Scogliere della Rovina! Visitare le Cliffs of Moher in Irlanda

Quando si parla delle scogliere d’Irlanda si pensa immediatamente alle leggendarie Cliffs Of Moher ( Scogliere della Rovina) e non potrebbe essere altrimenti.

Le scogliere emergono dal mare con un salto verticale di più di 200 metri e sono molto più impressionanti di quello che avrei creduto prima di vederle con i miei occhi.

cliffs-of-moher

Cliffs of Moher

Avevo sentito dire che fossero meravigliose e dopo esserci stata posso dire che lo sono per davvero.

Complice una giornata di sole di fine novembre ( cosa rarissima, capita 3 o 4 volte l’anno)  ho preso un tour guidato da Dublino e sono andata a visitare le Cliffs Of Moher nonostante tutti me lo avessero sconsigliato.

Perché due giorni a Dublino sono pochi e sarebbe meglio trascorrerli in città. Ma io non potevo resistere, dovevo vederle assolutamente e così ho deciso di andare lo stesso.

wild-atlantic-way

Wild Atlantic Way

La maggior parte dei viaggiatori che visita le Cliffs of Moher lo fa durante un on the road in macchina guidando lungo la Wild Atlantic Way, ma se avete solo qualche giorno il tour guidato in pullman è veramente un’ottima alternativa: il costo non è eccessivo, ci si ferma abbastanza tempo per godere appieno delle scogliere e si viaggia su bus comodissimi.

Le Scogliere di Moher

scogliere-irlanda

Le scogliere e sullo sfondo le isole Aran

Circa 90 km a sud della pittoresca Galway, le Scogliere di Moher si trovano sulla costa Ovest d’Irlanda, nella contea di Clare e sono in assoluto il posto più visitato d’Irlanda: ogni anno catturano il cuore di un milione di visitatori.

Le Scogliere nel loro punto più alto emergono dal mare con un salto verticale di 214 metri e si estendono sull’Atlantico per circa 8 km. Da qui si riescono a vedere in lontananza le isole Aran, la baia di Galway, le 12 Bens e le Maum Turk Mountains nel Connemara.

Le Cliffs of Moher prendono il nome dal fortino Mothar che fu distrutto durante le guerre Napoleoniche  per costruire al suo posto una torretta di avvistamento chiamata Hag’s Head.

Le Cliffs si sono formate circa 320 milioni di anni fa, in un periodo più caldo di oggi, durante il Carbonifero superiore, quando questa zona si trovava alla foce di un fiume. Il fiume trasportava con sé sabbia e fango depositandoli qui.

Con il passare delle ere geologiche, sabbia e fango si litificarono, creando i differenti strati di roccia che si vedono oggi (scusate ma la mia formazione di geologa ogni tanto prevale).

Le scogliere oggi sono una zona Speciale Protetta e sono la “casa” di più di 30,000 uccelli. Tra di essi, durante la stagione da Marzo fino a Luglio è possibile vedere anche il buffo e simpatico Puffin che viene a nidificare sulla Goat Island.

Foche e delfini sono avvistati con molta frequenza e se siete fortunati potrebbe capitarvi di vedere una balena Humpback o uno squalo elefante, la specie di squalo più grande al mondo, dopo lo squalo balena.

Percorsi

moher-percorso

Un tratto del percorso. Camminare sul ciglio del precipizio ha causato molti incidenti

“Fate molta attenzione perché più di una persona è morta cadendo di sotto”, beh l’ammonimento della nostra guida non ci è stato fatto a caso. Un nuovo percorso, segnato da barriere costruite con lastre di pietra scorre più internamente rispetto al percorso originale che si snoda a volte direttamente sul precipizio.

Chiaramente si può scavalcare questa barriera e molti lo fanno (me compresa) ma può essere molto pericoloso, sia per il vento che soffia fortissimo, sia perché il l’orlo del precipizio è instabile e le frane sono quasi all’ordine del giorno .

moher-pericolo

I cartelli all’entrata del percorso avvisano i visitatori di fare molta attenzione

Dal Visitor Centre  il percorso si divide in due rami, uno verso sud e verso la Hag’s Head: dipende da quanto veloce si cammina, ma per arrivarci ci vogliono quasi due ore.

L’altro ramo invece, quello verso nord, arriva fino alla O’Brien’s Tower, che marca il punto più alto delle scogliere e sulla quale si può salire pagando un biglietto extra di 2 euro.

Dal Visitor Centre alla O’Brien’s tower è un percorso di pochi minuti e dalla cima della torretta si hanno le vedute più spettacolari sulle scogliere.

obriens-tower

O’Brien’s Tower

Visitor Centre

Aperto nel 2007, il Visitor Centre è una costruzione completamente eco-friendly costruita come una cava sotto una collina in maniera da non deturpare il paesaggio e con una gestione dell’acqua e dell’energia rivolta alla minimizzazione dell’impatto sull’ambiente.

Scogliere di Moher, guida alla visita

scogliere-moher-irlanda

Le Scogliere di Moher si trovano vicino a due piccoli paesi, Liscannor, che si trova 6 km a sud e Doolin che è invece 7 km a nord.

Nonostante i paesi siano davvero piccoli, offrono una variegata scelta di  ristoranti, bed & breakfast e pub nei quali rilassarsi e bere una birra dopo una giornata di esplorazione.

I mesi estivi, soprattutto Luglio e Agosto possono essere molto affollati, ma Settembre offre invece un ottimo periodo per visitare le scogliere.

Se si ha tempo, si può visitare le Cliffs of Moher percorrendo tutti i 20 km della Coastal Walk, mentre se non si ha voglia di camminare, si può prendere parte ad un’escursione in battello che parte da Galway e offre la possibilità di visitare anche delle grotte tra cui spicca la famosa  Giant’s Cave alta circa 100 metri.

A causa del mare spesso molto agitato non sempre le escursioni in battello sono garantite.

Orari di apertura

Le scogliere sono sempre aperte, mentre gli orari di apertura e chiusura del Visitors Centre e del parcheggio sono i seguenti:
Gli orari di apertura sono i seguenti:

  • Da novembre a febbraio: dalle 9:00 alle 17:00
  • Marzo-aprile e settembre-ottobre: ​​8-19
  • Maggio-agosto: dalle 8:00 alle 21:00

Consigli utili per la visita

Chi arriva con la propria auto dovrà pagare 6 euro per parcheggiare presso le Cliffs of Moher. Questo include comunque il biglietto per il centro visitatori.

Se non hai l’auto e desideri accedere al centro visitatori, il costo è di 6 euro per gli adulti e 4 euro per gli studenti. I bambini sono gratis.

Se hai intenzione di visitare la O’Brien’s Tower, c’è un costo aggiuntivo.

Ci sono servizi igienici, un ristorante e un bancomat situato nel centro visitatori.

Visitate il Cliffs of Moher Experience Center: non è necessario spenderci molto tempo, ma è bello. Soprattutto il video (solo 10 minuti) che offre prospettive a volo d’uccello delle scogliere.

Le scogliere si affacciano ad ovest, quindi se il tuo obiettivo principale è fotografarle, il pomeriggio e la sera offrono i momenti migliori per la luce.

È molto ventoso e può fare freddo anche nelle giornate soleggiate. Portatevi comunque una giacca. Come ben sappiamo, il meteo in Irlanda è un po’ schizofrenico e può anche cambiare abbastanza rapidamente, quindi una giacca impermeabile sarebbe l’ideale.

Buone scarpe da trekking sono indispensabili; il terreno non è uniforme e può essere scivoloso quando è bagnato, oltre che fangoso. Insomma lasciate le scarpe con il tacco a casa.

La sicurezza è fondamentale: ci sono stati incidenti mortali. Per questo sono state erette delle transenne e un muretto in pietra da non scavalcare. I bordi della scogliera non sono sicuri, quindi fai attenzione e non stare sul bordo.

Arrivare alle Cliffs of Moher da Dublino

scogliere moher

Tramonto sulle Cliffs of Moher

Tour guidati

Se non si è affittata un’ auto e si vuole visitare le Cliffs of Moher in giornata, scegliere un tour guidato è a mio parere la scelta migliore.

Io ho trovato questo tour su GetYourGuide che si affida ai bus della Wild Rover Tours e sono veramente contenta della scelta che ho fatto. Siamo partiti presto alla mattina verso le 7 e dopo una sosta di pochi minuti per la colazione e andare in bagno, siamo arrivati puntualissimi sulla tabella di marcia alle scogliere verso le 11 e 30.

L’ingresso alle scogliere è gratuito, ma l’ingresso al Visitor’s Center è di 6 euro, compresi già nei 50 euro del tour. Siamo rimasti alle scogliere per circa due ore, tempo più che sufficiente per fare un bel pezzo di percorso, scattare tutte le foto che si desidera e mangiare qualcosa al Visitors Center.

Verso l’una e mezza siamo risaliti sul pullman per percorrere la Wild Atlantic Way fino a Galway dove ci siamo fermati altre due ore.

I motivi per cui assolutamente consiglio questo tour sono stati:

  1. Il prezzo. Alla fine per tutta la giornata (entrata alle scogliere inclusa) ho speso 50 euro che non è molto se si pensa che avevamo una guida che parlava inglese e che abbiamo percorso più di 600 km.
  2. La libertà. Si perché non sono stata costretta a seguire la guida, né nella visita alle scogliere, né in quella a Galway.
  3. La guida. Vincent è un ragazzo gentile, educato ed informato. durante il tragitto in bus ci ha raccontato quello che vedevamo, ci ha raccontato storie, costumi e aneddoti divertenti sull’Irlanda ed è stato sicuramente un valore aggiunto importantissimo.
  4. Il bus e la sicurezza. Il bus era pulito, nuovo, con wi-fi gratuito a disposizione. L’autista ha guidato molto bene, fermandosi o rallentando quando Vincent ci indicava qualcosa di particolare da vedere.
  5. Non ci hanno costretti a visite forzate a negozi o a ristoranti convenzionati, tutto il nostro tempo è stato dedicato solo alle bellezze dell’Irlanda.
  6. Si percorre un pezzo meraviglioso della wild Atlantic Way e si visita anche Galway.
cliffs-of-moher-tour

Il tour da Dublino percorre anche un tratto della Wild Atlantic Road

Mezzi pubblici

In alternativa al tour si possono raggiungere le scogliere anche con i mezzi pubblici, bus e treni, ma si impiega troppo tempo e non ve lo consiglio.

Se volete comunque farlo:

In treno ci vogliono circa 5 ore.  Tutte le principali città irlandesi sono collegate dal treno, tra cui Dublino, Galway, Cork e Belfast nell’Irlanda del Nord. Per raggiungere le Cliffs of Moher in treno, prendere qualsiasi treno per Galway o Ennis, via Limerick, e poi prendere un autobus da entrambe le parti. Per ulteriori informazioni, visita il sito Web Irish Rail.

In bus è molto più comodo e facile arrivarci. Ci sono compagnie private che offrono solo il trasferimento diretto da Dublino, come la Gray Line per esempio.

Se invece vuoi andare con i bus pubblici, c’è un autobus pubblico diretto dalla stazione degli autobus di Galway alle Cliffs of Moher lungo la Wild Atlantic Way sulla tratta Bus Eireann 350. Nota che Bus Eireann opera cinque volte al giorno in estate e tre volte al giorno durante il resto dell’anno.

Puoi pianificare il tragitto dal sito di Buseireann.

In auto

Puoi noleggiare un’auto all’aeroporto di Dublino o a quello di Shannon (l’aeroporto più vicino alle Scogliere di Moher), che è facilmente accessibile sia da Limerick che da Galway e si trova a solo un’ora di auto dalle scogliere.

All’arrivo, puoi parcheggiare nel parcheggio principale di fronte al centro visitatori.

C’è un motivo se le Cliffs of Moher sono il luogo più visitato d’Irlanda e se è stato scelto come location per film famosi: camminare sull’orlo del precipizio sopra l’Atlantico assaporando i panorami  intorno è pura magia.

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.