PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image

Isole Galapagos, come visitarle spendendo meno

– Posted in: Sud America

Le isole Galapagos sono (a ragione) il sogno nel cassetto di molti viaggiatori, ma purtroppo in tanti ci rinunciano a priori spaventati dai costi dannatamente esagerati: in ogni caso, il fatto che le isole siano care non vuol dire che non sia possibile cercare di visitarle spendendo un po’ meno.
Questo post è basato sulla mia esperienza personale che risale ad un paio di anni fa: anche se i costi sono riferiti a quel periodo, un’approfondita ricerca sul web mi ha confermato che nonostante tutto i prezzi non sono cambiati/cresciuti molto.

isole galapagos Playa espumilla

Isole Galapagos, Playa Espumilla

Le isole Galapagos, nonostante in un certo senso siano molto turistiche, sono uno dei pochi luoghi ancora incontaminati del nostro pianeta.
Se si decide quindi di organizzare un viaggio alle Encantadas, o isole Incantate, è necessario mettersi una mano sul cuore e una sul portafoglio: le Galapagos infatti non sono un viaggio che si possa pensare di fare in modo completamente low cost (per lo meno low cost come lo intendo io): solo il volo per l’Ecuador e il volo per poi arrivare sulle isole ha un prezzo elevato, per non parlare della tassa obbligatoria di entrata di 100 USD, ma nonostante questo ci sono alcuni modi per risparmiare qualcosa.

Isole Galapagos, quali scegliere e perchè

iguana marina galapagos

Iguana marina

Una premessa va fatta: alle Galapagos si deve andare preparati. Intendo dire che vista la particolarità di questo delicatissimo ecosistema, che vede flora e fauna diversi a seconda delle varie isole, è meglio pianificare un itinerario avendo in testa bello chiaro già prima di partire quello che si desidera vedere.
Per esempio se si desiderano vedere le iguane di terra si deve puntare a Plaza Sur, il cormorano attero si trova in due isole solamente, Fernandina e Isabela, mentre a Espagnola si può avvistare l’albatro fluttuato.

Leggendo su internet vari articoli ho notato che alcuni asseriscono che le isole Galapagos sarebbero 13, altri 17 e altri ancora 19. Indipendentemente dal loro numero, le Galapagos sono formate da alcune isole maggiori e tante isole più piccole. In questa lista mi sono limitata alle più importanti.

Bartholomew

Oltre all’ Imperdibile Pinnacle Rock , dal quale si gode di una splendida vista sul paesaggio lunare attorno, Bartholomew è casa per pinguini e lava cactus (brachycereus) ; nuotando nelle sue acque si possono avvistare squali di barriera, razze e una grande moltitudine di pesci multicolori.

Española

Española si trova all’estremo sud-est dell’arcipelago: è un’isola relativamente piatta addolcita da basse colline e qui è stata trovata evidenza di attività vulcanica risalente al 1980. La sua vegetazione include molte piante spinose,  mentre gli animali che sono nativi dell’isola includono l’ albatro fluttuato , iguane marine e lucertole della lava.

Fernandina

Fernandina è l’unica isola che non è mai stata influenzata dall’arrivo di specie straniere: è dunque uno degli ecosistemi insulari più incontaminate del mondo. Il vulcano La Cumbre domina il paesaggio con campi di lava che raggiungono l’oceano. Il punto forte dell’ isola è che ospita il sito di nidificazione del cormorano attero.

Floreana

Ufficialmente “Santa Maria”, si trova all’estremo sud dell’arcipelago. Famosa per la vicina Corona del Diavolo, un vulcano sommerso ricoperto da coralli, luogo ottimo per lo snorkeling, l’isola è associata ad una storia strana e curiosa dei suoi abitanti. Lo snorkeling qui è tra i migliori di tutte le Galapagos.

Isabela

L’isola più grande dell’arcipelago, Isabela è stata formata dall’unione di cinque giovani vulcani. Mentre le regioni coinvolte dall’attività vulcanica presentano campi estesi di lava e poca vegetazione, gli altopiani del sud  sono coperti da una fitta vegetazione tra cui la mangrovia rossa. Anche qui si può avvistare il cormorano attero.

plaza-sur

Plaza Sur

North Seymour

Famosa per l’abbondanza di animali, tra i quali fregate, leoni marini delle Galapagos e boobies (sula dai piedi azzurri). L’isola è stata formata da una serie di lave sottomarine contenenti strati di sedimenti successivamente sollevati sopra il livello del mare da attività tettonica. L’isola è caratterizzata da una zona di vegetazione arida.

Santa Cruz

Casa della città più grande delle Galapagos, Puerto Ayora, l’isola, caratterizzata da una grande varietà di vegetazione, è composta da una parte più giovane formata da coni vulcanici e lava e un’antica e stretta striscia di terra formata da colate laviche e tufi.

San Cristobal

San Cristobal è sede di una piccola città , Puerto Baquerizo Moreno, e del Junco Laguna , situato a 700 metri sul livello del mare . El Junco è stato oggetto di uno studio sui sedimenti sul fondo del lago che sono stati analizzati per scoprire informazioni sulla vegetazione e sul clima dell’arcipelago migliaia di anni fa. Questa è l’unica delle isole in cui è possibile osservare tre diverse specie di boobies e nella stessa area si possono osservare le fregate nidiare.

Santiago

Santiago è una stretta lingua di terra che offre un paesaggio di straordinaria bellezza ornato di scogliere e pinnacoli , dove centinaia di uccelli marini riposano. Nel corso dei secoli, i pirati hanno usato questo luogo per mantenere al riparo le loro navi e per rifornirsi di acqua fresca, carne e legna da ardere.

Plaza Sur

Questa piccola isola con ripide scogliere è stata interamente formata dalla lava ed ora è ricoperta da Opuntia cactus. E ‘ anche sede di una delle più grandi colonie di leoni marini e da iguane terrestri rosse e gialle. La sua vegetazione colora l’isola in maniera differente a seconda della stagione, dal verde brillante al rosso fuoco e giallo.

Santa Fe

Santa Fe (Barrington) ospita una piccola e pittoresca baia sulla costa nord-orientale dell’isola . La baia è dotata di due percorsi per i visitatori visitatori , uno che conduce ad un punto panoramico in cima ad una scogliera , e l’altro che va da una piccola spiaggia ad un’ alta foresta di fichi d’india.

Se si vuole approfondire si trovano tantissime informazioni sulle isole nel sito (in inglese) della Galapagos Conservancy

Come trovare voli economici per le Galapagos

Trovare voli economici per la Galapagos può rivelarsi davvero un’impresa molto impegnativa. Generalmente si deve prima volare su Guayaquil o su Quito e da qui poi prendere un volo per le isole: sicuramente fuori stagione è più facile trovare qualche buona offerta per l’Ecuador, mentre in alta stagione i prezzi decollano. Per trovare qualche occasione potete provare ad aspettare che salti fuori qualche error fare come spiegato in questo mio articolo, ma è molto difficile che accada e soprattutto che accada proprio nelle date che interessano.
Per arrivare sulle isole invece si deve prendere un volo da Guayaquil (generalmente i voli da Quayaquil costano leggermente meno di quelli da Quito) o da Quito e generalmente i prezzi sono abbastanza fissi, intorno ai 450 USD, ma online se ne possono trovare anche a 350. In genere per chi prenota la crociera attraverso un’agenzia, è l’agenzia stessa ad occuparsi dell’acquisto dei voli perchè hanno dei posti già prenotati.

Risparmiare con una crociera last-minute

crociera-galapagos

Durante la nostra crociare alle Galapagos

Quando si acquista una crociera sul web (o chiaramente in agenzia qui in Italia) si paga molto di più a causa del fatto che le agenzie gonfiano i prezzi in maniera esorbitante sui biglietti che riescono a vendere in anticipo. Su questi biglietti infatti è vero che è incluso il costo effettivo della crociera, ma viene aggiunta anche una lauta commissione per l’agenzia ed eventualmente per il mediatore, cioè colui che fa da tramite tra l’utente e l’agenzia in loco.

La buona notizia è che, nonostante quando si contatti l’agenzia venga sempre detto che i posti sono in esaurimento,  questo non è vero: se fosse davvero così infatti nè Quito nè Quayaquil sarebbero letteralmente disseminate di agenzie ed ostelli che propongono crociere last minute. La brutta notizia invece è che non è per nulla detto che si riesca a trovare la crociera più adatta alle nostre esigenze immediatamente: per questo è necessario prendersi abbastanza tempo ed avere tempi flessibili per vagliare tutte le varie offerte e per aspettare che la crociera giusta per noi salti fuori.
Possibile ed ancora più economico è cercare la crociera direttamente sulle isole: si vola da Quayaquil all’isola di Baltra, con un bus economico si raggiunge Puerto Ayora sull’isola di Santa Cruz e qui si cerca la crociera.
Quando ero sull’isola ha incontrato due backpackers che facendo in questo modo hanno pagato la crociera ad un prezzo dimezzato rispetto alla stessa venduta su internet, mica male, no?

Crociere last minute vs land based

leone-marino-galapagos

Leone marino delle Galapagos

Ci sono due modi per vivere l’esperienza Galapagos: optare per la crociera oppure fare base sulle isole e prenotare direttamente in loco visite giornaliere sulle altre (land-based tours).
Anche se a mio modesto  parere il modo migliore per visitare le isole Galapagos è con una crociera, è innegabile che optare per il land-based abbia, dal punto di vista economico, innumerevoli vantaggi. Intanto si può scegliere di stare in un appartamento: l’offerta è abbastanza ampia e generalmente non si spende molto. E si può risparmiare sui pasti mangiando nei ristoranti locali e prendendo il menu del dìa. I supermercati sulla strada principale di Puerto Ayora sono abbastanza cari, meglio cercare piccoli negozietti defilati.
Ho cercato di fare uno schema con i prezzi che ho speso io e quelli che avevo chiesto per le escursioni giornaliere in maniera da avere un quadro leggermente più chiaro dei costi che comportano l’una o l’altra scelta.

Crociera

Questi sono i prezzi che noi abbiamo pagato per una crociera di 7 giorni in alta stagione. Viaggiare in bassa stagione fa risparmiare generalmente sulle crociere circa il 30%.

Volo: incluso
Crociera 8 giorni – 7 notti: $1200 USD
Tassa per il Parco Nazionale delle Galapagos di 100 USD: esclusa
Sistemazione: inclusa
Colazioni, pranzi e cene: incluse. Gli alcoolici sono esclusi, a bordo una birra può costare dai 4 USD in su
Tutti i tour e le attività: incluse

TOTALE: 1650 USD

Escursioni prenotate in loco

Se non si acquista un pacchetto crociera + volo è possibile passare più giorni sulle isole ma bisogna arrangiarsi da soli per trovare dove dormire e per prenotare le escursioni giornaliere. Bisogna tenere anche in considerazione che il costo dipende da quali isole si vogliono visitare dato che il prezzo per le escursioni varia da caso a caso.
Ho contato 9 notti (quelle che avrei voluto fare io) ecco un costo stimato di quello che mi sarebbero venute a costare.

Volo: escuso
Tassa per il Parco Nazionale delle Galapagos di 100 USD: esclusa
Sistemazione: 20 USD a notte in media
Pranzi e cene: tra i 20 e i 30 USD al giorno, dipende molto da quali ristoranti si sceglie: meglio optare per il menù del giorno che spesso è più economico ma delizioso
Tours: 500 USD (5 tour giornalieri, circa 100 USD in media a tour). Non tutte le agenzie fanno per i tour gli stessi prezzi: meglio non fermarsi alla prima agenzia, ma chiedere a più di una e poi scegliere il prezzo più basso
Altre attività: non prenotando una crociera si deve tenere conto anche dei costi per l’affitto dell’attrezzatura in caso di snorkelling o immersioni

TOTAL: 900 USD

Attività gratuite alle Galapagos

Il 97% del Parco Nazionale è protetto, quindi solo il 3% è visitabile e una gran parte di questo 3% è visitabile solo ed eclusivamente accompagnati da una guida ufficiale. Ma non disperate, sulle 3 isole abitate, Santa Cruz, San Cristobal e Isabela ci sono alcune attività che si può fare da soli, senza bisogno di una guida e, soprattutto, senza costi di entrata.

tartarughe-giganti-santa-cruz

Le tartarughe giganti dell’isola di Santa Cruz

Santa Cruz

El Chato Tortoise Center: tra le colline dell’isola è possibile osservare le tartarughe giganti dell’isola di Santa Cruz. Un facile sentiero si snoda in mezzo agli alberi e a piccoli laghetti dove oltre alle tartarughe è possibile osservare anche molte varietà di uccelli.
Darwin Research Center: a pochi minuti di camminata dal centro del paese di Puerto Ayora si trova il Darwin Research Center, un centro per la conservazione delle specie delle isole, dove è possibile osservare diverse specie di tartarughe e di iguane.
Trascorrere una serata al porto di Puerto Ayora: è possibile avvistare squali, mante e leoni marini oltre a diverse varietà di pesci. Gli animali sono attirati dalle luci dei moli, potrebbe volerci un pochino di tempo, ma come si suol dire la pazienza è la virtù dei forti.

L’isola di Santa Cruz offre anche spiagge dove si può passare qualche ora: l’ingresso è gratuito e si possono osservare molte specie di uccelli, iguane marine e mangrovie.
Bahia Tortuga: una mezzaluna di sabbia bianca, famosa tra gli amanti del surf a causa delle sue onde.
Garrapatero Beach: una spiaggia molto popolare sulla quale volendo si può anche campeggiare ma è necessario richiedere un permesso.

Per chi ama le scarpinate un’alternativa alla spiaggia può essere fare una passeggiata sulla collina della “Media Luna”. Il nome è dovuto alla forma del suo antico cratere vulcanico semi-circolare: partendo da Bellavista la camminata dura all’incirca un paio d’ore durante la quali si respira aria fresca e si può godere di belle vedute intorno.

San Cristobal

Anche San Cristobal offre belle spiagge sulle quali spendere qualche ora. In particolare Playa Mann, Puerto Chino e La Loberia.
Playa Mann: una delle spiagge più popolari, qui il mare è calmo e si può fare il bagno giocando con i cuccioli di leone marino.
La Loberia: questa spiaggia di trova a circa mezz’ora a piedi dal paese ed è famosa per chi vuole fare snorkeling e per i surfisti: attenzione, il mare a volte può essere mosso.
Puerto Chino: spiaggia di sabbia bianca: belle le formazioni rocciose intorno, se ci si arrampica in cima alla grande formazione di rocce nere si hanno bellissime vedute sulle acque cristalline e sui numerosi animali.

Interpretation Center : un museo di storia Naturale che racconta una serie di circostanze come l’origine vulcanica delle Isole Galapagos, le correnti oceaniche, il clima, la storia e l’evoluzione delle specie animali presenti nelle diverse isole. Fa parte del progetto per il Piano di Interpretazioneed Educazione ambientale delle Galapagos.
Las Tijeretas o il monte delle fregate. Offre un bellissimo punto panoramico e la caletta sottostante rende le acque un ottimo punto per fare snorkeling.
El Junco: un cratere vulcanico all’interno del quale si è formato un lago: qui le fregate vengono a lavarsi per togliersi il sale dalle piume.

Breeding Center Jacinto Gordillo “Galapaguera”: centro per la conservazione delle tartarughe giganti. Di nuova costruzione e si raggiunge a circa un’ora di strada da Puerto Baquerizo Moreno: qui le tartarughe vivono libere all’interno di un’aerea protetta lontano dai predatori.

bachas-beach-santa-cruz

Bachas Beach sull’isola di Santa Cruz

Isabela

Volcan Sierra Negra: Una pittoresca collina, dalla quale si godono bellissime vedute sulla parte nord dell’isola.
Laguna Salinas: una laguna incontaminata dove si possono vedere tantissime specie di animali, soprattutto fenicotteri.
Wall of Tears: sito storico che deve il suo nome al fatto che i prigionieri furono costretti a costruirlo negli anni dal 1945 al 1959.Durante la costruzione del muro morirono a migliaia e oggi si racconta che i loro fantasmi popolino ancora questo luogo.
National Park Tortoise Reserve: Celeberrimo, qui si può osservare una specie di tartarughe che non si trova in nessun’altra parte del mondo.

Laguna Concha Perla: uno dei punti migliori per lo snorkeling: qui è facile avvistare mante, leoni marini pinguini tartarughe e tanti altri animali.

Che sia low cost oppure no, una cosa è certa: pianificare un viaggio alle Isole Galapagos richiede tempo e tanta ricerca: insomma c’è da rimboccarsi le maniche, ma vi assicuro che quello che riceverete in cambio sarà valso mille volte tutta la fatica fatta per l’organizzazione del viaggio.

8 Comments… add one
8 comments… add one
https://narrabondo.wordpress.com/

In Perù, un paio di mesi fa, dei ragazzi tedeschi mi dissero di aver dovuto desistere, perché – partendo da Quito – gli era stato offerto un pacchetto a 2000 dollari.

martina santamaria

Ciao Narrabondo! Si può essere, magari era una crociera di lusso in catamarano che sul web ne costava 4000 😉

Andrea

Ciao Martina,
innanzitutto complimenti per tutti i tuoi articoli decisamente chiari e ben scritti. La prossima estate vorrei andare alle Galapagos, ma per forma mentis non mi piace tanto rivolgermi ad agenzie, ti chiedo quindi se secondo sia fattibile prenotare volo interno e albergo online (cosa che mi pare sia possibile) e scegliere di volta in volta le escursioni direttamente in loco, corro il rischio di rimanere a bocca asciutta con tutte le escursioni che vengono destinate a coloro che comprano i vari pacchetti dalle agenzie?

martina santamaria

Ciao Andrea, intanto grazie per il commento (e il complimento, mi fa davvero molto piacere)!
Allora sì è possibile prenotare il volo online, per quanto riguarda l’hotel, io andrei direttamente a cercare alloggio senza prenotare prima. sono abbastanza sicura che tu riesca a trovare una sistemazione a Puerto Ayora sull’isola di Santa Cruz. Per quanto riguarda le escursioni non ti preoccupare minimamente, ci sono talmente tante di quelle agenzie che non rischi di rimanere a bocca asciutta. Sarà un viaggio bellissimo, io le Galapagos sono uno dei pochi posti in cui ho una voglia folle di tornare. Se hai altre domande non esitare a scrivermi! Ciao e buon viaggio!

Giacomo

Ciao Martina, nell’articolo qui sopra scrivi che nel costo della crociera (1200 USD) era compreso anche il volo. Io sto guardando sul sito http://www.galapagosisland.net/cruises/promotions.html ma i voli non sono mai compresi!
Hai qualche altro sito da consigliare?
Altra domanda, è possibile fare una crociera e poi fermarsi 3 o 4 giorni a Puerto Ayora per fare delle immersioni?

Emarti

Ciao Giacomo, i prezzi risalgono ad un paio di anni fa quando ho fatto la crociera, può darsi che adesso le cose siano un pochino cambiate, ma credo che quello sia effettivamente solo il prezzo della crociera al quale devi aggiungere poi i voli. Contatta qualsiasi agenzia (se vuoi posso darti quella a cui mi ero appoggiata io) e chiedi un preventivo…è comunque un viaggio caro ma ti assicuro che ne vale la pena! Si puoi fermarti a fare immersioni a Puerto Ayora, anzi se ne hai possibilità fallo perché non te ne pentirai!

Giacomo

Se ti eri trovata bene si grazie! io per ora ho guardato solo il link che ti ho mandato, della Columbus Travel che mi era stata suggerita.
Per le immersioni sai se sono richiesti particolari certificati? O sono aperte anche ai principianti? Perchè l’ultima volta che le ho fatte erano molti anni fa alle Maldive ed è sicuramente scaduto

Emarti

Ecco puoi scrivere a questo indirizzo mail rodrigo@galapagostraveline.com che è di un’agenzia di là. Le Galapagos in alcuni punti sono difficili come immersioni (le correnti sono molto forti) e non so se senza brevetto te le fanno fare… prova a chiedere!

Leave a Comment