PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Cosa Vedere a Lisbona in 2 Giorni: il Meglio in 48 Ore

Cosa Vedere a Lisbona in 2 Giorni: il Meglio in 48 Ore

Una città antica, pigramente adagiata su 7 colli, un po’ Bohemien, Lisbona è ricca di un’architettura ricercata e di tradizioni antiche. Punto di partenza per molti famosi esploratori come Vasco da Gama, Lisbona è quanto di più ricco di cultura si possa avere e trascorrere 2 giorni qui ti permetterà di  scoprirne molti lati, compresa la meravigliosa cucina!

Lisbona 2 giorni cosa vedere

Non saprei da dove cominciare per elencarti solo una parte dei pregi di questa città (una delle mie preferite) e non c’è da meravigliarsi che Lisbona sia una delle città più visitate dell’Europa meridionale: è infatti una delle capitali europee più caratteristiche, con i suoi vecchi quartieri sconnessi e il lungomare che corre lungo il fiume Tago fino all’Oceano Atlantico. Inoltre è una città con un’atmosfera particolarmente rilassata e la gente è amichevole, il che ti farà sentire “come se fossi a casa”.

In questa mia guida di cosa vedere a Lisbona in 2 giorni ti racconterò un itinerario che spero ti faccia conoscere le parti più belle della città e che ti faccia venire voglia di tornarci ancora e ancora.

Consigli per visitare Lisbona in 2 giorni

Questo elenco di consigli utili ti aiuterà sia a risparmiare durante il viaggio, sia ad avere un primo contatto con la città:

Se cerchi un hotel centrale con un ottimo rapporto qualità/prezzo, dai un’occhiata all’Hotel TURIM Terreiro do Paço, situato vicino a Praça do Comércio. Se vuoi approfondire puoi leggere il mio articolo su dove alloggiare a Lisbona, le zone migliori e i migliori hotel.

Un modo fantastico per avere un primo assaggio della città e per capire come orientarti è prenotare questo tour gratis di Lisbona in italiano. In alternativa c’è anche questo fantastico tour GRATIS del quartiere dell’Alfama (anche questo in italiano!)

Quando vai a Lisbona ci sono alcune attrazioni che la maggior parte delle persone desidera visitare.  Consiglio di prenotare i biglietti in anticipo perché i biglietti possono essere esauriti o devi aspettare molto tempo in fila quando puoi ancora acquistarli a Lisbona. Ecco le attrazioni più visitate:

Se non vuoi partecipare a un tour, ma cerchi comunque una guida, questa audioguida della città potrebbe essere un’ottima scelta. Leggi il mio post sulle migliori visite guidate di Lisbona in italiano.

Per due giorni a Lisbona è conveniente la Lisboa Card.

Una delle cose imperdibili da fare a Lisbona di sera è assistere a uno spettacolo di fado in una taverna locale.

Con la situazione sanitaria di adesso è sempre meglio partire anche per l’Europa, con un’assicurazione di viaggio che copra anche per covid-19. Io consiglio Heymondo e puoi acquistarla qui con il 10% di sconto esclusivo per i lettori di questo blog.

Se vuoi approfondire leggi il mio post sui consigli per visitare Lisbona.

Come raggiungere il centro di Lisbona dall’aeroporto

L’Aeroporto di Lisbona-Portela è vicino al centro di Lisbona e raggiungere il tuo hotel sarà facilissimo anche con i bus. Sono essenzialmente 4 i modi che puoi utilizzare:

  1. Aerobus Linea 1 (prezzo 4 €): operata da Carris/Yellowtours, parte ogni 20 minuti e la durata del viaggio è di circa 45 minuti.  Dovrai scendere ad una qualsiasi delle fermate comprese tra Restauradores e Pc. Comercio. C’è anche un bus più economico, il 783 ma è lento e non si può portare a bordo più di una valigia.
  2. Taxi: sicuramente un mezzo comodo. La corsa costa 20€ ed occorrono circa 20 minuti per giungere a destinazione. All’uscita dall’aeroporto li troverai facilmente, ma tieni conto che le file possono essere lunghe e potresti dover aspettare anche 30/35 minuti. In alternativa per risparmiare puoi usare Uber o Bolt e spendere circa 15 € ma non li trovi davanti all’aeroporto, dovrai andare in un parcheggio vicino.
  3. Metro: è comoda ma dovrai cambiare a un certo punto per arrivare in centro. Prima devi prendere la linea rossa e poi prendere la linea verde alla stazione di Alameda o la linea blu a São Sebastião e scendere a Baixa-Chiado. Costa 1,5 € ma dovrai acquistare la carta Viva Viagem. e ricaricarla prima di salire. Più avanti ti do qualche informazione in più.
  4. Con transfer privato: prenotabile anche online a questo link. Conviene se siete un gruppo di almeno 2 o 3 persone.

Come muoversi a Lisbona

Nonostante sia situata su sette colli, girovagare a piedi rimane il modo migliore per esplorare i quartieri di Lisbona e imbattersi in gemme nascoste e apprezzarne veramente il fascino. Abbi solo cura di mettere una paio di scarpe comode visto che la pavimentazione in pietra rende scomodo camminare con i tacchi.

Detto questo ci sono zone più lontane che per raggiungerle dovrai usare i mezzi pubblici che sono efficienti e comodi. Il modo più veloce ed economico per spostarsi a Lisbona utilizzando i mezzi pubblici è con la metropolitana: le stazioni sono segnalate con una “M” rossa e il servizio è attivo tutti i giorni dalle 06:30 all’01:00 di notte.

Tram di Lisbona

Gli autobus hanno una rete molto estesa, ma io non li ho presi, prefendo invece i tram, che sono divertenti. Tieni però conto che entrambi possono essere lenti, dipende ovviamente dal traffico.

Lisbona ha anche 3 funicolari storiche (Glória, Bica e Lavra)che possono essere utilizzate per raggiungere le parti più alte della città. I biglietti cartacei di sola corsa per autobus (2 EUR), tram (3 EUR) e funicolari (3,80 EUR/2 viaggi) possono essere acquistati anche quando sali a bordo, ma l’opzione più pratica per utilizzare i trasporti pubblici a Lisbona è acquistare una smart card elettronica chiamata Viva Viagem Card.

La carta Viva Viagem costa 0,50 EUR e puoi acquistarla presso i distributori automatici di biglietti nelle stazioni della metropolitana, nelle biglietterie delle principali stazioni e in alcune stazioni ferroviarie, negozi ed edicole.

Una volta in possesso della Carta Viva Viagem, potrai caricare su di essa un biglietto singolo oppure un biglietto da 1 giorno (24 ore). Il biglietto semplice costa 1,65 euro ed è valido per viaggi illimitati sui mezzi pubblici per i 60 minuti successivi alla prima convalida.
Un biglietto dei trasporti pubblici valido 24 ore a Lisbona costa 6,60 EUR. Sia il biglietto singolo che il biglietto giornaliero possono essere acquistati ai distributori automatici.

Anche i taxi (oppure le app Uber e Bolt) sono un’altra opzione poiché offrono il modo più rapido per spostarsi. La tariffa minima è di 3,25 EUR durante il giorno e 3,90 EUR durante la notte, ma fa attenzione alle truffe e pretendi sempre un taxi che abbia un tassametro.

Per chi desidera un’audioguida e un comfort extra, puoi anche girare la città con il tour hop-on hop-off di Lisbona.

La Lisboa Card conviene?

La Lisboa Card è una city card all-inclusive che ti dà ingresso gratuito e sconti in più di 30 delle principali attrazioni e musei di Lisbona. La Lisboa Card include anche viaggi illimitati con i mezzi pubblici (autobus, tram, metropolitana, ascensori e funicolari).

Tra le attrazioni incluse nella Lisboa Card ci sono alcune tra le più famose come il Monastero dos Jerónimos, la Torre de Belém, l’Elevador de Santa Justa, il Palazzo Nazionale di Ajuda e il MAAT. Oltre a queste che sono incluse, su tante altre avrai sconti vari.

La Lisboa Card è tra le tessere turistiche quella che probabilmente conviene di più e puoi sceglierla per 24, 48 o 72 ore, perfetta quindi per questo itinerario di due giorni e usarla è davvero facile. Dopo averla acquistata online a questo link, potrai ritirare la Lisboa Card all’ufficio del turismo in aeroporto o in uno dei centri Ask Me in centro a Lisbona. dopo l’acquisto ti verrà infatti mandato via mail il voucher e ti basterà mostrarlo per ricevere il pass. Insieme alla tessera ti verranno dati anche una guida con tutte le attrazioni incluse, i loro orari d’apertura, informazioni e mappe su come arrivare. Se non riesci in aeroporto c’è un punto anche in Praça do Comércio (punto Ask Me dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00. Chiuso la domenica e il lunedì).

La Lisboa Card, soprattutto se acquistata per 2 giorni è conveniente. Ricorda che la carta si “attiva” al primo utilizzo che sia la metro, il bus o una delle attrazioni incluse. In pratica se ritiri la carta da 48 ore alle 9 del mattino e la usi per la prima volta per prendere la metro alle 11:00 della domenica mattino per esempio, la carta sarà attiva per i successivi 2 giorni, fino quindi alle 11 del martedì successivo.

Giorno 1 – Quartiere di Alfama e dintorni

Il viaggio alla scoperta della città di Lisbona può cominciare da Alfama, una delle zone più pittoresche della città che custodisce ancora una forte influenza moresca. Infatti, i Mori hanno governato in questa zona per più di 4 secoli tanto che il nome Alfama deriva dalla parola araba “al-hamma”, che significa bagni o fontane. In questa zona ti consiglio di passeggiare senza una meta precisa per assaporare l’aria magica che si respira in questo antico quartiere, tra strade strette e tortuose, negozietti e tipiche taverne. Anzi, uno dei modi migliori per scoprire la zona è salire a bordo dell’iconico tram numero 28 e dal finestrino ammirare spaccati di vita quotidiana.

Alfama, inoltre, è anche nota come il “quartiere del fado”, un genere musicale nato dalle mogli dei marinai che con il canto esprimevano la malinconia in attesa che il consorte tornasse sano e salvo a casa.

Salendo e scendendo per i suoi ripidi vicoli, inoltre, si possono trovare delle terrazze panoramiche o miradouro che regalano viste mozzafiato sulla città. In particolare, nella zona dell’Alfama due sono quelli che ti consiglio di non mancare: il Miradouro de Santa Luzia e il Miradouro das Portas do Sol. Tra gli altri siti di interesse da visitare nella zona ci sono il Castello di São Jorge che domina la città dalla cima della collina, e la Cattedrale di Lisbona.

Castello di São Jorge

Il Castello di São Jorge si trova nella cima della collina e regala, quindi, ai suoi visitatori una vista meravigliosa sulla città e sui dintorni. La sua costruzione in questa posizione strategica è stata voluta attorno al XI secolo dai Mori che all’epoca governavano la città. All’epoca la fortezza non era stata costruita come una residenza reale ma come guarnigione militare che poteva ospitare il governatore in caso di assedio alla città.

Con la cacciata dei Mori, poi il complesso ha cambiato funzione ed è stato convertito in palazzo reale per poi riprendere la sua funzione militare-difensiva nel XVIII secolo. All’interno del Castello si trova anche un’esposizione sulla storia della città, dai primi insediamenti alla riconquista cattolica. Ma la parte più interessante del sito è sicuramente all’esterno. Fuori, infatti, si possono visitare i bellissimi giardini, considerati un’oasi verde nel centro di Lisbona dato che sono composti da viali alberati e il Belvedere del castello di Sâo Jorge, una delle terrazze panoramiche più belle della città.

Il Castello di São Jorge è considerato una delle principali attrazioni di Lisbona per questo è meglio visitarlo la mattina presto e per evitare code ti consiglio di acquistare i biglietti online.

  • Indirizzo: R. de Santa Cruz do Castelo, 1100-129 Lisboa
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18.00

Cattedrale di Lisbona (Sé)

La Cattedrale di Lisbona è nota anche come Sé Patriarcal, ovvero sede vescovile, ed è un’altra delle attrazioni che sorge nel quartiere Alfama e che non devi assolutamente perdere durante una visita a Lisbona. La sua costruzione risale al 1150 ed è stata costruita nel luogo in cui prima sorgeva una moschea per celebrare la sconfitta e la cacciata dei Mori. L’edificio voluto da Dom Alfonso Henriques, primo re del Portogallo, ha un grande valore simbolico.

Cattedrale di Lisbona Se

Nel corso dei secoli, la Cattedrale ha subito diverse modifiche e rifacimenti, per questo ora risulta come una combinazione di stili architettonici, tra cui gotico, neoclassico, romanico e rococò. All’esterno la facciata della chiesa è racchiusa da due grandi torri merlate ed è caratterizzata dalla presenza di un grande rosone finemente intagliato. L’interno, invece, presenta tre navate e l’ambiente è molto buio e austero. Qui si trovano custodite diverse tombe di personaggi importanti, tra cui diversi reali.

  • Indirizzo: Largo da Sé 1, 1100-585 Lisboa
  • Orari: la Cattedrale di Lisbona è aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 e l’ingresso è gratuito. chiusa la domenica.

Praça do Comércio

Dalla Cattedrale di Lisbona puoi facilmente raggiungere il quartiere della Baixa, o città bassa, che è stato ricostruito interamente dopo il forte terremoto che ha colpito Lisbona nel 1755. Cuore della zona è sicuramente l’elegante Praça do Comércio.

Questa era nota un tempo come Terreiro do Paço, ovvero Piazza del Palazzo dato che in questa zona sorgeva il Palazzo Reale della Ribeira prima di essere distrutto dal terremoto. Ricostruita su volere del Marchese di Pombal, Primo Ministro del Re Josè I, Praça do Comércio è sempre stata considerata un’importante zona di ritrovo che ospita ristoranti e caffè. Qui si trova anche il Café Martinho da Arcada, considerato il caffè più antico di Lisbona dove un tempo si ritrovano anche letterati e artisti della città. La piazza è di forma quadrata, ospita al centro una grande statua di re José I ed è circondata su tre lati da eleganti palazzi di colore giallo, mentre il quarto lato è aperto lungo il fiume Tago.
Prima di accedere alla piazza fermati ad ammirare l’Arco di Rua Augusta, dove puoi scattare una delle foto migliori proprio da dietro l’arco con la statua nel mezzo.

Placa do Comercio

Ascensore de Santa Justa e Convento do Carmo

Dalla piazza con una piacevole passeggiata puoi raggiungere l’Ascensore de Santa Justa che è stato costruito nel 1902 ed è ancora funzionante. Non mancare di salirci a bordo per fare un vero e proprio viaggio nel tempo alla Lisbona del secolo scorso. La corsa in ascensore, inoltre, permette di raggiungere uno dei punti panoramici più belli della città.

In cima, inoltre, si trovano le rovine del Convento do Carmo, un ex convento di origine medioevale che apparteneva all’Ordine della Beata Vergine del Monte Carmelo. Vicino a questo un tempo c’era la chiesa gotica di Nostra Signora del Monte Carmelo (in portoghese Igreja do Carmo) che era considerata la chiesa più grande della città fino a quando il complesso è stato in gran parte distrutto dal terremoto del 1755. Nel 1756 i lavori di ricostruzione della chiesa sono ricominciati ma questi si sono fermati nel 1834 dopo l’abolizione degli ordini religiosi in Portogallo.

Ora i resti di questa costruzione sono un museo archeologico a cielo aperto dato che il tetto dell’edificio non è mai stato ricostruito. Il percorso nel sito comprende testimonianze del passato, lapidi, sculture e manufatti che parlano della storia e dell’importanza del convento.

  • Indirizzo Convento do Carmo: Largo do Carmo 27, 1200-092 Lisboa.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 18:00. chiuso la domenica.

Piazza Rossio

Piazza Rossio, anche nota come Plaza Don Pedro IV, è stata per 500 anni fino al XVIII secolo il fulcro di eventi come carnevali e corride ma anche esecuzioni pubbliche. Ora questa è una zona vivace e animata che ti consiglio di scoprire sedendoti ad uno dei caffè per una pausa mentre ammiri la gente del posto e la quotidianità di questo luogo.

Il più famoso è senza dubbio il Caffè Nicola, considerato uno dei più antichi, è caratterizzato da un’affascinante facciata in stile Art Decò. Per una pausa all’insegna del dolce ricorda che qui ci sono diverse ottime pasticcerie in cui assaggiare i famosi dolci portoghesi. La piazza ha forma rettangolare ed è fiancheggiata da signorili edifici costruiti dopo il terremoto del 1755 secondo lo stile tutto locale dell’architettura pombalina. Al centro della piazza si trova una colonna con la statua di Pietro IV del Portogallo, detto anche il Re Soldato, e due fontane barocche con statue di personaggi mitici. Quello che però affascina tutti è lo splendido pavimento a mosaico formato da pietre bianche e nere.

Dalla Piazza parte anche Avenida da Liberdade considerata la via dello shopping per eccellenza con numerosi negozi di grandi marchi. Per la sua posizione centrale, Piazza Rossio è anche un’ottima zona in cui soggiornare a Lisbona se programmi qui un fine settimana alla scoperta della città

Museo Nazionale del Fado

Riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio intangibile dell’umanità, il Fado è un genere musicale tradizionale portoghese dalle origini ancora incerte ma ha cominciato a diffondersi attorno al XIX secolo. Secondo alcuni questo sarebbe nato proprio nelle tascas (taverne) dell’Alfama negli anni in cui questo era considerato un quartiere malfamato e pericoloso.

Il termine “fado” deriva dal termine latino “fatum”, che significa destino o fato perché le sue canzoni descrivono di un destino spesso triste e tormentato. Questo genere è conosciuto per le sue melodie malinconiche, le liriche spesso tristi e l’espressione intensa delle emozioni. Le radici profonde che il fado ha nella cultura del Portogallo si possono scoprire presso il Museo Nazionale del Fado dove sono spiegate le origini di questo genere e la storia di alcuni degli artisti più importanti. Questa è una visita opzionale ma se hai del tempo in più ti consiglio di farla.

Sebbene sia “fuori” da questo itinerario però potrebbe interessarti sapere che c’è e andarlo a visitare.

Sono esposti al Museo del Fado strumenti musicali tradizionali come modelli di chitarra portoghese, costumi, fotografie e altri oggetti che contribuiscono a narrare la storia e l’evoluzione del fado nel contesto della cultura portoghese. Nel corso degli anni, infatti, il fado ha subito delle influenze e ha visto la nascita di vari stili ma è riuscito a conservare la sua essenza emotiva e il suo legame con il territorio.

  • Indirizzo: Alfama, Largo do Chafariz de Dentro 1, 1100-139 Lisboa
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00. Chiuso il lunedì.

Ammirare il tramonto

Il momento del tramonto è uno dei più belli a Lisbona dato che la conformazione della città permette la presenza di numerose terrazze panoramiche dette in portoghese miradouro.

Mirador di Lisbona

Tra le sue colline puoi trovare dei belvedere che regalano viste mozzafiato sulla città puntellata di tetti rossi, edifici colorati e azulejos.

Tra i punti più belli ti consiglio nella zona dell’Alfama, dopo aver camminato un bel po’ in salita, il Miradouro Sophia de Mello Breyner Andresen. Se riesci a salire ancora un po’ troverai il punto più alto di Lisbona, ovvero il Miradouro da Nossa Senhora do Monte dove si trova anche una piccola cappella che ospita all’interno una statua della Madonna. Altri due belvedere sono il Miradouro de Santa Luzia, considerato da alcuni come il punto più romantico della città, e il vicino Miradouro das Portas do Sol.

Alla sera: Cena e spettacolo di Fado

Il quartiere di Bairro Alto è particolarmente noto per la sua vita notturna vivace. Qui si trovano numerosi locali e “case di fado” dove poter assistere ad uno spettacolo di fado, secondo alcuni la versione portoghese del blues. Questo genere musicale è diventato un simbolo del Portogallo ed è diventato famoso anche a livello internazionale, con molti artisti portoghesi di fado che hanno conquistato molto successo.

Ci sono diverse “case di fado” in cui vengono organizzati spettacoli dal vivo sia nella zona Bairro Alto sia nel quartiere Chiado. Un’altra opzione è scegliere una delle taverne che offrono cena e spettacolo di Fado insieme.

Uno dei migliori spettacoli a cui puoi assistere è il “Fado in Chiado”

In alternativa puoi prenotare qui spettacolo di Fado & tour di Alfama con cena

Giorno 2 – Quartiere di Belém e dintorni

Da Baixa puoi salire a bordo del tram numero 15 e osservare la città mentre ti dirigi verso Belém, altro quartiere iconico della città che sorge a ovest del centro di Lisbona, lungo la riva del fiume Tago. Si tratta di un quartiere estremamente grazioso in cui sorgono molte interessanti attrazioni turistiche della città, come il Mosteiro dos Jerónimos, la Torre de Belém e il Padrão dos Descobrimentos. Belém, inoltre, è celebre per avere dato i natali al famoso pastéis de nata, detto anche Pastéis de Belém, un dolcetto tradizionale portoghese a base di pasta sfoglia e crema. Ti consiglio di provarlo assolutamente durante una pausa golosa alla Pastéis de Belém.

Torre di Belém

La Torre di Belém, costruita attorno al XVI secolo e dichiarata Patrimonio UNESCO, è considerata un’icona di Lisbona che sorge lungo le rive del fiume Tago. La Torre è un’opera di Francisco de Arruda ed era stata inizialmente costruita per la difesa della città, ma poi ha cambiato più volte destinazione diventando prima un centro doganale e poi un faro. Questo edificio è considerato un ottimo esempio dello stile architettonico manuelino (tardo gotico portoghese) ed ha una facciata decorata con fantasiosi motivi marittimi e floreali.

Torre di Belem

Esternamente colpiscono i suoi balconi traforati e le alte torrette di avvistamento in stile moresco circondate da una merlatura a forma di scudi. All’interno la Torre di Belem è caratterizzata da cinque piani collegati da una stretta e ripida scala a chiocciola che conduce sino alla cima dove si trova una splendida terrazza. Durante la visita è possibile ammirare cannoni difensivi ma anche fossati e buche dove venivano lanciati i prigionieri.

Monumento alle scoperte

Noto in portoghese come Padrão dos Descobrimentos, il Monumento alle scoperte è un magnifico memoriale dedicato agli esploratori portoghesi.

Il monumento che ha la forma della prua di una nave vanta 52 metri d’altezza ed è stato eretto nel 1960 in occasione del 500º anniversario di uno dei più grandi navigatori del Portogallo, Enrico il Navigatore, scopritore di Madera, le Azzorre e Capo Verde. Il memoriale ospita al suo interno moltissimi volti di noti navigatori ed esploratori. È possibile raggiungere la cima del monumento con un comodo viaggio in ascensore o percorrendo delle scalinate, ma ti consiglio di farlo perché da lassù è possibile ammirare una vista straordinaria sul Quartiere di Belém.

Inoltre, dall’alto del Monumento è possibile ammirare il mosaico in marmo ai piedi del monumento che rappresenta una grande rosa dei venti con al centro un mappamondo.

  • Indirizzo: Av. Brasília, 1400-038 Lisboa
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

Monastero dos Jerónimos

Tra le tappe da non perdere assolutamente a Lisbona c’è il Monastero dos Jeronimos (Monastero dei Gerolamini) riconosciuto anche questo Patrimonio dell’UNESCO. Questo è considerato una specie di simbolo nazionale e come la Torre di Belém è un capolavoro dell’architettura manuelina. Una volta terminata la visita al Monumento alle Scoperte puoi attraversare il grande parco ben curato che si trova di fronte al memoriale per raggiungere il Monastero.

Monastero dos Jerónimos

Il Monastero è stato progettato dall’architetto Diogo de Boitaca a partire dal 1502 per celebrare il viaggio in India di Vasco da Gama. Il sito, infatti, è stato costruito nel luogo in cui all’epoca era presente una chiesa dove Vasco da Gama e il suo equipaggio trascorsero del tempo pregando, prima di partire.

Lo stile predominante del monastero è il manuelino (o tardo gotico portoghese) con influenze gotiche e moresche. All’esterno colpisce l’imponente portale sud dove sono stati scolpiti la Vergine di Betlemme circondata da angeli, scene della vita di San Girolamo e numerosi dettagli floreali. All’interno la chiesa è considerato un ottimo esempio del gotico europeo e presenta tre navate suddivise da colonne finemente decorate. Qui si trovano conservate la tomba di Vasco Da Gama e di Luís de Camões, poeta portoghese del XVI secolo.

Da non perdere la visita al chiostro che si raggiunge dalla navata nord ed è un vero e proprio capolavoro dell’architettura. Da vedere anche il refettorio le cui pareti sono decorate con piastrelle di azulejos del XVIII secolo che raccontano la storia biblica di Giuseppe e dei suoi fratelli.

Per visitare il Monastero dos Jerónimos il consiglio è quello di acquistare qui i biglietti online in anticipo così da evitare le code.

  • Indirizzo: Praça do Império 1400-206 Lisboa
  • Orari di apertura: dal martedì alla domenica, dalle 09:30 alle 18:00 (ottobre-aprile) e dalle 10:00 alle 18:30 (maggio-settembre). 

Lungomare di Alcantara

Dopo questa giornata intensa alla scoperta della capitale portoghese puoi concerti del tempo per del relax sul Lungomare di Alcantara, dove si trovano anche numerosi caffè, bar e locali. Alcantara è una parola di origine araba che significa ponte perché qui sin dai tempi più antichi era presente un ponte che permetteva di attraversare un piccolo corso d’acqua che sfociava nel fiume Tago.

Lungomare Alcantara Lisbona

Ora questo ponte non c’è più ma qui negli anni è stato costruito un’altra opera: il Ponte 25 Aprile (in portoghese ponte 25 de Abril) che collega Lisbona con l’altra sponda del fiume Tago dove si trova la città di Almada (distretto di Setúbal). Come potrai notare il ponte è molto simile al Golden Bridge di San Francisco poiché questo è stato costruito dalla compagnia American Bridge Company che è la stessa che ha costruito anche la famosa infrastruttura americana.

Grazie all’esperienza Pilar 7 è possibile scoprire di più sulla storia del quartiere e del Ponte, diventato un’icona della città. Con un ascensore panoramico, inoltre, si raggiunge una terrazza che regala una vista magnifica sulla città.

Alla sera: Lisbona Underground

Il quartiere Alcantara era un tempo un’area industriale ricca di magazzini, fabbriche e stabilimenti. Con la chiusura di queste attività l’intero complesso che le ospitava negli ultimi anni è stato riconvertito ed è diventato non solo uno spazio ricreativo dedicato all’arte e all’artigianato noto come Lx Factory.

Con il tempo qui sono stati anche diversi coworking, caffè, bar e ristoranti e la zona è diventata davvero vivace ed animata anche la sera. Fai un passo alla bellissima Livraria Ler Devagar. La domenica, inoltre, vengono organizzati mercatini ed altri eventi. Vicino alla Lx Factory si trova il Village Underground dove sono sorti spazi per fare skating, aree ricche di street art e numerosi container e autobus (riconvertiti) riconvertiti in bar e localini.

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.