PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Consigli di Viaggio > Dove Dormire a Tel Aviv, i Quartieri Migliori Dove Alloggiare

Dove Dormire a Tel Aviv, i Quartieri Migliori Dove Alloggiare

– Posted in: Consigli di Viaggio

Questo articolo vuole essere una guida pratica su dove dormire a Tel Aviv, fornendo una visione chiara delle zone migliori in cui alloggiare, a seconda di quello che stai cercando.

dove-dormire-tel-aviv

Intanto tieni conto che Tel Aviv è una piccola città, fondata appena fuori dai confini dell’antica città portuale di Jaffa, e la maggior parte degli hotel si trovano in una zona che si può facilmente attraversare con una breve corsa di 30 minuti in bicicletta.

Questo per dire che quasi tutti gli hotel si trovano vicino ai vari punti di interesse per questo motivo ho scelto di dividere i quartieri non solo per zona geografica, ma anche a seconda delle necessità e dei piaceri di ognuno.

Ogni aerea di Tel Aviv infatti ha caratteristiche differenti, i suoi vantaggi e svantaggi e questa guida si pone l’obbiettivo di renderti la scelta un pochino più facile.

Dove dormire a Tel Aviv: Zone migliori

Se non hai voglia di leggere tutta questa guida (se no vai avanti a leggere), io sono stata all’Abraham Hostel Tel Aviv, che grazie al personale cordiale e all’ottima posizione vicino a molti negozi e bar è secondo me una delle scelte migliori!

zone-migliori-dove-alloggiare

1 – Tayelet (lungomare): ideale per chi ama la spiaggia

Ideale per le famiglie (i bimbi lo adorano) Tayelet è il lungomare di Tel Aviv che si estende per circa 5 km tra il porto della città e Giaffa, la vecchia città.

Ideale anche per chi ama lo sport o per chi adora svegliarsi guardando il mare, Tayelet è piena di hotel di fascia alta e media in quanto è improntata sui turisti.

I MIGLIORI HOTEL A TAYELET

Tayelet è la miglior zona dove dormire a Tel Aviv se la priorità numero uno è la spiaggia, o (nel caso dei grandi hotel) per chi desidera un hotel con tutti i comfort.

Oltre a grandi hotel a 4 o 5 stelle come l’ Isrotel Tower Hotel, il Marriott Renaissance o il Carlton Tel Aviv Hotel, a Tayelet si trovano un gran numero di piccoli ma graziosi hotel a 3 stelle come il Gilgal, il Lusky e il Leonardo Art e un paio di boutique hotel.

Degno di nota e di particolare attenzione è il Brown Beach Hotel un boutique hotel luminoso e arioso con l’atmosfera e lo stile retrò di una casa estiva di lusso (con le jacuzzi!).

tayelet-lungomare

2 – Neve Tzedek – Dove dormire a Tel Aviv per chi visita la città per la prima volta

Tra gli edifici in stile eclettico e gli edifici “bauhaus”, il Quartiere di Neve Tzedek, prima abbandonato e poi tornato alla ribalta, è uno dei quartieri in cui si trasferivano gli artisti negli anni ’80 e si trova proprio fuori da Jaffa. E’ la zona ideale per chi visita Tel Aviv per la prima volta.

Neve Tzedek è un tranquillo sobborgo il cui fascino storico è incrementato dalle case colorate e i grattacieli in lontananza nel quale non potrai evitare di essere attratto dalle graziose e pittoresche boutique che vendono prodotti tradizionali e dalle gallerie d’arte locali.

Qui si trovano anche alcuni punti d’interesse di Tel Aviv: il centro di danza Suzanne Dellal, il Museo Nachum Gutman e la Rokach House dove potrai imparare qualcosa sulla storia del quartiere, una volta enclave della popolazione ebraica.

I MIGLIORI HOTEL A NEVE TZEDEK

Neve Tzedek è molto bella per alloggiare, ci sono dei Boutique hotel da innamorarsene, ma l’altra faccia della medaglia è che, come zona, è abbastanza costosa.

Uno dei più belli e particolari è senza dubbio l’Hotel Nordoy, un boutique hotel con personale incredibilmente cordiale e interni super eleganti: il Nordoy è l’hotel perfetto per un drink al tramonto sulla terrazza panoramica o per scoprire le caffetterie e bistrot nei dintorni.

Se cercate una scelta più economica, siete giovani e vi piacciono i posti allegri, date un occhio al Roger’s House Hostel Tel Aviv, un ostello nuovo e vivace con una grande zona comune per poter socializzare con gli altri ospiti. Bar e club sono vicini e la spiaggia si raggiunge facilmente a piedi.

3 – Florentin – la zona migliore per Backpackers e alternativi

La zona di Florentin è in assoluto la zona migliore in cui soggiornare a Tel Aviv se si vuole fuggire dai turisti e scoprire un quartiere artistico e hipster, ricco di caffè eccentrici, ristoranti e Street Art.

Florentin era una zona industrializzata, in cui agli inizi degli anni ’90 artisti e creativi cominciarono ad occupare gli edifici abbandonati donandogli giovinezza e vivacita e trasformandolo in un’area alternativa e bohémien.

Facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici il quartiere offre un’ampia scelta di alloggi economici e di ostelli, potrete sperimentare sia street food tradizionale e internazionale e non mancate una visita al mercato Shuk Levinsky che è pieno di prelibatezze gastronomiche a prezzi accessibili.

Il giovane e vivace Florentin era precedentemente noto come un’area in rovina; al giorno d’oggi ospita il lato alternativo di Tel Aviv.

Chi ama il lato alternativo delle città, lontano dalle attrazioni turistiche troverà pane per i suoi denti nel soggiornare a Florentin. L’arte, in particolare, è diventata la scena principale della zona e gli amanti dell’arte di strada troveranno qui il posto perfetto dove dormire.

Anche Florentin è un luogo perfetto per chi cerca la vita notturna! Non c’è da stupirsi:Tel Aviv è una delle migliori città del mondo per festeggiare …

Un consiglio: prendete parte a un tour di street art per ammirare lavori come il “27 Club” (una rappresentazione di artisti tra cui Jimi Hendrix, Kurt Cobain e Amy Winehouse) e “The Peace Kids” in cui israeliani e palestinesi si tengono per mano.

IL MIGLIORE HOTEL A FLORENTIN

A detta di tutti (e chi sono io per smentirli?) e comunque con recensioni fantastiche su Booking.com il miglior hotel è il Florentin House.

Con particolare attenzione al comfort e al buon design, questo hotel offre camere eleganti e immacolate a buon prezzo e la sua atmosfera si adatta molto bene con l’atmosfera hipster della zona circostante.

quartiere-florentin-tel-aviv

4 – Jaffa – Dove alloggiare a Tel Aviv per le Famiglie

L’antica Jaffa è la progenitrice originale di Tel Aviv. Questa città portuale è stata menzionata in lettere dell’antico Egitto risalenti al 1440 aC, rendendo questa zona la parte più storica di tutta la città.

Jaffa ancora oggi è un quartiere pieno di storia, tradizioni e strade magre e strette tra cui perdersi vagando senza meta, solo per goderne appieno l’atmosfera unica.

Tra l’altro, Jaffa sta diventando un luogo sempre più popolare in cui soggiornare sia per i visitatori che per i locali.

Jaffa si trova a poca distanza dal centro e dalla spiaggia ed è particolarmente adatto alle famiglie: l’abbondanza di ristoranti e caffè lo rendono “un piccolo centro” come se fosse un paese a sè, è facile da girare e ha tutti i comfort necessari a chi viaggia con i più piccoli.

Per riassumere: questa è la zona migliore per soggiornare a Tel Aviv se si desidera sperimentare l’atmosfera storica della città. Jaffa è il posto migliore per godersi piccoli caffè mescolati alle bancarelle del mercato delle pulci, vecchi edifici e splendide viste sul mare.

Tra le cose di maggior interesse sicuramente va menzionata la vecchia stazione ferroviaria di Tel Aviv, HaTachana, il bellissimo Alhambra Cinema, un capolavoro art déco costruito nel 1937 e la Moschea Al-Bahr, ma non solo.

Altri punti di particolare interesse sono la chiesa di San Pietro decorata, la casa storica di Simon the Tanner e alla fine come non menzionare il vivacissimo mercato delle pulci?

I MIGLIORI HOTEL A JAFFA

Negli ultimi anni Jaffa è diventata sede di un numero crescente di boutique hotel tra cui il bellissimo Market House e il Margosa Hotel nella zona del mercato delle pulci.

Il numero di visitatori che soggiornano a Jaffa è aumentato enormemente con la recente apertura di un grande boutique hotel di lusso: il Setai Tel Aviv.

Per chi cerca una sistemazione più economica (e per i viaggiatori più giovani) L’Old Jaffa Hostel rappresenta senza dubbio la scelta giusta:
Per una fetta di tradizione e carattere, un ostello shabby-chic ideale per chi cerca tradizione e carattere.

Con una posizione eccellente nel centro di Jaffa, vicino al famoso mercato delle pulci, questo ostello vanta anche una grande terrazza sul tetto e le camere sono accoglienti e pulite.

dove-dormire-tel-aviv-jaffa

5 – Lev Ha’ir, il cuore di Tel Aviv: ideale per vita notturna

Lev Ha’ir significa letteralmente “cuore della città” in ebraico. È un’area che confina con Neve Tzedek, Florentin, Kerem Hateimanim, Sarona e il vecchio nord.

Questa zona è una delle parti più vivaci di Tel Aviv e comprende l’Habima (il teatro nazionale) e la città bianca, patrimonio mondiale dell’UNESCO, una collezione di oltre 4000 edifici costruiti in stile Bauhaus, per non parlare degli innumerevoli bar e caffè.

L’area è diventata il fulcro culturale, culinario e della vita notturna di Tel Aviv negli ultimi anni. Alberghi alla moda sono spuntati in edifici storici ristrutturatie ra le cose da fare nel quartiere sicuramente la numero 1 è svuotare il vostro portafoglio nelle boutique alla moda di Sheinkin Street, ammirare l’eclettica Pagoda House, prendersi una pausa dallo shopping al parco di Kiryat HaSefer e visitare la Grande Sinagoga di Tel Aviv degli anni ’20.

I MIGLIORI HOTEL A LEV HA’IR

Se state cercando un bellissimo ostello nel centro dell’azione, con camere curate e personale gentile e disponibile, dovreste dare un’occhiata al Little Tel-Aviv Hostel: c’è anche un grazioso giardino dove rilassarsi e chiacchierare con altri viaggiatori, e nelle vicinanze ci sono molti ristoranti tra cui scegliere.

Per un tocco di raffinatezza, il The Vera va ben oltre il far sentire gli ospiti a proprio agio e rilassati – c’è persino il vino in omaggio!

Gli arredi sono eleganti e le camere sono grandi con balconi privati ​​e ampi bagni. Questo posto è talmente perfetto che potresti non voler andare più via!

6 – Kerem Hateimanim, il quartiere yemenita: per chi ama sentirsi “local”

Chi ama autenticità e tesori segreti, dovrebbe alloggiare a Kerem HaTeimanim, il quartiere yemenita, un angolo nascosto della città che rimane ricco di nostalgia e autenticità.

Costruito dagli immigrati yemeniti alla fine del XIX secolo, fu la prima parte di Tel Aviv ad essere costruita al di fuori di Yaffa.

Difficile credere che nel trambusto del mercato Carmel e l’affollata Allenby Street, si celi un pezzo di tranquillità e calma: i vicoli, delicatamente lastricati, gli edifici nella loro forma originale e l’intera area sono riuscite a scappare dall’ondata di sviluppo moderno che ha coinvolto tutta Tel Aviv.

Kerem Hateimanim è la zona migliore in cui soggiornare a Tel Aviv se si desidera dormire vicino alla spiaggia mentre si vive il fascino autentico della città. Con i mercati affollati e un sacco di negozi, è ben collegata dai mezzi pubblici e la maggior parte delle attrazioni turistiche sono accessibili a piedi.

IL MIGLIORE HOTEL A KEREM HATEIMANIN

Nascosto a Kerem c’è uno dei più nuovi tesori di Tel Aviv, il Peer Boutique Hotel Tel Aviv, un boutique hotel caratteristico e ben arredato che vanta di gran lunga la migliore sistemazione nella zona.

Ogni camera è stata progettata individualmente con un tocco unico. Rimanendo fedele all’atmosfera autentica del Kerem, l’hotel offre un’esperienza intima con il giusto tocco di classe.

Hai altri consigli su dove dormire a Tel Aviv? Se si fammelo sapere nei commenti!

Ti Potrebbero anche piacere:

masada-mar-morto
Alessandro Zeggio
0 comments… add one

Leave a Comment