PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Le Migliori Calanques e Come Visitarle da Marsiglia e Cassis

Le Migliori Calanques e Come Visitarle da Marsiglia e Cassis

Il Parc National des Calanques cela alcune delle più belle calette dell’intera Provenza. I colori che caratterizzano quest’area naturale incontaminata sono il bianco delle rocce che brillano al sole, il verde della vegetazione che cresce in maniera irregolare e il turchese del mare che invita a fare un bagno.

calanques marsiglia

Il Parco Nazionale delle Calanques si trova a breve distanza in autobus da Marsiglia, nel sud della Francia, ed è uno dei parchi nazionali più belli che abbia mai visto.

C’è una sorta di magia lungo questo tratto di terra che non ho sentito da nessun’altra parte. Con l’acqua incredibilmente blu, le scogliere calcaree bianche e con i sentieri panoramici il Parco nazionale delle Calanques dovrebbe essere sicuramente nella tua lista dei desideri.

In questo articolo ti darò alcune informazioni utili su quelle che sono, secondo me, le migliori Calanques da visitare durante un viaggio in Provenza: in questo modo potrai organizzare al meglio la tua visita.

Cosa sono i calanchi e il Parc National des Calanques

Parc National des Calanques

Prima di iniziare a parlarti delle migliori Calanques della Provenza, voglio spiegarti brevemente di cosa si tratta.

Quando si parla di calanchi ci si riferisce a un particolare territorio in cui l’azione erosiva di acqua e vento hanno dato vita a particolari solchi nel terreno.
Anche nel caso del Parc National des Calanques, la costa è interamente caratterizzata da questo tipo di fenomeno ed è ciò che la rende particolarmente interessante e suggestiva.

Il Parco Nazionale è stato istituito nel 2012 e comprende sia un’area terrestre, sia un’area marina. Lo scopo del Parc National des Calanques è quello di proteggere e preservare la natura del luogo: al suo interno sono compresi 31 ecosistemi terrestri e 14 marini per un totale di 180 specie animali protette.

I migliori sentieri delle Calanques sono nel Massiccio di Marseilleveyre e ci sono anche bellissimi sentieri  vicino alla Calanque di d’En-Vau. Le principali attrazioni durante le escursioni nelle Calanques sono i paesaggi con le scogliere a picco sul mare che nascondono senature e piccole spiagge.

Questo è un luogo eccezionale ed estremamente delicato, che come tale è necessario visitare con consapevolezza e attenzione.

Cosa sapere prima della visita

visita calanques

Una cosa molto importante da sapere è che tra il 1 giugno e il 30 settembre l’ingresso nelle calanques è regolamentato. Durante l’estate il parco è spesso chiuso anche per gli escursionisti a causa degli incendi e l’unico modo per esplorare le Calanques è scoprirle in barca o in kayak invece di camminare.

Marsiglia e Cassis sono i due principali punti di partenza per visitare le calanques.

Se soggiorni a Marsiglia, sarà più facile esplorare l’area occidentale. Marseilleveyre, Pas de la demi-lune, Sormiou, Morgiou e Sugiton sono i più vicini.

Soggiornando a Cassis sarà più facile accedere a Port Pin, En-Vau, Cap de l’Aigle e tutta la costa fino a la Ciotat.

mappa calanques

Qui trovi una mappa dettagliata dei sentieri e delle calanques.

Come ti accennavo quest’area protetta è di una bellezza mozzafiato, ma la sua natura è decisamente fragile e l’accesso, durante la stagione estiva (dal 1° Giugno al 30 Settembre), è regolamentato attraverso una segnaletica precisa.

  • Cartello Arancione: l’accesso è libero durante l’intera giornata;
  • Cartello Rosso: l’accesso è limitato dalle ore 06.00 alle ore 11.00;
  • Cartello Nero: l’accesso è vietato.

Potrai conoscere la situazione relativa all’accesso in anticipo visitando il sito ufficiale.

Durante il resto dell’anno il Parco è sempre aperto e l’ingresso è gratuito.

Di seguito ti lascio anche qualche altro consiglio per organizzare la tua visita nel migliore dei modi.

  • L’ingresso è consentito ai cani a patto che siano tenuti al guinzaglio per evitare di disturbare gli altri visitatori e per non rischiare di danneggiare la fauna e la flora del Parco.
  • All’interno del Parco è vietato fare campeggio libero e, come potrai immaginare, accendere il fuoco.
  • Alcune Calanques non sono accessibili in bicicletta, per cui se stai pensando di visitarle in mountain bike informati in anticipo.
  • Per visitare le Calanque a piedi ti suggerisco di indossare scarpe da trekking o comunque calzature idonee e comode per camminare su terreni con fondo irregolare.
  • Soprattutto durante l’estate porta con te tanta acqua: generalmente il ritorno è in salita e le temperature decisamente alte.
  • Porta con te anche qualche snack: alcune calette hanno un servizio bar, ma i prezzi, come potrai immaginare, sono alle stelle.
  • Non dimenticare cappello e crema solare!

Come arrivare al Parc National des Calanques

Raggiungere il Parco non è affar semplicissimo: parcheggiare nei pressi dei punti da dove si diramano i sentieri è pressoché impossibile durante l’alta stagione e alcune strade sono chiuse alle auto. Il modo migliore è utilizzare i mezzi pubblici da Marsiglia, Cassis o La Ciotat.

Di seguito ti descriverò le migliori calanques e anche come raggiungerle con i mezzi pubblici.

In alternativa potrai decidere di visitare il Parc National des Calanques in barca: questa è la scelta che avrei voluto fare io, ma purtroppo i posti erano esauriti. Il consiglio, quindi, è quello di prenotare la tua escursione con largo anticipo.

Ci sono le biglietterie nel porto di Marsiglia.

Sono tantissimi i tour che vengono offerti alle calanques se tu volessi visitarle in maniera diversa: tour in bicicletta, tour in kayak (top!) e chi più ne ha più ne metta.

Qui sotto ne trovi 3 che ti consiglio fortemente:

–> TROVI QUI un bel tour in catamarano con pranzo alle Calanques da Marsiglia

–> QUI trovi un tour in bici elettrica della Calanque di SORMIOU (il migliore)

–> Qui invece trovi un trekking a piedi con guida da Marsiglia (in inglese)

Quando visitare le Calanques

quando visitare le calanques

Il Parc National des Calanques si esplora al meglio a piedi tra ottobre e giugno. Tieni conto che l’acqua è spesso gelida anche in estate.

Durante i mesi estivi da luglio a settembre, i sentieri escursionistici verso i calanchi potrebbero essere chiusi per rischio di incendio a seconda delle condizioni e del caldo. Se hai intenzione di visitare una qualsiasi delle altre calanche accessibili su strada, potresti anche scoprire che sono in atto restrizioni che limitano il numero di auto consentite o che le strade sono chiuse al traffico.

Se ti capita di visitare durante l’estate ci sono ovviamente delle alternative, significa meno camminare e avere una prospettiva diversa! Puoi prendere una barca da Cassis o Marsiglia e arrivare alle calanques via mare. Sebbene non sia possibile scendere dalle barche, vedrai comunque le imponenti e ripide scogliere che si alzano dal mare.

Dove Dormire per visitare le Calanques

calanques dove dormire

Cassis è la città più vicina alla parte principale delle Calanques. Abbiamo prenotato solo poche settimane prima, quindi abbiamo avuto problemi a trovare un posto a Cassis.

Se non trovi posto a Cassis (che è anche un po’ costosa) hai due alternative: La Ciotat e Marsiglia.

La Ciotat è sicuramente molto meno bella di Cassis ma offre più servizi.

Marsiglia è la città più grande e dove abbiamo deciso di dormire noi. Oltre al fatto che merita sicuramente una visita, da Marsiglia oltre alle Calanques potrai visitare altri posti nel Parco Nazionale delle Calanque, ovvero le Isole Frioul con il Castello d’If.

1 – En Vau

calanque en vau

En Vau è sicuramente la più bella delle insenature che troverai all’interno del Parco e probabilmente è anche una delle spiagge più belle di tutta la Francia.

La caletta si trova stretta tra due ripide scogliere e si affaccia su un mare turchese dalle sfumature che variano dal blu al verde.

Questa è probabilmente anche la spiaggia più difficile da raggiungere, ma i tuoi sforzi saranno ricompensati una volta che sarai arrivato al livello del mare.

Per raggiungere En Vau ci sono in realtà due strade: una da Col de la Guardiole e una da Cassis (in realtà 3 perché è raggiungibile anche dalla calanche Port Miou).

Se parti da Cassis attraverserai anche la calanque di Port Pin, molto consigliata se hai dei bambini.

Dalla calanque di Port Pin ci sono due possibilità per arrivare a Calanque d’En Vau. Puoi continuare sul sentiero bianco e rosso che è un percorso più diretto verso l’alto attraverso la boscaglia, oppure puoi seguire il percorso blu.

Più panoramica ma un po’ più lunga, la pista blu abbraccia la costa. Il mio consiglio è di salire dritto sul sentiero bianco e rosso e poi tornare indietro lentamente lungo la costa sul sentiero blu!

CONSIGLIO PRO

È importante iniziare presto la tua escursione perché al pomeriggio le ombre iniziano a strisciare sulla calanque rendendola meno bella. Consiglio di partire intorno alle 10:00 da Cassis, il che significa che arriverai a Calanque d’En Vau in tempo per catturare tutti i colori che questa calanque sa regalare.

Come raggiungere En-Vau

Se raggiungerai En Vau in auto dovrai arrivare al parcheggio Col de la Guardiole, sulla D559, e da lì proseguire a piedi per circa 2 ore.

Il percorso non è consigliabile se soffri di vertigini o se non sei per niente abituato a lunghe camminate, ma regala bellissimi panorami.

Per raggiungere En Vau il modo migliore è quello di raggiungere Cassis da Marsiglia con i mezzi pubblici e da lì spostarsi a piedi. Puoi arrivarci anche in auto ma il parcheggio è piccolo e molto probabilmente non troveresti posto.

Altri due percorsi partono da un’altra delle calanques, Port Miou: il primo conduce a En Vau in circa 45 minuti seguendo la segnaletica bianca e rossa, il secondo è più panoramico e ti ci condurrà in circa 1 ora e 15 seguendo la segnaletica blu.

Per raggiungere Cassis da Marsiglia potrai prendere il treno o gli autobus delle linee M8, 68 e 69.

2 – Port Miou

calanque port miou

Port Miou è una delle calanques più suggestive: l’insenatura si trova stretta tra le rocce come all’interno di un piccolo canyon e al suo interno si trova una vera e propria marina con diverse barche attraccate.

Quello che un tempo era un vero e proprio porto naturale per i pescatori, oggi è uno degli ormeggi preferiti dai turisti che desiderano esplorare la zona.

L’escursione inizia nella città di Cassis e puoi semplicemente visitare la calanche di Port Miou e tornare a Cassis oppure puoi continuare verso le due calanche successive, Port Pin ed En Vau.

Fare tutti e tre in un giorno è fattibile se sei fisicamente abbastanza preparato.

Il terreno è MOLTO ripido e roccioso, soprattutto quando ti avvicini alla calanque di En Vau. Bisogna fare attenzione a dove si mettono i piedi, per quanto si abbia voglia, visti i panorami, di camminare con il naso all’insù, io ti consiglio di guardare giù.

Piuttosto fermati, fai tante fotografie e poi ricomincia a camminare.

Portare una fotocamera o uno smartphone è d’obbligo perché lo scenario che vedrai ti lascerà a bocca aperta.

Come raggiungere Port Miou

Raggiungere Port Miou è semplice: ci si impiegano circa 20 minuti di cammino dal parcheggio.

3 – Sugiton

calanques de sugiton

La Calanques de Sugiton è uno dei calanchi più conosciuti tra quelli di Marsiglia:  si raggiunge facilmente dal Luminy University Campus a a pochi km dal centro Marsiglia.

All’arrivo davanti al campus troverai un bel parcheggio gratuito, ma in alta stagione cerca di andare presto se no rischi di non trovare posto. Dal parcheggio parte una bella strada sterrata che si trasforma in un sentiero dopo circa 40 minuti di cammino.

Sugiton ha due spiagge di ciottoli, entrambe sempre affollate di gente. Ci sono un sacco di scogliere calcaree da cui puoi saltare in acqua o su cui stendere il tuo asciugamano. L’acqua si diventa subito molto profonda. L’isoletta al centro della baia è anche il luogo preferito dalle persone per fare un tuffo.

L’insenatura è caratterizzata da una spiaggia di ciottoli, dall’acqua trasparente e da una posizione generalmente protetta dalle raffiche del temuto Maestrale.

Dalla calanque di Sugiton puoi raggiungere quella di Morgiou a piedi, ma il sentiero è brutto e non adatto a chi è alle prime armi. Ricordati di portare le scarpe da trekking!

Come raggiungere Sugiton

calanques marsiglia

Il calanco di Sugiton si raggiunge attraverso un sentiero che si snoda a partire dal centro universitario di Luminy. Per arrivarci dovrai prendere il bus della linea 21 o il B1.

Una volta imboccato il sentiero dovrai camminare per circa 40 minuti: se hai voglia di fare una deviazione, a metà percorso, ti consiglio di imboccare il sentiero a destra per raggiungere il punto panoramico da cui potrai ammirare un bellissimo panorama sulle calanques di Morgiou e su quella di Sugiton.

Tanto per capire da qui potrai fare la foto come la mia qui sopra.

4 – Morgiou

calanque morgiou

La calanque di Morgiou è una delle più grandi nei dintorni di Marsiglia e un tempo era un villaggio di pescatori.

Ancora oggi l’insenatura presenta un piccolo porticciolo con qualche caffè e ristorante, ma è per lo più votata al turismo.

Vicino troverai anche una spiaggetta di sabbia mista a sassi.

Come raggiungere Morgiou

Questa è una delle poche calanques raggiungibili direttamente con l’auto, ma non ti sarà facile trovare parcheggio durante l’alta stagione.

L’alternativa potrebbe essere quella di lasciare l’auto al Parc des Baumettes (raggiungibile anche con il bus n° 22) e proseguire a piedi per circa un’ora o partire da Luminy (raggiungibile con il bus 21 o B1) e proseguire a piedi per circa 50 minuti.

Morgiou si raggiunge anche a piedi dalla calanque de Sugiton.

5 – Sormiou

Infine, l’ultima delle calanques che voglio consigliarti è quella di Sormiou. Questa è decisamente la più grande dei calanchi di Marsiglia.

L’insenatura è molto caratteristica e oltre ad alcune belle spiagge dove rilassarti, troverai anche diversi ristoranti e caffetterie. Tra gli scorci più suggestivi ci sono quelli sui cabanon, antichi ricoveri per le barche da pesca.

La spiaggia più bella è quella di sabbia sul lato destro dell’insenatura. Ne troverai anche altre due più piccole sul lato sinistro.

A Sormiou troverai anche un centro immersioni per andare alla scoperta dei suoi fondali.

Come raggiungere Sormiou

Lontano dalla stagione estiva, la calanque di Sormiou è raggiungibile in auto se si ha un tavolo prenotato al ristorante, altrimenti dovrai lasciarla al parcheggio Baumettes o al Cayolle.

Quest’ultimo parcheggio, però, è tristemente famoso per i numerosi furti, per cui, se sosterai qui, non lasciare niente di valore nell’auto.

Per raggiungere La Cayolle in bus e poi proseguire a piedi, invece, ti basterà prendere l’autobus della linea 23. In alternativa con il bus 22 raggiungerai il parcheggio Baumettes.

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Get a weekly email with best free content
Subscribe