PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > America Centrale > Mettetevi comodi, il Costa Rica è un paese per vecchi

Mettetevi comodi, il Costa Rica è un paese per vecchi

– Posted in: America Centrale

“Il Costa Rica un paese per vecchi, ma questa qui si è fatta prendere dal delirio di onnipotenza” avrete pensato leggendo il titolo di questo post.
No, no, vi assicuro che sono ancora completamente in possesso delle mie facoltà mentali e che questa è solo una piccola provocazione, un modo diverso  per dire  “ehi guarda che a me il Costa Rica mi ha stupita, mica me l’aspettavo così tranquillo!”

Cosa intendo? Che il Costa Rica è un paese “facile” per viaggiare:  del resto il fatto che sempre più Americani coi soldoni lo scelgano per passarci la pensione avrebbe dovuto farmi capire le cose già un po’ di tempo fa.

Vulcano-arenal-fortuna-costa-rica

Il vulcano Arenal e la laguna visti da El Carrillo

Insomma se deciderete di farci un viaggio mettete pure via l’abito da Indiana Jones, calcatevi il  berrettino da turista e non aspettatevi di affrontare  la giungla primordiale a colpi di machete (a parte, pare, se andrete nel Corcovado, ma io lì non ci sono stata) che la realtà è molto differente.
La realtà è che troverete un paese molto avanzato e con buone (per non dire ottime) infrastrutture in grado di accogliere anche i viaggiatori più esigenti. Pensate che l’acqua del rubinetto è potabile,  però se poi la bevete e vi viene il cagotto non prendetevela con  me eh.

Un’altra cosa che vi devo dire prima che partiate è che il Costa Rica è caro.
Non sperate di fare un viaggio low budget perchè anche se andando con gli autobus pubblici risparmierete qualcosa, comunque spenderete sempre tanto.

Tenete presente infatti che ogni entrata ai parchi costa sui 10 USD a persona, che il canopy tour a Monteverde da solo ne costa 45 USD e che se prenderete visite guidate vi costerà tra i 20 e i 35 USD a cranio.
Per cui preparatevi a metter mano al portafoglio.

Canopy-tour-monteverde

Canopy tour a Monteverde

Le strade sono in ottime condizioni, la maggior parte asfaltate e asfaltate anche come si deve.
A tutti è consigliato affittare un’auto 4×4, ma sinceramente se si fa un giro nelle principali località turistiche non so se davvero è necessario: qualche sterrato c’è, ma secondo me si fa tranquillamente con un’auto normale.
Ah, anche se ci sono stata nel periodo delle piogge fiumi in piena da guadare con l’auto non ne ho trovati, forse però se optate per mete meno turistiche è meglio informarsi sulla necessità o meno di prenderlo. Se invece volete stare tranquilli prendetelo lo stesso tanto non costa molto di più dell’auto normale.
Gli autobus pubblici sono comodi, puliti e arrivano (con calma) quasi ovunque. E costano pure poco.  In compenso utilizzarli vi costerà tempo e levatacce terribili. Il mio da Monteverde è partito alle 4 di mattina.
Se avete soldi, siete da soli, o vi piace stare comodi gli shuttle privati sono una bella opzione e non dovrete sbattervi più di tanto.

Io per non spendere ho fatto un mix di autostop, bus pubblici e scroccaggio di passaggi in macchina, ma del mio viaggio vi racconterò un’altra volta.

Manuel-Antonio-Costa-Rica

A Manuel Antonio i lodge accedono direttamente alla spiaggia di Espadilla

Di alberghi ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche. Gli ecolodge sono fighissimi ma preparatevi a sganciare cifre considerevoli.
Comunque in  media anche gli ostelli in cui sono stata mi hanno lasciata contenta.
Anche questi non sono proprio economici (media 40 USD la camera col bagno) ma pulitissimi e di standard piuttosto alto come servizi.
Chiaramente in mezzo ho beccato anche un tugurio ma ammetto di essermelo cercato: quando tutti gli ostelli  in media costano 40USD e uno invece ne ne costa 10 USD un motivo, il più delle volte, c’è.

Anche come ristoranti ovunque ce ne sono tantissimi. Sono anche questi abbastanza cari (strano?), se volete spendere un po’ meno potete trovare qualche “soda” in cui mangiare e risparmierete un pochino (che chiudono alle sette di sera per cui meglio spicciarsi se non si vuole andare a letto con la pancia vuota).
Tutti, ma dico proprio tutti eh, hanno il WI-FI.

LLANOS-de-cortez-liberia

Catarata Llanos de Cortez

Dicevo di mettere via il machete e non a caso. Tutti i percorsi nei parchi e le visite  che ho fatto io, per lo più senza una guida, erano comodi sentieri e il più delle volte addirittura marcati con delle belle solette di cemento.
Ah una cosa: ci sono sentieri segnati per due motivi principalmente.
Il primo è che ad avventurarvi all’interno delle foresta rischiate seriamente di farvi male (nella migliore delle ipotesi) o di perdervi e poi qualcuno deve venire a cercarvi e riportarvi indietro (sempre nell’ ottimistica eventualità che vi ritrovi).
Pochissimo tempo fa una persona si è smarrita nel Corcovado (in cui è vietato tra l’altro andare da soli)  e non se ne sa più nulla ormai da un mese, probabilmente è diventato un gustoso bocconcino per qualche abitante della foresta.
Il secondo motivo è che la foresta è incontaminata e protetta e la vostra presenza può comprometterne l’equilibrio.

Ponti-sospesi-monteverde-cloud-forest

Ponti sospesi nella foresta nebulosa di Monteverde

Sanità. Questo è sempre un discorso delicato, ma in Costa Rica potete stare tranquilli, il servizio è ai massimi livelli.
Ritenuto dalle Nazioni Unite  il migliore in America Latina, è generalmente considerato, insieme all’ Europa, gli Stati Uniti eal Canada, uno dei  migliori al mondo.
L’ottima notizia è che se ti senti male ti curano anche se non hai l’assicurazione di viaggio!
In Costa Rica infatti lo Stato garantisce il diritto alle cure mediche d’emergenza sia ai cittadini costaricensi,  ai turisti e persino a chi risiede illegalmente nel paese.
Cosa si può desiderare di più?

 

Ti Potrebbero anche piacere:

arenal-costa-rica
consigli viaggio costa rica
canopy tour costa rica
19 comments… add one

Leave a Comment