PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > guide di viaggio > El Calafate, Cosa Vedere e Fare al di là del Perito Moreno

El Calafate, Cosa Vedere e Fare al di là del Perito Moreno

– Posted in: guide di viaggio

El Calafate è uno di quei posti in cui chiunque stia viaggiando in Argentina prima o poi capita e per un motivo ben preciso: è la base principale per visitare il Perito Moreno.

el-calafate lago Argentino

Mar dei Caraibi? No, Lago Argentino!

Ma El Calafate, nonostante sia un pochino una trappola per turisti ha da offrire anche qualcos’altro oltre al ghiacciaio più famoso al mondo.

Qui infatti è possibile organizzare un sacco di altre attività che vanno da tour turistici per tutti a vere e proprie avventure per malati di adrenalina (un po’ come me).

Quasi tutta la vita di questa piccola cittadina si svolge sull’Avenida del Libertador San Martin (in Patagonia la strada principale di ogni posto si chiama così) dove sono localizzati i ristoranti, i negozi (per lo più di souvenir, ma anche di articoli sportivi e da montagna) e le agenzie di viaggio.

Chiaramente è un posto estremamente turistico (gli abitanti fissi sono poco più di 6000) che in alta stagione si riempie di stranieri che arrivano qui da tutte le parti del mondo e come tale ha la particolarità di essere estremamente finto. Per lo meno questo nel centro cittadino. Basta infatti prendere un auto e spostarsi poco fuori dalla strada principale che El Calafate assume totalmente un altro sapore.

La zona più periferica infatti è fatta di piccole casette colorate in mezzo al deserto con alle spalle l’incredibile colore del Lago Argentino su cui è nata e cresciuta la piccola cittadina.

El Calafate infatti nacque come punto di rifugio per i commercianti di lana, prima dell’istituzione del Parco Nazionale Los Glaciares che ha fatto diventare questo piccolo assembramento di case uno dei posti più visitati di tutto il paese.

Informazioni Pratiche

Come spostarsi a e da El Calafate

El Calafate come spostarsi

La strada sul Lago Argentino, verso El Calafate

Noi siamo arrivati in aereo da Ushuaia, ma El Calafate è ben collegata anche via bus con El Chalten, la capitale argentina del trekking e Puerto Natales in Cile.

Arrivare a El Calafate è comunque molto semplice. In estate, ma anche in inverno, infatti Aerolineas Argentinas offre numerosi voli giornalieri da Buenos Aires che atterrano all’areoporto internazionale Lago Viedma che si trova a 22 km dalla città. In aeroporto ci sono numerose navette che per meno di 10 euro portano direttamente all’hotel o all’ostello che si ha prenotato.

El Calafate la si gira benissimo a piedi e in bicicletta. Per chi vuole più flessibilità, ha un budget più alto o semplicemente può dividere la spesa, si può affittare un’auto presso le compagnie Servi-Car e Fiorasi Rentacar.

Quando andare e cosa mettere in valigia

Anche se non piove praticamente mai, a El Calafate anche in estate non fa mai troppo caldo.

Il periodo migliore per andare è sicuramente la primavera da Novembre a Dicembre e in autunno tra Marzo e Aprile perché oltre al clima favorevole non si è nei mesi di punta (Gennaio e Fabbraio) quando c’è davvero tantissima gente (e i prezzi sono decisamente più alti).

Anche se si visita El Calafate nei mesi estivi comunque è consigliabile portarsi una giacca un pochino più pesante per le serate che sono sempre fresche.

Se andate in inverno invece beh auguri, siate sicuri di coprirvi bene anche se con la scelta di negozi che ci sono, nel caso non foste ben equipaggiati, potete sempre comprare quello che vi manca direttamente in loco.

Prelievi e Bancomat

Per tutta El Calafate ci sono bancomat dai quali prelevare. In Patagonia Argentina i costi di prelievo sono semplicemente assurdi: si può ritirare solo un tot al giorno (2000 pesos al massimo) con una commissione veramente alta (piu del 10%).

Inoltre la maggior parte degli alberghi vuole solo pagamento in contanti.

La cosa migliore per viaggiare in Argentina è partire già con i pesos in tasca.

Dove dormire a El Calafate

el calafate come arrivare

Benvenuti a El Calafate!

Noi siamo passati a El Calafate ben 3 volte durante il nostro viaggio in Patagonia. E visto che eravamo in piena stagione turistica abbiamo prenotato con qualche giorno di anticipo.

A El Calafate trovare da dormire è facilissimo: con il Perito Moreno lì a fianco è inutile dire che le offerte di sistemazioni si sprecano, da hotel pluristellati (e costosi) a piccoli ed efficienti ostelli. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

Noi siamo stati in due piccole guest house ed in entrambe ci siamo trovati davvero molto bene.

Comunque a causa dell’alto afflusso di turisti, a El Calafate è difficile trovare da dormire a meno di 50 euro a notte, a parte negli ostelli in camera condivisa. Si trova anche qualche Airbnb a 40 euro a notte.

Gli hotel economici si aggirano intorno ai 60/70 euro a notte per la camera doppia, mentre quelli di livello un pochino superiore si aggirano intorno ai 100/120 euro.

Per chi invece dopo una lunga giornata di trekking vuole concedersi del vero lusso, Eolo Hotel Spirit offre camere a circa 500 euro a notte, ma è magnifico in mezzo alla natura e contornato da panorami eccezionali.

Le due guesthouses in cui sono stata io le trovate qui sotto.

Aonikenk Bed & Breakfast

(circa 60 euro la camera doppia con bagno in comune, colazione inclusa)

L’Aonikenk Bed & Breakfast,in cui abbiamo trascorso ben 4 notti è un’ottima soluzione: vicinissima al centro della cittadina, vicinissima alla stazione degli autobus, economica e semplice ma pulita.

Le ragazze che ci lavorano, anche se non parlavano inglese perfettamente sono sempre state disponibilissime ad aiutarci per qualsiasi problema. Non accettano carte di credito ma solo contanti: questo è un problema grosso in Patagonia, soprattutto perché dai bancomat e dagli sportelli si può ritirare una somma abbastanza ridotta e con un costo di transazione molto alto.

Hostaria Los Gnomos

(circa 60 euro la camera doppia con bagno privato e super colazione a buffet inclusa)

L’Hosteria Los Gnomos, il secondo in cui abbiamo pernottato, è una struttura nuovissima: wi-fi velocissimo, la colazione (inclusa) è stata una delle migliori che abbiamo trovato in tutta la Patagonia, ha un bel giardino in cui prendere il sole, tutto è curato nei minimi particolari.

Quando siamo arrivati abbiamo persino trovato un cartellino delizioso appeso alla porta della camera con scritto “Welcome”!

Io impazzisco di felicità quando trovo un posto che ha queste piccole delicatezze verso i propri ospiti.

Le stanze sono pulitissime e con bagno privato: insomma è un’ottima scelta soprattutto se viaggiate con auto a noleggio. Infatti non si trova vicinissimo alla stazione dei bus. Per arrivare in centro ci sono 10 minuti a piedi o una breve corsa in remiso.

Trovate altre offerte per dormire qui su Booking.

Dove mangiare a El Calafate

Safari Experience el calafate

Incontri intorno a El Calafate

Se ad El Calafate non si hanno problemi per dormire e si trovano buone opportunità, diverso è per i locali e i ristoranti. Quasi tutti infatti sono molto costosi e la qualità nei locali più economici non è il massimo.

Comunque ci sono un paio di posti che mi sento di raccomandarvi.

Perilla Mi Viejo

Carne, carne, carne, del resto siamo in Argentina, no? Questo locale serve piatti di agnello tipico (il cordero) cucinato sulla brace per circa 20 euro. I contorni, insalata, patate e zucchine si pagano extra.

Pura Vida

Dal momento che al mondo ci sono anche dei vegetariani (come me per esempio) il Pura Vida è il posto giusto dove trascorrere la serata. L’ambiente è molto accogliente (a me è piaciuto un sacco) i piatti abbondanti anche se bisogna stare un po’ attenti a quello che si ordina perché non è che siano tutti buoni. Alcuni sono un po’ insipidi a dire il vero. Ottimo il vino e le insalate sono super, di quelle in cui ci si può mettere quello che si vuole.

La vista sul lago è incantevole. Meglio prenotare.

La Posta

Costoso ma ne vale la pena, è senza dubbio uno dei migliori ristoranti della città. Anche qui il piatto forte è il cordero tradizionale con il chimichurri ma servono anche ravioli ai granchi per chi non può fare a meno del pesce.

Altri ristoranti che mi sento di consigliare sono Don Pichón, La Tablita, Casimiro Biguá, El Cucharón.

Cosa vedere e fare

La lista delle cose da vedere e fare a El Calafate è molto lunga. Le numerose agenzie che si susseguono una dietro l’altra sulla strada principale, San Martin, possono prenotarvi ogni genere di esperienza. Molte accettano la carta di credito (yuppieee!).

In alternativa qui su GetYourGuide trovate tour per tutte le esigenze.

Se non si vuole spendere soldi si possono fare belle camminate sul Cerro Calafate dalla cima del quale si godono fantastiche vedute delle Ande, di Bahia Redonda e dell’Isla Solitaria sul Lago Argentino.

Perito Moreno

ghiacciaio Perito Moreno

Sua maestà il Perito Moreno

Beh, come non nominare per primo il Perito Moreno, il ghiacciaio più famoso del mondo visto che chi viene a El Calafate ci viene quasi esclusivamente per questo motivo?

Il Perito è raggiungibile da El Calafate in giornata. Ogni agenzia organizza le escursioni, ma il ghiacciaio si può raggiungere anche con il bus. Ci sono due bus al giorno che partono uno alle 9, 30 e l’altro alle 13,30. Meglio comprare i biglietti alla stazione il giorno prima onde evitare brutte sorprese.

Sul ghiacciaio è possibile, oltre che la navigazione anche organizzare dei trekking: ce ne sono di due tipi. Il Big Ice (3 ore e mezza di trekking sopra il ghiacciaio) e il minitrekking (quello più gettonato, 1:30 sul ghiacciaio che facilmente diventano 2 ore).

Glaciarum

Glaciarum el calafate

Il museo interattivo Glaciarum

Al Glaciarum ci sono andata un pochino riluttante, solo per occupare mezza giornata libera per poi scoprire che è un museo veramente ben fatto ed interessante. Ci si arriva con una navetta (gratuita) che parte ogni mezz’ora dal parcheggio di fronte all’Ente del Turismo della Provincia di Santa Cruz.

Si tratta di un piccolo museo interattivo che racconta la glaciologia, la geologia e la geodinamica dei ghiacciai patagonici e degli effetti del riscaldamento climatico.

A me è piaciuto tantissimo.

Riserva Laguna Nimex

Laguna Nimez el calafate

Alcuni abitanti della Laguna Nimez

Un’altra bella scoperta di El Calafate è stata questa piccola riserva a due passi dalla città alla quale si arriva con una breve camminata di circa mezz’ora dall’Intendencia del Parque.

La laguna Nimez si trova al margine orientale della baia ed è “casa” di fenicotteri rosa, falchi cigni dal collo nero e un’altra infinità di uccelli.

Andare alla Laguna Nimez è un ottimo modo per trascorrere qualche ora se vi trovate in città: è interessante infatti e costa poco. Meglio andarci alla mattina appena apre per vedere gli uccelli ma alla sera la luce è speciale soprattutto per le fotografie.

Upsala e Spegazzini

I fiordi dell’estremità del Lago Argentino sono alimentati da 4 ghiacciai. Il più grande di questi è il ghiacciaio Upsala che (pensate un po’) copre 3 volte la superficie del Perito Moreno.

Il modo migliore per vedere il ghiacciaio è partecipare ad un’escursione che comprenda una notte all’Estancia Cristina (prenotate prima e auguri per il portafoglio) con prezzi che sfiorano l’incredibile. Nei tour generalmente è compresa una breve escursione fino al punto panoramico.

Se non si ha voglia (e soldi) per fare questa escursione, molte agenzie organizzano escursioni in barca di un giorno che comprendono sia Upsala che Spegazzini (un altro ghiacciaio più a sud) ad un prezzo decisamente inferiore (circa 80 euro).

Si può anche fare una giornata in kayak tra gli iceberg del ghiacciaio Upsala, ma il prezzo è proibitivo: circa 400 euro a persona per un tour di un giorno.

Safari Experience in 4X4

tour el calafate

Guanachi ci spiano cauti durante il nostro safari Experience in 4×4

Un safari di qualche ora in 4×4 con cena inclusa in una Estancia. Il prezzo è, rispetto alle altre attività, abbastanza ridotto (circa 70 euro per persona). Noi abbiamo avuto una guida italiana, Matteo, gentilissimo e disponibile che ci ha raccontato non solo la storia dell’ Estancia, ma anche un sacco di cose su El Calafate (lo sapete che il Calafate è un fiore?).

Abbiamo visto tantissimi animali, guanachi, volpi, lepri e anche gli struzzi della Patagonia. La cena è semplice, ma gustosa con tanto di aperitivo e vino a volontà. Super consigliato per vedere El Calafate nella sua parte genuina e non solo come un posto di passaggio.

Estancia 25 de Mayo

Una mezza giornata trascorsa come gli antichi gauchos della Patagonia. Si assiste a dimostrazioni degli antichi mestieri all’interno delle estancia, con super cena e spettacolo di musica e danza tradizionale.

In realtà sono tante le Estancias nei dintorni di el Calafate nelle quali si può trascorrere una giornata intera. Alcune offrono anche dimostrazioni di tosatura delle pecore o nella stagione giusta marchiatura del bestiame. Inoltre organizzano trekking e passeggiate a cavallo.

Altre cose da fare e vedere

Sono tantissime le altre attività che possono essere fatte a El calafate, qui vi faccio un breve sunto, rivolgetevi a qualsiasi agenzia di El Calafate per la lista completa.

Full Day Chaltén discovery: il tour parte da El Calafate e ci si ferma varie volte in punti di interesse come uno stop alla Estancia La Leona oppure il Lago del Desierto. Include una piccola camminata al ghiacciaio Vespignani.

Navigazione sul Viedma oppure Icetrekking (ho parlato qui del mio trekking sul ghiacciaio Viedma).

Foresta pietrificata La Leona: trekking nelle vicinanze di Los Hornos Hill, ossrvando alberi pietrificati, rocce e fossili di dinosauri.

Trekking a cavallo (2 ore).

Le agenzie inoltre organizzano qualsiasi tipo di attività anche più adrenaliniche sul vicino Cerro Frias, come arrampicata su roccia, mountain bike, kayak e rafting sul fiume o zip-line.

Locali, nightlife ed eventi

In un luogo così turistico come a El Calafate ci sono sicuramente dei locali in cui trascorrere qualche ora alla sera. La nightlife qui comunque si riduce a locali in cui bere, fare karaoke o ascoltare musica dal vivo.

Questi sono i 5 migliori locali:

  • Sholken: il posto ideale per sorseggiare una birra fresca con gli amici
  • Librobar: cocktails e caffè mentre si sfogliano libri fotografici sulla Patagonia
  • Grouse: se non si ha paura di fare delle pessime figure questo è il posto ideale per bere e cantare davanti a persone che non si conoscono
  • Shackleton Lounge: ottima musica
  • Don Diego de la Noche: uno dei miei posti preferiti a El Calafate in cui si può anche mangiare a pranzo.

A El Calafate non ci sono moltissimi eventi, ma ci sono due festival in Febbraio a cui vale davvero la pena partecipare.

Festival del Lago Argentino con musica e danze e dove si può assistere ad una vera gara di doma gaucha.

Fiesta Nacional de Trekking con gare e competizioni su sport all’aria aperta e attività outdoor.

Ti Potrebbero anche piacere:

cascate-di-iguazu
reykjavik cosa vedere
0 comments… add one

Leave a Comment