PimpMyTrip.it – Viaggi Fai da Te Blog Acquario di Genova, Cosa Vedere e Cosa Sapere

Acquario di Genova, Cosa Vedere e Cosa Sapere

L’Acquario di Genova consente alle persone di fare un viaggio unico ed imperdibile proprio all’interno del mare, offrendo la possibilità di studiare qualunque specie ci abiti, consentendo di osservare un mondo solitamente celato ai nostri occhi, tutto da scoprire, in continua evoluzione, che riserva sorprese da lasciare a bocca aperta!

Ecco qui quello che devi sapere per visitare l’Acquario di Genova!

acquario di genova

Genova, la metropoli marina per eccellenza, una città spettacolare con una storia gloriosa e movimentata dovuta all’importanza che riveste per lei la presenza del mare.

Essendo la fonte principale di traffici e commerci, il Mediterraneo regala a Genova la possibilità di vantare una vasta poliedricità e ricchezza di movimento culturale.

Chi non è mai rimasto abbagliato dal fascino del Porto di Genova?

Ebbene, la mia città riesce a far sì che il mare si insinui dentro alle persone tramite il profumo della salsedine, un clima inconfondibile ed insostituibile, colori unici, incostanti come le immagini riflesse delle barche ormeggiate.

Personalmente, da genovese, non so quante volte sono stata all’Acquario, sicuramente innumerevoli. Quando ero una giovane laureanda e mi dibattevo tra mille lavoretti, ho lavorato lì per un’estate intera come fotografa (sai quelli che ti fanno la foto all’entrata? Ecco, ero una di loro)

Ci sono stata anche in alcune occasioni speciali come la liberazione delle tartarughe caretta caretta che l’Acquario puntualmente cura per poi rilasciarle in mare.

COSA CI TENGO A DIRTI

Non c’è un numero di volte “giusto” per visitare l’Acquario: è sempre diverso, le esposizioni cambiano e spesso ci sono eventi interessantissimi e divertenti per i bambini.

Se ci sei già stato quindi puoi tornarci una seconda e una terza volta e scoprirai tantissime cose nuove, quindi tieni sott’occhio il sito ufficiale per scoprire quali esperienze inaspettate regala!

1 – Acquario di Genova: Informazioni

acquario di Genova informazioni

L’Acquario di Genova può vantare un podio degno di riconoscenza: è il più grande acquario italiano, occupa il primo posto in Europa per biodiversità di specie animali acquatiche, il terzo per superficie e il nono in tutto il mondo.

Il percorso espositivo offre la possibilità di visitare oltre 70 ambienti, nei quali si presentano circa 12000 esemplari con una varietà di 600 specie diverse, provenienti da tutti i mari del mondo.

L’Acquario venne costruito in onore dell’Expo celebrativa del cinquantesimo anniversario della scoperta dell’America.

La progettazione della struttura e dell’area limitrofa la si deve all’architetto Renzo Piano, mentre l’allestimento degli interni fu a cura dell’architetto Peter Charmayeff e ne seguirono diversi ampliamenti.

Nel 1998, con lo spazio dello scafo di una nave, conosciuta come Nave Italia o Nave Blu, venne costruito il Padiglione della Biodiversità, nel 2013 venne inaugurato il Padiglione Cetacei, già progettato da Renzo Piano originariamente.

Ulteriori rinnovamenti vennero applicati nel 2016, come l’aggiunta della Sala Abissi virtuale.

2 – Come arrivare All’Acquario di Genova e dove parcheggiare

acquario di genova come arrivare

Cominciamo dall’inizio ovvero come arrivare all’Acquario e dove posteggiare nelle vicinanze.

Genova è facilmente raggiungibile (sia in treno che in auto) da Milano. Un’ora e mezza e sarai di fronte al mare. Una volta lì è davvero abbastanza facile raggiungere l’Acquario.

L’Acquario di Genova si trova al Porto Antico e hai 3 modi per arrivarci:

1 – In treno: devi scendere alla stazione di Genova Piazza Principe e camminare per 15 minuti seguendo le indicazioni per Porto Antico (il porto vecchio vicino al centro città) o per l’Acquario.

2 – In auto: prendi l’uscita Genova Ovest dall’autostrada e segui le indicazioni per il centro città. Correrai lungo il porto e guiderai per altri 3 km, fino a raggiungere l’Acquario sulla tua destra.

Attenzione a non imboccare la sopraelevata (via Aldo Moro): la cosa migliore è fare l’elicoidale e poi proseguire per via Gramsci la strada che passa sotto di essa!

Puoi facilmente parcheggiare e dimenticare la tua auto per il resto del fine settimana. Ci sono tantissimi posteggi (a pagamento!) nelle vicinanze dell’Acquario se non vuoi camminare troppo. I due parcheggi migliori sono quello vicino al cinema multisala the Space e quello di fronte all’Hotel Jolly.

Parcheggi gratis non ce ne sono, o meglio, forse qualcosa puoi trovare (se sei davvero molto fortunato), ma dovrai camminare tantissimo e molto probabilmente non troverai un buco a pagarlo oro. Abbandona subito l’idea: fossi in te neanche ci proverei!

3 – In aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Genova “Cristoforo Colombo” – a 20 minuti di auto dall’Acquario (traffico permettendo) quindi raggiungibile in taxi o shuttle (vedi qui i PREZZI del transfer).

3 – Orari 2020/2021

Da OTTOBRE 2020 a FEBBRAIO 2021 (Aperto tutti i giorni)

LUN-VEN: dalle 10.00- 20.00 (ultimo ingresso 18.00)
SAB, DOM, FESTIVI: dalle 09.00 – 20.00 (ultimo ingresso 18.00)

La Biosfera invece osserverà questi orari:

OTTOBRE: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 con ultimo ingresso 17.30  

Da NOVEMBRE a FEBBRAIO tutti i giorni: dalle 10.00 alle 17.00 con ultimo ingresso 16.30  

4 – Biglietti e Tour

acquario di Genova biglietteria

ATTENZIONE!!!

A causa del COVID-19 il numero di ingressi è limitato per questioni di sicurezza, solo l’acquisto on line garantisce al 100% l’ingresso.

Ci sono tantissimi biglietti per visitare l’Acquario di Genova e molto spesso ci sono offerte e promozioni che ti permettono di risparmiare molto.

La biglietteria dell’Acquario si trova proprio di fronte alle scale che conducono all’entrata, ma viste le restrizioni COVID-19 e il conseguente numero chiuso di visitatori l’unica certezza di entrare l’hai se acquisti i biglietti online.

Oltre ai biglietti del sito ufficiale, ci sono dei rivenditori autorizzati che ti permettono di visitare l’Acquario insieme ad un altro numero abbastanza imprecisato di attrazioni di Genova.

Questo ti aiuterà a risparmiare (sono genovese ricordi?!)

I migliori secondo me, se posso darti un consiglio, sono i seguenti:

1 – Biglietto Semplice Salta la fila (non include la Biosfera)

2 – Acquario di Genova e Città dei bambini (CONSIGLIATISSIMO!!!)

3 – Acquario di Genova e Palazzo Reale

4 – L’entrata all’Acquario è inclusa nel Genova City Pass: guarda qui cos’altro è incluso.

Se posso darti un ennesimo consiglio valuta di acquistare anche il tour Dietro le quinte dell’acquario.

Si tratta di una visita guidata di circa due ore in cui i bimbi imparano tantissimo sulla vita del mare. Qui vedrai le vasche dove vengono allevate le meduse e i vari stadi della sua crescita e altre vasche dove la guida ti spiegherà tantissime cose su stelle marine, cetacei e tanto altro.

L’Acquario come detto offre delle esperienze meravigliose. Tra queste valuta di partecipare a quella “a-tu-per-tu-con-i-delfini”. Vengono offerte poi notti in cui si può dormire davanti alle vasche, cene emozionali e chi più ne ha più ne metta!

Iniziamo ora un breve percorso tra le sale che compongono l’Acquario!

5 – Sale e percorsi: Cosa Vedere all’Acquario

In questa sezione trovi un po’ di informazioni su cosa vedere all’Acquario.

acquario di Genova cosa vedere

1 – Pianeta Blu

Il Pianeta Blu è la nuova sala che apre la strada del percorso espositivo dell’Acquario.

All’interno di questa sala è possibile ampliare le proprie conoscenze sul tema dell’importanza dell’acqua per la vita, mentre un ‘’video mapping’’ mostra la distribuzione geografica delle acque sulla terra, grazie all’utilizzo di un planisfero dei fondali oceanici.

2 – Grotta delle Murene

Proseguendo ed addentrandosi nell’oscurità, si passa per la Grotta delle murene.

Questa sala ha un allestimento particolare, infatti il trovarsi tra le sue pareti ricorda la sezione di una conchiglia.

Di fronte a noi si innalza una vasca cilindrica alta intorno ai 6 metri, dentro la quale nuotano murene, pesci trombetta, pesci tamburo, cavallucci marini polpi…

Ci si inoltra, quindi, nel “Mediterraneo profondo”, dove sul fondale è possibile trovare paromole e scorfani che si mimetizzano tra la sabbia.

3 – Laguna delle Sirene

Proseguiamo il percorso verso la Laguna delle Sirene. Certo, tutti conosciamo le sirene di cui si parla molto nella mitologia : esseri mezzi uomini e mezzi pesci, dalle voci suadenti ed incantatrici, mentre i più piccini non potranno fare altro che pensare alla bella Ariel!

Dentro questa sala si trovano gli animali che diedero lo spunto per questi miti, i lamantini.

Il lamantino è una specie a grave rischio di estinzione, ma per fortuna l’Acquario di Genova è una delle 10 strutture in Europa che si occupa della conservazione di questa specie.

4 – Baia degli Squali

vasca squali

La visita inizia a farsi sempre più intrigante, ed è per questo che ora ci troviamo nella Baia degli squali, i predatori del mare più affascinanti e temuti.

Le specie più rilevanti di squalo che si possono trovare all’interno della grande vasca sono lo Squalo Grigio, lo Squalo Nutrice, lo Squalo Zebra e il curioso pesce sega, tipico dell’Oceano Indiano e del Pacifico occidentale.

Aggiornamento Ottobre 2020: da adesso nella vasca degli squali si possono ammirare anche i resti dell’albero di maestra di una nave del II secolo e una selezione di anfore datate tra il III secolo A.C. e il I secolo D.C.

5 – Sala delle 5 Terre

A seguire, è possibile avere una panoramica della flora marina presente nella zona delle Cinque Terre, nella sala dedicata : la Castagnola Rossa qui nuota tra il corallo rosso, la gorgonia rossa e quella verrucosa, il cerianto e il falso corallo nero.

6 – Sala degli Abissi

È giunto ora il momento di immergersi totalmente nelle profondità del mare grazie alla Sala degli Abissi.

Tale sala è dotata di visori Samsung GearVR che permettono, tramite la realtà virtuale, di andare alla scoperta delle specie animali che popolano gli abissi, immergendosi nelle acque del mare, tra i giochi di luci e ombre offerte dalla riflessione della luce tra le onde.

Luce che si riflette sulle squame dei pesci e degli organismi facenti parte dell’ambiente marino che sarà possibile osservare come in una vera e propria immersione! Dopo questa sala vi aspettando i piranha, dal vivo!

Il percorso prosegue con un alternarsi degli animali a cui tutti siamo più affezionati: le foche, i pinguini e i mitici delfini.

Infatti troviamo “La spiaggia delle foche“, con la presenza della foca comune, dopo la sala “Antartide” si può incontrare il Pinguino di Magellano e il Pinguino di Papua, per poi approdare sulla costa dei delfini, col Tursiope.

Lo spettacolo di queste quattro vasche a cielo aperto sta nel fatto che sia possibile osservare gli animali su due livelli, per poterli seguire dalla superficie agli abissi.

acquario vasca tattile

Ora, nella Vasca Tattile, si ha l’opportunità di passare dall’osservare all’accarezzare! Con le dovute accortezze, basta allungare la mano per entrare in contatto con la Razza chiodata, la Razza ondulata, la Razza stellata e la Gallinella di mare.

Nella stessa sala, ovvero la Nave Blu, si trovano anche gli storioni, una zona dedicata agli ambienti tropicali dove si trovano coralli dai colori più variegati, il pesce palla, il pesce Napoleone e lo squalo zebra. A seguire ci si addentra nella ricostruzione di una porzione di scogliera corallina, andando alla scoperta della biologia e l’ecologia dei coralli.

8 – Padiglione delle biodiversità

Il percorso prosegue con un viaggio nei tropici, attraverso le foreste tropicali africane, il lago Malawi, la Foresta spinosa del Madagascar, le foreste del Sud America, i fiumi dell’Asia, la scogliera tropicale, Micronesia, il Giardino Tropicale, la foresta Umida del Centro America, il Rio delle Amazzoni e le Isole Eolie.

Questa è la zona dedicata alle biodiversità, di fatti le foreste tropicali offrono dimora a più della metà di specie animali e vegetali esistenti sulla terra. In questa zona è altrettanto rilevante la presenza del primo muro vegetale realizzato in Italia, progetto di Patrick Blanc.

Torna, ora, un momento dedicato ai bambini : alla ricerca di Nemo! Nel padiglione delle biodiversità è possibile trovare una vasca in cui nuotano i principali personaggi del film d’animazione a cui tutti siamo affezionati.

padiglione della biodiversita

Dopo aver ammirato le meraviglie offerte dalla zona tropicale, spaziando da squamati a pennuti, possiamo tornare ad immergerci negli abissi, per andare alla scoperta del fascino delle meduse.

Questi animali antichi, dai movimenti fluenti e soavi, dai colori meravigliosi, talvolta cangianti. Nove vasche dedicate a loro permettono di capire qualcosa di più sul loro ciclo vitale. Musica d’ambiente e illuminazione contribuiscono a rendere l’atmosfera più magica.

Parlando di magia è impossibile non far riferimento all’area dedicata all’ecosistema marino che comprende le spettacolari scogliere coralline. In 3 piccole vasche illuminate tatticamente è possibile ammirare i fenomeni di fluorescenza dei coralli.

Tra loro nuotano variopinte specie tropicali e i piccoli simpatici pesce pagliaccio, in compagna dei pesci cardinale.

Siamo ormai giunti alla fine del percorso interno all’acquario, con le ultime sale “Mar Rosso” e “Onde sulla scogliera”.

Questa visita ha potuto sicuramente riempire i vostri occhi di meraviglia, immergendovi alla scoperta di mondi sommersi e ancora poco conosciuti.

6 – Dove mangiare all’Acquario

acquario di Genova dove mangiare

C’è un bar all’interno dell’Acquario dove puoi riposarti, prendere qualche snack oppure una fetta di focaccia da mangiare al sole.

Personalmente ti consiglio di visitare l’Acquario alla mattina (in genere c’è meno gente) e di uscire in tempo per il pranzo: sei in pieno centro e sul Porto quindi non avrai che l’imbarazzo della scelta per un posto dove mangiare. Tra bar, ristoranti e osterie avrai solo che l’imbarazzo della scelta!

Se posso consigliarti due posticini, il primo è l’Osteria del Vico Palla: in realtà non ci vado da un po’, ma una volta si mangiava molto bene.

L’Osteria Sopra il Mare è una delle scelte più apprezzate e si trova in vico cicala a due passi dall’Acquario.

Se invece vuoi fare il Genovese, ma non vuoi mangiare una slerfa di focaccia, prova un panino al Gran Ristoro in via di Sottoripa! Potrai fare il tuo panino su misura, è uno dei miei posti preferiti quando ero all’Università!

7 – Cosa vedere vicino all’Acquario

cosa vedere vicino acquario

Se L’Acquario è assolutamente da visitare, comunque non ti impegnerà più di qualche ora. Se non hai fretta e vuoi fare un giro nei dintorni, ci sono altre cose che ti consiglio di non perderti.

1 – Biosfera

cosa vedere vicino acquario biosfera

Sullo stesso molo del’Acquario, dedicato al mitico cantautore genovese Fabrizio De André, non potrai non notare la Biosfera, una grande “palla di vetro” sospesa sull’acqua.

Progettata dall’architetto genovese Renzo Piano, la “Biosfera” all’interno ricrea un habitat perfetto per piante tropicali, fenicotteri o pappagalli, a seconda della stagione.

L’ingresso nella biosfera è a pagamento e non è inclusa nel biglietto normale dell’Acquario. Comunque costa poco (5 euro) e vale la pena andarci.

2 – Ascensore panoramico Bigo

ascensore panoramico bigo

Quasi di fronte all’acquario, non potrai non notare un’altra celeberrima opera dell’architetto Renzo Piano: l’ascensore panoramico Bigo.

Ok, secondo me a vedersi non è proprio bellissimo, però vale la pena salirci.

L’ascensore ti porta a 40 metri dal suolo e ruota a 360°: insomma da qui avrai tra i migliori panorami di Genova e del Porto.

In alternativa, a pochi passi dal Bigo trovi la ruota panoramica di recentissima installazione. La vista è eccezionale! Attenzione non si può salire da soli, bisogna essere almeno in coppia.

3 – Galata Museo del Mare

Il Museo Galata è senza dubbio una delle mie cose preferite da fare a Genova: un museo interattivo dedicato a Genova, alla sua storia e alla navigazione.

Ti sentirai davvero un emigrante in Argentina negli ambienti della navi ricreati alla perfezione!

Il museo infatti affronta anche le vicende dell’emigrazione italiana nel ‘900, facendo rivivere le storie dei tanti italiani che hanno raggiunto le coste dell’America in cerca di fortuna.

All’esterno del Museo è ormeggiato il sottomarino “Nazario Sauro”, unico sottomarino in mare accessibile in Italia. io purtroppo nonostante abiti qui non sono ancora riuscita a visitarlo, ma lo farò presto.

La visita al sottomarino è consentita solo ai bambini dai 5 anni e acquistabile insieme al biglietto del Museo del mare.

4 – Galeone Nettuno

galeone nettuno

Passeggiando lungo il Porto antico tra l’Acquari e il Museo Galata, non potrai non notare un galeone dei pirati! Il Galeone Nettuno è infatti una riproduzione di un galeone dei pirati ma è perfettamente funzionante.

Il galeone è stato usato per le scene del film “I pirati” di Roman Polanski ed è visitabile.

5 – Città dei Bambini

La Città dei Bambini è la più grande struttura in Italia dedicata al gioco, in cui vengono insegnate scienza e tecnologia a bambini e ragazzi tra i 2 e i 12 anni.

Si trova anch’essa vicino all’Acquario, in una grande struttura conosciuta anche come i Magazzini del Cotone, che, oltre alla Città dei bambini” ospitano anche la biblioteca De Amicis, il cinema multisala The Space, vari caffè, ristoranti e qualche negozio.

Sicuramente se hai dei bambini è una tappa da non perdere. Se non ne hai, puoi tranquillamente saltarla.

6 – Whale Watching!

Dai moli del Porto Antico partono i battelli che portano a fare Whale Watching andando al largo alla ricerca di balene e delfini.

Se non lo sapevi, il Mar Ligure fa parte del Santuario Internazionale dei Cetacei: le sue caratteristiche lo rendono l’habitat ideale per queste splendide creature marine!

Potrai avvistare numerose specie facenti parte della grande categoria dei cetacei: dalle balenotte ai mitici delfini, dal capodoglio alle orche (sì, hai capito bene: sono state avvistate anche orche genovesi!), la natura marina aspetta solo te!

8 – Acquario di Genova: Consigli preziosi prima della visita

acquario Genova consigli visita

L’Acquario è comodissimo da visitare e ben organizzato. nonostante questo qui trovi dei consigli per rendere la tua visita ancora migliore!

  1. Vestiti in maniera pratica: metti scarpe comode e indossa un abbigliamento adeguato alla stagione. Tieni conto che alcune attività si fanno all’aria aperta. Lungo le vasche in esterno se piove si può scivolare, lascia a casa i tacchi alti e indossa scarpe da ginnastica o con suola in gomma.
  2. All’entrata gli addetti dell’Acquario ti diranno se hai cose da lasciare negli appositi spazi: borse e zaini troppo ingombranti, oggetti non consentiti non saranno ammessi e dovrai lasciarli lì (per questioni di sicurezza tua e degli animali)
  3. Prima di accedere al bordo vasca è obbligatorio disinfettarsi le mani. Troverai i dispenser di igienizzante dentro l’Acquario.
  4. Porta una macchina fotografica che abbia la tracolla: non vuoi che nell’emozione di veder saltare i delfini ti finisca in acqua vero? Stessa cosa vale per gli smarphone, fai attenzione!
  5. Valuta almeno 2 o 3 ore per visitare l’Acquario. Il tempo si allunga se decidi di fare il tour “Dietro le quinte” (che dura quasi 2 ore)
  6. Pianifica prima e acquista i biglietti online
  7.  Evita i momenti di maggior afflusso, tra questi sarebbe meglio evitare il weekend.
  8. Scegli una giornata di sole in primavera così da poterti fermare anche sulle aree esterne del porto antico.

9 – Dove dormire vicino all’Acquario

Nel mio post su dove dormire a Genova trovi le zone migliori per alloggiare vicino all’Acquario. Il centro e il porto sono a breve distanza, potrai raggiungere l’Acquario a piedi.

I migliori hotel nelle vicinanze e che ti consiglio caldamente sono:

Hostel Il Principe Dragut: se hai dei bimbi e non vuoi spendere tantissimo, questa è la scelta giusta!

Manena Hostel Genova: un ostello della gioventù, posizione ottima.

Port View: a soli 700 metri dall’Acquario questo affittacamere è nuovo, pulito e una fantastica scelta per rapporto qualità/prezzo

Se vuoi qualcosa di fascia più alta il Best Western Plus City Hotel è una garanzia.

Non hai trovato quello che cercavi? Vedi qui altri Hotel vicini all’Acquario!

0 comments… add one

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Get a weekly email with best free content
Subscribe