PimpMyTrip.it – Viaggi Avventura header image

Attenzione, la truffa di “GianFranco” a Budapest continua!

– Posted in: Europa

Attenzione, qualche tempo fa avevo segnalato che da ormai anni all’aeroporto di Budapest viene perpetrata una truffa a danno dei viaggiatori.

Proprio stamattina mi arriva la mail di un lettore del blog (che per rispetto della privacy chiamerò A.) che racconta la sua esperienza di pochi giorni fa. Gianfranco, così si è presentato il truffatore, si è “evoluto” e non colpisce più solo in aeroporto.

A. mi scrive:

Ciao Martina,

Sono stato vittima dell’azione del truffatore italiano a Budapest, come riportato dalla segnalazione all’ambasciata inoltrata sotto.
Poichè navigando in rete ho visto che sul tuo sito ti occupi di Budapest e parli proprio di questo soggetto, mi permetto di segnalare anche te la cosa, così magari da “spargere la voce” ed evitare che altre persone cadano vittima della truffa.
Grazie per l’attenzione e scusa per il disturbo.

Questa che segue è la mail che A. ha mandato all’ambasciata e al consolato a Budapest:

All’Ambasciata di Budapest:

Buongiorno,

La presente per segnalare di essere stato vittima di una truffa in data 18 Luglio 2014 presso la fermata della stazione metropolitana Kobanya Kispest. Approssimativamente alle ore 10.00 venivo avvicinato da tale “Gianfranco”, alto circa 1.90m, con pochi capelli rasi, barba, di corporatura magra, italiano, con un chiaro accento sardo, il quale estremamente trafelato e preoccupato mi chiedeva soldi per poter comprare il biglietto di ritorno per l’italia. Mi chiedeva in particolare la somma di euro 38.5, necessari per l’acquisto del volo Budapest- Milano/Bergamo col vettore RyanAir.  Il soggetto era vestito con pantaloni beige, camicia a quadri, e zaino a tracolla.

Il truffatore italiano mi spiegava di essersi trovato in tale situazione dopo aver perso la carta di credito aziendale, e che mi avrebbe rifornito i soldi non appena giunti in Italia.

Il soggetto si dimostrava molto convincente ed estremamente sollevato di aver incontrato degli italiani, così da poter chiedere finalmente aiuto: spiegava con assoluta convinzione la sua situazione, sostenendo di lavorare per l’azienda italiana “castiglioni” e di svolgere molto spesso viaggi di lavoro tra budapest e l’italia. Fingendo una serie di chiamate con colleghi e la moglie mentre ci intrattiene, ci spiega come a Bergamo vi era la moglie ad aspettarlo e ci avrebbe prontamente restituito il contante.

Fornisco i soldi (12000 HUF) al soggetto che si allontana immediatamente dopo averli presi.

L’incontro è avvenuto alla stazione metropolitana di Kobanya Kispest, precisamente nel passaggio sopraelevato sopra la strada che conduce dall’arrivo della metropolitana alla stazione del bus 200E.

Faccio notare che sono circa 3 anni che il soggetto agisce indisturbato, come si può evincere dai link sotto indicati:

http://forum.zingarate.com/italiani-truffaldini-all-aeroporto-di-budapest-74133.html

http://www.pimpmytrip.it/truffe-viaggio-aeroporto-di-budapest/

http://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g274887-i263-k4476190-Attenzione_in_aeroporto-Budapest_Central_Hungary.html

Sperando che questa segnalazione possa servire ad allontanare il soggetto, ringrazio per l’attenzione.

Quindi attenzione viaggiatori se decidete di visitare Budapest,  GianFranco è ancora in giro e a quanto pare continua a truffare indisturbato!

ATTENZIONE 2: ci sono stati sviluppi e siamo riusciti ad avere voce in capitolo presso l’ambasciata e la polizia. chiunque venga truffato da gianfranco è pregato di mandare una mail a:

capitano Dr. Zsolnay Andor,

ugyelet@rri.police.hu
zsolnaya@rri.police.hu

Per chi non fosse molto pratico in inglese, ecco qui sotto un prototipo di e-mail (grazie Katya!):

Dear Dr. Zsolnay Andor

I have received your email address from the Italian Embassy in Budapest. In date 14th Feb. 2015 I have been approached by an Italian man, at the bus station bus 200E to go from Budapest to the airport. This man is tall and skinny, around 45 years old, shaved hair and no beard. He pretends to speak on the phone with his wife and being all worried. When I walked by, he asked me if I was Italian and told me that his wallet and documents have been stolen. That he needs euro 38.50 to reprint the flight ticket to go back to Italy, Bergamo Orio al Serio. He says to be on my same flight that leaves at 12.15pm. He assured me that if I lent him the money, his wife was going to be at the airport in Italy and she would have reimbursed me the money. Since he seems very genuine (he is a very good actor) – I trusted him and gave 40euro to him. I thought that would be really sad if an Italian came all the way form Italy to make such a scam. He told me we would have met at the check-in, and he left.

But once at the airport, I realized another couple was waiting for him. This man had played the same scam to other people. I went online, and I have read many stories, exactly the same as mine. Please you have to stop this man that takes advantage of good hearted people like me, that are still willing to help an Italian overseas. I know that there is a girl I spoke to via emails, that even has a photo of this man, who says his name is Giancarlo and his wife Laura. I even read an article of an Italian magazine online talking about his and his scam. it has been going on for more than 5 years. You have to do something. It will be easy. He awaits for Italians that take the Ryanair flight to Bergamo Orio al Serio. He is tall and that day he was wearing a light beige fabric backpack on his shoulders. No other luggage.

PLEASE STOP HIM. Budapest is such a beautiful city and people there have been so courteous and helpful to me, it’s such a pity that a horrible Italian man ruin the experience to so many good hearted tourists like myself. If we don’t all do something to stop him , eventually people will stop helping who is really in need, thinking that they are all scams. That’s not right !!

I look forward to your reply. Thank you very much in advance,

Kind regards

59 Comments… add one
59 comments… add one
Manuela

E’ capitato ai genitori del mio ragazzo. Un incidente un po’ diverso… chiedevano soldi senza motivo, ma erano sempre italiani. Che vergogna!
Fai bene a segnalare tutto Marti!

Francesca liquori

richiedi l iscrizione al gruppo di Facebook ” truffa Budapest”

martina santamaria

Francesca come ti ho già scritto sulla pagina facebook, qualcosa si è mosso. Ho contattato un’associazione di italiani che vivono a Budapest e grazie a loro (e anche a Katia che attraverso altri canali è arrivata alla mia stessa persona) abbiamo finalmente una persona della polizia di Budapest che si è presaa cuore questo problema ed è disposta ad aiutarci. In fondo all’articolo trovi i riferimenti, puoi scrivergli una lettera come sta facendo ognuno di noi 🙂

Barbara

@Emarti, ma il fatto è successo oggi e A. appena tornato ha subito contattato ambasciata&co? O ha fatto tutto da là? Forse questo 200E porta all’aeroporto…
Unico dubbio che ho sul racconto … non sul fatto che sia stato raggirato, ma non mi convince la tempistica. .

Martina

Barbara scusa il misunderstanding… l’aggiornamento l’ho messo oggi perché’ oggi mi e’ arrivata la segnalazione, ma il fatto e’ successo qualche giorno fa!

Dario

Buonasera, io e la mia ragazza siamo appena rientrati questo pomeriggio da Budapest, e siamo stati truffati alla stessa tregua! Cambia di poco il luogo, perchè il fatto è avvenuto nel centro commerciale “Koki” adiacente la fermata della metro e la stazione dei bus da dove parte e arriva il 200E dell’aeroporto, a Kobanya Kispest appunto. Stamattina sempre verso le 10:00 stavamo facendo un giro in questo centro commerciale aspettando di partire per l’aereoporto e questo “Giancarlo o Gianfranco” sbuca praticamente da dietro una colonna…e poi il resto lo sapete, identica storia di A. e degli altri, se non per l’aereoporto che nel nostro caso era quello di Treviso cui eravamo diretti. Attenzione perchè è molto convincente!

Martina

Ciao Dario, grazie per la tua testimonianza! Penso sia pazzesco che questo personaggio continui ad agire indisturbato e visto che sembra che le autorità’ non facciano un accidente per fermarlo, l’unico modo per difendersi e’ quello di essere informati! Quindi grazie ancora! PS: comunque vista la quantità’ di gente truffata, Gianfranco deve essere convincente davvero!

elisa

Che vergogna! Chissà quanti soldi ha fatto questo!
A me é successa una cosa simile a Valencia, nella metro, io me la sono cavata con 2€ perché lui in teoria on aveva soldi del biglietto! Peccato che il giorno dopo l’ho visto fare la stessa cosa!! Mi sono sentita una scema!!!!

Martina

Elisa non ti devi sentire una scema e sai perché’? Perché’ anche se magari una persona sembri un po’ sprovveduta a dare dei soldi così, io credo che cercare di aiutare una persona in difficolta’ sia davvero una bella cosa 😉 Poi visto il numero di persone truffate questi personaggi devono essere davvero convincenti 🙂 Un abbraccio!

Barbara

Grazie @Emarti, ora è tutto chiaro
vedo che purtroppo le segnalazioni aumentano….
secondo voi la cifra richiesta è così “bassa” per adescare più persone? per indurre al meccanismo mentale del ” va beh, non è tanto e lui ne ha bisogno, mi fido” …..???

Martina

Barbara credo di sì che la cifra più è bassa più sia facile riuscire ad ottenerla… insomma se chiedi qualche euro è più facile che te lo diano… 🙂

Francesca

A me e al mio ragazzo è successo oggi.. Gianfranco truffatore aeroporto di Budapest. Domani oltre a chiamare la polizia e l’ ambasciata chiamo anche le iene e striscia la notizia. Sarà l ultima cosa che faccio in vita mia ma un calcio nelle palle glielo devo dare

Martina

Ciao Francesca! Guarda mi arrivano un sacco di segnalazioni su questa cosa, le autorità di Budapest sono già state avvertite (e hanno risposto che non possono farci niente) e anche il sito viaggiaresicuri ne parla..ma alle iene nessuno aveva pensato ed in effetti potrebbe davvero essere una grande idea!! Loro sanno di sicuro come beccare sto tipo e smerd.. ehm fargli fare una figuraccia 😀

Daniele

Per la precisione, io la segnalazione alle Iene l’ho già fatta.. sperem.
Anche noi siamo stati ‘truffati’ da questo signore verso metà agosto, nei pressi del centro commerciale.. 30 secondi dopo avergli dato i benedetti 38 euro abbiamo avuto la sensazione che era una fregatura, ma succede tutto così in fretta, e quel figlio di *** assume un aspetto talmente trafelato che.. 10 euro a testa, vuoi non darglieli?
XXX

martina santamaria

ciao, scusa il ritardo nella risposta, ma ero in viaggio e sono appena tornatata. Allora che dire, mi sono permessa di cancellare le ultime righe del tuo messaggio perchè credo che il male non vada mai augurato a nessuno, neanche al peggiore dei truffatori. Per il resto credo che la segnalazione alle iene sia stata una buona mossa, visto che la polizia continua a non fare niente, può darsi invece che loro ci riescano 😀 Grazie comunque per la segnalazione 😉

truffato

Purtroppo sono stato truffato pure io. Data 15/12/2014. Stazione degli autobus di kobyana per prendere l’autobus 200E. Ho pensato di aiutare un italiano in difficoltà e invece.. . descizione: alto circa 1.90 , calvo al centro e capelli scuri e grigi, corporatura piuttosto magra. Cari lettori se torno a budapest questo persona di M rimarrà lesa.

martina santamaria

Caro Truffato,
sono sicura che tutte le persone che gianfranco ha truffato sperano di fargliela pagare … e viste quante sono io se fossi in lui comincerei a preoccuparmi ;). questo purtroppo insegna a non aiutare nessuno, così anche chi davvero ne avrebbe bisogno se la prende in quel posto… 🙂

Katia

Anche io purtroppo sono stata truffata da questo farabutto che faceva finta di parlare al telefono con la moglie Paola e di essere disperato. Il 14 febbraio 2015, volo per Bergamo ore 12.15. Stessa fermata della stazione metro x bus 200E aeroporto. Ho avvisato uno degli addetti dell’aeroporto e chiesto di contattare la polizia locale. Lho anche detto ad uno steward sull’aereo… Bisogna fare qualcosa. Sono sdegnata che dopo un bellissimo viaggio in Budapest, città splendida e con abitanti così carini e disposti sempre ad aiutare, città sicura e pulita, ci sia il solito italiano truffaldino che approfitta della bontà e Fiducia di un concittadino italiano all’estero. Purtroppo immagino la polizia locale non riesca a prenderlo.. Se lo avessi tra le mani io… Spargete la notizia!

martina santamaria

Ciao Katia, capisco la tua rabbia e ti assicuro che non sei la sola ad essere sdegnata. Sulla mia pagina Facebook avevamo più volte segnalato questa persona e lo stesso anche nel gruppo di viaggiatori di cui sono amministratrice su Facebook: viaggiatori fai da te (sul quale tra l’altro ti consiglio di iscriverti perché pieno di ottimi consigli e di persone squisite).
Purtroppo la rete spesso non e’ così forte da raggiungere tutti i viaggiatori.
Ho provato (io ma non sono la sola, anche altre persone) ad avvertire polizia locale ed enti del turismo, non ricevendo mai una risposta. Sono sicura che se volessero lo avrebbero preso.
L’unica cosa secondo me da fare e’ spargere la voce il più’ possibile sui mezzi di comunicazione: Facebook, twitter, forum di viaggi etc etc etc. Se ti fa piacere posso metterti in contatto con altre persone che siano rimaste truffate, chissa’, forse se si fa un’azione di gruppo, la polizia sarà’ costretta ad intervenire 🙂
Grazie per aver scritto anche tu la tua testimonianza 🙂

katia

Ciao Martina, grazie per la tua risposta 🙂 Ieri ho scritto all’ambasciata italiana a Budapest una email.. in piu’ lo avevo detto ad un addetto all’aeroporto di Budapest ed ad uno steward sull’aereo.. loro facendo sempre la stessa rotta possono avvisare facendo un annuncio magari I passeggeri… mah sono gocce nell’oceano.. purtroppo questo farabutto continuera’ ad operare a discapito delle persone in buona fede come me… ho persino letto un articolo di un sito sardo che raccontava la storia di questo disgraziato… Si, l’avrebbero gia’ preso se avessero voluto… e’ da piu’ di cinque anni che opera, ed usa sempre persino lo stesso nome… pazienza.. anche se purtroppo dopo questi fatti le persone sono sempre piu’ restie ad aiutare chi in bisogno veramente.. un saluto!
Katia

francesca

Ragazzi facciamo qualcosa tutti insieme.contattatemi via mail mfrancesca.liquori@libero.it dobbiamo fargliela pagare.tutti insieme ce la facciamo

martina santamaria

Francesca era proprio a te che pensavo quando ho risposto a Katia! Io come posso vi aiuto, dobbiamo cercare di spargere voce e trovare più persone possibili!

katia

ecco cosa ho appena scritto alle Iene sul loro sito.. speriamo mi rispondano.. non so che altro fare…

E’ da cinque anni per lo meno che un italiano con accento sardo aspetta I turisti di ritorno da Budapest alla stazione per il bus per l’aeroporto. parla al telefono disperato con, dice lui, la moglie in italia. Ha perso / gli hanno rubato tutti I documenti ed I soldi, e deve tornare in Italia. Guarda caso proprio con il volo che prende l’ignaro turista della fregatura. Tu ti giri sentendo parlare in italiano, lui ti vede, si scusa con la moglie e ti chiede se per cortesia puoi prestargli 38,50 euro per ristampare il biglietto Ryanair. Ti dice guarda caso di essere sul tuo stesso volo per l’Italia (si e’ studiato bene gli orari delle compagnie aeree). Dice che all’aeroporto la moglie aspetta, e ti rimborsano immediatamente I soldi. Tu, vista la sua agitazione, ti impietosisci e pensi… non verra’ mica fino a qui un italiano per fregarti ? questa citta’ e’ stata cosi’ bella e gli abitanti cosi carini e sempre pronti ad aiutare, che vuoi ricambiare in qualche modo il favore.. con un connazionale in difficolta’.. in fondo proprio 38,50 euro ? quindi glieli dai, continui per l’aeroporto, e li capisci che altre persone lo stanno aspettando al check-in per ricevere I loro soldi….. un crimine perpetrato contro la buona fede di quei pochi italiani che ancora credono di aiutare il prossimo…
Il farabutto in questione e’ alto circa 1.90, sui 45 anni, capelli e barba rasati, occhi scuri e magro. Portava uno zaino di stoffa beige, niente altro bagaglio. Accento sardo.
Ho scritto all’ambasciata italiana a Budapest, e riferito allo steward sul volo di ritorno Ryanair. Ho trovato anche un articolo di un giornale sardo online sulla faccenda, nonche’ molte altre lamentele di persone truffate come me. Hanno anche contattato gia’ voi in precendenza, ma senza risposta. Per cortesia, FERMATELO!! in nome delle persone in buona fede che aiutano I connazionali in bisogno!!
Katia Bruno

martina santamaria

Katia, rispondo solo a questo di commento 😀 che dire, sei stata una grande, probabilmente quelli delle Iene sono gli unici che possono fare qualcosa. Una ragazza che mi ha contattata credo che avesse anche una fotografia del personaggio in questione. Sto pensando che potremmo scrivere alle Iene tutti insieme, chissà che qualcosa non si muova (sarebbe carino se lo beccassero eh?).
Trovo allucinante che questo continui ad operare indisturbato da ben 5 anni con tutte le persone che ha truffato dovrebbe essere “dentro” già da un bel po’. Ora cerco di sentire anche le altre persone truffate e scriviamo alle Iene anche noi.
Grazie per la tua testimonianza!!!!

katia bruno

avere una foto sarebbe perfetto, grande chi l’ha scattata!! se la trovi inviala alle Iene (magari copia il mio messaggio a loro di nuovo). Ho anche mandato lo stesso messaggio a Striscia la Notizia.. cmq credo nel Karma.. il farabutto prima o poi la paghera’… noi di notte dormiamo tranquille… lui un po’ meno spero… un saluto!

martina santamaria

Si Katia ho già scritto alle Iene proprio stamattina e ho contattato altre persone truffate dicendogli di fare la stessa cosa. Purtroppo non posso pubblicare la foto, sarei a rischio querela, ma la invio sicuramente alle Iene. si noi dobbiamo dormire tranquille anche perchè in realtà chi si è fatto truffare lo ha fatto in buona fede e per aiutare una persona in difficoltà. a parte che questo è un truffaldino, credo che voler aiutare chi è in difficoltà sia una cosa bellissima di cui non ci si deve assolutamente vergognare 🙂 Un abbraccione!

Dario Zambrini

Ho appena scritto anch’io alle Iene e a Striscia…teniamoci aggiornati!

Dario Zambrini

Ciao Martina e ciao a tutti!

Stamattina io e mia morosa siamo giunti a Kobanya-Kispest verso le 9.45 circa, e nel passaggio sopraelevato ci si è avvicinato questo tizio parlando al telefono (facendo finta) con la moglie, e sembrando sollevatissimo di aver incontrato degli italiani ci chiede: “Prendete il volo delle 12.15 per Milano Bergamo?” alla nostra risposta affermativa risponde con tutte le cose già dette: persa la carta di credito personale ed aziendale, e se gli prestavamo 38.5 euro per andare a farsi il biglietto della Ryanair a venti minuti da Kobanya-Kispest a piedi. Dopo essermi fatto dare il numero di cellulare (che ovviamente si è rivelato farlocco), se ne è andato con la promessa di trovarci all’aeroporto di Budapest al gate. Mentre ormai sfiduciati lo aspettavamo, notiamo un’altra coppia di ragazzi come noi, italiani tra i 25-30 anni che guardano all’entrata del gate, come noi. Si avvicinano e chi chiedono: “State aspettando anche voi qualcuno?”, e ci raccontano di aver subito la stessa identica truffa qualche minuto dopo di noi. Incredibile! E la storia è sempre la stessa! Poi fa finta di essere richiamato dalla moglie, fa finta che le mani gli tremino..bisogna fermarlo! Questo si fa soldi fregando la gente da mattina a sera e spostandosi!

martina santamaria

Ciao Dario! Ma che sfiga anche tu no, non ci voglio credere! Questo continua a colpire, stiamo pensando di creare un gruppo su facebook per tutte le persone truffate da Gianfranco! In ogni caso come avrai già letto in tanti si stanno muovendo per fare qualcosa anche se sembra che delle autorità nessuno se ne occupi. Allora stiamo facendo un’altra cosa, stiamo tutti scrivendo alla trasmissione delle Iene. Se ti va potresti farlo anche tu sarebbe ottimo se riuscissimo ad uscire in tv con questa cosa 🙂 Per il resto anche se capisco che bruci parecchio, cerca di pensare che se in tanti si sono fatti truffare è perchè lui è davvero una persona credibile!

katia

mi dispiace ragazzi. io ho scritto all’ambasciata italiana a Budapest, ma senza risposta. ho scritto anche alle iene e striscia la notizia, oltre che avere avvisato in aeroporto gli stewards di ryanair.. provate anche voi.. purtroppo e’ un farabutto che non smettera’ mai fino a che non gli tirano un calcio nelle p…

martina santamaria

Katia anche io ho scritto anche alle Iene e pensavo di fare un gruppo su FB… se mi mandate l’amicizia vi aggiungo subito, vi lascio qui sotto il mio nick! https://www.facebook.com/martina.santamaria.98
Sono convinta che tutti insieme riusciremo a fare qualcosa!

Francesca

Ragazzi contattatemi a questa mail mfrancesca.liquori@libero.it proverò a fare un gruppo di indirizzi mail.vediamo di scrivere una mail cumulativa alle iene

martina santamaria

Francesca facciamo anche il gruppo su fb? Ti ho mandato un messaggio!

katia

RAGAZZI, FORSE UNA SPERANZA: leggete qui. Appena ricevuto dall’ambasciata italiana a Budapest.
Io scrivo in inglese una email agli indirizzi suggeriti… consiglio di farlo anche voi. se li bombardiamo di emails forse faranno qualcosa!!

ci dispiace molto della sua impressione sulla nostra inefficienza e mi scuso se ci e’ sfuggita la sua email, cerchiamo di rispondere sempre a tutti i connazionali.

Parlo di impressione, perché in realtá è da molto tempo che ci stiamo impegnando contro questo truffatore. Tenga presente che l’Ambasciata non ha poteri di intervento diretto, sono le autoritá di polizia e giudiziarie ungheresi che possono agire contro questo signore.

La polizia ungherese ci ha sempre detto che non poteva ricevere denunzie dall’Ambasciata, ma dovevano essere i danneggiati a farlo direttamente e i nostri connazionali hanno sempre preferito (comprensibilmente) prendere l’aereo in partenza piuttosto che perdere il volo e fermarsi a presentare la denuncia, anche perché la somma è relativamente piccola.

Per parte nostra, allora, da tanto tempo abbiamo pubblicato un apposito avviso in evidenza sulla homepage del nostro sito web:

http://www.ambbudapest.esteri.it

e sulla scheda Paese dell’Ungheria del sito Viaggiare sicuri (sezione “sicurezza”):

http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?ungheria

e piú di recente (tra l’altro, qualche giorno dopo la sua e-mail), proprio perché nonostante i nostri avvisi continuano a pervenire denunzie, anche sulla pagina “avvisi particolari” del sito Viaggiaresicuri, che è la pagina normalmente subito controllata da chi visita il sito

http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?id=322&tx_ttnews%5Btt_news%5D=15034

A seguito delle nostre plurime segnalazioni, la polizia ungherese qualche mese fa ha finalmente accettato di ricevere denunzie anche dall’Italia via posta elettronica. Ed è esattamente questa informazione che diamo sempre ai nostri connazionali che ci scrivono per lamentare la truffa. Il funzionario responsabile cui far riferimento per sporgere denuncia in inglese onde consentire l’eventuale identificazione del presunto truffatore è il Dr. Zsolnay Andor che risponde alle seguenti mail:

ugyelet@rri.police.hu

zsolnaya@rri.police.hu

katia

Ecco la copia dell’email che ho mandato alla polizia locale, se volete potete copiarla ed inviarla anche voi alle emails: zsolnaya@rri.police.hu
ugyelet@rri.police.hu
Alla ragazza che ha anche una foto, per cortesia inviala a questo signore, che potra’ fare qualcosa !!

Dear Dr. Zsolnay Andor

I have received your email address from the Italian Embassy in Budapest. In date 14th Feb. 2015 I have been approached by an Italian man, at the bus station bus 200E to go from Budapest to the airport. This man is tall and skinny, around 45 years old, shaved hair and no beard. He pretends to speak on the phone with his wife and being all worried. When I walked by, he asked me if I was Italian and told me that his wallet and documents have been stolen. That he needs euro 38.50 to reprint the flight ticket to go back to Italy, Bergamo Orio al Serio. He says to be on my same flight that leaves at 12.15pm. He assured me that if I lent him the money, his wife was going to be at the airport in Italy and she would have reimbursed me the money. Since he seems very genuine (he is a very good actor) – I trusted him and gave 40euro to him. I thought that would be really sad if an Italian came all the way form Italy to make such a scam. He told me we would have met at the check-in, and he left.

But once at the airport, I realized another couple was waiting for him. This man had played the same scam to other people. I went online, and I have read many stories, exactly the same as mine. Please you have to stop this man that takes advantage of good hearted people like me, that are still willing to help an Italian overseas. I know that there is a girl I spoke to via emails, that even has a photo of this man, who says his name is Giancarlo and his wife Laura. I even read an article of an Italian magazine online talking about his and his scam. it has been going on for more than 5 years. You have to do something. It will be easy. He awaits for Italians that take the Ryanair flight to Bergamo Orio al Serio. He is tall and that day he was wearing a light beige fabric backpack on his shoulders. No other luggage.

PLEASE STOP HIM. Budapest is such a beautiful city and people there have been so courteous and helpful to me, it’s such a pity that a horrible Italian man ruin the experience to so many good hearted tourists like myself. If we don’t all do something to stop him , eventually people will stop helping who is really in need, thinking that they are all scams. That’s not right !!

I look forward to your reply. Thank you very much in advance,

Kind regards

martina santamaria

Ciaoo Katia ma davvero questa cosa è bellissima!!! sono davvero felice che qualcosa si stia muovendo, più siamo e meglio è! Beh questa persona non può pensare di farla in barba al mondo intero per sempre. Teniamoci aggiornati su eventuali altri sviluppi, nel frattempo grazie da parte mia e di tante altre persone truffate per il tuo impegno a questa causa 😉 Un abbraccione!

Juri

Abito a Roma e di ragazzi anche molto giovani ed italianissimi che chiedono qualche spiccio per comprare un biglietto della metropolitana li trovo quasi ogni sera: ovviamente li ignoro.
Dopo ciò che si vede anche in Tv (Striscia la notizia con falsi invalidi che chiedono soldi ed aiuto colpendoti nell’animo)…mi dispiace tanto…ma da molto tempo non ho più compassione per NESSUNO.
Sicuramente il caro “Gianfranco di Budapest” non sarebbe stato da me aiutato in nessuna maniera, qualsiasi storia avesse inventato e qualsiasi scena avessi visto. Gli avrei detto di farsi mandare dei soldi tramite Wester Union dalla fantomatica moglie che lo stava aspettando a Bergamo (il trasferimento di denaro è immediato), ma da me non avrebbe avuto neanche un centesimo.
Le persone che hanno davvero problemi devono ringraziare questi XXX.

martina santamaria

Ciao Yuri!
Beh il tuo stesso pensiero lo hanno in molti, ma se ci pensi è davvero triste arrivare al punto di ignorare chiunque, magari anche le persone che hanno davvero bisogno. Purtroppo è proprio per questo motivo che tutti i “Gianfranco” andrebbero mandati in prigione, perchè si approfittano della buona fede di persone che credono si aiutare un connazionale 🙁

Juri

Ciao Martina.
Har ragione, e te lo dico col cuore. Fino a qualche anno fa davo tutto me stesso per gli altri, anche se non ricevevo nulla in cambio.
Ma purtroppo è la vita che m ha portato a questo. Ho 36 anni, lavoro come un mulo tutto il giorno per due spicci e mi posso permettere ogni tanto qualche viaggetto davvero “low cost”.
In più nella mia vita sono stato preso a calci nel di dietro da tutti: amici, datori di lavoro e dalla persona che mai credevo potesse farmi qualcosa di sbagliato.
Oltre a questo, ripeto che il fenomeno di chi chiede soldi solo impietosendoti è in aumento esponenziale.
Conosco l’Italia, l’Europa ed un po’ di mondo grazie alla mia voglia di viaggiare e so che per qualsiasi evenienza ci sono metodi alternativi oltre al chiedere soldi ai tuoi connazionali.
Scusa lo sfogo. Ho solo voluto dire come mi comporterei e come mi comporterò sempre io.
Ovviamente non pretenderò da nessuno più di un consiglio se e quando sarà in difficoltà all’estero.

martina santamaria

Yuri! Ma quello che ci dici è tristissimo 🙁
Purtroppo spesso è la vita che ci rende più duri, soprattutto con gli altri ma anche con noi stessi 🙂 Io sono un’ottimista di natura e penso che nonostante qualche calcio nel di dietro l’ho preso anche io, mi sia servito a crescere e a capire di chi potevo davvero fidarmi e di chi no. Dai, almeno abbiamo la fortuna di poter viaggiare che è una cosa bellissima!
PS: anche io mi fido poco in generale delle persone che incontro, ma questo è perchè sono una diffidente di natura, sai un po’ come i gatti che ti guardano di sbieco 😉
PPSS: speriamo di incontrarci prima o poi in qualche parte del mondo!

Francesca liquori

Ragazzi chiedete di iscrivervi al gruppo ” truffa Budapest” per vedere quanti siamo e per muoverci insieme

martina santamaria

Francesca come ti ho già scritto sulla pagina facebook, qualcosa si è mosso. Ho contattato un’associazione di italiani che vivono a Budapest e grazie a loro (e anche a Katia che attraverso altri canali è arrivata alla mia stessa persona) abbiamo finalmente una persona della polizia di Budapest che si è presaa cuore questo problema ed è disposta ad aiutarci. In fondo all’articolo trovi i riferimenti, puoi scrivergli una lettera come sta facendo ognuno di noi 🙂

Isa

Stavo accompagnano il mio ragazzo all’aeroporto, quando questo tipo ci ha fermati, e ci è successa la medesima cosa. Io per ora abito a budapest e vorrei cercare di fermare questa persona, si starà raccogliendo molti soldi..

martina santamaria

Ciao Isa! Allora prova a contattare questo comandante della polizia di Budapest:
capitano Dr. Zsolnay Andor
ugyelet@rri.police.hu
zsolnaya@rri.police.hu
Abbiamo anche creato un gruppo su facebook al quale ti consiglio di isccriverti 🙂 si chiama “Truffa Budapest”
Ciao!

Daniele

Massima stima se siete riusciti a beccarlo, ora chiedo di essere subito aggiunto alla pagina FB per potervi dare tutto l’aiuto necessario!!

Martina

Siii Daniele ce l’abbiamo fatta! Ti aspettiamo sul gruppo!

Carolina

Ciao a tutti! Anche io sono stata truffata! Esattamente il 2 aprile 2015 stavo dirigendomi all’aeroporto di Budapest per tornare a casa (Bergamo) e sono stata aggirata da quest’uomo nella vostra stessa maniera. Ho solo parole cattive per lui!

martina santamaria

Ciao Carolina,
Gianfranco è stato acciuffato. Adesso la polizia ha bisogno del nostro aiuto per incastrarlo, ti scrivo una mail privata 🙂

Elisa

Purtroppo la voce non c’era giunta. Siamo appena tornati da Budapest.. Alla stazione del centro commerciale in attesa del bus per l aeroporto, questo tizio (chiaramente italiano, sardo, valigetta da lavoro, portafoglio vuoto) che stava al telefono con una presunta moglie (paola) appariva molto sollevato dal sentire voci italiane e ci ha pregato e scongiurato di aiutarlo a fare il biglietto dell aereo (chiedeva anche a noi 38,50€) perche aveva smartito la carta aziendale. Mi ha mostrato la carta di identità che, se è sua, lo indicava come GIANFRANCO POLLONI. Appena è andato via ci siamo resi conto di essere stati 2 allocchi ma ci ha davvero fregati alla grande!

martina santamaria

Sembrava lo avessero preso, evidentemente non è così. Ti scrivo in privato!

Angelo

Non capisco dov’è il problema…….

martina santamaria

Angela nessun problema, semplicemente se chiedi in prestito soldi e poi sparisci, è FURTO… mi sembra abbastanza per una denuncia, o no?

Giovanni

È successo anche a me, domenica 21-02-2016, stessa persona, stesso metodo . Truffati euro 40

martina santamaria

Giovanni, grazie per la testimonianza, ti contatto in privato 🙂

sabino

Ragazzi, scopro con dolore che sono in molti truffati da questo pezzo di m…a
E’ successo a me e a mia moglie questa mattina alle 10:30 proprio davanti alla scalinata che ti porta davanti all’autobus 200e.
Il metodo è lo stesso fa finta di parlare con la moglie e sottovoce chiede se siamo italiani e diretti a Bergamo, io gli rispondo di no, ma guardandolo quasi in lacrime gli chiedo se tutto va bene.
Fa per chiudere la chiamata e dice alla presunta moglie che ha trovato due ragazzi di Bari, inizia a parlare dicendoci che ha un grosso problema, io preso un po dalla preoccupazione dico qual è il problema, se posso ti aiutiamo noi, e ci racconta la storia della carta di credito aziendale ecc ecc
Poi aggiunge mia moglie è di monopoli un paesino vicino Bari e io gli dico ah ok!! e mi faccio infinocchiare…
Poi chiede i 38, 50 per il ritorno del biglietto di ryanair.
Il resto lo sapete…dopo che gli do i soldi in maniera ironica mi dice ci vediamo in aereoporto e se ne va.
Mentre mi parlava gli volevo chiedere ma hai l’accento sardo di dove sei della sardegna…forse ho sbagliato o forse no cmq sono incazzato.
La cosa che mi fa più rabbia che quei soldi gli avevo appena ricambiati ad un money exchange del centro dove ovviamente ci avevamo perso nel cambio dai fiorini in euro!!!
Bastardo che tu possa crepare, tanto so benissimo che starai leggendo questo forum, giuro che se dovessi ritornare a budapest ti verrò a cercare lo giuro!!!!
Stai attento!!!

sabino

perché nn pubblicate la mia testimonianza?

martina santamaria

Ciao Sabino sono fuori Italia e ho pochissima connessione internet. Rientro stasera, ti scrivo nei prossimi giorni in via privata per darti alcune informazioni e dirti come ci stiamo muovendo
Ciao!

Max

Ciao Ragazzi, il nostro amico Gianfranco che ora è Roberto si è trasferito all’aeroporto di Praga, dove sono stato vittima anch’io il giorno 9 marzo 2017 ore 10 circa. In 30 anni e sempre in giro non sono mai stato fregato da nessuno ma ora è toccato anche a me. E la cosa che più mi irrita è che i tipi come lui fanno perdere la fiducia e la voglia di aiutare le persone. A saluto a tutti.

Emarti

Grazie Max, cerco di sentire subito la polizia 🙂 Grazie mille per la segnalazione (PS: fai denuncia perché la polizia italiana è già sulle sue tracce!)

Leave a Comment