PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > America Centrale > Viaggio di nozze in Messico fai da te, itinerario di due settimane

Viaggio di nozze in Messico fai da te, itinerario di due settimane

– Posted in: America Centrale

Eccomi qui, dopo aver smaltito la tristezza del ritorno, a raccontarvi l’ itinerario di due settimane del mio viaggio di nozze in Messico fai da te, rigorosamente zaino in spalla: che volete, il Messico è la destinazione ideale per un viaggio romantico, soprattutto se low cost.

Il Messico è un paese che se da una parte può essere molto costoso (trattandosi del viaggio di nozze magari preferite uno di quei meravigliosi resort sul mare dei Caraibi, quelli con le capanne su palafitte e gli asciugamani messi a forma di cigno ogni volta che vi rifanno la camera), dall’altra è un paese che si presta moltissimo ai viaggi zaino in spalla con un’occhio di attenzione al budget.

piramide-kukulkan-chichen-itza

La piramide di Kukulkan a Chichén Itzá

Nel nostro itinerario siamo partiti da Cancun e ci siamo spostati coi mezzi pubblici, dedicando un paio di settimane a Yucatan e Chiapas prima di scendere in Guatemala e continuare là il nostro viaggio di nozze. Siamo partiti con un itinerario di massima e senza prenotare nulla e meno male visto che Air France ci ha piazzato un ritardo di quelli in grado di scompigliare i programmi anche al più preciso degli esseri viventi.
Qui sotto trovate il nostro itinerario di due settimane.
I primi due giorni sono stati dedicati a Cancun e Isla Mujeres, giusto per vedere quello che il turismo insostenibile è riuscito a combinare da queste parti, riducendo un territorio bellissimo alla stregua di un grande parco giochi per quei turisti che intendono il viaggio solo come mangiare-spiaggia-mangiare.

rovine-maya-tulum

Le rovine Maya di Tulum

Con il senno di poi eviterei di visitare Playa del Carmen, mentre Tulum merita non solo per le rovine (le uniche rovine Maya sul mare) ma soprattutto per la spiaggia, una lunga e bianca striscia di sabbia fine come borotalco che si tuffa nell’azzurro cobalto del Mar dei Caraibi.
Un consiglio: a Tulum organizzate un’ immersione in un Cenote, ce ne sono alcuni in cui è possibile fare un’immersione “discovery” cioè per coloro che non sono in possesso del brevetto sub (noi lo abbiamo fatto a Casa Cenote, esperienza bellissima).
Ci siamo poi spostati a Valladolid dove abbiamo fatto base due notti per visitare Chichén Itzá ed Ek Balam: se andate alla mattina dopo la visita delle rovine non perdetevi un bagno nel Cenote X’Canche lì vicino.

Cenote-X-Canche

Cenote X’Canche, vicino alle rovine di Ek Balam

Con il bus della ADO ci vogliono poco meno di tre ore per percorrere il tragitto tra Valladolid e Merìda che vale assolutamente un paio di giorni. Da Merida in giornata si possono visitare le rovine Maya di Uxmal o la riserva di Celestùn dove si possono ammirare migliaia di fenicotteri rosa.
Lo dico qui e poi non lo dirò più onde evitare insulti da parte di altri viaggiatori: ho saltato Campeche.
Sicuramente troverò qualcuno che mi dirà che Campeche è la più bella di tutte le città della penisola dello Yucatan, ma non avevamo abbastanza tempo: qualcosa abbiamo dovuto saltare.
Quindi da Merida abbiamo preso l’autobus notturno per Palenque: arrivare alla mattina presto ci ha permesso di beccare alla stazione dei bus un’agenzia con cui siamo partiti immediatamente per visitare le rovine Maya (davvero imperdibili), la cascata Misol-ha (graziosa) e la famosissima Agua Azul: il colore dell’acqua e le cascate sono davvero belle, purtroppo essendo molto turistica è zeppa di baracchini che vendono ogni genere di souvenir e che rovinano un po’ la magia del luogo.
Da Palenque in giornata si può organizzare anche la gita ai siti Maya di Yaxchilàn e Bonampak: tenete conto che si parte alle sei del mattino per la visita perchè c’è molta strada da fare. Yaxchilàn si trova sulla sponda del río Usumacinta che divide il Messico dal Guatemala e per arrivarci si deve navigare sul fiume per circa un’oretta osservando pigri coccodrilli che se la ronfano beati al sole sulle rive sabbiose.

Agua-azul-mexico

Agua Azul

Il giorno seguente è stata la volta di San Cristobàl nello stato del Chiapas. Da Palenque sono circa 4 ore di pullman lungo una strada impervia sulle montagne, ma con gli autobus perfetti della OCC le ore passano veloci grazie anche alla proiezione di un film (Attenzione: se viaggiate con auto propria cercate di non percorrere questa strada di notte, perchè sembra essere una delle più gettonate tra i ladrones).
A San Cristobal non abbiamo avuto nessun problema a trovare una buona ed economica sistemazione: il livello degli ostelli e delle guest-house è alto ed i prezzi sono bassi: in pratica una pacchia incredibile per un viaggio di nozze low cost.

san-cristobal-messico-chiesa-chiapas

Chiesa di Santa Lucia, San Cristobal

Da San Cristobal in giornata si possono visitare il Canyon del Sumidero e la comunità indigena di San Juan Chamula (fattibilissimi coi taxi collectivos perchè molto vicini alla città) e le Lagune di Montebello, una delle più grandi delusioni del mio viaggio in Messico: troppe ore di auto per vedere dei laghetti carini di un colore blu cupo: pare infatti che il colore particolare delle lagune sia dato da un tipo di alghe che a causa degli anticrittogamici usati per le coltivazioni stiano cambiando il loro colore.

Se ti interessa San Cristobal de Las Casas puoi leggere questo post del mio amico Emanuele!

Ma ogni viaggio di nozze che si rispetti non può esimersi dal passare gli ultimi giorni spapparanzati su qualche spiaggia a godere di qualche tramonto, magari sorseggiando un bel mojito fresco ed il Pacifico è perfetto per questo.
Neanche noi abbiamo dunque rinunciato a qualche giorno di riposo e per questo abbiamo scelto nientepopodimenoche un luogo magico di fronte all’oceano: Boca del Cielo.
Boca del cielo è molto diversa da quello che potete trovare in altri posti turistici sul Pacifico come per esempio Manuel Antonio in Costa Rica: a Boca del Cielo non ci sono eleganti strutture dotate di jacuzzi e di tutti i comfort, a Boca del Cielo dovrete accontentarvi di una semplice cabana sulla spiaggia, di un’amaca appesa mollemente alle palme, di qualche piccolo ristorantino in cui si mangia pesce appena pescato e di una spiaggia lunga 16 km tutta quanta solo per voi.
E se poi siete fortunati come noi (e se andate nel periodo giusto) potrete avere il privilegio di veder nascere le tartarughe marine: che dire, riuscite ad immaginare un finale più romantico per un viaggio di nozze in Messico coi fiocchi?

boca-del-cielo-chiapas

Momenti magici a Boca del Cielo, Chiapas

Ti Potrebbero anche piacere:

guida viaggio messico
yucatan cosa vedere
35 comments… add one
Desirèe

che meraviglia *-* un sogno!!!

–http://www.thefashionprincess.it/

martina santamaria

Ehhh ehehe eh si!!! 😉

dueingiro.blogspot.it

Ma Martina! Che bellezza!!! Ma lo sai che potremmo davvero pensarci anche noi…per il prossimo futuro..per il viaggio di nozze !! Ma davvero eh! Sembra un ottimo spunto anche per chi non c’è mai stato in Centro America!! Ottime dritte ;-)!

martina santamaria

Uaooo allora per prima cosa…congratulazioni! Il Messico è il viaggio di nozze per eccellenza secondo me, unisce mare bellissimo, storia e cultura!

Roberta

Bello bello bello! Il Messico e’ uno dei miei paesi preferiti (insieme a Colombia e Sardegna!). Ho fatto un itinerario simile 3 anni fa ma non ho avito tempo x arrivare fino in Chiapas….urge se ondo viaggio, le tue foto mi hanno fatto venire voglia!!:p

martina santamaria

Ma roberta, ma grazie!! Lo sai che dire 2mi hai fatto venire voglia di andare…” è il miglior complimento per un(a) travel blogger? Che bella deve essere la §colombia, è uno dei paesi in lizza per il prossimo viaggio, adesso allora se decido di andare so a chi chiedere 😀 .Un abbraccio!

dueingiro.blogspot.it

ah eh uhm…grazie… ma non abbiamo in programma di sposarci, è una cosa che faremo ma non sappiamo quando.
In realtà ci siamo detti che prima dobbiamo trovare una meta dove poter stare per 2 mesetti circa e poi ci saremmo spostati.
Bhè, questo viaggio potrebbe veramente fare al caso nostro!!!

martina santamaria

va beh tanto a sposarsi si fa sempre in tempo, guarda me 😉 e comunque se avete la possibilità di stare per due mesi lontano dal lavoro, fatelo immediatamente è un’esperienza bellissima 🙂

dueingiro.blogspot.it

Sinceramente ? La possibilità non ce l’abbiamo. Ma è l’unica occasione per poterlo fare ed in un modo o nell’altro lo faremo. Non ci saranno altre occasioni da poter chiedere due mesi…

elena

Brava Martina! Che bel viaggio che avete fatto…e le tartarughine?! <3 terrò di conto dei tuoi consigli visto che mio marito vorrebbe vedere il Messico. Aspetto il racconto dei ladrones! Le foto sono stupende…baci!

martina santamaria

Elena ciao! Quello di veder nascere le tartarughine e vederle nella loro prima grande sfida per raggiungere il mare (ma con noi che cacciavamo via i gabbiani) è stato uno dei momenti più zeppi di magia di tutta la mia vita. Un abbraccione a tutti e tre! 😀

One Two Frida

Oddio, che meraviglia quella tartarughina, quanto è piccola! Chissà che emozione assistere dal vivo!
Hai ragione, veramente un finale romantico!

martina santamaria

Ciao! Uno dei momenti più magici della mia vita 😉 Mi raccomando segnatevi il posto Boca del Cielo, non potete mancarlo se andate in Chiapas!

Goodnight and travel well

Che posti spettacolari. Un vero paradiso.

martina santamaria

Si soprattutto un’ottima destinazione per un viaggio di nozze 🙂

Claudia

Ciao Martina, anche noi andremo in viaggio di nozze in Messico l’anno prossimo e stavo pensando a un giro simile al tuo. Ma per il giro del Messico di cui hai scritto ci hai messo 2 settimane? Come ti sei trovata a muoverti sempre con i mezzi pubblici? Immagino sia un po’ limitante dal punto di vista del bagaglio!

martina santamaria

Ciao Claudia! Allora noi ci abbiamo messo 15 giorni si e abbiamo fatto tutto in bus. Io mi muovo bene coi mezzi pubblici, ma visto il viaggio ti consiglierei caldamente l’affitto di un’auto almeno per lo yucatan se non altro perchè costano poco (alla fine meno dei bus) sono più veloci e puoi vedere tanti posti che con i bus non vedi. Per esempio se noi avessimo avuto la macchina avremmo visto qualche cenote in più! Come bagaglio noi avevamo soli i nostri zaini, io porto sempre poche cose in viaggio e le lavo spesso, preferisco viaggiare leggera, quindi niente scarpe con il tacco, niente vestiti da sera, solo jeans, magliette, scarpe da trekking e ciabattine di gomma. Se hai tanto bagaglio è sicuramente un motivo in più per prendere l’auto. Il Messico ti conquisterà, Buon viaggio!!

https://narrabondo.wordpress.com

Beh…auguri agli sposi 🙂

martina santamaria

ah ah ah ma grazie allora 😉

Alessandra

Ciao Martina, bellissimo itinerario! Posso chiederti quanto avete speso?!?!

martina santamaria

Ciao Alessandra! In Messico abbiamo speso molto poco, spostandoci coi mezzi pubblici e in guest house e piccoli ostelli. con il volo aereo siamo sui 1500 euro più o meno 🙂

MANUELA

Ciao Martina, anche io e mio “marito” abbiamo pensato di andare in Messico in viaggio di nozze e mi piacerebbe avere qualche dritta,volendo anche noi fare un viaggio fai da te. Grazie

martina santamaria

Ciao Manuela! Scusa il ritardo ma sono tornata da un viaggio giusto stamattina :D…allora il mio unico consiglio è : vai. Il Messico (lo Yucatan) è facilissimoda girare, potete affittare un auto in modo da essere più liberi. Ci sono tante cose da vedere, spiagge stupende e ottimo cibo, è tra le mete secondo me più consigliabili per un viaggio di nozze! Se decidete di andare poi magari ci sentiamo e vediamo di organizzarlo magari insieme (gratis, io non faccio questo per mestiere!) 😀 Un abbraccio!!!

MANUELA

Ciao Martina,
bentornata dal tuo viaggio,spero sia andato tutto benissimo.Quindi ti aggiorno, abbiamo già comprato biglietti e guida e buttato giù un itinerario che comprende Villadolid,Chichen Itzà,Izmal,Merida,Tulum e Isla Mujeres,che te ne pare? Con i giorni dovremmo starci,ma ogni consiglio è più che ben accetto,mille grazie per la tua disponibilità,potresti diventare la mia musa viaggiatrice ispiratrice,ahahaha.
A presto

martina santamaria

Ciao Manuela! Evviva come sono contenta, avete scelto un bell’itinerario! Se avete due settimane l’itinerario va bene, avreste anche tempo per visitare la riserva di Celestùn con i suoi fenicotteri rosa. ci arrivate in giornata da Merida, saranno un paio d’ore anche meno in auto. Affittate l’auto vero? Secondo me è il modo migliore per girare. Se vi piace il diving valutate l’idea di fare un’immersione nel cenote e se avete tempo fate un giro nella riserva della biosfera di Sian Ka’an. se mi viene in mente altro ti aggiorno 🙂 Sarà un viaggio bellissimo!

Maddalena Grosso

Ciao Martina! Ho letto i tuoi articoli e sono rimasta affascinata. Io e ed una mia amica abbiamo prenotato i voli per Cancun dal 17 al 23 gennaio. Siamo entrambe au pair negli Stati Uniti, lei a San Francisco ed io a New York, i nostri voli infatti non dureranno molto e per mezzogiorno del 17 saremo atterrate entrambe, per il ritorno partiremo invece per le 6 pm. Vorremo sfruttare al massimo il tempo che abbiamo e le intenzioni sarebbero di visitare Chichén Itza, Isla Mujeres, Tulum, Coba e il cenote vicino. Pensavamo di passare le prime due notti a Cancun andando il secondo giorno a Chichén Itza e tornando indietro. Dal tuo articolo però vedo che consigli di pernottare a Villadolid. Non sappiamo veramente cosa fare e non conosciamo bene i mezzi di trasporto messicani. I bus di cui ai parlato, come gli ADO, sono frequenti e a tutte le ore? I prezzi? Ancora una domanda e poi la smetto ( :D), per glli ostelli o i vari alloggi avete prenotato qualcosa già da casa? Noi stavamo anche guardando airbnb ma molti dicono di non fidarsi. Tu cosa ne pensi?
Grazie mille e soprattutto complimenti per gli articoli, riesci veramente a trasportare il lettore in tutti questi fantastici luoghi, GRAZIE! 🙂

martina santamaria

Ciao Maddalena! Intanto grazie, sono felicissima che ti sia piaciuto PimpMyTrip :D!
Allora secondo me due notti a Cancun vanno bene, ma il secondo giorno fatevi l’escursione a Isla Mujeres! Poi in terzo giorno magari vi trasportate fino a Valladolid (informatevi la sera prima sugli orari degli autobus) e se riuscite ad arrivare presto alla stazione informatevi sugli orari per chichen Itza. Da Valladolid vi spostate secondo me meglio. In alternativa da Cancun si arriva a Chichen Itza, ma visto che la strada è più lunga rischiate di arrivare quando c’è già il pienone di gente! Il mio consiglio quindi è di fare come ho fatto io, trascorrete una giornata a Valladolid (lì intorno ci sono cenote bellissimi) e la mattina presto presto del giorno seguente andate a Chichen Itza cercando di arrivare all’orario di apertura, così ci sarà poca gente e ve lo godrete di più (puoi leggere il mio post su come arrivare a Chichen Itza coi mezzi pubblici e fare uguale). Al ritorno potete trascorrere il pomeriggio in un altro cenote oppure prendere il collectivo e andare a Tulum; a Tulum organizzatevi l’immersione con le bombole nel Cenote che potete fare anche se non avete il brevetto sub, oppure rivolgetevi ad un’agenzia a prenotatevi la gita alla biosfera di SiAn Ka’an.
Non ti preoccupare troppo, avete un sacco di tempo! Io a Cobà non sono stata, ma mi hanno detto che è bella e che si gira con le bici perchè il sito è molto vasto. Anche a Cobà potete arrivare da Valladolid.
I bus della ADO sono abbastanza frequenti (dipende dal tragitto che volete fare), ma non sono gli unici mezzi di trasporto, ci sono sia altri bus che i collectivos che sono dei pullmini che arrivano praticamente ovunque e costano pochissimo (gli ADO sono molto più cari perchè sono considerati di lusso)
Per gli ostelli io avevo prenotato solo la prima notte, poi me li sono cercati sul posto… andate in bassa stagione quindi non dovreste avere problemi a trovare da dormire, lo Yucatan è molto turistico e le accomodation non mancano di certo! Magari attraverso booking ogni giorno vi cercate l’hotel per la sera dopo tanto ovunque troverete il WI-FI.
Perchè non pensate ad affittare la macchina? Su internet la potete trovare a pochissimo (anche sui dieci euro al giorno) e vi dà molta più libertà: lo yucatan è piano di cenote e con la macchina potete fermarvi di qui e di là a vostro piacimento 😉
Se hai altre domande o dubbi non esitare a scrivermi, se no buon viaggio!

Francesca

Ciao Martina, ho letto con grande interesse il tuo viaggio per il Mexico che vorrei intraprendere organizzandomi senza agenzia come per tutti i miei viaggi. Vorrei qualche dritta e informazioni a riguardo. Per esempio i spostamenti per visitare le famose piramidi si posso acquistare in loco? Ci sono mezzi di trasporto sicuri? Grazie

martina santamaria

Ciao Francesca, un po’ in ritardo ma eccomi qui! 🙂
Allora ci sono tantissimi modi per spostarsi in Messico, soprattutto nello Yucatan. Se volete andare a Chichen Itza, le famose piramidi, potete farlo o con un tour organizzato (ci sono tantissime agenzie che lo propongono, ti vengono a prendere e ti riportano in hotel) e la scelta è molto ampia dal momento che in tante agenzie propongono pacchetti anche con fermate in qualche cenote. Se volete andare invece con i mezzi pubblici ci sono sia i pullman della ADO (http://www.ado.com.mx/ado/index.jsp) che sono di lusso, un pochino più cari dei collectivos, ma più sicuri. Se volete potete andare il giorno prima direttamente alla stazione (se siete a Playa del Carmen è molto centrale, sulla via principale), chiedere gli orari e acquistare direttamente i biglietti per il giorno seguente. Ci sono anche dei pullman più economici, ma gli ADO se volete stare comodi sono il TOP. Se avete voglia di sbattervi potete prendere i collectivos che sono dei piccoli pulmini stra-pieni di gente, costano poco ma probabilmente se siete sempre a Playa non ce ne sono diretti e dovete fare il cambio. Ve lo sconsiglio perché ci vuole molto tempo. Secondo me la scelta migliore potrebbe essere affittare un’auto, non costa molto e avete la libertà di andare all’ora che volete. Questo significa che potete arrivare alle piramidi prima che arrivi la folla dei tour organizzati, vedervi il sito archeologico in santa pace nel silenzio e prima che sia invaso dalle bancarelle dei venditori di souvenir. In più al ritorno potete decidere di fermarvi lungo la strada, ci sono tantissimi cenote in cui fermarvi e fare il bagno per rinfrescarvi dopo la camminata sotto il sole a Chichen Itza.
Altra alternativa sono i taxi collettivi. Sono buoni come scelta, se trovate altri passeggeri potete dividere le spese, sono più veloci dei bus collettivi e siete meno legati agli orari dei bus pubblici. Al ritorno non avete problemi, dentro il sito di Chichen Itza c’è una biglietteria dove comprare i biglietti del bus per il ritorno. In più potete provare a contrattare sul prezzo.
Visto che Playa del Carmen non è vicinissima secondo me la scelta migliore è l’affitto dell’auto.
Se hai altre domande sono qui 🙂

Beatrice Augusta Rossi

Ciao!! innanzi tutto complimentissimi, hai descritto il Messico in modo meraviglioso! Io e il mio fidanzato stiamo organizzando un viaggio nello Yucatan per i primi di settembre, e tra le altre cose vogliamo andare a Palenque, vorrei chiederti dunque un consiglio. Da Cancun prenderemo l’aereo alle 7.00 AM e arriveremo a Villahermosa alle 8.40 AM. Sperando di trovare il prima possibile un collegamento e di essere a Palenque per le 12.00. In questo caso cosa ci consiglieresti di fare? visitare il sito archeologico visto che sono sufficienti un paio di ore e partire il giorno dopo (andiamo sulla costa caraibica, a Chetumal) saltando quindi agua Azul, oppure impiegare il tempo (non so come però) e prendere un tour guidato per il giorno successivo e fare tutto??? Vale la pena “perdere un giorno”per vedere anche agua azul?????
grazie mille dell’attenzione e ancora complimenti

martina santamaria

Ciao Beatrice! allora secondo me se chidi a qualche agenzia del luogo riesci in un pomeriggio a farli entrambi. A me sinceramente Agua Azul è piaciuta molto anche se un pochino turistica.
Secondo me la cosa è migliore è andare li e appena arrivi chiedere, se non riescono a farti vedere entrambi però non so se effettivamente valga la pena “perdere” un giorno…
Fammi sapere e buon viaggio!

serena

Ciao.ho letto il tuo racconto,entusiasmante!!!Il mio fidanzato è da tanto che vuole andarci ma io ho sempre pensato che fosse troppo turistico…amo le spiagge deserte!!!avremo una ventina di giorni…cosa ci consigli,solo Messico o Messico e qualche altro paese?!?

Emarti

Ciao Serena, le spiagge in Messico sono talmente tante e meravigliose che sicuramente anche in mezzo alla folla, potete trovare qualche piccolo spazio tutto per voi!
Io credo in Messico di aver visto il mare più bello della mia vita.
In alternativa potete provare anche Zanzibar, anche li il mare è molto bello e se evitate le zone dei resort trovate spiagge completamente vuote in cui siete solo voi. Unico accorgimento, occhio alle alghe
che spesso danno all’acqua un apparenza di sporcizia che in realtà non c’è. Io comunque ti consiglio il Messico e soprattutto le spiagge di Tulum 🙂

Elena

Ciao Emarti! Stiamo organizzando il viaggio di nozze nel sud del Messico e il tuo racconto ci è stato di grandissimo aiuto! Un paio di domande: noi pensavamo di affittare la macchina, hai un’idea dei prezzi? Voi avete finito la vacanza a Boca del Cielo, da lì poi siete risaliti a Cancun a prendere l’aereo di rientro?
Grazie grazie

Emarti

Ciao elena,
no noi da Boca del Cielo siamo andati poi in Guatemala e in Belize. Per la macchina mi spiace ma non ti so aiutare perché noi siamo andati solo in bus e mezzi pubblici, ma non credo che costi molto, prova a cercare su rentalcars.com. Per hotel e ristoranti, a parte lo Yucatan i prezzi sono bassi a meno che essendo il viaggio di nozze non scegliate strutture di lusso 🙂

Leave a Comment