PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image

Mercatini di Londra

– Posted in: Europa

Vestiti nel mercatino di Brick LaneVintage, usato, etnico, freak, hipster o artigianale. Londra è famosa anche per i suoi mercatini (alcuni molto grandi) in cui si può trovare veramente qualsiasi cosa, anche le tendenze future della moda. Non è facile però cogliere l’occasione: tra magliette con scritte stravaganti, cappelli che indossavano i nostri nonni e scarpe che neppure Elton John metterebbe, si può nascondere veramente un pezzo pregiato. Bisogna essere dei veri e propri cacciatori di affari per non farsi travolgere dalle mille cianfrusaglie. Ma soprattutto, avere molto tempo a disposizione. I mercatini sono tanti, sparsi per la città dai mille volti e dai mille colori. Ma ce ne sono alcuni veramente caratteristici che, anche se non avete voglia di acquistare nulla, valgono la pena di essere visitati. Posate le valigie, magari in uno dei tanti alloggi economici a Londra e tuffatevi nelle oasi in cui i cinque sensi verranno stimolati all’ennesima potenza.

Il più famoso (ed inflazionato) mercatino è sicuramente quello di Portobello Road, meta cult dagli Anni ’60 in avanti, tutti i sabati, anche se ormai si affacciano sulla via tanti negozi che vendono le stesse cose, senza dover “imbottigliarsi” tra le affollatissime bancarelle, ormai molto turistiche. Abbigliamento usato, ma anche frutta e oggettistica varia, antiquariato, prima e dopo il ponte ferroviario. Per tutti i gusti. Altra meta turistica e facile da raggiungere per la fermata della metro è Camden Market. Seppur affollatissimo nel week-end, è il paradiso degli appassionati che trovano oggetti e abbigliamento a poco prezzo. C’è tutto quello che fa tendenza, o che la farà: memorabilia, dischi, antiquariato, pelletteria, militaria e tanto altro. Covent Garden è invece un mercato coperto di ortofrutta, sito in una struttura del ‘600, attorniato da bancarelle che vendono un po’ di tutto. Ma l’atmosfera bohémien si respira nei negozietti merlettati e nei caffé attorno alla piazza, dove si esibiscono sempre giocolieri, saltimbanchi e attori di strada. Brick Lane: se passate da queste parti la domenica mattina troverete abbigliamento, pelletteria, ma anche oggetti di dubbia provenienza. C’è di tutto, anche roba di seconda mano all’insaputa del proprietario… E’ un mercatino di tendenza, soprattutto per la cornice: locali etnici coloniali d’ogni genere.

Oggetti in vendita a Portobello Road

Tra i “classici” c’è Petticoat Lane, tutte le mattine fino alle 13. È specializzato nell’abbigliamento, in ossequio al suo nome (sottoveste)  è conosciuto come mercatino specializzato nell’abbigliamento, dove si possono trovare abiti vintage ma anche accessori e scarpe. Grays Antiques è invece nel centro di Londra, nella zona dello shopping di Oxford Street. Tra quelli prettamente alimentari ricordiamo il defilato Brodway Market  (tutti i sabati) con bancarelle che espongono prelibatezze in modo molto artigianale, da fiera di campagna; e poi c’è il Borough Market, mercato coperto molto fornito a pochi passi dal London Bridge. Insomma, impossibile non imbattersi in uno dei tanti angoli di vivacità londinese che rendono ancor più suggestiva e intrigante la capitale del Regno Unito.

 

Altri viaggi avventura che ti potrebbero interessare...

2 Comments… add one
2 comments… add one
Elisa

Ciao Martina!

Che bella Londra e che belli i suoi mercati e mercatini! 

Quello di Camden è tappa fissa dei miei "salti" nella capitale, soprattutto in settimana quando non c'è il casino del weekend.

e poi il  Borough Market, una vera chicca! 

 

Martina

Ciao elisa, scusa il ritardo nella risposta, ma il blog è stato offline per qualche giorno 🙂 se ti può interessare sto scrivendo un altro articolo su un mercato di Londra un po’ particolare, cioè quello dei fiori di Columbia Road…Lo conosci? è stupendo, da andarci assolutamente!!!

Leave a Comment