel lusso probabilmente state leggendo il blog sbagliato.

Altre informazioni pratiche: per mangiare in un buon ristorante turistico in Guatemala si spendono dai 5 ai 10 euro, mentre per dormire dai 4/5 euro ai 15/20 (a testa).
Se mangiate street food allora non riuscirete a spendere più di 3/4 euro.

Una birra “Gallo” costa da 1,5 a 3 euro, una birra “Modelo” costa anche meno (il costo della birra è un’informazione importantissima, quasi vitale direi).

souvenir-guatemala

Souvenir

Ora la brutta notizia per tutti: la sanità pubblica in Guatemala è meglio cercare di evitarla, per cui se volete seguire il mio consiglio non fatevi male se no tutti i soldi che avrete risparmiato negli hotel dovrete spenderli per sopravvivere agli ospedali guatemaltechi.
In più se non morirete di vostro, le infezioni che potrete prendere vi daranno certamente una mano.
Scherzi a parte, pagando si ottiene un discreto servizio, ma visto che credo che nè voi nè io abbiamo intenzione di verificare questa cosa, cercate di non aver bisogno dell’assistenza ospedaliera.
L’ assicurazione di viaggio è importantissima (io ho fatto viaggisicuri.com).

Dopo queste poche informazioni pratiche, basate sulla mia personale esperienza dopo il viaggio in Guatemala, come ultima cosa vi do il consiglio migliore di tutti: non fatevi troppe paranoie, godetevela.

Godetevi fino in fondo questo paese, fortissimo e genuino, e cercate di assaporare ogni momento del viaggio, perchè davvero raramente capita di visitare un posto capace di regalare emozioni grandi come questo.

 

Ti Potrebbero anche piacere:

Antigua Guatemala
guatemala fai da te
semuc-champey-pozze
10 comments… add one
Beatrice

Ma se si volesse fare un self drive?
A me ultimamente prende sto trip per auto e via!!!
Pensi che sia fattibile!
Besos 😉

martina santamaria

Ciao Bea, si è fattibile, in guatemala ho consciuto due ragazzi che hanno girato con la loro macchina. attenzione però che come scrivevo nell’articolo, se non conosci le strade rischi di andarti ad infilare in qualche problema. Le strade sono spesso dissestate il che costringe a rallentare moltissimo e il rischio di essere assaltati c’è.
Perchè invece non pensi al Costa rica che in macchina è fattibilissimo e molto più sicuro?

Beatrice

Beh, prima o poi dovrò pur andare anche in Guatemala…
Non riuscirò mai a vedere tutto il mondo ma ci vorrei provare 🙂 🙂

martina santamaria

Bea certo anche io 😉 Secondo me ti dico è fattibilissimo, magari con un po’ di accortezza e chiedendo sempre alle persone del luogo quali strade sono sicure e quali evitare 🙂

Eletrotter

Brava Marti, post molto utile! Il Guatemala è uno degli stati più belli del Centro America e si merita di essere visitato e conosciuto di più!
Ricordo di essere stata una di quelle che ha risposto a quel tuo post pubblicato su fb e sono felice di leggere che, alla fine, quello che ti avevo detto io corrisponde a realtà anche a 4 anni di distanza. 🙂
Tu però sai che c’è un post del tuo viaggio che io aspetto più degli altri… 😉

martina santamaria

Ciao Ele, grazie!!! eh eh eh si si lo so che c’è un post che tu aspetti più degli altri, ma ancora su quello non ho scritto nulla perchè devo un attimo riordinare le mie emozioni 🙂
il guatemala è davvero poco pubblicizzato, ma da una parte meglio così, la sua bellezza è proprio la sua genuinità 🙂

Elisa

ohh Super! Marti stavo attendendo di leggere del tuo viaggio pazzesco, e letto questo non vedo l’ora di vedere gli altri!
Ma ti sei mai sentita un po’ a “rischio” o disagio?

martina santamaria

Ciao Eli! Allora in reata’ in pericolo non mi sono mai sentita, ma a disagio si, a volte quando prendi gli autobus e percorri certe strade isolate a passo d’uomo perché’ sono tutte sterrate, vedendo la foresta, un muro verde impenetrabile e oscuro, ti viene in mente che potrebbe esserci qualche ladrone dietro l’angolo…per fortuna non e’ successo!!!

dueingiro.blogspot.it

Buongiorno e ben tornata!!! Ottime informazioni, quando eri via ci hai fatto sognare con le foto ed i racconti in diretta! Ora attendiamo tutto il resto!! ciaoo!!

martina santamaria

Ciao ragazzi, grazie!!!

Leave a Comment