PimpMyTrip.it - Viaggi Avventura > Blog > Consigli di Viaggio > 10 cose utili da portare in viaggio

10 cose utili da portare in viaggio

– Posted in: Consigli di Viaggio

Mi vengono spesso chiesti consigli su cosa portare in viaggio. Ho deciso allora di stilare una lista di 10 cose utili da portare, che secondo me anche se non indispensabili  possono comunque venire veramente comode in certi momenti.

Questa è la mia opinione personale, è una lista delle cose che io porto e credo che possa essere utile condividerla.

Rete per lo Zaino

Sembra un assurdo, soprattutto visto il prezzo non del tutto amichevole.

Ma pensate un attimo a quante volte negli areoporti vedete gli zaini e le valigie avvolti da metri e metri di plastica affinché non vengano aperti (ricordate gli innumerevoli casi di furti nei bagagli messi in atto dalle bande degli areoporti?) e pensate che ogni volta che arrotolate lo zaino vi costa 10 euro e inoltre tutta questa plastica va ad aumentare le già strabordanti montagne di plastica che vengono buttate via.

Insomma acquistando questa rete in 4 o 5 viaggi vi sarete rifatti il costo e la potrete riutilizzare quante volte volete anche sugli autobus o in altre situazioni.

La rete per lo zaino è una di quelle cose che ho da una vita e continuo ad essere convinta che sia un ottimo acquisto: In India e in cina sul treno ho dormito bene bene e non mi sono assolutamente preoccupata che qualcuno potesse aprirmi lo zaino e portarsi via le mie cose durante la notte.

L’ho utilizzata anche per legare lo zaino a qualsiasi cosa in camera: una gamba del letto, un palo su un bus, addirittura ho legato lo zaino al tubo dello scaldabagno e me ne sono andata in giro tranquilla, sicura che anche se qualcuno fosse entrato nella mia camera non avrebbe potuto portarsi via le mie cose.

In più, cosa non da poco, avrete evitato di inquinare il nostro pianeta con la plastica!

Torcia da testa

Inutile dire che una piccola torcia da testa è una delle cose più utili da portare in viaggio perché la si può utilizzare in qualsiasi situazione, soprattutto se come me amate campeggiare.

L’ho utilizzata decine di volte: durante il safari in Tanzania per esempio, ma anche durante il trekking a cavallo fino a Song Kol in Kirghizistan o in Iran nel deserto profondo.

Di notte negli ostelli, in tenda, quando manca l’elettricità, insomma un must che secondo me non dovrebbe mai mancare. A mio parere meglio quella da testa che lascia anche le mani libere.

Bloccaporta

Per le ragazze che viaggiano sole e magari vanno in ostello un piccolo bloccaporta può dare quel tocco di sicurezza e tranquillità in più che, anche se non strettamente necessario può tranquillizzarci e rendere più piacevoli le nostre nottate.

Io mi sono sempre portata un piccolo cuneo di legno, ma su Amazon se ne trovano di molto più pratici e carini.

L’universo si evolve e oggi per stare tranquille non c’è solo più il cuneo ma dei veri e propri allarmi da porta che suonano se qualcuno cerca di entrare in camera.

Lucchetto

Fondamentale soprattutto per chi dorme negli ostelli e fa uso dei lockers ovvero degli armadietti che vengono messi a disposizione dall’ostello stesso per gli ospiti. Chiudere il proprio armadietto con un lucchetto è sicuramente la cosa migliore, soprattutto se portiamo con noi costosa tecnologia (per esempio la macchina fotografica o il computer).

Portando con noi un lucchetto, portiamo soprattutto più sicurezza per le nostre cose.

Il lucchetto può anche essere utilizzato per chiudere la valigia. Se viaggiate negli USA è necessario per la vostra valigia imbarcata sull’aereo, acquistare un lucchetto TSA.

Mantella impermeabile

Sia per noi che per lo zaino, soprattutto se non hai un coprizaino impermeabile.
Le mantelle in plastica sono davvero comode e costano pochissimo. Piccole e leggere trovano facilmente spazio nel nostro bagaglio e possono venirci utili per un sacco di situazioni.

Infatti non servono solo per coprirsi e non bagnarsi quando piove o nevica, ma servono anche per ripararsi dal vento oppure quando si fanno delle gite in barca per ripararsi dagli spruzzi, oppure per sedersi su un prato bagnato.

Adattatore universale

Oggigiorno durante i nostri viaggi ci facciamo accompagnare da un sacco di tecnologia. Tra smartphone, ipad, notebook, kindle e macchine fotografiche, la necessità di poterle caricare è veramente importante.

Perché comprare tanti piccoli adattatori, che vanno bene in un viaggio e poi finiscono utilizzati in un cassetto, quando si può acquistarne uno universale?

Su Amazon ne trovate per ogni necessità. Quelli che preferisco io sono quelli con gli attacchi USB come per esempio questi che trovate cliccando su questo link.

Money Belt

La parola magica è, sempre, sicurezza prima di tutto. E la money-belt non ha bisogno della mia presentazione.

La money belt è una cintura portasoldi e porta documenti che si allaccia alla vita sotto i vestiti e che quindi non si vede.

Utile per nascondere i soldi, le carte di credito (io la tengo anche per dormire a volte) è soprattutto indispensabile per le cose più preziose che portiamo con noi: i nostri documenti.

Io ne ho una marea ed è una delle cose che utilizzo di più in assoluto. Devi però usarle con furbizia ovvero cercare di non far mai vedere che le hai.

Come? Beh io in genere utilizzo la tattica di mettermi un po’ di soldini nelle varie tasche in maniera da non dover mai mostrare la money belt quando sono in giro. In ogni caso, anche se qualcuno la vedesse, è molto difficile che riesca a rubarti quello che c’è dentro.

Ce ne sono di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Se non sai quale scegliere personalmente di consiglio di scegliere quella più comoda. non importa che sia capiente, anzi meno lo è meglio è.

Se vuoi farti un’idea della scelta che hai, basta che segui questo link su Amazon.

Federa da cuscino

Io porto anche spesso il sacco-lenzuolo, per questione di igiene. Spesso gli standard di pulizia degli alberghi/ostelli in cui alloggiamo in altri paesi non sono propriamente al livello che intendiamo noi. Non sono schizzinosa, ma appoggiare la faccia su una federa pulita lo faccio volentieri.

Utilissima anche per i tragitti notturni in treno o in bus.

PS: non insultatemi vi prego ma a volte la utilizzo anche come “sacchetto per la roba sporca”…

Asciugamani in microfibra

Piccoli e leggeri. Ideali per gli ostelli in cui non è difficile che per gli asciugamani ti chiedano di pagare un extra.

Comodo portarne almeno un paio, uno piccolo per il viso e uno un po’ più grande per la doccia.

Corda per stendere e mollette

Viaggiando leggeri si rende indispensabile lavare le proprie cose molto spesso. Negli ostelli moderni non è difficile che ci sia una lavatrice a gettoni, ma poi le cose vanno asciugate.

Spesso molti ostelli offrono servizio di lavanderia, ma se hai poche cose vale la pena (anche se spesso non te lo lasciano fare) lavarle nel lavandino e asciugarle in camera o sul terrazzo.

Una corda e poche mollette per stendere sono l’ideale, si può anche legare il filo tra le sedie della camera per creare uno stenditoio di fortuna. Il filo inoltre può venire comodo per un sacco di altri usi.

Chiaramente questa è una lista di 10 cose utili da portare in viaggio che io ho sempre nel mio zaino, se avete da proporne delle altre vi invito a scrivemele qui sotto nei commenti!

Ti Potrebbero anche piacere:

4 comments… add one

Leave a Comment