PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog I Migliori Plugin Wordpress da Usare nel Tuo Blog di Viaggi

I Migliori Plugin WordPress da Usare nel Tuo Blog di Viaggi

Ora che hai aperto il tuo blog di viaggi, hai installato il tema che ti piace e ti rappresenta, sei pronto a cominciare a scrivere i tuoi articoli.

Prima però vorrei consigliarti questi plugin di WordPress per un blog di viaggi che, oltre ad aiutarti nella gestione di alcune cose (facendoti risparmiare tempo e fatica), faranno diventare il tuo blog ancora più “tuo”.

I plugin aiutano sia l’aspetto grafico, sia le funzionalità del tuo blog.

plugin-wordpress-blog-di-viaggi

Per farti capire un attimo cos’è un plugin, prova a pensare al tuo nuovo blog come a una casa vuota: i plugin sono come aggiungere dei pezzi di arredamento (funzionali e utili) oppure come dei quadri per abbellire la tua casa!

Installare plugin di WordPress sul tuo blog è come arredarlo con mobili o decorazioni che sono stati pre-realizzati da professionisti. Funzionano bene, corrispondono al tuo design e sono facili da implementare.

In questo post ti elencherò i primi 10 plugin di WordPress per i blog di viaggio a cui dovresti dare un’occhiata: non tutti sono gratuiti, ma per quelli a pagamento ti darò anche un’alternativa gratuita in caso tu non volessi spendere troppo.

Anche io uso questi plugin (o li ho usati in passato) su PimpMyTrip!

Alcuni di questi plugin sono specifici solo per i blog di viaggio, ma la maggior parte di essi sono vitali per qualsiasi nuovo blog, quindi anche se sei un food blogger o un fashion blogger, questi plugin potrebbero aiutarti a far crescere il tuo blog meglio e più velocemente.

Nota: attenzione a non fare l’errore, preso dall’entusiasmo, di inserire troppi plugin sul tuo sito: potrebbero rallentarlo e questa non è una buona cosa a livello SEO.

Potrebbe essere una buona idea eseguire il backup del database ed fare un test di velocità sul sito prima e dopo l’aggiunta di nuovi plug-in per assicurarti che non influiscano sui tempi di caricamento.

Come installare un plugin sul tuo blog WordPress

Installare un plugin su WordPress è facilissimo: scarichi il plugin in formato .zip (compresso) dal portale da cui hai deciso di acquistarlo oppure dalla directory WordPress.

Sul tuo blog nella sezione “plugin” trovi “Aggiungi nuovo”. Dalla pagina puoi o aggiungere un plugin di quelli consigliati, oppure cliccare il tasto “Carica plugin”.

Su carica plugin dovrai cliccare “scegli il file” e scegliere il tuo .zip appena scaricato, poi cliccare “Installa ora”.

Cliccalo ed è fatta! ricorda dopo averlo aggiunto anche di attivarlo e di configurarlo (se è richiesto).

1 – Plugin per creare mappe interattive sul blog

1 – HTML5 Maps

HTML5-maps-wordpress-plugin

HTML5 Maps è un plugin gratuito per creare mappe sul tuo sito. Le mappe interattive sono un ottimo modo per i blog di viaggio per mostrare i paesi in cui hai viaggiato e di cui hai scritto.

Puoi far vedere queste destinazioni nel menù ma personalmente trovo molto più bello graficamente avere una pagina Destinazioni con una mappa interattiva come questa (che come vedi uso sul mio blog)

Queste mappe hanno regioni o paesi cliccabili per portare le persone a categorie specifiche sul tuo sito.

Pimp My Trip utilizza il plug-in per mappe interattive perché è più intuitivo ed è molto carino graficamente!

Il plugin che uso io è a pagamento, ma se stai cercando qualcosa di gratuito prova la versione free di HTML5 Maps: non avrai tutte le mappe disponibili (per quelle devi passare all’account Premium), ma almeno per iniziare potrai incorporare una mappa dall’aspetto elegante e ben fatta.

Attenzione che queste mappe, se non ben fatte, rischiano veramente di rallentare il tuo blog! Fai dei test della velocità, prima di aver inserito il plugin e dopo, per vedere l’impatto delle performance sul tuo sito!

2 – Interactive World Map

interactive-world-maps-wordpress-plugin

Okey se stai cercando un plugin veramente professionale per creare mappe interattive sul tuo sito in WordPress, Interactive World Map è quello che fa al caso tuo.

Ovviamente, essendo un plugin molto professionale, è a pagamento, ma il costo è molto basso ed è un investimento che ti consiglio vista la moltitudine di features che questo plugin mette a disposizione.

Sarai in grado di mostrare centinaia di diversi tipi di mappe tra cui quella del mondo intero oppure continenti e sub-continenti, paesi (praticamente sono inclusi tutti i paesi del mondo), regioni, aree metropolitane, insomma di tutto e di più.

Potrai colorare i paesi di diversi colori, o aggiungere dei marcatori dei posti in cui sei stato.

Per quanto mi riguarda il miglior plugin sul mercato per questo tipo di mappe!

3 – WP Google Maps

plugin-wordpress-mappe interattive

WP Google Maps è il più semplice plugin per integrare Google Maps sul tuo blog di viaggi. Puoi creare una mappa Google personalizzata con marcatori contenenti categorie, descrizioni, immagini e collegamenti.

Facilissimo e inoltre integrare mappe nel tuo sito potrebbe farti avere un miglioramento SEO: gli utenti le cercano e sono facili da capire, inoltre integrano perfettamente il tuo contenuto.

Un esempio: immagina di scrivere un itinerario a piedi in qualche città: non solo lo descrivi ma il lettore lo può vedere, stampare e magari portarlo con sé!

2 – Plugin WordPress per la gestione dei social

1 – Revive Old Post

revive-old-post-social-plugin

Che cosa succede quando hai molti contenuti che hai sviluppato in tanti anni (come me che ho online il blog dal 2013) che vuoi condividere e promuovere, ma non hai tempo o voglia di passare le tue ore a cercare questi vecchi articoli nei tuoi archivi (tipo me che sono pigra per queste cose)?

Io utilizzo il plug-in Revive Old Post.

Questo plugin si collega automaticamente a una varietà di profili social media e promuove i tuoi contenuti al posto tuo in maniera automatica. È possibile automatizzare i messaggi di tweet / condivisione, nonché la frequenza con cui vengono promossi i contenuti.

Per esempio puoi decidere di fare un tweet ogni ora, oppure ogni due od ogni tre.

Questo plugin fa risparmiare un sacco di tempo e ti consente di dedicarti ad altre cose. Attenzione che sui social devi essere comunque presente quindi l’ideale è usarlo come aiuto tra un tuo tweet e l’altro, non abbandonarlo!

2 – Social Warfare

plugin-wordpress-social

Prima di trovare questo semplice plug-in di condivisione social, ho cercato ovunque pulsanti di condivisione social attraenti e intuitivi e che non urtassero la SEO del mio sito.

Ne ho provati tantissimi e dopo aver eseguito vari test Social Warfare è senza dubbio il migliore che ho trovato: non solo facilita la condivisione da parte dei lettori, ma utilizza pulsanti di condivisione più veloci e intelligenti , inviti all’azione tramite click-to-tweet in-post e tantissimo altro.

1 – Pretty Links

plugin-wordpress-gestione-link

Se hai link di affiliazione sul tuo sito, questo plugin è un must. Io l’ho scoperto abbastanza recentemente e da quel momento lo uso sempre!

Pretty Links ti permette di personalizzare i tuoi link di affiliazione. Cosa vuol dire?

Per esempio un link di affiliazione che potrebbe essere del tipo:

“https://www.booking.com/hotel/it/stella-della-marina.en.html?aid=1252798&no_rooms=1&group_adults=2”

diventa qualcosa di molto più semplice:

“https://www.pimpmytrip.it/stella-marina-monterosso”

quindi molto più leggibile e facile da identificare.

Inoltre se hai questo link in più pagine del tuo sito, nel caso esso cambiasse, non dovrai andarlo a cambiare ovunque ma ti basterà cambiarlo nella console di Pretty Links.

Pretty Links inoltre ti consente anche di tenere traccia di quante persone hanno fatto clic su quel specifico link.

Attenzione che ha una limitazione: se si tratta di link già accorciati, potrebbe dare dei problemi. assicurati quando inserisci un link che funzioni sempre.

Pretty links è disponibile sia nella versione free (quella che uso io), sia nella versione pro a pagamento che offre molte più funzionalità.

2 – Link Whisper

plugin-wordpress-link-whisper

Link Whisper è un plug-in che faticherai a trovare negli altri elenchi di “Migliori Plugin WordPress”. Questo semplicemente perché non molte persone lo conoscono: io per prima l’ho scoperto dopo tantissime ricerche online.

Ma cosa fa Link Whisper? Questo plugin ti consente di aggiungere automaticamente collegamenti interni ed esterni al tuo blog semplicemente scegliendo quali parole collegare automaticamente.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia appena scritto un post fantastico sui viaggi low-cost e desideri indirizzare il traffico che arriva sul tuo blog su questo articolo.

Con il plug-in Link Whisper, puoi facilmente impostarlo in modo che ogni volta che le parole “low-cost” compaiano su qualsiasi pagina, post o categoria sul tuo sito, si colleghino automaticamente alla tua guida di viaggio.

Adoro questo plugin per i blog di viaggio perché puoi accedere e aggiungere la parola chiave per ogni città, regione, paese e continente sul tuo blog e collegarli automaticamente a post / pagine appropriati.

Il plug-in ti consente anche di collegare automaticamente tutte le tue categorie usando la destinazione come parola chiave, che è perfetta per i blog di viaggio in quanto la maggior parte ha continenti e nomi di paesi come loro categorie.

Allo stesso modo, puoi anche collegarti all’esterno usando la stessa tattica. Se hai un ottimo affiliato per Booking.com, puoi impostare Link Whisper su
collega automaticamente le parole Booking.com (il plugin è in azione ora, collegando automaticamente quel termine per me), o ogni volta che digiti “prenota una stanza d’albergo” può collegarsi anche al tuo affiliato.

Puoi anche impostarlo per rendere tutti i collegamenti esterni dal plugin “nofollow”.

Hai una fotocamera da viaggio preferita di cui parli sempre sul tuo blog? Fai in modo che ogni volta che digiti Canon G7x nel tuo blog, venga aggiunto automaticamente al tuo affiliato Amazon per quel prodotto!

5 – Plugin per creare un’indice nei post

1 – Fixed TOC

indici-wordpress-plugin-fixed-toc

Vuoi creare automaticamente nei tuoi post una “table of index”?

Personalmente ti consiglio di farlo, soprattutto nei post molto lunghi: dividono il post e lo rendono facilmente navigabile per il lettore (che magari decide di leggere solo un capitolo e non tutto il post) e piacciono a google!

Su questo blog io li faccio a mano e con HTML, ma sono limitati!

Su altri blog che gestisco invece uso il plugin Fixed TOC (a pagamento) ed è davvero fantastico perché ha una marea di opzioni di personalizzazione.

Puoi colorare le tue table of index, puoi posizionarle dove vuoi, puoi farle dinamiche e tanto altro ancora!

1 – Master popups

plugin-wordpress-master-popup

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente a un certo punto ti capiterà un popup per il gruppo di blogging “Gruppo Blogging Masterclass“.

Questo popup è stato fatto con Master Popups.

attenzione che è un plugin a pagamento e anche abbastanza costoso, ma ti consente di fare una marea di cose:

puoi crere popup personalizzati, navigation bar, notifiche per accettazione dei cookies.

Puoi personalizzare i tuoi popup su come e dove apparire (dopo tot secondi? Quando si carica la home page?Su pagine specifiche? In alto o in basso su un post?”

Master popups inoltre ti mette a disposizione dei template già fatti (che devi solo personalizzare un pochino) per la newletter, la promozione di un tuo prodotto (un libro?) e tanto ancora.

Non lo consiglierei per chi ha appena aperto un blog di viaggi, ma se è un po’ che hai il blog e vuoi dargli un’idea più professionale potresti provarlo.

7 – Plugin WordPress per la pagina “Contatti”

1 – Contact Form 7

plugin-contatti-contact-form

Se vuoi fare business sul blog (ma anche no) avrai sicuramente bisogno di una pagina “Contatti” attraverso la quale i tuoi lettori possano mandarti una mail (senza bisogno di mettere in chiaro sul blog il tuo indirizzo mail) oppure per i clienti che vogliano contattarti per eventuali collaborazioni.

Se cerchi un plugin gratuito Contact Form 7 è probabilmente il migliore che fa al caso tuo.

Io l’ho usato su questo blog per un sacco di anni, fino a quando non ho avuto la necessità di qualcosa di più personalizzabile e più professionale (vedi dopo).

Contact form 7 comunque è un ottimo strumento, facile da configurare ed inserire nelle tue pagine.

2 – WPForms

wp-form-contatti-wordpress-plugin

Dopo aver utilizzato per un sacco di anni Contact Form 7, ho deciso che avevo bisogno di qualcosa di più professionale sul blog e dopo varie ricerche sono capitata su WpForms.

WPForms è sia in versione gratuita (con funzionalità limitate) sia in versione Premium (a pagamento) che però ti permette di fare molte cose in più.

a me piace moltissimo, è leggero e personalizzabile al 100%, facile da usare e ti permette di inserire non solo un classico form con nome – cognome – email e commento, ma anche checkbox, combobox, e altre facilmente inseribili grazie al sistema Drag and Drop.

8 – I plugin per la gestione della SEO

1 – Yoast SEO

yoast-seo-plugin

Uno dei fattori più importanti nella crescita di un nuovo blog è quello di assicurarsi che il tuo sito web abbia una solida base SEO (Search Engine Optimization). Ciò consentirà al tuo sito di posizionarsi nei risultati di ricerca di Google e, quindi, di portare traffico verso il tuo sito.

Al momento in cui scrivo, PimpMyTrip riceve oltre il 85% del suo traffico da ricerche organiche eseguite su google dagli utenti. Ciò dimostra quanto sia importante tenere a mente i motori di ricerca e la SEO durante la costruzione di un nuovo sito e durante la stesura dei tuoi post.

Yoast SEO è un plug-in gratuito che ti consente non solo di ottimizzare la mappa del tuo sito e la leggibilità del tuo blog, ma anche di ottimizzare i tuoi articoli in ottica SEO oltre a un’altra infinità di features che offre e che ti semplificano la vita.

attenzione che, anche se Yoast ti dà tantissime informazioni, alcune di esse vanno prese con più che le pinze. Per esempio dopo aver finito di scrivere un post, puoi scorrere fino alla fine della pagina e controllare lo stato SEO del tuo post prima della pubblicazione e vedrai una specie di semaforo che a seconda del tuo post sarà verde, arancio o rosso, chiare indicazioni sulla SEO del tuo post.

Prendile con le pinze! Usale come indicazioni per scovare eventuali problemi, non come la bibbia. Ricorda sempre che un algoritmo di un plugin non potraà mai competere con il tuo cervello perché il plugin è limitato.

Yoast SEO ti darà un aiuto: conterà le tue parole chiave, verificherà la leggibilità, ti consentirà di modificare i meta-dati, verificare la lunghezza ottimale e altro ancora.

non è un plugin indispensabile, ma soprattutto all’inizio potrebbe davvero aiutarti.

2 – All In One SEO Pack

Anche All in One SEO Pack è un ottimo plugin ed è facile da utilizzare, per questo da molti è considerato il migliore: per chi ha appena aprto un blog di viaggi infatti è facile da installare e da configurare dal momento che tutta quanta la configurazione può essere fatta in un’unica pagina.

Allora quale scegliere tra questo e Yoast? Yoast ha sicuramente più funzionalità (come per esempio l’invio della sitemap XML) ma vista la facilità di configurazione anche All in One è un ottimo strumento.

Sia Yoast che All in One SEO Pack hanno la versione free sia quella pro a pagamento.

3 – Google XML Sitemap

google-xml-sitemap-plugin

Una delle cose che devi assolutamente fare per migliorare la SEO del tuo blog e velocizzare l’indicizzazione dei tuoi post è quella di mandare una sitemap a google ogni volta che pubblichi o aggiorni un post.

Se hai installato Yoast SEO questo lavoro della sitemap te lo fa lui, ma se invece come me scegli di non installare Yoast allora avrai bisogno di un plugin che lo faccia.

Google XML Sitemap svolge questo mestiere egregiamente: una volta personalizzato (cosa facilissima da fare) potrai anche dimenticartelo.

Ho trovato praticamente zero incompatibilità (a parte con Yoast o con altri plugin per la Sitemap) e te lo consiglio vivamente.

9 – Plugin per lo spam o la sicurezza

1 – Wordfence

wordfence-wordpress-security-plugin

Ogni sito Web è soggetto ad essere violato in un momento o nell’altro. Facebook è stato violato, Instagram è stato violato, quindi non pensare per un secondo che il tuo blog WordPress sia immune da virus, malware e hacker.

Per combattere l’attuale crisi online dell’hacking, devi proteggere il tuo sito usando un plugin di sicurezza. Wordfence è costantemente aggiornato e fornisce un firewall per applicazioni Web che aiuta a impedire che il tuo sito venga messo in pericolo da qualche str***ne del web.

Se stai leggendo questo post e non hai installato alcun tipo di plug-in di sicurezza malware sul tuo blog, dovresti smettere di leggerlo subito e andare a scaricarne uno dalla directory dei plug-in.

Wordfence sembra che faccia un ottimo lavoro!

2 – Akismet Anti-Spam

akismet-anti-spam

Man mano che il tuo blog inizia a crescere (e anche prima a dire il vero) inizierai a notare un sacco di commenti spam che appaiono nel tuo feed di conversazione sui post del tuo blog.

Un link SPAM è facilmente riconoscibile, potrebbe essere qualcosa come questo:

“Ehi, post fantastico! Da tempo cercavo un post utile come questo! Dai un’occhiata alle nuove scarpe da corsa che corrono al posto tuo mentre tu stai comodamente seduto sul divano! [Inserisce qui il link di spam]”

Se hai i commenti messi in moderazione prima di essere approvati (fallo!) potresti semplicemente cestinare questi commenti spammosi.

Ma fai conto che a volte ne arrivano talmente tanti che potrebbe diventare un lavoro enorme e Akismet ti viene in aiuto!

Akismet Anti-Spam aiuta a limitare i commenti spam al minimo assoluto. Il plug-in può essere gratuito e tutto ciò che devi fare è installarlo, aggiungere la chiave API di Akismet.com e ripulire il tuo sito da spam indesiderato.

Ad oggi, questo plugin ha ripulito PimpMyTrip da oltre 500.000 commenti spam!

Immagini quanto tempo ho risparmiato che non cancellandoli uno ad uno a MANO?

10 – Plugin WordPress per la velocità del sito

1 – WP-Rocket

plugin-cache-wp-rocket

WP-Rocket è un plugin meraviglioso che svolge un lavoro fantastico ed è quello che io uso qui sul mio blog. Si tratta di un plugin Premium con iscrizione annuale, cioè ogni anno dovrai effettuare il rinnovo ed è quindi un po’ oneroso se hai appena aperto il tuo blog.

Ma se il tuo blog è già un po’ avanzato e magari già ti fa guadagnare qualcosa allora vale la pena davvero investirci.

Ma cos’è la cache? Fondamentalmente, i browser Web come Google Chrome e Safari salvano effettivamente i dati dai siti Web visitati frequentemente dagli utenti.

Quindi, se visiti PimpMyTrip, il tuo browser memorizzerà nella cache (o salverà) alcune delle mie immagini, layout del sito Web e testi in modo che la prossima volta che torni sul sito, tu non debba attendere che Internet carichi il contenuto, sarà già memorizzato nella cache del browser.

Per assicurarti che il tuo sito web memorizzi i tuoi contenuti nella cache e li offra ai browser Web di tutto il mondo, devi disporre di un buon plug-in per la memorizzazione nella cache e WP-Rocket svolge davvero un lavoro fantastico.

2 – W3 Total Cache

Un plug-in per la memorizzazione nella cache è fondamentale per garantire che il tuo sito Web sia in esecuzione il più velocemente possibile.

W3 Total Cache è da tempo uno dei plug-in di cache più consigliati per WordPress ed è abbastanza semplice da installare e configurare.

Esistono 16 pagine di impostazioni per questo plugin, ma non devi davvero armeggiare con nessuna di queste impostazioni. Il plug-in si ottimizzerà automaticamente per il tuo sito e puoi praticamente lasciarlo così com’è.

3 – WP Smushit

Questo plugin comprime automaticamente le tue foto al momento del caricamento. Le foto sono probabilmente uno dei maggiori fattori di rallentamento di qualsiasi blog di viaggio.

Con WP Smushit, non solo puoi comprimere automaticamente le immagini durante il caricamento, ma puoi anche comprimere in batch le foto caricate in precedenza risparmiando fino al 70% dello spazio e senza perdere la qualità dell’immagine visibile.

1 comment… add one
  • federica Mag 14, 2020 @ 15:32

    Grazie di esistere 🙂 ho appena cominciato a scrivere il mio blog e se ci sto capendo qualcosa è solo grazie a te! Bellissimo il tuo blog comunque…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Get a weekly email with best free content
Subscribe