PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Viaggi Avventura > Europa > Cosa vedere a Praga in 2 giorni

Cosa vedere a Praga in 2 giorni

– Posted in: Europa

Praga è una di quelle città dell’ Europa che meriterebbero di essere visitate a fondo, lentamente, ma purtroppo capita che, soprattutto se si decide per un weekend, i giorni disponibili non siano più di 2 o 3 e allora bisogna partire “gambe in spalla”, essere preparati a camminare molto e fare una scelta accurata delle cose che si vogliono vedere.

Nonostante ciò, alla fine dei 2 giorni, anche se non avrete visto tutto quello che c’è da vedere, vi sarete fatti comunque un’idea di questa bellissima città e soprattutto avrete visto molte delle cose più importanti.

Praga-in-2-giorni

Il castello di Praga e il Ponte Carlo

Così lo scorso weekend, approfittando di un paio di giorni di vacanza, io e Massi siamo andati, ombrello alla mano, alla scoperta di questa città. Il centro della Città Vecchia è piccolo ed è decisamente facile da girare a piedi. Nasce diviso su due sponde della Moldava unite dal celeberrimo Ponte Carlo e il primo giorno della nostra visita è stato dedicato al vagabondare a testa insù tra i vicoli della Old Town, visitare la piazza dell’orologio, ascoltare i suonatori sul Ponte Carlo, assaggiare i dolci deliziosi nelle varie pasticcerie.

Vuoi saperne di più? Leggi Visitare il quartiere vecchio di Praga e la leggenda del Templare senza la testa!

A mezzogiorno, giusto per rimanere leggeri, abbiamo provato alcuni piatti tipici: stinco, zuppa d’aglio e formaggio fritto annaffiati da abbondante birra Staropramen che è prodotta a Praga e della quale andremo anche a visitare la fabbrica.

Praga-2-giorni-ponte-carlo

Ponte Carlo

L’intero pomeriggio lo abbiamo dedicato alla visita del Castello di Praga. Il castello è costituito in realtà da un ampissimo complesso di palazzi ed edifici ecclesiastici di vari stili architettonici, che occupano un’area di circa 70,000 m2 ed è il complesso più ampio al mondo. Probabilmente i primi edifici furono costruiti intorno alla fine del 9 secolo ma lungo le centinaia di anni che si sono susseguite, il complesso è stato fortemente ampliato e sono state apportate modifiche che hanno reso il castello un’esempio eccellente di stili diversi: Romanico, Gotico, Rinascimentale e Barocco.

Nonostante il castello sia interessante da visitare, nel pomeriggio è spuntato finalmente un timido sole per cui abbiamo deciso di non andare a rinchiuderci e abbiamo vagato piacevolmente tra i giardini ed i cortili.

Castello di Praga

Castello di Praga

La mattina del secondo giorno, accompagnati da un bel sole caldo, prendiamo la metropolitana e scendiamo alla fermata di  Andel da dove arriviamo alla fabbrica della Staropramen per la visita che ha prenotato per noi Micaela, la simpatica e gentile proprietaria dell’ostello in cui siamo ospitati. La visita dura circa 50 minuti e nel giro si è accompagnati non da una guida in carne e ossa, ma da una voce ed un gioco di luci che accompagnano i visitori tra vasche di macerazione e caldaie lungo la storia della fabbrica e della produzione del limpido liquido ambrato.

Fabbrica Staropramen Praga

Fabbrica delle Staropramen

La meta del pomeriggio sarà il museo ebraico all’interno dell’antico quartiere ebraico. Scegliamo il biglietto più economico che comprende il vecchio e suggestivo cimitero ebraico, la Cerimonia Hall, la sinagoga Pinkas e altre sinagoghe. La sinagoga Pinkas è un memoriale alle 80.000 vittime, boeme e moldave dell’olocausto: i suoi muri sono completamente ricoperti dei nomi di ognuno di loro accompagnati dalla data di morte o di deportazione. Nelle altre sinagoghe e nella Cerimoniam Hall sono state allestite delle mostre, che raccolgono le più grosse collezioni di documenti.

Il vecchio cimitero ebraico, utilizzato tra il 15 e il 18 secolo è un luogo estrememente suggestivo e pittoresco. Dal momento che era l’unico cimitero utilizzato quando lo spazio per le tombe era terminato veniva ricoperto con uno strato di terra e la nuove tombe venivano poste spira di esso: il risultato è un cimitero con stimati circa dieci strati di tombe e circa dodicimila pietre tombali.

La Old-New Sinagogue non appartiene al museo.

Cimitero ebraico Praga

Cimitero ebraico

Usciti dal quartiere ebraico a passo svelto andiamo in piazza Venceslao, per vedere il monumento a ricordo di Jan Palach, posto nello stesso luogo in cui il giovane per difendere i propri ideali di giustizia e libertà si diede fuoco.

Mi viene un po’ di tristezza a vedere che questa lunga piazza, luogo che è stato protagonista di grandi manifestazioni in nome di alti ideali, oggi sia un ammasso di centri commerciali e Mac Donalds simboli del consumismo più sfrenato.

Oramai è quasi sera, le ombre si allungano, abbiamo ancora il tempo per andare velocemente a prendere la funicolare di Petrin per ammirare la città dall’alto. Il tempo è finito e in questo nostro mordi e fuggi non hanno trovato spazio altre cose degne di una visita: questo non mi dispiace più di tanto perchè sarà semplicemente una scusa per tornare di nuovo a visitare Praga.

Se invece di 2 giorni a Praga se ne avessero 3 o meglio 4, il consiglio è di valutare una gita in giornata a Cesky Krumlov.

Ti Potrebbero anche piacere:

Ushuaia Argentina
quartiere vecchio di praga
cosa vedere a Salisburgo e dintorni
7 comments… add one
Michele

Se posso intromettermi, vorrei suggerire a tutti gli sportivi che amano viaggiare di correre la mezza maratona di Praga, che si tiene ad Aprile: vi ho partecipato tre anni fa e devo dire che è stata una bellissima occasione per godermi la città !

martina santamaria

Michele certo che puoi intrometterti, anzi devi farlo 😉 Grazie per la dritta, sicuramente qualcuno apprezzerà anzi a proposito ho degli amici che apprezzeranno tantissimo, bisogna che glielo dica subito…ti ricordi mica in che periodo e’ ? Se no non ti preoccupare, lo cerco in internet. Grazie ancora!

Elena valigiaepasseggino

Splendide foto!!! Praga è super consigliata anche per chi viaggia con bimbi, soprattutto perchè si gira tranquillamente a piedi senza dover fare su e giù dai mezzi di trasporto che, si sa, non sono certo l’attività preferita dei nostri pargoli!
Un abbraccio!

martina santamaria

Ciao Elena, io non avendo figli non so se una città è adeguata o no ad un viaggio con bambini, grazie mille per la info, da tenere assolutamente in considerazione!

Lorenzo

La bella Praga, una città meritevole veramente da visitare, ha la sua storia politica chi è conosciuta mondialmente e anche le sue belezze eccezionali lato turismo anche in crociera, si puo visitare la città di Praga facendo scalo di 1 o 2 giorni.

Ema&Luisa

Ciao Marti,

Siamo tornati da Praga di recente, è davvero una città meravigliosa. Come scrivi sarà difficile starle lontano!
In 4 giorni abbiamo visto tantissime cose ma tante altre le vedremo quando ci ritorneremo! 🙂
Con l’altro articolo ci hai fatto salire la voglia di andare anche a Cesky Krumlov. 😉

Ema&Luisa

Emarti

Miticiiii allora poi ne parliamo!

Leave a Comment