PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Visitare Pompei da Napoli, Come Arrivare, Info e Consigli Utili

Visitare Pompei da Napoli, Come Arrivare, Info e Consigli Utili

Vuoi visitare Pompei da Napoli in un giorno? In questo post ho condiviso tutte le informazioni essenziali sulle varie opzioni di trasporto dalla città alle famose rovine romane ai piedi del Vesuvio, informazioni sulla visita, cosa vedere e gli itinerari, più alcuni consigli utili per rendere indimenticabile la tua visita di Pompei.

Essendo una grande fanatica dell’archeologia e dei vulcani (per questo ho studiato geologia), visitare Pompei, la città distrutta dal Vesuvio nel 79 d.C., è sempre stata in cima alla mia lista di cose da fare: una città congelata nel tempo ferma nel momento stesso in cui la cenere la ricoprì durante l’eruzione pliniana.

INFORMAZIONI ESSENZIALI PER VISITARE POMPEI

VISITA GUIDATA

A partire dal 6 agosto 2021 i visitatori possono accedere al Parco Archeologico di Pompei mostrando la propria certificazione verde covid / green pass.

Per chi non ha il green pass, è attiva una postazione presso l’ingresso di Piazza Anfiteatro per la somministrazione di tamponi rapidi con rilascio di relativa certificazione.

Il servizio è gratuito.

Situata vicino a Napoli, Pompei richiede almeno mezza giornata per essere visitata. Se vuoi davvero assecondare il tuo Indiana Jones interiore devi assolutamente visitare Pompei.

Visitare Pompei da Napoli

Ho visto molto durante tutta la mia giornata, ma c’era molto che mi sono persa: per questo con questo post spero di aiutarti a pianificare al meglio la tua visita a Pompei.

Ecco cosa troverai in questo articolo:

Come raggiungere Pompei Da Napoli

Pompei si trova in Campania nel sud Italia, 25 km a sud di Napoli e 242 km a sud di Roma. Dista 26 km dalla graziosa località turistica di Sorrento e 35 km da Positano, sulla Costiera Amalfitana.

Per arrivare a Pompei da Napoli ci sono essenzialmente 4 modi:

  1. Con i mezzi pubblici (treni e bus)
  2. Con un tour organizzato
  3. Con la tua auto
  4. Con un transfer (privato o condiviso)

1 – Con i mezzi pubblici

Il modo più facile per raggiungere Pompei da Napoli con i mezzi pubblici è usando il treno.

Ci sono due treni diretti da Napoli a Pompei:

Treno Circumvesuviana: impiega 35 minuti, €2,60, 1 minuto a piedi dall’ingresso principale di Pompei.

Treno Metropolitano: impiega 38 minuti, € 2,80, 10 minuti a piedi dall’ingresso est di Pompei.

Di certo, il metodo più comodo per arrivare a Pompei da Napoli è la linea del treno Circumvesuviana nella tratta Napoli – Sorrento. Dalla stazione di Pompei è facile raggiungere a piedi gli scavi e, semmai ti restasse il pomeriggio libero, da qui partono anche gli autobus che portano sul cratere del Vesuvio.

L’EAV Circumvesuviana è un treno pubblico che collega le città e i sobborghi lungo il Golfo di Napoli e porta ogni giorno migliaia di visitatori a Pompei.

Parte dalla stazione di Porta Nolana, ma la fermata migliore per salire è quella di Napoli Piazza Garibaldi, che è una stazione separata all’interno dello stesso edificio che ospita la stazione ferroviaria di Napoli Centrale.

Può sembrare complicato, ma non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Basta dirigersi verso Napoli Centrale e, una volta all’interno, seguire le indicazioni blu per la Circumvesuviana. Questo ti porterà al piano inferiore e lungo un passaggio coperto verso la biglietteria.

Dall’ingresso principale di Napoli Centrale alla stazione di Piazza Garibaldi sono circa 5 minuti a piedi.

Attenzione: quando compri il biglietto, chiedi quello per gli scavi di Pompei, non quello per Pompei e basta.

Il costo è di € 2,60 a persona solo andata e il tempo di percorrenza è di circa 35 minuti.

Una volta acquistati i biglietti, attraversa le barriere e scendi le scale fino ai binari. Ci sono schermi con informazioni su partenze/arrivi, e assicurati solo di salire sul treno con ‘Sorrento’ come destinazione finale.

Il treno è un po’ vecchio e può diventare spaventosamente caldo e affollato.

Scendi alla stazione di Pompei Scavi (a volte indicata come “Pompei Scavi-Villa Misteri”) e sarai a due minuti a piedi dall’ingresso di Porta Marina a Pompei!

Sebbene la Circumvesuviana sia la più popolare, esiste un treno alternativo Napoli-Pompei: il treno metropolitano.

Anche il treno metropolitano parte da Napoli Piazza Garibaldi, ma non si ferma a ‘Pompei Scavi’. Invece, ti porterà alla stazione “Pompei” nella moderna città di Pompei, da cui sei a 10 minuti a piedi da uno degli ingressi del sito.

Costa 2,80€ a persona con un tempo di percorrenza di 38 minuti, e puoi acquistare i tuoi biglietti online o presso le varie biglietterie automatiche Trenitalia presenti in stazione.

Questa opzione è la migliore se ti fermi a Pompei per una notte o due, piuttosto che fare per una gita di un giorno da Napoli. Tuttavia, va benissimo prendere questo treno anche per la tua gita di un giorno, a patto che tu sia soddisfatto della camminata leggermente più lunga dalla stazione all’ingresso.

2 – Con l’auto

L’uscita dell’autostrada A3 Pompei Ovest conduce direttamente all’ingresso del parco archeologico, e in prossimità degli ingressi sono presenti numerosi parcheggi.

Se entri a Porta Marina puoi trovare parcheggio a “Pompei Scavi Parcheggio” (vedi qui su Google Maps) o “Pompei Parking Zeus” (qui su Google Maps).

Se entri da Piazza Anfiteatro/Piazza Immacolata c’è un piccolo parcheggio nella zona blu dall’altra parte della strada, ma la soluzione migliore è “Pompeii Parking Soc. Coop” (mappa) o “Eden Park Games” (mappa).

Se entri da Piazza Esedra (piazza Porta Marina Inferiore) ci sono dei parcheggi privati ​​disponibili dall’altra parte della strada come per esempio l'”Europarking Turistico” (vedi su maps)

3 – Con un tour organizzato

Il modo più comodo è senza dubbio quello di visitare Pompei da Napoli con un tour organizzato.

La MIGLIOR VISITA GUIDATA

Questa visita guidata con un archeologo è davvero super, ha punteggi eccezionali ed è la più venduta in assoluto!

VEDI qui la VISITA GUIDATA CON ARCHEOLOGO

Alcuni tour con partenza da Napoli e visita guidata che ti consiglio li trovi qui sotto:

☞  Escursione a Pompei con trasporto dall’hotel  (consigliatissima):

  • Transfer di andata e ritorno all’hotel
  • Trasporto in autobus
  • Guida in italiano
  • Biglietti senza coda per gli scavi archeologici di Pompei

☞  Pompei: tour di mezza giornata da Napoli:

  • Trasporto di andata e ritorno
  • Minibar a bordo (bevande analcoliche)
  • Accesso prioritario a Pompei
  • Guida disponibile solo in bassa stagione per gruppi di un minimo di 6 partecipanti per ogni lingua; i gruppi fino a 5 partecipanti riceveranno le audioguide

ALTRI Tour di POMPEI da NAPOLI

4 – In Taxi o con transfer privato

Parti dal presupposto che è difficile, se non impossibile, trovare un taxi che ti porti a Pompei facendoti pagare solo la tratta di andata. Generalmente vogliono che gli si paghi anche il ritorno.

Potresti provare a negoziare una tariffa per il viaggio di andata e ritorno chiedendo al tassista di aspettarti, ma quando ho chiesto io non sono riuscita a trovare a meno di 90 euro.

Ora, questo potrebbe andare bene se sei un gruppo di 4 persone, ma se sei da solo o in due, allora diventa veramente una cosa costosa.

Pertanto, se desideri un trasferimento da Napoli a Pompei le opzioni migliori sono optare per un transfer:

☞  Navetta condivisa da Napoli a Pompei: Prelievo e rientro in hotel con un trasporto condiviso con aria condizionata che ti aspetterà mentre esplori le rovine.

☞  Navetta privata: in alternativa, potresti optare per questa opzione privata in un veicolo con aria condizionata.

Visitare Pompei: Informazioni utili

Visitare Pompei Prezzi e informazioni

1 – Ingressi al sito archeologico

Ci sono 3 ingressi per i visitatori a Pompei, e quale scegliere dipende da come e dove arrivi.

Una cosa secondo me importante da dirti è che non c’è un’entrata migliore di un’altra. A seconda dell’entrata che sceglierai, cambierà l’ordine con cui si vedrai le cose e il tuo percorso, ma questo non inficerà per nulla il tuo godimento del sito archeologico.

Porta Marina (via Villa dei Misteri): l’entrata più probabile se arrivi in ​​treno da Napoli, questo ingresso si trova a un paio di minuti a piedi dalla stazione. All’esterno, troverai una manciata di piccoli caffè e ristoranti per colazione, pranzo o spuntini.

Questo ingresso ti porta prima ai Templi di Venere e Apollo.

☞ Trovi qui il biglietto Ingresso Porta Marina Superiore

Piazza Anfiteatro / Piazza Immacolata: questo ingresso ti porta prima all’Anfiteatro e al Giardino dei Fuggitivi, per questo è considerato l’ingresso migliore. Se alloggi a Pompei città, è a pochi passi dal centro storico, quindi un punto di partenza sensato.

All’esterno di Via Roma, troverai anche una vasta selezione di ristoranti per il pranzo e l’autobus EAV per il Vesuvio, quindi questa entrata è anche l’uscita ideale se dopo la visita di Pompei hai pianificato di andare sul Vesuvio.

Piazza Esedra (piazza Porta Marina Inferiore): questo ingresso è il migliore se arrivi con l’auto a causa del numero di parcheggi privati ​​disponibili dall’altra parte della strada.

☞ Trovi qui il biglietto Ingresso Anfiteatro e Piazza Esedra

2 – Orari

Gli scavi di Pompei sono visitabili tutti i giorni dell’anno tranne il 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 Dicembre.

Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 17.30).

L’orario migliore per visitare Pompei è il primo mattino perché si trova meno gente e perché si può sfruttare l’intera giornata per la visita.
Il mio consiglio per risparmiare tempo e saltare le file è quello di acquistare il biglietto online.

È consigliabile evitare l’ora di pranzo in cui nonostante il sito archeologico sia enorme è solitamente frequentatissimo e soprattutto in estate può fare veramente molto caldo.

3 – Biglietti online e prezzi

Il sito ufficiale degli scavi di Pompei non vende biglietti, ma indirizza le persone all’acquisto da TicketOne.it a questo link. In alternativa puoi acquistare il biglietto dai partner per esempio qui.

I prezzi da giugno 2021 sono:

  • € 16,00 a persona per il biglietto giornaliero (ingresso 9.00 – 15.30)
  • 10€ a persona per il biglietto giornaliero (ingresso dalle 15.30)
  • 2€ per i cittadini UE dai 18 ai 25 anni

I minori di 18 anni godono dell’ingresso gratuito.

Si noti che il costo aggiuntivo di “prevendita” online di € 1,50 per biglietto è stato ora incluso nel costo complessivo; in precedenza era di € 14,50 + € 1,50 di addebito.

Le persone disabili e il loro accompagnatore hanno diritto ai biglietti gratuiti, ma con l’attuale sistema i biglietti gratuiti devono comunque essere acquistati e prenotati sempre da TicketOne.

Per eventuali riduzioni o gratuità, potrebbe essere richiesto di esibire un documento d’identità all’ingresso.

I biglietti sono disponibili in fasce orarie di 15 minuti con una capacità massima per slot (500 fino alle 13:00, 300 in seguito). Con i biglietti online, puoi saltare la coda e andare direttamente alle barriere dello scanner elettronico. Pertanto è sempre meglio avere una copia scaricata sul telefono prima di arrivare e assicurarsi di essere lì 10-15 minuti prima dell’inizio dello slot.

Dopo aver selezionato la fascia oraria e aver pagato, riceverai un’e-mail di conferma e i biglietti elettronici.

È possibile acquistare il biglietto anche presso le biglietterie che si trovano in Piazza Esedra e Piazza Anfiteatro. Tuttavia, tieni presente che con un requisito per fasce orarie e limiti sui numeri complessivi, potresti arrivare e dover aspettare il primo slot disponibile.

Inoltre, assicurati di acquistare di persona dalle biglietterie ufficiali: alla stazione ferroviaria di Pompei Scavi ci sono persone che cercano di portarti in una biglietteria non ufficiale.

3 – Visitare Pompei con una guida, si o no?

visita guidata di Pompei

Visitare Pompei con una guida è consigliato o no? Dipende da quello che vuoi ottenere dalla tua visita.

Per un sito così vasto e ricco di storia come Pompei una buona guida turistica è fondamentale per farti capire perché Pompei così speciale e può raccontarti la storia che la riguarda: la tragedia che qui si svolse nel 79 d.C.

Se non hai intenzione di studiare, leggere e fare ricerche prima di visitare Pompei, allora la guida è una necessità e averla ti darà molto di più in termini di “conoscenza”.

Però quando decidi di fare una visita guidata, c’è sempre il rischio di beccarne una che non sia proprio il massimo.

Quando arrivi a Pompei trovi sicuramente qualche guida non autorizzata che si spaccia per tale: evitala, anche se il prezzo potrebbe sembrarti allettante.

Ci sono anche guide autorizzate fuori dal sito agli ingressi di Piazza Anfiteatro e Piazza Esedra.

La cosa migliore è quella di prenotare prima la tua visita guidata: questo ti dà una garanzia maggiore di essere in buone mani perché puoi paragonare le varie visite e leggere le recensioni degli utenti.

Tra le migliori visite guidate che ho trovato in giro (quelle con più visitatori e più recensioni positive) ci sono:

☞  Tour di Pompei per piccoli gruppi con un archeologo: te l’ho già consigliato prima. Questo tour di due ore è guidato da un archeologo e ha recensioni assolutamente incredibili. Il biglietto d’entrata è incluso nel prezzo e incontrerai la tua guida all’ingresso del sito archeologico.

☞  Escursione a Pompei per piccoli gruppi:  Un altro tour molto ben recensito (4,8 voti su 1.115 recensioni), il gruppo qui è limitato a un massimo di 20 persone.

☞   Tour di Pompei di mezza giornata da Napoli: questo tour è un’opzione per coloro che desiderano includere il trasporto di andata e ritorno e il prelievo dall’hotel da/per Napoli, nonché la loro passeggiata guidata intorno al sito.

4 – Durata della visita

Se stai pianificando di visitare Pompei e ti chiedi quanto tempo dedicare alla visita, pianifica di trascorrere nel sito archeologico almeno mezza giornata, sia che si tratti di mattina o di pomeriggio.

L’area da coprire è estesa, e quindi dovrai camminare molto; anche una visita “veloce” richiede almeno un paio d’ore.

Personalmente non credo che fare una visita veloce sia una buona idea. Noi abbiamo trascorso quattro ore esplorando Pompei a un ritmo tranquillo, scattando foto, perdendoci (questo è inevitabile) e facendo qualche pausa.

In effetti, alcune persone potrebbero considerare le nostre quattro ore non sufficienti per visitare Pompei, mentre altri potrebbero considerarle eccessive.

Per la maggior parte, però, penso che 3-5 ore siano il tempo medio giusto: questo rende la visita di Pompei un’attività ideale da fare in un giorno da Napoli e la rende perfetta per includere nella stessa giornata anche la visita di Ercolano o un’escursione sul Vesuvio.

La maggior parte delle visite guidate dura dalle 2 alle 3 ore, ma ti lascia altro tempo per visitare Pompei alla fine del tour in totale libertà per un po’.

5 – Misure di sicurezza COVID a Pompei

Dal 6 agosto 2021, tutti i visitatori di Pompei di età superiore ai 12 anni devono presentare la certificazione green pass.

Se non hai il green pass, dovrai mostrare la prova di un recente test di tampone antigenico negativo. I test sono disponibili in molte farmacie di Napoli, oppure c’è un centro di test rapido all’ingresso di Piazza Anfiteatro di Pompei. Il test al momento è gratuito.

Tutti i visitatori di Pompei saranno sottoposti a scansione della temperatura all’ingresso.

È necessario indossare sempre la mascherina. Andranno mantenute misure di distanziamento sociale e dovrai stare ad almeno 1 metro di distanza dagli altri visitatori all’esterno e a 1,5 metri di distanza quando sei all’interno delle strutture.

Cosa visitare a Pompei: le migliori cose da vedere

Pompei cosa vedere

Sebbene io abbia visto molto durante la mia giornata, c’è anche molto che mi sono persa. Per aiutarti a sfruttare al meglio la tua visita, ecco alcune delle principali cose da visitare a Pompei.

Se vuoi studiare un po’ prima di andarci sul sito c’è una bella guida in pdf delle cose da vedere, che puoi scaricare e stampare e portare con te.

ATTENZIONE NOVITA’

Dal 12 Agosto 2021 è possibile visitare anche il Termopolio, l’ultima favolosa scoperta a Pompei!

I termopoli, dove si servivano bevande e cibi caldi conservati in grandi dolia (giare), erano molto diffusi nel mondo romano, dove era abitudine per il ceto medio basso, consumare il prandium (il pasto) fuori casa.

1 -Il Lupanare di Pompei (bordello)

L’antico lupanare è una piccola casa con letti in pietra e scene dipinte di spettacoli erotici. Era essenzialmente una casa di piacere (un bordello), anche se non è chiaro se gli affreschi avessero uno scopo pratico o fossero semplicemente decorazioni.

Non sorprende che questa sia una delle case più visitate di tutta Pompei (probabilmente era altrettanto popolare prima dell’eruzione del Vesuvio).

Lupanare Pompei

2 – Le Terme del Foro

Situati vicino al foro, le Terme del Foro sono incredibilmente ben conservate. Puoi sbirciare all’interno per vedere come venivano riscaldati i bagni quando erano ancora in uso. La loro innovazione è incredibilmente impressionante e non è difficile immaginare com’erano.

Se le terme del foro sono le più piccole delle varie rovine termali di Pompei, sono probabilmente le più eleganti. C’erano aree separate per uomini e donne, inclusi ingressi separati. Il bagno non solo aveva bagni caldi, ma anche bagni freddi e tiepidi.

3 – La Villa dei Misteri

Gli affreschi della Villa dei Misteri sono incredibilmente ben conservati e hanno colori vivaci. Gli affreschi sembrano raffigurare una donna che entra nelle iniziazioni per un culto misterico greco-romano.

La villa fu scavata molto tempo dopo il resto della città (gli scavi della villa iniziarono nel 1909).

4 – Il Forum

Il luogo più affollato di Pompei, il foro si trova proprio vicino al cancello principale. Fu il principale centro della vita di Pompei, il nerbo culturale e civico della città. Qualsiasi evento religioso o commerciale significativo si verificava qui; era essenzialmente la piazza principale e il cuore della città.

5 – Le Terme Stabiane

Un altro bagno ben conservato, le Terme Stabiane non sono solo le più antiche di Pompei, ma le più antiche di tutto il mondo romano che conosciamo. Potrai osservare anche qui come i bagni venivano riscaldati attraverso tubazioni e un sistema di doppi pavimenti che serviva per incanalare l’aria calda proveniente dalle fornaci.

L’area dei bagni aveva anche una palestra e un’area di allenamento (anche per il wrestling) e una grande piscina, quasi olimpionica.

6 – Casa della Fontana Piccola

La Casa della Fontana Piccola è una bella casa con una grande stanza sul retro, meravigliosi affreschi e una bella fontana-ninfeo riccamente decorata da mosaici e sculture dalla quale prende il suo nome.

Quasi tutte le stanze conducono all’atrio centrale e si vede che la casa era di proprietà di qualcuno probabilmente un po’ facoltoso.

Il tetto spiovente serviva per la raccolta dell’acqua piovana, che veniva utilizzata anche nella fontana, grande esempio di innovazione dell’epoca.

7 – Casa del Fauno

La Casa del Fauno è la casa più grande di Pompei e prende il nome dalla statua nel cortile antistante. Costruita nel II secolo a.C.

Qui troverai dei mosaici eccezionali tra cui quello che raffigura battaglia tra Dario e Alessandro.

È uno degli esempi superstiti più completi di una ricca e lussuosa residenza privata dell’epoca, persino meglio conservata di molti siti della stessa Roma!

8 – Orto dei Fuggiaschi

Situato nella parte posteriore di Pompei, L’Orto dei Fuggiaschi è un antico vigneto in cui sono stati ritrovati sepolti da uno spesso strato di cenere, i corpi di 13 persone in fuga dalla terribile eruzione del 79 d.C..

La vista è abbastanza impressionante: 13 corpi, congelati in un momento angosciante che riflette gli orribili momenti finali della città. È allo stesso tempo incredibilmente interessante e inquietante.

9 – Casa di Venere in Conchiglia

Un altro luogo situato lontano dalla folla, La Casa della Venere in Conchiglia prende il suo nome  dall’affresco colorato della dea Venere. Ci sono anche alcuni giardini e una statua dettagliata di Marte.

La casa era in realtà in fase di ristrutturazione quando eruttò il Vesuvio e fu danneggiata anche durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale (sebbene sia stata restaurata negli anni ’50).

10 – L’anfiteatro

Questo enorme anfiteatro è dove si svolgevano gli antichi giochi che intrattenevano gli abitanti di Pompei.

È un posto tranquillo dove passeggiare e data la sua posizione all’estremità di Pompei, troverai pochissime persone, specialmente durante le prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio.

Costruito nel 70 a.C., è in realtà il più antico anfiteatro romano esistente.

11 – Palestra Grande

Proprio accanto all’anfiteatro, la Palestra Grande era un parco giochi e un luogo per i gruppi giovanili. Era usato per sport e giochi, e qui c’era anche una piscina.

È anche un ottimo posto per sfuggire alla folla poiché non sono così tanti i turisti che arrivano qui.

12 – Casa di Sallustio

La Casa di Sallustio è una delle case più antiche di Pompei.

Era molto probabilmente una locanda, a causa della sua posizione e delle sue dimensioni. C’è anche un piccolo giardino e un portico coperto nella parte posteriore, un affresco della dea Diana e persino un piccolo negozio di alimentari nella parte anteriore.

13 – Il Tempio di Apollo

Costruito tra il 575 e il 550 a.C., il Tempio di Apollo è uno dei più antichi monumenti di tutta l’area.

Si caratterizza per un imponente porticato realizzato in tufo e colpisce per le colonne con capitello ionico. Inoltre il pavimento della cella votiva è realizzato in pietra policroma, un vero capolavoro.

Infine comprendiamo l’importanza di questo monumento poiché all’interno del cortile erano conservate due grandi statue dalle sembianze di arciere, che rappresentavano Apollo e Diana.

14 – Casa dei Vettii di Pompei

Tra le cose da visitare a Pompei, non puoi perderti la Casa dei Vettii di Pompei.

Questa domus romana rappresenta uno degli esempi meglio conservati di arte antica.

Risalente al I secolo a.C., prende il suo nome dai proprietari Aulo Vettio Restituito e Aulo Vettio Conviva. Al suo interno sono conservati incredibili affreschi che forniscono un’interessante visione sulle abitudini di vita dei pompeiani.

Inoltre al suo interno sono stati ritrovati frammenti di statuaria e decorazioni architettoniche di notevole bellezza.

Percorsi di visita con mappa

Il sito ufficiale ha diverse mappe e itinerari a piedi da scaricare gratuitamente qui.

Qualunque sia il percorso che prendi o l’itinerario che segui, è importante regolarti di conseguenza nel tempo che hai concesso; sarebbe facile concedere alla prima o alle due zone un’ora di tempo, ma ciò significherà inevitabilmente un po’ di corsa in altre aree davvero importanti.

Se non hai tempo per pianificare in anticipo né esplorare Pompei per più di qualche ora, ti consigliamo invece di optare per questo tour guidato di due ore per assicurarti di massimizzare l’esperienza e il tempo a disposizione.

Qui sotto trovi 3 itinerari di visita di 2, 3 oppure 5 ore.

Puoi trovare questa mappa dei percorsi anche QUI su Google Maps.

1 – Percorso di visita da Porta Marina (2 o 3 ore)

Questo itinerario si sviluppa dall’ingresso di Porta Marina e si conclude a Piazza Esedra. La durata della visita a Pompei è di circa 2 ore, e tocca tutti i principali luoghi di interesse presenti. Ad esempio le Terme, la casa del Fauno, la casa del Poeta tragico e molti altri capolavori come la Villa dei Misteri.

2 – Percorso di visita da Piazza Esedra (3 ore circa)

Questo percorso parte e torna a Piazza Esedra e ha una durata di circa 3 ore. Il percorso aggiunge alcune cose da vedere al percorso da Porta Marina che abbiamo visto prima.

Con questo secondo itinerario (secondo me il migliore) potrai vedere capolavori come il Lupanare, il Santuario di Apollo e il Teatro grande.

3 – Percorso di Visita da Porta Marina a Piazza Anfiteatro (5 ore)

Un itinerario per appassionati che ti permette di visitare le cose viste nei percorsi 1 e 2 con calma e aggiungere altre cose come il Tempio di Iside. Un viaggio di circa 5 ore immersi nei capolavori di Pompei, per non perdersi nulla.

Visitare Pompei di notte

Visitare Pompei di sera

Foto di Di silky su Shutterstock

Se ti stai chiedendo se è possibile visitare Pompei di sera e di notte, la risposta è: assolutamente si!

Da luglio a ottobre infatti ci sono una serie di eventi nel sito archeologico.

Gli eventi prevedono aperture notturne, visite accompagnate tematiche e iniziative straordinarie.

Il programma cambia di anno in anno. Qui trovi il programma per il 2021.

☞ Trovi qui il biglietto Ingresso Porta Marina Superiore BIGLIETTI SERA e NOTTE

Tra tutti gli eventi spiccano la Notte Europea dei Musei, con ingresso a 1 euro, e le aperture notturne sotto le stelle. Sono previsti eventi teatrali della rassegna Pompeii Theatrum Mundi al Teatro Grande degli Scavi di Pompei e visite teatralizzate nell’ambito del programma Campania by night.

La Notte Europea dei Musei prevede l’apertura serale nei luoghi della cultura, dalle 20 alle 23 (ultimo ingresso 22):

  • È prevista passeggiata libera, al costo di 1€ (+1,50€ prevendita on-line; gratuità come da normativa), nell’area monumentale del Foro. Ingresso Porta Marina superiore.
  • Come novità sarà possibile effettuare una visita straordinaria gratuita ai depositi di Pompei ospitati negli antichi granai del Foro. La visita consentirà per la prima volta di poter ammirare la straordinaria varietà e quantità di materiale di uso commerciale e non solo rinvenuto a Pompei. Il personale del Parco sarà a disposizione per fornire spiegazioni.

Visitare Pompei ed Ercolano

Visitare Pompei ed Ercolano

Nel mio ultimo viaggio a Napoli, non vedevo l’ora di visitare Pompei ed Ercolano.

Da buona geologa, non vedevo l’ora di vedere le città di cui avevo letto nei testi di Plinio il Giovane.

Vedere Pompei ed Ercolano può essere impegnativo se non si ha una chiara idea di quali sono le cose principali da vedere. Se hai poco tempo e sei un nerd della storia come me, assicurati di fare una bella pianificazione da seguire: perderti infatti ti farà anche perdere tempo.

Quando visiti Pompei ed Ercolano, tieni presente che non tutti i siti sono sempre aperti. Invariabilmente una o più delle principali attrazioni sono chiuse per restauro. Gli scavi sono ancora in corso e periodicamente vengono fatte nuove scoperte.

Ercolano è a soli 15-20 minuti di treno da Pompei. Prendi lo stesso treno che useresti per tornare a Napoli e scendi a “Ercolano Scavi”.

È importante prendere la linea della Circumvesuviana poiché i treni intercity ti porteranno più lontano dal sito archeologico.

Per visitare Ercolano, è sufficiente salire sul treno una volta terminato a Pompei e scendere a Ercolano Scavi. Da due a tre ore sono generalmente sufficienti per la visita, ma tieni presente che gli ultimi accessi al sito sono alle 18:00 in estate (da aprile a ottobre) e alle 15:30 in inverno (da novembre a marzo).

Puoi trovare maggiori informazioni sul sito del Parco Archeologico di Ercolano.

Poiché Ercolano è molto meno affollata di Pompei, puoi acquistare i biglietti il ​​giorno stesso o scegliere di acquistarli in anticipo online qui.

Se non hai tempo o voglia di pianificare attentamente, anche qui potresti valutare un tour organizzato: con la guida, non avrai bisogno di sbatterti più di tanto e sarà lei a portarti e a spiegarti le cose principali, oltre ad occuparsi del trasposto e di tutto.

Alla fine è vero, spendi un po’ di più che non andando da solo, ma quello che hai di ritorno è molto di più in termini di risparmio di tempo e organizzazione.

Sarà che sono diventata pigra, ma alla fine ho capito che il tempo è denaro e che preferisco spendere qualcosa in più, ma stare senza pensieri.

☞ Tour e visita guidata di Pompei ed Ercolano

Visitare Pompei e il Vesuvio

Visitare Pompei e Vesuvio

Durante la pianificazione della nostra gita di un giorno a Pompei da Napoli, siamo stati lieti di scoprire che era possibile includere un’escursione al Vesuvio. Il vulcano domina lo skyline del Golfo di Napoli e offre ai viaggiatori la possibilità di sgranchirsi le gambe, di imparare qualcosa sulla storia dell’esplosione che sotterrò Pompei ed Ercolano e di godere di panorami bellissimi.

Il miglior consiglio che posso darti, se decidi come me di visitare Pompei e il Vesuvio in un solo giorno da Napoli è quello di fare Pompei prima del Vesuvio per diversi motivi, ma è assolutamente possibile fare il contrario; basta tenere d’occhio gli orari.

Ok il punto cruciale è: come si arriva da Pompei al Vesuvio?

Il modo migliore e più conveniente è con il bus EAV; l’unica difficoltà è individuare la fermata dell’autobus: ma è facile trovarla se sai dove guardare!

La fermata si chiama Piazza Anfiteatro, ed è a destra del piccolo chiosco snack bar, di fronte al parcheggio con le strisce blu e al Ristorante Corallo. La sua unica caratteristica identificativa è un piccolo cartello, e non c’è una biglietteria o un servizio di informazioni turistiche nelle vicinanze.

Rispetto alla prima volta che sono stata a Napoli, dopo il COVID le corse sono state diminuite, a causa ovviamente della diminuzione della domanda. Ma non preoccuparti: Pompei sta riprendendo alla grande, quindi non avrai problemi.

Aggiornamento Settembre 2021: Ho trovato il nuovo orario da Pompei al Vesuvio: lo trovi cliccando QUI!

Attenzione: puoi pagare il biglietto del bus direttamente a bordo: porta contanti!

La durata del viaggio è di circa 40 minuti, però attenzione che con il traffico potrebbe essere di più. Pianifica bene.

Se preferisci fare un tour da Napoli che combina le visite a entrambi i siti e include il trasporto privato e una guida, dai un’occhiata a questo –> Tour di un giorno alle rovine di Pompei e al Vesuvio da Napoli – che ha una valutazione di 4.4 da oltre 2.500 recensioni .

Visitare Pompei, Ercolano e il Vesuvio in un giorno solo

Dal punto di vista logistico e teorico, visitare Pompei, Ercolano e il Vesuvio in un solo giorno è assolutamente possibile, ma sinceramente non saprei se consigliartelo.

Se lo fai in modo indipendente, finirai per preoccuparti di più del trasporto e dei tempi piuttosto che godertela.

Anche se scegliessi invece un tour organizzato, non so sinceramente quanto riuscirai a goderti la gita, visti i tempi ristretti.

Consigli utili per visitare Pompei

Attenzione alle chiusure: non tutte le attrazioni sono sempre aperte.

Non fare l’audioguida: ho acquistato l’audio tour per 10 EUR e l’ho trovato una perdita di tempo. Il libro gratuito che ti danno include informazioni sufficienti. L’audioguida non spiega molto di più.

Tempo limitato? Fai una visita guidata: ho ascoltato una serie di visite guidate mentre passeggiavo e sono rimasta colpita dalla loro conoscenza. Inoltre, mi piace poter porre domande che possano spiegare ulteriormente le cose. Le visite guidate ti portano semplicemente ai punti salienti, a meno che tu non faccia un tour personale.

Porta molta acqua. Durante l’estate fa un caldo torrido. Porta molta acqua e un po’ di crema solare per evitare di scottarti.

Prendi il treno. Questo è il modo più semplice per visitare Pompei. Assicurati solo di andare alla stazione di Pompei Scavi – Villa Dei Misteri poiché la stazione principale di Pompei ti porterà nella città moderna.

Non portare uno zaino grande: la sicurezza probabilmente non ti permetterà di portare uno zaino grande, quindi vieni solo con una borsa più piccola o una borsa da giorno.

Scegli attentamente il tuo tour. Se hai intenzione di fare un tour, fai un tour ufficiale. Ci sono molti tour offerti fuori dalle entrate del sito archeologico, ma a volte non si tratta di guide ufficiali. La cosa migliore è prenotare prima online in maniera da scegliere con calma il tour che preferisci confrontando le recensioni.

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.