PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image
PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > guide di viaggio > Caye Caulker, Guida all’Isola della Lentezza in Belize

Caye Caulker, Guida all’Isola della Lentezza in Belize

– Posted in: guide di viaggio

Caye Caulker è una piccola isola al largo delle coste del Belize. Ho trascorso qui qualche giorno, preferendola alla più famosa e quotata Caye Ambergris (San Pedro, la famosa Isla Bonita cantata da Madonna) e tornassi indietro rifarei la stessa scelta.

Caye Caulker

Caye Caulker, l’isola della lentezza in Belize @photocredit Hidalgo

Caye Caulker è rilassata (il motto dell’isola è “go slow“), piena di giovani, sicuramente più economica delle isole vicine ma altrettanto bella: non a caso infatti è la destinazione preferita dai backpackers.

Se state cercando quindi un posto in cui rilassarvi qualche giorno sul meraviglioso Mar dei Caraibi venite qui, ma fate in fretta: le acque cristalline e la bellezza dell’isola sono già stati scoperti dal turismo di massa e credo che non passerà molto tempo prima che l’isola diventi una trappola per turisti.

A Caye Caulker non aspettatevi di trovare però spiagge infinite. Quello che ci somiglia di più è una piccola striscia di sabbia bianca dalla quale partono i moli che si distendono in mare.

Non venite qui se state cercando la vita da resort, perché a Caye Caulker resort non ce ne sono: il massimo del lusso è qualche casa con la piscina. E sono poche.

Anche se quello che vi interessa è la nightlife e ballare in discoteca fino all’alba Caye Caulker non fa per voi. Certo, non fraintendete, non è che non ci sia movimento, ma si tratta più di qualche locale in cui i giovani si radunano per ascoltare musica reggae, bere rum al cocco e chiacchierare tranquillamente.

caye caulker belize

Una delle attività da fare a Caye Caulker: immersione sulla barriera corallina del Bilize che si trova a meno di 2 km di distanza

Allora che si fa a Caye Caulker? Si passeggia sulle strade in mezzo alle casette colorate, ci si siede sul molo ad ascoltare le onde, si prende il sole, ci si sdraia su un’amaca a leggere un libro. E chiaramente ci si gode appieno la bellezza del suo mare: gli amanti dello snorkelling e delle immersioni adoreranno questo posto. La barriera corallina qui è una delle più belle mai viste in vita mia.

Come arrivare e informazioni essenziali

Si può arrivare a Caye Caulker da Belize City da dove ogni giorno partono molti traghetti veloci (water taxi), oppure da San Pedro.

Ogni giorno c’è un traghetto che collega l’isola con Chetumal nella penisola dello Yucatan in Messico.

Da Belize City si può raggiungere Caye Caulker anche con i voli operati da Tropic Air.

La moneta locale è il dollaro del Belize (BZD) che vale circa 0,5 dollari americani.

Ristoranti, locali e hotel

Se andate in alta stagione prenotare prima da dormire è una scelta vincente.

Snorkelling caye caulker

La cosa migliore da fare a Caye Caulker, godersi il mare!

Ci sono ostelli e guest-house deliziose e a prezzi decenti. Noi siamo arrivati senza aver prenotato ma abbiamo comunque trovato una camera al China Town Hotel dove per una doppia con bagno abbiamo speso circa 50 euro. A dispetto del fatto che si tratta di un grande hotel un po’ anonimo, le camere sono pulite, il prezzo buono e il wi-fi funziona bene.

Trovate comunque una buona scelta di altri hotel qui su booking.com.

Caye Caulker è, come estensione, la seconda caye più grande del Belize (circa 4 miglia) ma la parte abitata è lunga solo un miglio. L’isola infatti è divisa in due da un canale, lo Split, creato dal tifone Hattie nel 1961. La parte a sud del canale è la downtown cioè l’area cittadina. La parte invece a nord è poco abitata, si tratta per lo più di case private e di un intrico di mangrovie.

La parte cittadina di Caye Caulker è quella in cui si trovano le abitazioni, gli hotel, i ristoranti e i locali. Proprio di fronte allo Split si trova il locale più famoso (e il più figo) di Caye Caulker: il Lazy Lizard.

Questa parte dell’isola è abbastanza piccola e la si percorre tranquillamente tutta in circa 20 minuti. Il mio consiglio è comunque per muoversi più velocemente di affittare una bici anche se il costo non è bassissimo, circa 8 euro al giorno.

La bici vi consentirà più che altro di tornare tranquilli in 3 o 4 minuti in hotel alla fine della serata.

Il Lazy Lizard è un bar ristorante che si trova sul molo dove volendo si può anche mangiare qualcosa, ma il suo punto forte è bersi una birra e aspettare il tramonto. Se ci andrete la prima sera non potrete fare a meno di tornarci ogni giorno!

Se cercate un po’ di nightlife dopo esservi goduti uno splendido tramonto al Lazy Lizard, prendete la vostra bici e raggiungete il I&I Reggae Bar il centro della movida serale dell’isola.

La birra (ottima la Belikin, una birra locale) costa intorno ai 6 BZD, mentre per una piña colada aspettatevi di spendere anche 15 BZD (ma le fanno veramente in maniera fantastica, la più buona della mia vita).

Per quanto riguarda i ristoranti, qui se ne trovano davvero per tutti i gusti: alcuni più di lusso offrono maestosi piatti di pesce, ma si trovano anche locali economici dove vengono serviti piatti messicani, il tipico piatto creolo con pollo piccante e cucina cinese.

Essando l’isola della lentezza, i ritmi anche per mangiare sono molto rilassati, preparatevi anche ad aspettare un’ora prima di mettere sotto i denti il piatto che avete ordinato.

La cucina è ottima: contate che un pranzo principale è tra i 15-25 BZD, la colazione invece nelle caffetterie costa circa 6 BZD.

Assicuratevi di cenare almeno una volta al Wish Willy’s il ristorante più famoso (e secondo me il migliore) di tutta l’isola.

Caye Caulker è sicura? Ci sono stati sull’isola episodi sgradevoli per ragazze che viaggiavano da sole e che hanno ricevuto delle avances sgradite. Questo non è assolutamente un motivo per non andarci, ma meglio evitare di girare da sole di notte nelle parti meno frequentate, di scherzare se qualcuno vi chiede se “avete voglia di divertirvi” e di abusare dell’alcool.

Cosa fare a Caye Caulker

Sono molte le attività che potete fare a Caye Caulker. Tutta la strada principale che  percorre la parte cittadina  dell’isola da nord a sud è punteggiata di agenzie che offrono le escursioni e le attività più disparate, dal diving, al kayaking, al windsurf.

Diving nel Blue Hole

Credo che il Blue Hole non abbia bisogno di presentazioni essendo uno dei posti più famosi al mondo per le immersioni. Si tratta di una grotta verticale (una dolina marina per l’esattezza) formatasi come grotta durante l’era glaciale e che si inabissa nelle profondità del mare per 123 metri.

A me è stato sconsigliato di andarci perché la parte veramente interessante, cioè le stalattiti che la caratterizzano, si trovano a più di 30 metri di profondità e il mio brevetto Open Water non mi permette di scendere a più di 18 metri. Il costo per l’immersione è alto, circa 250 euro per persona, ma se siete appassionati di diving è assolutamente imperdibile.

Il Blue Hole è tra i siti patrimonio dell’UNESCO.

Escursione per vedere i manati

Swallow Caye

Un docile manata esce dall’acqua a respirare: questi grandi animali sono a forte rischio di estinzione

I manati, ovvero le mucche del mare come le ha chiamate il nostro capitano della barca, sono animali grandi e docili e fortemente in pericolo di estinzione. Molte agenzie organizzano tour giornalieri per Swallow Caye, un luogo perfetto per gli avvistamenti. Sarà una di quelle esperienze che non dimenticherete mai e anche se è un po’ costosa ne vale assolutamente la pena.

Snorkelling nella Hol Chan Marine Reserve

immersioni

Snorkelling con gli squali a Shark Ray Alley

Per fare snorkelling noi abbiamo scelto  il tour di un giorno dell’agenzia Raggamuffin. Il tour comprende tre spot in cui si fa snorkelling: i Coral Gardens, lo Shark Ray AlleyHol Chan (uno dei punti più famosi per lo snorkelling di tutto il Belize). Il pranzo è incluso nel tour (costo circa 70 euro a persona) e sulla via del ritorno i ragazzi vi faranno (attenzione spoiler!) l’aperitivo con cevice di gamberi e rum di cocco.

Avventurarsi nella parte più a Nord dell’Isola

Lo Split di per sè è già molto interessante per lo snorkelling, per prendere il sole e fare il bagno, ma se si vuole un po’ di adrenalina si deve salirefino alla parte più a nord di Caye Caulker: questa zona infatti costituita per lo più da un intrico di mangrovie non è molto frequentata dai turisti ed è ricca di coccodrilli!

Oltre a questo se si ha il coraggio di fare snorkelling, si possono osservare anemoni, gorgonie, varie specie di pesci e tanto altro.

Ti Potrebbero anche piacere:

song kol kirghizistan
canyoning cosa sapere
4 comments… add one
partyepartenze

Sono stata in Belize ma nell’interno ed ho saltato mare (se non qualche sporadico bagnetto) e isole. Ma voglio tornare per farle tutte. Ho letto e preso appunti…

Emarti

Vorrei tornarci anche io…per fare la parte interna del Belize, al contrario tuo io ho fatto solo le isole 🙂

Daniela

Figo Marti!!!!!!

Emarti

Dani devi andarci, ti piacerebbe un sacco!

Leave a Comment