PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Voglia di “vivere viaggiando”

Voglia di “vivere viaggiando”

– Posted in: Viaggi Avventura

Ogni giorno su internet e sui maggiori social media, ai quali mi sto sforzando di partecipare sempre di più per tentare di  liberarmi da questa mia chiusura mentale tipica di molti che nascono nella mia città, mi capita di leggere storie e racconti di persone che riescono a realizzare il loro sogno: decidono di mettersi a viaggiare e partono per molti mesi, alcuni per anni, altri per sempre, postando ogni giorno lunghi articoli nei loro blog che spiegano come hanno avuto il coraggio di lasciarsi alle spalle la loro vecchia vita, chiaramente arricchendoli con immagini di tramonti bellissimi su spiagge tropicali, oppure di gite in canoa lungo qualche fiume nella giungla e decorandoli di frasi ricche di simboli @, # ,FF che io alla mia età e pur lavorando in campo informatico, ho difficoltà a capirne il significato.Tramonto-Palmyra-deserto-Siria

Ecco allora che quasi tutte le sere mi fermo per qualche minuto ad immaginare, cosa che nonostante la mia maturità, ma da inguaribile sognatrice mi riesce ancora semplice fare, di inseguire questa sete di conoscere luoghi sconosciuti, di mollare tutto, lavoro, amici, famiglia e di partire per destinazioni lontane, inseguendo un sogno o qualcosa di simile che mi permetta per una volta di sentirmi veramente realizzata.

Il momento che preferisco per fermarmi appunto, ad immaginare, è il crepuscolo quando arrivo a casa dopo una giornata di lavoro, quando le ombre si allungano diventando morbide ed il sole piano sembra buttarsi in mare. Allora mi siedo alla finestra osservando il mare fuori e la mia mente comincia a perdersi. Penso, se partissi, a quali paesi mi piacerebbe attraversare. Ecco che allora nella mia mente si materializzano immagini cristalline delle alte ed innevate cime del Cile del Sud, della Patagonia oppure delle strade infuocate del deserto di Atacama, ed il mio viaggio immaginario continua attraversando la Bolivia, il Perù, l'Ecuador per poi volare verso Malesia, Vietnam, Thai e Cambogia.

Paradiso-tropicale-boipeba-brasileSpesso faccio trascorrere le ore immaginando questi posti incredibili, quando qualcosa prepotentemente interrompe il flusso dei miei pensieri: a volte è il rumore della chiave che gira nella serratura perchè qualcuno arriva a casa per cena, oppure è lo squillo del telefono che mi anticipa la voce della mamma, oppure il miagolìo del più anziano dei miei gatti che, un po' indispettito, mi ricorda che l'ora di cena è già passata da un po' e reclama  la sua razione serale di croccoli e quel sorso di latte che gli piace così tanto. E allora sorrido e mi accorgo che, per quanto io pensi continuamente a paesi lontani, a territori diversi e sconosciuti, che nonostante quella sete di avventura e di voler provare nuove esperienze che mi attanaglia lo stomaco, forse non è il coraggio di partire che mi manca, ma al contrario è tutto quello che ho intorno che mi mancherebbe troppo se me ne andassi e che la mia vita, anche se semplice e a tratti noiosa, è qui in questa mia amatissima città.  Del resto, quello che ho oggi è perchè l'ho voluto fortemente io. Ogni goccia di sudore che ho versato sui libri, prima al liceo e poi con l'università, ogni monetina del mio stipendio che ho gelosamente messo da parte per comprarmi un giorno la mia casa, ogni volta che ho creato dei legami l'ho fatto perchè ero io che lo volevo e facendolo mi sono anche presa delle responsabilità che voglio continuare ad avere ogni giorno. Lo ammetto, continuerò ad invidiare le persone che hanno il coraggio di lasciarsi alle spalle la loro noiosa vita di ufficio e prendere un benedetto aereo, ma lo farò con la consapevolezza che io amo la mia vita così com'è, con i miei scazzi, la mia famiglia, gli amici, i gatti, il mio cagnolino e che per me il vero lungo viaggio è vivere insieme a loro ogni singolo giorno, anche se uno uguale all'altro, chiaramente cercando nel frattempo il volo per le prossime vacanze.

E voi invece cosa ne pensate?

 

Ti Potrebbero anche piacere:

43 comments… add one

Leave a Comment