PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > America Centrale > 48 ore ad Antigua, l’Antica Capitale del Guatemala

48 ore ad Antigua, l’Antica Capitale del Guatemala

– Posted in: America Centrale
Antigua-guatemala

Antigua, Guatemala

Antigua era una volta la Capitale del Guatemala, poi un terremoto ne distrusse la maggior parte: nonostante molti edifici e monumenti siano andati distrutti, la città resta uno degli highlights da non perdere assolutamente.

Abbiamo trascorso qui alcuni giorni durante il nostro viaggio e se abbiamo trovato più turisti che da altre parti c’è un motivo: Antigua è assolutamente affascinante.

Breve Storia di Antigua

Antigua fu fondata nel 1524 con il nome di “Santiago de los Caballeros de Guatemala”, 1500 metri sopra il livello del mare ed in una regione non stabile dal punto di vista tettonico. Per centinaia di anni Antigua sopravvisse ad inondazioni, catastrofi naturali, eruzioni vulcaniche e continui terremoti fino nel 1773 quando il terremoto conosciuto come Terremoto di Santa Marta la distrusse quasi completamente. Dopo questo evento catastrofico, i guatemaltechi decisero di trasferire la Capitale in una zona più stabile e più sicura e fu fontata Città del Guatemala, l’odierna Capitale: nonostante questo molti abitanti decisero di non abbandonare le loro case e la città divenne “La Antigua”.

Antigua prima del trasferimento della Capitale era il centro culturale, economico , religioso, politico ed educativo di tutta l’intera regione. Nel giro di meno di tre secoli la città ha acquistato un certo numero di monumenti splendidi che rimangono come rovine ancora oggi: gli edifici in stile barocco e rinascimentale sono sopravvissuti, insieme a piazze e fontane, strade di acciottolato, chiese e monasteri.

antigua-guatemala-parque-central

Parque Central

Come arrivare ad Antigua

Le continue preoccupazioni riguardo alla sicurezza, hanno reso il muoversi in Guatemala un pochino complicato, anche se sugli itinerari turistici la situazione è abbastanza tranquilla (sempre tenendo conto del fatto che ogni tanto “shit happens” e non c’è niente da fare)
Il modo migliore e più veloce per arrivare ad Antigua è direttamente dall’areoporto di Guatemala City, dalla quale dista poco più di un’ora.
Ogni settimana in Guatemala vengono segnalati assalti a mano armata sui bus navetta, taxi e auto private. Il modo più sicuro (e più costoso) per arrivare ad Antigua da Guatemala City è con Taxi Seguro, un servizio areoportuale approvato dall’ INGUAT, l’Istituto del Turismo del Guatemala, oppure tramite trasporto privato: praticamente tutti gli hotel e ostelli di Antigua, se contattati prima, possono organizzarvi uno shuttle che vi venga a prendere in areoporto e vi depositi direttamente in albergo.

Anche per arrivare ad Antigua partendo dal Lago Atitlan è consigliabile affidarsi ad uno dei trasporti privati organizzati da alberghi, ostelli ed agenzie: il tragitto è infatti lungo (circa 4 ore) e con i Chicken Bus si rischia di impiegarci tutta la giornata.

antigua-vulcano-agua

Il vulcano Agua alle spalle di Antigua

Cosa fare ad Antigua

Antigua oggi è una pittoresca cittadina che attira ogni anno molti viaggiatori: é una città colorata, vivace e animata, nella quale ad ogni isolato si trova una chiesa in rovina, una piazza o qualche edificio antico.

A differenza di Guatemala City che a quanto pare può essere davvero ed in certe zone molto pericolosa, Antigua è tranquilla, circondata dalle colline e dai suoi tre vulcani, piena di persone, di turisti e di giovani viaggiatori.
Inoltre Antigua può vantare anche ottimi ristoranti e alberghi di lusso, molto cari rispetto al resto del paese e dagli standard del Guatemala. Allontanandosi però dal centro è possibile trovare locali poco turistici in cui mangiare molto bene e spendere poco.

Siamo arrivati ad Antigua durante il Capodanno e la città era piena di persone ed in fervente attività: nonostante fosse dicembre e di notte facesse freddo, le nostre giornate sono state caratterizzate da un sole caldo e temperature primaverili.

Tre, quattro giorni sono l’ideale da trascorrere in città, insomma il panorama di quello che offre è talmente ampio che dipende dalle attività che si vogliono fare. Le strade di Antigua infatti sono disseminate di agenzie che organizzano ogni tipo di attività avventurosa, trekking, escursioni in bicicletta o a cavallo.

Un’escursione giornaliera che generalmente tutti i turisti fanno è l’escursione sul vulcano Pacaya che dura mezza giornata: il consiglio è di fare l’escursione nel pomeriggio in modo da godersi il tramonto dalle pendici del vulcano.
Per chi invece ama come me il trekking, l’escursione di due giorni in campeggio sul Vulcano Acatenango è consigliatissima ed anche un pochino faticosa: ma lo spettacolo notturno delle fontane di lava e lapilli incadescenti del vulcano Fuego ripaga di ogni fatica fatta per arrivare fino in cima.

Antigua,  insieme al Lago Atitlan, è anche una delle destinazioni migliori per studiare Spagnolo. La scelta delle scuole e dei corsi è davvero molto ampia, da corsi per principianti a chi lo spagnolo lo parla ma vuole migliorarlo, fino a vere e proprie esperienze con alloggio nelle case dei locali. Se si hanno a disposizione dei giorni in più questa è davvero un’ottima scelta.

arco-catalina-antigua

Arco di Santa Catalina

Cosa vedere

La prima tappa quando si arriva in città e dopo aver posato le proprie cose in albergo dovrebbe essere l’ufficio del turismo, dove viene consegnata una mappa gratuita con gli itinerari a piedi per la visita delle città ed i vari punti di interesse.

Parque Central

Il Parque Central è il cuore della piccola Antigua, circondato da splendidi edifici coloniali: questo è il luogo giusto per cominciare la visita della città ed osservare le persone affacendate nel loro lavoro quotidiano. Controllata praticamente giorno e notte dalla polizia locale, è un luogo sicuro ad ogni ora. Nel centro del Parque vi è la famosa fontana con le sirene, una riproduzione dell’originale che andò distrutta all’inizio del XX secolo.

parque-central-antigua

Parque Central

Arco di Santa Catalina (Saint Catalina Arch)

L’icona di Antigua è una fotografia di questo arco, meglio se scattata in una giornata limpida con il vulcano Agua alle sue spalle, che fu costruito per permettere alle suore del convento di attraversare la strada senza essere viste. La torretta con l’orologio fu aggiunta successivamente.

Cerro de la Cruz ( Collina della Croce )

Il posto migliore per godersi la vista di Antigua e  dei suoi tre vulcani (Agua , Acatenango e Fuego).  Meglio andarci durante il giorno, quando la polizia controlla il sentiero per arrivare e in una bella giornata limpida.

Chiesa di San Francisco

Nonostante Antigua sia piena di chiese e antichi monasteri, la Chiesa di San Francisco è, a mio parere, la più bella ed importante di tutte: è stata infatti la prima chiesa di Antigua a cominciare la sua attività. La chiesa è dedicata al Santo Hermano Pedro de San José de Betancourt (qui c’è la sua tomba) un missionario che arrivò in città verso la metà del 1600; è stato allestito qui anche un piccolo museo a lui dedicato, che ospita alcuni suoi effetti personali. Nella chiesa vi è anche una parte dedicata alle devozioni, dove trovano luogo oggetti di ogni genere (foto, vecchie stampelle, sedie a rotelle) donate dalle persone per chiedere Ad Hermano Pedro di esaudire le loro preghiere e per chiedere i miracoli per i loro cari. Anche se a me queste cose mettono addosso un senso di tristezza, credo che valga la pena farci una visita.
Nel retro delle rovine del Monastero è presente un albero chiamato l’albero degli innamorati: qui le coppie incidono i loro nomi, per giurarsi amore eterno.

antigua-chiesa

Facciata di un’antica chiesa

Chiesa La Merced

La mia chiesa preferita di Antigua, per due motivi: la prima è la sua facciata di colore giallo e la seconda la sua fontana, che tra l’altro è la più grande di tutto il Centro America.
L’esposizione che racconta la missione del convento, la sua storia e l’antica vita di chi ci viveva è ben fatta e in due lingue, inglese e spagnolo.

Un consiglio, anzi due: cercate di visitarla presto al mattino così la fontana sarà in funzione e salite in cima al convento da cui si gode di una bella veduta sui tre vulcani.

Paseo de Museos (Museum Promenade)

Nonostante ad Antigua ci siano molti musei questo è uno dei migliori, in quanto è molto curato e ben tenuto. Il Museo fa parte dell’Hotel Santo Domingo, ma è aperto e libero al pubblico, come le rovine. Vario e molto interessante.

Convento dei Cappuccini

Una delle rovine più amate ad Antigua per l’atmosfera tranquilla dei suoi giardini e la sua strana architettura, perfetta per giocare a “nascondino”.
Meglio optare per una visita guidata e visitare le camere private delle suore.

antigua-guatemala-parque

Parque Central, Palacio de los Capitanes Generales

Shopping e negozietti di artigianato locale

Antigua è in assoluto il posto migliore che ho trovato per acquistare oggetti di artigianato locale (insieme al mercato di chichicastenango), che è per me come una doppia missione: sostengo l’economia locale e porto a casa qualche regalino ad amici e parenti per fargli sapere anche in Guatemala ho avuto un pensiero per loro; sulla miriade di bancarelle e nei negozi c’è talmente tanta di quella chincaglieria da mettersi le mani in testa, ma le cose autentiche e particolari ci sono, anche se per trovarle c’è da guardarsi intorno.
Ecco tre posticini da cui cominciare a cercare il proprio “tesoro”.

Nim’Pot
(5ta Avenida Norte 29 – molto vicino all’Arco di Santa Catalina)
Un negozio vero e proprio con ottimo artigianato, ma i prezzi sono fissi e non si può contrattare.

 Mercado accanto alle rovine di El Carmen
(3ra Avenida Norte e 3ra Calle Oriente) Aperto durante il weekend è una serie di bancarelle che espongono ogni genere di cose. Qui si contratta alla grande e si possono fare ottimi affari.

Mercado de Artesanias (Mercato dell’Artigianato)
(Al termine della 4ta Calle Poniente) Varie bancarelle piene di roba venduta direttamente dagli artigiani o dai loro parenti. La qualità è molto alta e anche i prezzi sono superiori alla media: parola d’ordine contrattare e si otterrano dei buoni sconti.

Chiaramente questa lista di cose da vedere non è esaustiva al massimo essendo basata sulla nostra visita e la nostra esperienza, ma è un buon punto di inizio per conoscere quello che Antigua è capace di regalare. La scelta migliore è senza dubbio quella di prendere una buona guida e seguire gli itinerari consigliati dall’ufficio del turismo.

Antigua è una delle mie destinazioni preferite di tutto il Guatemala.

Ti Potrebbero anche piacere:

el calafate argentina
Ushuaia Argentina
quartiere vecchio di praga
4 comments… add one
Marco Lovisolo

Ah, che bella Antigua! Purtroppo a suo tempo io mi fermai una sola notte e non ebbi il tempo di girarla adeguatamente. C’è anche da dire che dormivo in una bettola nella quale si organizzavano gare di scarafaggi, per cui sotto certi aspetti me ne sono andato pure volentieri, ma la città merita veramente qualche giorno di visita (a patto di dormire in un albergo decente …)

martina santamaria

Ciao Marco! Ah ah ah anche io ero in una bettola terribile, mi hanno pure fregato gli occhiali da sole dalla camera…vabbè peccato non ricordo il nome se no lo avrei scritto sicuramente! Però Antigua è una delle cose più belle da vedere in guatemala, a me è piaciuta tanto!

https://narrabondo.wordpress.com

A me i posti così fanno impazzire.

martina santamaria

Ah ah ah anche a me 😉

Leave a Comment